E’ NATO IL SITO DI RINASCITA CALENA

Lo avevano annunciato subito dopo il lusinghiero risultato elettorale che aveva portato i responsabili all’idea di rilanciare quel movimento.

Risultato lusinghiero, dicevamo, ma non certo sufficiente a porre le basi, da solo, ad un lavoro di costruzione di un nuovo e più folto gruppo di gente disposta a cambiare volto alla politica calena.

“E’ prima di tutto un’esperienza politica, nata in un contesto preciso, le scorse elezioni amministrative, e formatasi attorno a delle persone di buona volontà, a delle idee forti, a dei valori comuni e ad un programma concreto, posto al vaglio degli elettori Dal successo di questa esperienza è nata l’esigenza, da parte di chi si è impegnato in prima persona, ma anche da parte di chi ha simpatizzato per questa proposta politica, di cercare di riorganizzare le forze espresse in quei tre mesi di campagna elettorale, di cercare un punto in comune con le tante esperienze politiche della nostra terra, per proporre per Calvi Risorta un nuovo modo di vivere e far vivere la politica.” recita l’editoriale del sito.

E continua:“Non si tratta del “nuovismo” a tutti i costi, anche se c’è assoluto bisogno di udire tre parole nuove, di vedere persone nuove che portano avanti idee nuove. Se non piace la parola “nuovo” (e non piace soprattutto a chi nuovo non è) Rinascita Calena si pone certamente nella categoria dell’”altruità”. E’ infatti “altro” dalle aggregazioni partitiche, è “altro” dai circoli, è “altro” dalle occasionali aggregazioni nate per puro scopo elettorale. La sua “altruità” sta proprio in questo: nella volontà di creare un percorso e un progetto politico a medio e lungo termine per dare un alternativa di governo credibile al nostro comune e insieme nella volontà di formare una nuova generazione (non solo in senso anagrafico) di politici, di persone appassionate di politica, politica intesa come servizio per la collettività.

Per chi fosse interessato può andare a leggersi l’intero editoriale sul sito che il nostro blog, con l’onore e il piacere di essere il primo, ha già inserito in un link di riferimento.

E’ un nuovo approccio alla politica e come tale, come rivelano alcuni interventi di lettori che invitano esplicitamente alla rissa e alla bagarre politica, è difficile da essere prima apprezzato e poi capito.

La strada è lunga, ma i giovani sono intenzionati ad andare avanti con determinazione e coerenza nel proprio credo.

A noi non rimane che augurare ad Antonello, Giuseppe, Antonio, Cassio, Giovanni, Dino, Eleonora, Erminio, Pasquale, Antonio, Enzo, Gaetano, Tonino, Erminio e i tanti giovani che si radunano periodicamente insieme a loro, di riuscire a cambiare questo stato cose.

Per il bene soprattutto dei caleni.

In bocca al lupo!

Commenti

  1. La vera "rinascita calena" è già in atto con i fatti concreti e con il lavoro umile e quotidiano degli attuali amministratori locali se ancora non ve ne siete resi conto del tutto, caro Massimo Zona e caro Antonello Bonacci!
    Mi sa tanto che, di questo passo, nel 2014 dovrete necessariamente cambiare nome, altrimenti sarete già obsoleti prima ancora di essere effettivamente operativi e propositivi!
    Il risultato lusinghiero di cui parli, caro il mio Massimo, lo avete visto soltanto tu, Antonello e le rose (parafrasando la grandissima Orietta Berti); vorrei infatti ricordare a te, ad Antonello e a tutti gli amici in ascolto che il movimento della "Rinascita Calena" è giunto alla bellezza di circa 500 voti dalla lista capeggiata da un rinviato a giudizio per abuso d'ufficio nonchè pluriindagato per altre scottanti questioni e la cui amministrazione era stata sottoposta al vaglio di una Commissione d'accesso prefettizia per presunte infiltrazioni camorristiche che ancora deve esprimersi in merito!
    Se questo può essere definito un risultato lusinghiero allora vuol dire che nel vostro movimento siete abituati a ragionare al contrario, non c'è un'altra spiegazione plausibile al riguardo!
    Anche la solita e ripetitiva storiella dei giovani caleni tutti schierati dalla parte di Antonello è ormai troppo abusata dalle vostre parti, laddove gli ultimi risultati elettorali hanno dimostrato fin troppo chiaramente ed inequivocabilmente che la maggior parte dei giovani caleni è, in realtà, proprio con Zacchia e, soprattutto, con il buon Caparco, a meno che non vogliate contraddire anche i numeri e la matematica, oltrechè la vostra presunta onestà intellettuale e il vostro presunto buon senso!
    In bocca al lupo anche da parte mia!

    Anonimo Veneziano

    RispondiElimina
  2. Per L'ANOINIMO VENEZIANO
    I tuoi amministratori per ora hanno fatto solo BLA BLA ed hanno alzato una rete metallica se questo vuol dire amministrare in bocca al lupo pure per te
    PS Rinunciate all'indennità visto che le casse sono vuote

    RispondiElimina
  3. x l'anonimo delle 15.18 visto che nn sai nulla quei soldi anche se li rinunciano dopo li devono avere sempre. ma nn sai proprio niente. come dal tronte il tuo amico.l'amministrazione caparco fa i fatti nn parole.ps prima di parlare informati.

    RispondiElimina
  4. Il gioiello di calvi risorta. Perchi non l'avesse capito la piscina comunale.
    ma gli attuali amministratori mi devono dire perchè sulla piscina sono istallati una quarantina di pannelli solari mai entati in funzione???? (anche perchè chi li ha istallati non ha pensato a metterci il liqudo per farli funzionare). come mai lo scambiatore di calore è già arruggnito e veccho?? ( questo vuol dire che ci vuole più metano per mantenere costante la temperatura. come mai le mattonelle all'interno della piscina cadono in continuazione perchè non messe bene???? le ho viste con i miei occhi.
    come mai il dosatore automatico per il cloro non ha mai funzionato e i tecnici devono metterlo a mano??? un bel problema..
    questo sarebbe sarebbe il fiore d'occhiello di Calvi. ma fatei il piacere.. io non sono schierato politicamente badate bene ma quando sono stati fatti questi lavori c'era Caparco al comune.. AVETE CAPITO??
    cAPARCO HA FATTO IL SINDACO PER 10 ANNI e adesso per altri 5 e non ho mai visto questa rinascita.
    Perchè il palazzetto dello sport è stato fatto in quel luogo??? Dove c'è voluto un muro di sostegno per mantenere il terreno (circa 15 metri di dislivello CAPITO). Come mai il comune manca di un piano regolatore da più da 15 anni??
    CAPITO. Un piano regolatore necessario e fondamentale per uno sviluppo adeguato del territorio.
    E no secondo voi queste sono sciocchezze perche poi i veri problemi solo il campatto di calcetto o il carnevale caleno???
    Ma fatemi il piacere
    e non rspondetemi dicendo sciocchezze perchè perchè l'ignoranza c'era una volta ma non adesso.
    Scusatemi tanto vorrei sapere un'ultima cosa solo per informazione: ma dov'è il depuratore a calvi? chi società lo gestisce?? da quanto tempo è in funzione?
    Un caleno attento e attivo

    RispondiElimina
  5. Un in bocca al lupo a tutti i partecipanti al movimento "Rinascita Calena", con l'augurio di poter crescere in consapevolezza politica ben oltre le misere opportunità di formazione che Calvi ha offerto loro fino ad oggi.

    La speranza è che possano loro stessi creare momenti di confronto, di crescita culturale e know-how politico per tutti i giovani che vorranno avvicinarsi alla politica del fare silenzioso, in contrapposizione a quella, da troppo tempo in voga, dello sbraitare inconcludente.

    RispondiElimina
  6. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  7. Per l'anonimom delle 20.18
    Ti chiedo scusa perche io non lo sapevo che l'indennità i tuoi amministratori la devono prendere per forza POVERINI altrimenti sono sicuro che rinuncierebbero immediatamente perce loro fanno i fatti come dicevi tu . ED INFATTI
    A Calvi si dice CHIAGN E FOTTN
    SCET a STU SUONN

    RispondiElimina
  8. DISINFORMAZIONE


    Mi vado sempre più rendendo conto della cortina fumogena messa in atto dagli accoliti caparchiani appena qualcuno si azzarda a commentare qualche altra realtà politica che non sia quella dell’attuale sindaco e dei propri sostenitori.
    A qualunque accenno di azione da parte dell’opposizione, qualunque essa sia, partono immediatamente i proclami dei fedelissimi a tutti i costi, volti a denigrare gli avversari, a sminuirne i contenuti, a cercare di mettere in ridicolo qualunque affermazione, sia pure essa legata alla realtà.
    Questo stato di cose si chiama, a mio modo di vedere, DISINFORMAZIONE, tipica più dei regimi totalitari che delle democrazie più avanzate.
    Nel nostro caso, anche su questo blog c’è chi segue con la massima attenzione ogni intervento per intervenire a depistare, a sminuire, a ridicolizzare chiunque non sia con l’attuale amministrazione e di contro parte lo strombazzamento di chissà quali meriti e chissà quali risultati conseguiti.
    Questo atteggiamento di per sé inficia anche quello che di buono pure è stato fatto in questi mesi dagli esponenti della maggioranza.
    Perciò, cari amici denigratori per partito preso, la vostra politica è ormai talmente sfacciata da essere riconosciuta anche dai più ingenui e sprovveduti frequentatori del blog.
    Ciò detto, mi piacerebbe pure confrontarmi con voi sulle facezie che andate diffondendo, sempre con l’aria di dire chissà quali verità.
    Il lavoro “umile e quotidiano”, come è stato scritto, degli attuali amministratori mal si adatta negli aggettivi alle epurazioni recenti perpetuate ai danni di giovani caleni ai quali con enorme soddisfazione si è recato danno e senza nemmeno la soddisfazione di un rimpiazzo locale.
    Questa non è giustizia o legalità: è idiozia politica.
    Se poi qualcuno azzarda a ricordare che molti danni caleni risalgono al periodo in cui lo stesso primo cittadino ha governato per ben dodici anni (12 anni!), apriti cielo, è uno che non capisce niente, che è in malafede, che non è in grado di giudicare la grandezza eccelsa della stirpe Caparco.
    Non so quanti giovani seguano Antonello, né quelli che si sono schierati per Caparco o Zacchia.
    Tutti, indistintamente tutti, hanno diritto al massimo rispetto per le loro idee e la loro dignità.
    Cosa che voi non fate, cari amici ipocriti e permalosi, voi che arrivate a dire che se quel giovane voleva conservare il posto di lavoro in piscina poteva anche non candidarsi.
    Questa purtroppo è la Calvi di oggi, in cui la maggioranza dei cittadini arriva a giustificare queste abiezioni morali e incivili indicandole come giuste, in cui si invita al servilismo più squallido nel consigliare un comportamento volto alla ricerca di benefici personali a scapito della propria libertà di espressione e della propria dignità di uomo.
    Se debbo essere sincero il risultato di Antonello alla luce di questa miseria corrente mi sembra ancora più eclatante ed incredibile: ho scoperto che più di settecento caleni hanno scelto, liberamente, questo si, di abbracciare un sogno, il sogno di un cambiamento, il sogno di un risveglio di coscienze.
    Continua…

    RispondiElimina
  9. Ma il fatto più incredibile di tutti è che mentre Antonello, proprio lui, il bambino viziato, quello che non lavora (informatevi, non è così), quello che dovrebbe, secondo voi, aspettare ancora venti anni per riproporsi, ha detto a chiare lettere che ha investito il suo impegno nel creare e sostenere un movimento che aiuti la gente a crescere e a capire meglio il senso della politica, togliendo di mezzo ogni pregiudiziale sul proprio nome a leader dello stesso, gli altri invece continuano ad accusarlo di protagonismo, di leggerezza, di voglia di primeggiare.

    Date un’occhiata sul sito.
    Forse anche di qui si potrebbe aprire una nuova prospettiva per la nostra cittadina.
    Vi riporto un passo dell’editoriale:
    “Se non piace la parola “nuovo” (e non piace soprattutto a chi nuovo non è) Rinascita Calena si pone certamente nella categoria dell’”altruità”. E’ infatti “altro” dalle aggregazioni partitiche, è “altro” dai circoli, è “altro” dalle occasionali aggregazioni nate per puro scopo elettorale.
    La sua “altruità” sta proprio in questo: nella volontà di creare un percorso e un progetto politico a medio e lungo termine per dare un alternativa di governo credibile al nostro comune e insieme nella volontà di formare una nuova generazione (non solo in senso anagrafico) di politici, di persone appassionate di politica, politica intesa come servizio per la collettività.
    Rinascita Calena ha l’ambizione di voler formare nel tempo una classe di governo locale, e nel quotidiano vuole portare al centro del dibattito locale non i personalismi, i familismi cui siamo abituati da sempre, ma i problemi veri della gente e offrire soluzioni condivise, concrete e utili alla collettività, e non al clan dominante di turno.”
    Sapete dirmi perché tutto questo non piace e viene osteggiato in maniera così lampante?
    Possiamo trovare insieme una risposta, se vorrete, però, uscire dalla trincea dell’anonimato dalla quale colpite con abilità da cecchino.
    Perché, a ben vedere, Rinascita Calena è aperta anche alle vostre idee, è un luogo dove discutere e non dove accettare le decisioni altrui, perché non è mai invano il capire e il ragionare per il meglio di Calvi Risorta.
    Ed è anche per questo motivo che ho deciso di aderirvi, ora più che mai.
    Ci vediamo il venerdì sera, alle nove, a Petrulo.
    Francesco Z.

    www.rinascitacalena.it

    RispondiElimina
  10. tra un pò ci ritroveremo di nuovo pieni di immondizia.. Ve lo assicuro.. E cosa si fa..NULLA NULLA E POI NULLA. SI CONTINUA A DECIDERE DI NON DECIDERE. QUESTA E' LA VOSTRA POLITICA E LA POLITICA CAMPANA...FATE PROPIO PENA NON SIETE BUONI A FARE NULLA. SAPETE SOLTANTO PARLARE..VERGOGNATEVI
    un caleno atento e attivo.
    aspetto ancora una risposta del poster precedente..

    RispondiElimina
  11. Tra l'altro mi spiace dirlo ma Movimento di Rinascita Calena diffonde messaggi tramite un certo "lavoratore caleno" su facebook. Non c'è nulla di male nel firmarsi. E' una iniziativa lodevole. Io appoggio queste iniziative, ma sono per la trasparenza e la serietà. Se il portavoce di Antonello è un certo "lavoratore caleno" senza nome nè cognome, allora siamo partiti col piede sbagliato. Antonello sappia che questa mia affermazione l'ho riportata all'interno del movimento su facebook e mi è stata censurata.

    Claudio De Lucia
    www.calvirisorta.com

    RispondiElimina
  12. Ciao Claudo, scusami ma l'iniziativa di "lavoratore caleno" è del tutto autonoma e spontanea, insomma una sua libera scelta.
    Non è assolutamente il portavoce e come tu sai le riunioni non le pubblicizziamo, al massimo scriviamo io, Francesco, Dino o atri sulle community.
    Tra poco le "ufficializzeremo" sul sito. Poi se a qualcuno anche sconosciuto fa piacere scrivere che c'è una riunione, beh lo faccia pure, non c'è nulla di male.
    Per il gruppo fb credo sia in manutenzione, ora il rifermento è il sito rinascitcalena.it.
    In ogni caso, grazie della segnalazione, ciao
    Antonello

    RispondiElimina
  13. Caro Antonello,
    ho letto il tuo editoriale sul prossimo consiglio coimunale.
    Ti lamenti del fatto che sia appena il terzo in 4 mesi e mezzo di amministrazione. Mi chiedo allora: se ci tieni così tanto ad andare in consiglio, perchè non ne fai tu stesso richiesta di convocazione predisponendo magari anche qualche illuminata proposta? In fondo bastano tre consiglieri per chiedere un consiglio. Quando poi vogliono renderti parte attiva del processo amministrativo con l'istituzione delle commissioni lasci intendere che le stesse vanno soppresse. Non sei parte attiva e quando ti danno la possibilità di esserlo la rifiuti! Bisogna forse leggerti nel pensiero e sapere quale grandiosa modifica vorresti apportare ai regolamenti? Presente le tue proposte, come facevano Marrocco e Caparco, invece di perdere tempo con i tuoi editoriali.
    Ti lamenti che non sia stato rispettato il termine per l'approvazione del rendiconto che, come da te affermato, dovrebbe essere il 30 aprile. Ma dimmi, la giunta non si è forse insediata solo il 10 giugno? Dici che solo dopo la diffida del Prefetto del 20 di ottobre (lo ha fatto per circa 50 comuni su 104, compreso Caserta), hanno adottato i provvedimenti. Ma dimmi: il consiglio non è stato convocato prima del 20 ottobre?
    Se con l'assessore De Biasio hai qualche problema, puoi sempre capirci qualcosa ascoltando l'intervento dell'ex assessore Ermanno, un altro campione che volevi imbarcare: lui sì che ha un eloquio forbito. Quasi come il tuo. Sulla bonifica dell'area container scendi infine al livello di Damiano quando affermi che le iniziative sono partite grazie ad una tua interrogazione di luglio. Sveglia! Era uno dei punti del programma dei 100 giorni stilato a maggio dai Democratici Caleni. Non c'è che dire: l'opposizione naviga effettivamente a vista nel tormentato mare caleno.

    RispondiElimina
  14. Antonello, tu che in un manifesto del dicembre 2007 affermavi di aver fondato il circolo del Partito Democratico quale speranza di rinnovamento contro l'amministrazione Zacchia; tu che sei stato candidato per la nomina a delegato regionale contro la Perrotta; tu che hai tentato accordi con Zacchia per la nomina del segretario di circolo, e questi ti ha sostanzialmente estromesso dal circolo cittadino. Cosa farai domani? Ti recherai al circolo del presidente dottore Migliozzi e voterai la mozione Zacchia/Cappello? Sosterrai a marzo il candidato del PD nel nostro collegio, cioè Giacomo Zacchia? Auguri a te e al Partito Defunto.

    RispondiElimina
  15. Provo a rispondere anche se le domande hanno già risposta da sè. Per la convocazione del Consiglio ci vogliono come giustamente dici 3consiglieri, rinascita ne ha 2, quindi cosa mi chiedi? Sai già la risposta, no? Avremmo bisogno di un altro consigliere.
    Le commissioni vanno bene, chi dice il contrario? Il problema è il quante e il come. 3 commisioni, di cui una tecnica e una fianziaria assolutamente superflue e ben 6, leggi 6, consiglieri per commissione. Dimensioni da grandi città, ci sarà differenza o no? Sarà che il motivo è un altro? Lo sai che per ogni seduta c'è il gettone di presenza? Allora, vediamo chi ne farà parte e poi ne parliamo. Personalmente, come minoranza (2 obbligatori), io aderirò solo se si specifica la finalità (tipo riforma dei regolamenti), altrimenti rinuncerò ad oni inutile eventuale emolumento. Sul rendiconto, hai già risposto, non capisco cosa mi chiedi. Appunto, entro il 30 aprile. La giunta si è insediata a giugno, oggi siamo quasi a novembre. Saranno trascorsi 5 mesi, o no? Ti sembra normale? A me no! Il termine per la verifica degli equilibri era il 30 settembre, perciò il pefetto richiama, non così per perder tempo. Anche questo ti fa piacere? bene, continuiamo così!
    L'area containers era nel nostro programma e credo anche in quello di Caparco di 5 e 10 anni fa. Il problema è che il sindaco Caparco in tutti questi anni, da sindaco, aveva e ha lasciato tutto lì. Mi pare visibile, no? Poi se tutto questo ti fa piacere, se vuoi che in consiglio non siano forniti chiarimenti dagli assessori se vuoi arretrare, mafai pure. Continuiamo pure a farci del male! Giustifichiamo l'inefficienza, tanto chi se ne frega?!?
    Sempre con piacere di rispondere a chi, come te, pur non condiviso dallo scrivente, parla educatamete, grazie.
    Antnello

    RispondiElimina
  16. Caro Antonello,
    è pur vero che siete in due nel vostro gruppo (era normale, con la squadra che avevi messo in piedi, che non avresti mai battuto Zacchia per prendere il terzo seggio), ma tu che sei il fautore del dialogo e della distensione puoi benissimo coinvolgere nella tua attività almeno Ermanno, che mi risulta faccia gruppo a sè, ed arrivare così ad un numero sufficiente di consiglieri per presentare le tue proposte e chiedere la convocazione del consiglio.
    Per quanto riguarda i gettoni, questi non spettano al sindaco, ai sei assesori e al presidente del consiglio. Non credo che la maggioranza voglia perciò eleggere, in tutte le altre comissioni, sempre e soltanto i 4 consiglieri restanti per garantire loro i miseri 10 euro del gettone di presenza. Comunque, domani in consiglio, lancia pure questa proposta; credo troverari sicuramente una facile sponda. Sui tempi di approvazione degli atti contabili mi sembra più che palusibile il ritardo accumulato, sia perchè il commissario non ha fatto "una mazza", sia perchè il comune è ancora senza il funzionario (guarda il comune di Caserta, che non ha ancora approvato in giunta il rendiconto e che il consiglio lo farà a fine novembre). Per il resto mi risulta che, per la rimozione dei container, occorreva procedere prima con l'edificazione degli alloggi popolari, e proprio Caparco è stato quello che ha ottenuto i finanziamenti necesari per realizzarli ed ha espletato la gara. Poi è arrivato Zacchia e si è arenato tutto dal 2004 al 2009. L'eliminazione dei container è stato perciò messo (per la prima volta) nel programma di Caparco a maggio, ed ora si stanno ottenendo i risultati promessi.

    RispondiElimina
  17. Sulle commissioni mi dai notizie confortanti, mi trovi d'accordo.
    Per i containers, al contrario non esiste affatto quel che indichi come una sorta di pregiudiziale di alloggio. Ti garantisco che ogni intervento si sarebbe potuto fare anche nelle passate amministrazioni Caparco, il che conferma l'importanza determinante della nostra spinta. E' questa l'opposizione costruttiva, appunto.
    Sul bilancio ribadisco la conclamata inefficienza. I documenti di bilancio sono anche di programazione, i ritardi fanno male, e molto. Recuperare è difficile, molto. Comunque, spingermo per un miglioramento.

    RispondiElimina
  18. Se non ci fosse stato una pregiudiziale di alloggio non ci sarebbero proprio stati i container in questi anni. O forse li avresti ospitati a casa tua, vista l'assenza di alloggi popolari? Quelli esistenti sono stati occupati abusivamente sin dai primi anni 80 e se si decidesse ora per lo sfratto scommetto saresti il primo, insieme al paladino Ermanno, a scendere in campo per protestare.
    Perchè non hai dato magari qualche idea brillante anche a Berlusconi sul terremoto dell'Aquila. Anzichè mettere gli sfollati in tenda prima del completamento degli alloggi potevi suggerire tu qualcosa di diverso al governo.
    Ma fammi il piacere: dillo anzi ai dirigenti della Regione ai quali l'amministrazione ha sottoposto ripetutamente la questione in questi mesi, e vedi se non c'è una pregiudiziale di alloggio.
    Il rendiconto mi risulta essere solo il resoconto di ciò che è già stato (2008) e non vi è dunque alcuna programmazione. Mentre 26 giorni di ritardo sull'altro documento non mi risulta abbiano determinato alcun danno.

    RispondiElimina
  19. andate a raccogliere i funghi, sarebbe l'unica cosa che potreste fare. TUTTI

    RispondiElimina
  20. Se prometti di assaggiarli prima ...

    RispondiElimina
  21. Caro Aristarco Scannabue,
    ho letto il tuo ultimo editoriale intitolato "la linea gotica di Caparco maschera la paura del nuovo che rappresentiamo".
    Non ho potuto non notare che, nel momento in cui si replica, anche su questo blog, ad alcune vostre affermazioni mistificatrici della realtà, dove vengono presentate verità tutte vostre, vi rifugiate immediatamente nella vostra comunità virtuale alla ricerca di un consenso, quanto meno tra gli adepti, sulle parole da voi pronunciate. Prendiamo, ad esempio, questo passaggio del vostro editoriale:
    <<“Se con l'assessore De Biasio hai qualche problema, puoi sempre capirci qualcosa ascoltando l'intervento dell'ex assessore Ermanno, un altro campione che volevi imbarcare: lui sì che ha un eloquio forbito. Quasi come il tuo”. Ma Ermanno sta all’opposizione e poi tocca alla maggioranza di cercare di farsi capire. Scegliete voi il vostro rappresentante, magari spiegandogli prima sia il problema che la soluzione adottata. Sempre che l’abbiate capito>>.
    De Biasio fornirà sicuramente la sua versione, ma l'argomento all'ordine del giorno è il rendiconto 2008, vale a dire ciò che è stato fatto durante la gestione Zacchia, nella quale Ermanno era l'assessore alle finanze e De Biasio era all'opposizione. Per cui il senso era che Ermanno cercherà di difendere il suo operato durante la gestione 2008, sulla quale nulla c'entra l'attuale maggioranza, e dalle sue parole forbite potresti cercare di capirci qualcosa, specie se dici di avere problemi con l'eloquio di De Biasio.
    La verità è che voi autoproclamati esponenti del nuovo (l'ex assesore zacchiano Bonacci, Pitocchi, Scarano ed altri 4 comunisti!) siete in grossa difficoltà quando vi spiattellano in faccia la verità, ed allora parte la supponenza tipica di chi pensa di essere moralmente ed intellettualmente superiore. Sono 4 mesi che non avete presentato una, dico una, proposta di delibera in consiglio comunale; non avete mai presentato una, dico una mozione o un emendamento ai regolamenti che tanto disprezzate: ma dov'è tutta questa innovazione? Chiedete a Caparco e Marrocco quante iniziative hanno invece preso anche dai banchi dell'opposizione, ed imparate qualcosa prima di parlare.

    Uno dei 2.168 soldati della linea gotica di Caparco che smaschera vecchi politicanti anagraficamente giovani.

    RispondiElimina
  22. Caro soldato se il nuovo sono Caparco Marrocco De biasio, oppure quelli che sono dietro Capezzuto Ventriglia allora sei veramente allineato da buon soldato
    L'unico vecchio politicante e Caparco infatti oggi usa gli stessi medoti di 10 anni Vendette e cattiverie gratuite sono solo cambiate le persone
    Chiedere a Capezzuto a Ventriglia a Parisi a D'onofrio e mi fermo qui

    RispondiElimina
  23. Stanno quasi per battere il record del consiglio comunale più lungo della storia calena. Devono resistere appena altre 4 ore!

    RispondiElimina
  24. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  25. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  26. Non tutta, per fortuna. Leggiti il sito di Rinascita Calena

    RispondiElimina
  27. Non ne parliamo proprio del sito di Rinascita Calena. Sembra quasi che i containers stiano per essere rimossi dall'amministrazione Bonacci e non dall'amministrazione Caparco. Riguardo le incredibili affermazioni riguardanti i regolamenti comunali è meglio proprio soprassedere. Ma in fondo fanno politica, così come la fanno Caparco e Zacchia. Per il resto ho letto anch'io i vari articoli sul sito del Taffuri e su Casertace, e nessuno può negare che Zacchia ed Ermanno abbiano con il loro voto contrario sul rendiconto 2008, cioè su un atto che non fa altro che fotografare la loro gestione, bocciato sostanzialmente l'operato dell'amministrazione di cui facevano parte, quantomeno per il 2008. L'articolo di Minieri mi sembra invece un pò forzato, ma è stato sicuramente ben piazzata la stoccata del grande Silver Mele, che chiedeva un'autosospensione da parte di Zacchia per consentirgli di difendersi al meglio nei vari procedimenti penali che lo vedono coinvolto. Così come è innegabile che Ermanno abbia palesato dei dubbi sull'adesione alla Stazione Appaltante, pur votando poi a favore della stessa. Davvero ridicola era invece l'interrogazione letta da Zacchia, alla quale bene ha fatto Caparco a replicare in quel modo. Io non ci avrei sprecato nemmeno mezza riga di risposta; lui è stato invece molto più clemente. Per il resto tutta una barzelletta fino a quando Silver non ha preso in mano le redini della discussione, dirigendo i lavori in modo impeccabile, evitando che la minoranza la mettesse in caciara come stava prima facendo con De Biasio. Zacchia era presente in aula con tutta la sua corte al completo, pronto a fare uno show che stava preparando da settimane, anche nel tentativo di far invalidare la seduta. Ma gli è andata male su tutti i fronti perchè il Silver Mele Show lo ha sicuramente surclassato negli ascolti: non ha fatto invalidare il consiglio; non è assolutamente riuscito a sovvertire la realtà parlando di immaginari tesoretti lasciati in dote a Caparco. Infine credo che un consiglio di 9 ore sia solo una grossa perdita di tempo. I lavori preparatori andrebbero fatti prima in commissione ed i tempi degli interventi andrebbero enormemente ridotti. La gente si stanca dopo un paio d'ore, ancor di più dopo una giornata di lavoro se si volessero fare le sedute di pomeriggio.

    RispondiElimina
  28. IL GRANDE SILVER MELE?
    se sei onesto dimmi politicamente cosa vedi di grande in Silver Mele
    da quando e entrato in politica
    Io mi ricordo solo offese dai balconi sia a zacchia che a caparco
    e questo la dice lunga sul suo credo politico non credi?

    RispondiElimina
  29. Il report del consiglio su rinascitacalena.it è una fedele fotografia dell'accaduto,in verità a tratti poco piaevole, per altri versi in parte produttivo. Per la querelle sui regolamenti, la maggioranza è incorsa in un grosso scivolone! Aveva previsto soglie per l'acquisizione in economia davvero "fuori mercato" e ora sarà costretta a rivederle per forza grazie alla convenzione della stazione unica appaltante. A risentirci, Antonello

    RispondiElimina
  30. Abbiate pazienza, ma Silver Mele è davvero un grande. Ieri ha detto e ha fatto ciò che almeno 2500 persone si attendevano da lui. Ero presente in aula e posso dirvi che ha letteralmente distrutto Zacchia ma con una classe ed una pulizia che nessun altro a Calvi potrebbe avere. Così come i suoi interventi nelle campagne elettorali precedenti non sono mai stati offensivi ma di pungente satira. Chi ha un poco di coerenza dovrebbe ammetterlo. La vita, il lavoro, le gioie d'altronde lo dimostrano con i risultati...e nel caso della politica, con i voti. Non essendo un politicante (per intenderci uno che fa il porta a porta come Ermanno, Antonello ed altri) i suoi consensi sono cresciuti. Bravo, gli esprimo la stima e l'ammirazione di una 42enne calena che vorrebbe che suo figlio diventasse così tra qualche anno...

    RispondiElimina
  31. Abbiate pazienza, ma Silver Mele è davvero un grande. Ieri ha detto e ha fatto ciò che almeno 2500 persone si attendevano da lui. Ero presente in aula e posso dirvi che ha letteralmente distrutto Zacchia ma con una classe ed una pulizia che nessun altro a Calvi potrebbe avere. Così come i suoi interventi nelle campagne elettorali precedenti non sono mai stati offensivi ma di pungente satira. Chi ha un poco di coerenza dovrebbe ammetterlo. La vita, il lavoro, le gioie d'altronde lo dimostrano con i risultati...e nel caso della politica, con i voti. Non essendo un politicante (per intenderci uno che fa il porta a porta come Ermanno, Antonello ed altri) i suoi consensi sono cresciuti. Bravo, gli esprimo la stima e l'ammirazione di una 42enne calena che vorrebbe che suo figlio diventasse così tra qualche anno...

    RispondiElimina
  32. Abbiate pazienza, ma Silver Mele è davvero un grande. Ieri ha detto e ha fatto ciò che almeno 2500 persone si attendevano da lui. Ero presente in aula e posso dirvi che ha letteralmente distrutto Zacchia ma con una classe ed una pulizia che nessun altro a Calvi potrebbe avere. Così come i suoi interventi nelle campagne elettorali precedenti non sono mai stati offensivi ma di pungente satira. Chi ha un poco di coerenza dovrebbe ammetterlo. La vita, il lavoro, le gioie d'altronde lo dimostrano con i risultati...e nel caso della politica, con i voti. Non essendo un politicante (per intenderci uno che fa il porta a porta come Ermanno, Antonello ed altri) i suoi consensi sono cresciuti. Bravo, gli esprimo la stima e l'ammirazione di una 42enne calena che vorrebbe che suo figlio diventasse così tra qualche anno...

    RispondiElimina
  33. L'abbiamo capito che ti piace... ma ripeterlo tre volte è un po' eccessivo. Non pare anche a te?

    RispondiElimina
  34. Ma uno che chiamava e chiama tuttora nella chat del suo sito Giacomo Zacchia con il nomignolo di "merdia", dove ce l'ha la classe? Dove dimostra stoffa?

    Silver è un bravo giovane, irruente ed impulsivo, ma professionale quando vuole.
    Mi sembra strano si sia asservito al clan caparco con questa facilità.
    Sicuramente avrà il suo interesse ad aver fatto tale scelta.
    Che io, suo elettore prima e non oggi, non ho tutt'ora francamente capito.

    Un saluto.

    RispondiElimina
  35. caro responsabile del blog come al solito elimini gli interventio che non ti piacciono viva la liberta' di stampa siete ridicoli come la nostra amministrazione........

    RispondiElimina
  36. Caro coraggiosissimo anonimo, assumiti le tue responsabilità sottoscrivendo le cretinate che scrivi e te le lascio tutte.
    A ben guardare qui di ridicolo ...

    RispondiElimina
  37. Per Antonello:
    mi sono voluto informare alla fonte su queste soglie "fuori mercato" di cui parli, ed ho scoperto che sono le stesse previste dal Codice dei Contratti. E sulla incompatibilità tra queste soglie e quelle della Stazione Unica Appaltante ti sbagli per due motivi.
    Il primo è che il regolamento stesso prevedeva, già prima della sottoscrizione della Convenzione per la Stazione Unica, l'applicazione del Protocollo di Legalità (le cui soglie sono le stesse della Stazione Unica).
    In secondo luogo la sottoscrizione della Convenzione prevede l'espressa rinuncia al ricorso alle procedure negoziate per lavori di importo superiore a 250.000 euro e per acquisizione di beni e servizi superiori a 50.000 euro.
    Perciò tutta questa polemica su "soglie abnormi", necessità di attivare Commissioni ad hoc, editoriali vari ed altro ancora, così come sollevata dal tuo gruppo, proprio non la vedo.
    Alla fine dei conti basta solo modificare l'articolo 10, comma 4, del regolamento sostituendo la parola "Protocollo di Legalita" con "Stazione Unica Appaltante". Ci vogliono due secondi netti. Se poi volete ricamarci sopra siete liberi di farlo.

    RispondiElimina
  38. caro massimo con l'eta' stai diventando un po' fazioso... contro alcune persone ne sono state scritte tante e non hai oscurato il post... ecco questo e' quello che intendo quando parlo di liberta' di parola... vedi gli altri argomenti che hai inserito nei vari mesi e cancella tutti gli interventi nei quali si parla male di di schieramenti politici che a te evidentemente non piacciono...... mi dispiace per te ma ti stai facendo prendere un po la mano... buona giornata.. w la democrazia.. sempre!
    PS credo che nei miei interventi non ho mai offeso nessuno sul piano personale, se cio' e' accaduto chiedo scusa.

    RispondiElimina
  39. mi spiegate cosa c'e' di male se scrivo che il vice-sindaco si e' addormentato in pieno consiglio? è una bugia? ho offeso? il presidente del consiglio a ribadito in cosiglio "qui la legge sono io"
    il sindaco si è espresso piu' volte in dialetto e dicendo parolacce. PS loro devo prendersi le proprie responsabilita' politiche. perchè non far sapere alla gente cosa succede in consiglio?

    RispondiElimina
  40. ragazzi ho assistito al consiglio comunale e devo dire che i migliori interventi sono stati fatti Da Cipro, Pepe, Capuano ,Zona e vi assicuro che sono da parlamento Europeo

    RispondiElimina
  41. Se tutti i 17 consiglieri volessero prendere la parola il consiglio durerebbe non 9 ore ma un'intera settimana.
    Gli argomenti erano quasi tutti di natura contabile ed è intervenuto, come è giusto che sia, l'assessore alle finanze.
    E poi gli esperti nell'arte delle chiacchiere (purtroppo per i caleni solo in quelle) sono Zacchia ed Ermanno; la squadra di Caparco opera concretamente e risponde con i fatti alle chiacchiere dei primi.

    RispondiElimina
  42. Cipro ha risposto con il ripristino del campo di calcio a cinque; il ripristino dell'illuminazione del campo calcio; l'organizzazione di eventi sportivi; la messa a norma della piscina, il recupero di canoni mai versati con Zacchia e sconti per i caleni sulle tariffe e sulle schede. Nell'arco di un mese vedrete altri grandi risultati in ambito sportivo.
    Pepe ha risposto con l'organizzazione, dal nulla e senza soldi, di un'Estate Calena di gran lunga superiore a quelle degli ultimi anni e con l'organizzazione di eventi sportivi come il torneo di calcio a cinque.
    Capuano ha risposto con l'organizzazione di una efficiente raccolta dei rifiuti e con la bonifica di aree inquinate ed immondezzai vari.
    Zona ha risposto con la manutenzione delle aree a verde (vedi quelle antistanti e adiacenti la casa comunale, la villa o il cimitero).
    Zacchia ha risposto lasciando un comune a pezzi da ogni punto di vista e tantissime chiacchiere. Tenetevi pure questo politico da Parlamento Europeo; i cittadini caleni hano dimostrato di preferire mille persone come Caparco, Zona, Cipro, Pepe e Capuano.
    P.S. Se Marrocco dà segni di cedimento in consiglio sarà perchè lavora 20 ore al giorno sempre al servizio della collettività, e non vive di rendita pensando solo a fare tre querele al giorno.

    RispondiElimina
  43. La gente non vuole sapere cosa succede in consiglio. Non gliene frega assolutamente nulla delle sceneggiate che organizza un signore con la sua corte di giullari al seguito, il cui operato è stato già giudicato il 6 e 7 giugno. La gente vuole i fatti, e la prova della competenza ed efficienza di Caparco e della sua squadra vengono forniti costantemente ogni giorno sul campo. Un consiglio comunale di 9 ore, dove si assiste ai sorrisini e agli applausi a comando di Remo, Damiano e dei loro parenti al seguito, o dove si odono ridicole ed a trati folli interrogazioni di un parte dell'opposizione è completamente inutile.

    RispondiElimina
  44. Ci risiamo, tu stesso scrivi quella che è la gaffe fatta dalla maggioranza, peraltro ammesso dallo stesso sindaco in Caonsiglio e io dovrei dire che non è vero, mah?
    Nel Consiglio del 4 agosto facemmo notare al sindaco che 200.000 euro era una soglia abnorme perché equivale al massimo consentito dalla legge, la risposta fu "i regolamenti andavano approvati e basta" oggi la convenzione alla quale il nostro comune andrà ad aderire impone, come tu stesso dici, soglie pari al 25%, cioè un quarto!! Se ti sembra normale, piacere tuo! A me, no e lo fccio presente.
    Antonello

    RispondiElimina
  45. Ci risiamo, tu stesso scrivi quella che è la gaffe fatta dalla maggioranza, peraltro ammesso dallo stesso sindaco in Caonsiglio e io dovrei dire che non è vero, mah?
    Nel Consiglio del 4 agosto facemmo notare al sindaco che 200.000 euro era una soglia abnorme perché equivale al massimo consentito dalla legge, la risposta fu "i regolamenti andavano approvati e basta" oggi la convenzione alla quale il nostro comune andrà ad aderire impone, come tu stesso dici, soglie pari al 25%, cioè un quarto!! Se ti sembra normale, piacere tuo! A me, no e lo faccio presente.
    Antonello

    RispondiElimina
  46. Ci tengo a ribadire che queste cosiderazioni sono sempre volte al migloramento dell'amministrazione. Chi ha assistito al Consiglio di lunedì può confermaro. Il nostro atteggiamento è sempre costruttivo ma attento a ciò che non va. Antonello

    RispondiElimina
  47. Il consiglio cui ho assistito io, al di là dell'ostruzionismo mostrato dall'opposizione all'inizio della seduta, è andato ben diversamente.
    Prima Ermanno e Zacchia che tentano di invalidare il consiglio sulla questione del consigliere anziano ed altri cavilli vari, rimediando soltanto una lezione di diritto da Claudio De Biasio e dal segretario comunale.
    Poi Silver che fa perdere a Zacchia e alla sua corte tutta la spavalderia mostrata sino ad allora quando, senza troppi giri di parole, analizza tutte le vicende giudiziarie che coinvolgono la precedente amministrazione e Zacchia in particolare, chiedendone le sue dimissioni da consigliere.
    Poi Silver che prende in mano la direzione dei lavori mettendo tutti in riga.
    Poi Zacchia ed Ermanno che tentano di sovvertire la realtà dei fatti dicendo che la situazione finanziaria che hanno lasciato è ottima, e De Biasio che con i numeri alla mano spiattella loro in faccia la reale situazione dei conti, tanto che Zacchia ed Ermanno arrivano a bocciare con un voto contrario sulla gestione 2008 il loro stesso operato di amministratori!
    Poi Antonio Caparco che replica a dovere ad una interrogazione fiume non-sense di Zacchia; come fanno d'altronde Marrocco e Martino ad un'interrogazione sulle scuole e Caparco a quella sui containers.
    Questo è il succo del consiglio, sceneggiate a parte. In sintesi la maggioranza ha stravinto il confronto con una opposizione che stava preparando questa seduta da settimane, chiamando a raccolta tutti gli adepti. Alla fine è stato meglio per loro che non vi fossero le telecamere in aula, perchè avrebbero filmato soltanto la loro disfatta.

    RispondiElimina
  48. Per Antonello:
    per me ogni tanto prendi qualche grossa cantonata, ma devo dare in ogni caso atto della tua correttezza e del fatto che non sei prevenuto ed "oppositore a prescindere" come il gruppo di Zacchia. Il tuo problema è che il modo di fare opposizione di Zacchia e del suo gruppo (con querele giornaliere, centinaia di richieste di atti ed interrogazioni, foto e stupidate varie) impediranno anche a te di poter fare una opposizione costruttiva. Se non c'è una leale collaborazione da parte dell'opposizione, infatti, la maggioranza sarà costretta a difendersi dall'ostruzionismo di Zacchia e soci, e questo andrà anche a discapito del tuo gruppo e dei propositi di collaborazione che pur palesi.

    RispondiElimina
  49. Calvi Risorta come Kyoto, Ginevra, Praga, Londra, Bologna, Firenze,...

    oppure

    Calvi Risorta come Caserta, Marcianise, Casal di Principe, Castel volturno, Mondragone, Villa Literno...

    RispondiElimina
  50. Con gli amministratori passati e presenti mi sa che è proprio la seconda...
    che vergogna

    RispondiElimina
  51. Il gioiello di calvi risorta. Perchi non l'avesse capito la piscina comunale.
    ma gli attuali amministratori mi devono dire perchè sulla piscina sono istallati una quarantina di pannelli solari mai entati in funzione???? (anche perchè chi li ha istallati non ha pensato a metterci il liqudo per farli funzionare). come mai lo scambiatore di calore è già arruggnito e veccho?? ( questo vuol dire che ci vuole più metano per mantenere costante la temperatura. come mai le mattonelle all'interno della piscina cadono in continuazione perchè non messe bene???? le ho viste con i miei occhi.
    come mai il dosatore automatico per il cloro non ha mai funzionato e i tecnici devono metterlo a mano??? un bel problema..
    questo sarebbe sarebbe il fiore d'occhiello di Calvi. ma fatei il piacere.. io non sono schierato politicamente badate bene ma quando sono stati fatti questi lavori c'era Caparco al comune.. AVETE CAPITO??
    cAPARCO HA FATTO IL SINDACO PER 10 ANNI e adesso per altri 5 e non ho mai visto questa rinascita.
    Perchè il palazzetto dello sport è stato fatto in quel luogo??? Dove c'è voluto un muro di sostegno per mantenere il terreno (circa 15 metri di dislivello CAPITO). Come mai il comune manca di un piano regolatore da più da 15 anni??
    CAPITO. Un piano regolatore necessario e fondamentale per uno sviluppo adeguato del territorio.
    E no secondo voi queste sono sciocchezze perche poi i veri problemi solo il campatto di calcetto o il carnevale caleno???
    Ma fatemi il piacere
    e non rspondetemi dicendo sciocchezze perchè perchè l'ignoranza c'era una volta ma non adesso.
    Scusatemi tanto vorrei sapere un'ultima cosa solo per informazione: ma dov'è il depuratore a calvi? chi società lo gestisce?? da quanto tempo è in funzione?
    Un caleno attento e attivo

    RispondiElimina
  52. Per L'anonimo delle 12,49
    Il tuo intervento merita una risposta .
    Infatti a tuo dire sono state organzzate le olimpiadi a Calvi Risorta ( giochi E Strutture) macava solo la fiaccola e per questo la nostra risposta e AH AH AH !!!

    RispondiElimina
  53. A sentire L'anonimo delle 12,49 in questo paese non si mai fatto sport
    allora io ti elenco questo
    A Calvi risorta in questi anni ci sono state 2 squadre di calcio
    1 di calcetto
    1 di pallavolo
    1 di Basket
    1 scuols calcio
    e l'anno scorso si sono organizzati tornei di calcio e pallavolo ecc..
    Quindi ritengo che tu in tutti questi anni ti sei fatto un pisolino , ma i caleni sono abbastanza svegli per capire che non basta un MISERO torneo di calcetto per dire che avete fatto tornare lo sport a Calvi Risorta
    SVEGLIATI

    RispondiElimina
  54. Bonificata anche la discarica al cimitero: leggetevi l'articolo e vedete le foto sul sito di Taffuri. Questi sono i fatti che la gente vuole e che nota; voi invece continuate pure a fare chiacchiere sui blog oppure dell'inutile ostruzionismo nei consigli comunali; così Caparco farà il sindaco fino a 90 anni e questo, tutto sommato, non mi dispiacerebbe affatto.

    RispondiElimina
  55. Il gioiello di calvi risorta. Perchi non l'avesse capito la piscina comunale.
    ma gli attuali amministratori mi devono dire perchè sulla piscina sono istallati una quarantina di pannelli solari mai entati in funzione???? (anche perchè chi li ha istallati non ha pensato a metterci il liqudo per farli funzionare). come mai lo scambiatore di calore è già arruggnito e veccho?? ( questo vuol dire che ci vuole più metano per mantenere costante la temperatura. come mai le mattonelle all'interno della piscina cadono in continuazione perchè non messe bene???? le ho viste con i miei occhi.
    come mai il dosatore automatico per il cloro non ha mai funzionato e i tecnici devono metterlo a mano??? un bel problema..
    questo sarebbe sarebbe il fiore d'occhiello di Calvi. ma fatei il piacere.. io non sono schierato politicamente badate bene ma quando sono stati fatti questi lavori c'era Caparco al comune.. AVETE CAPITO??
    cAPARCO HA FATTO IL SINDACO PER 10 ANNI e adesso per altri 5 e non ho mai visto questa rinascita.
    Perchè il palazzetto dello sport è stato fatto in quel luogo??? Dove c'è voluto un muro di sostegno per mantenere il terreno (circa 15 metri di dislivello CAPITO). Come mai il comune manca di un piano regolatore da più da 15 anni??
    CAPITO. Un piano regolatore necessario e fondamentale per uno sviluppo adeguato del territorio.
    E no secondo voi queste sono sciocchezze perche poi i veri problemi solo il campatto di calcetto o il carnevale caleno???
    Ma fatemi il piacere
    e non rspondetemi dicendo sciocchezze perchè perchè l'ignoranza c'era una volta ma non adesso.
    Scusatemi tanto vorrei sapere un'ultima cosa solo per informazione: ma dov'è il depuratore a calvi? chi società lo gestisce?? da quanto tempo è in funzione?
    Un caleno attento e attivo

    RispondiElimina
  56. Concordo con Aristarco Scannabue sulla necessità che i voti dei caleni si concentrino su un solo candidato, anche per evitare che si faccia da portaborraccia a candidati di altri collegi. Propongo perciò a Zacchia: per il bene della comunità calena resta a casa, perchè con i 300 voti che prenderesti nell'intero collegio non vai da nessuna parte e danneggi solo i cittadini dell'agro caleno che non vedrebbero in assise alcun consigliere che possa difendere gli interessi del territorio. Tanto hai già due poltrone e, nella impossibile ipotesi di una tua elezione, visto anche il codice etico del Partito Defunto, dovresti comunque rinunciare alla poltrona nel direttivo dell'ASI.
    Ma anzi no, cosa sto dicendo?Supplico Zacchia di candidarsi perchè sono proprio ansioso di assistere ad un'altra campagna elettorale che vede Caparco contro Zacchia, così con la sconfitta del secondo si chiuderà per sempre la sua breve carriera politica: come andrebbe, infatti, nel 2014 ad un ulteriore scontro con Caparco dopo 4 sconfitte consecutive negli scontri diretti?

    RispondiElimina
  57. Ricordo ancora un editoriale di Massimo Zona e Basilio Basile, che ho finalmente ritrovato sul sito di De Lucia nell'archivio del 2005.
    Così come Aristarco Scannabue, anche loro evidenziavano la necessità di concentrare i voti su un unico candidato alle provinciali per scongiurare l'effetto portaborracce ed avere un rappresentante in consiglio pronto a difendere gli interessi del nostro territorio. In particolare Basilio criticava la scelta di Caparco di candidarsi in contrapposizione a Zacchia, stroncando in tal modo le possibilità di quest'ultimo. Col senno di poi dico: meno male che Caparco non ha seguito questo consiglio, scantenando insanabili fratture all'interno della coalizione zacchiana, con la fuoriuscita di Marrocco, D'Onofrio, Taffuri e Geremia e segnando l'inizio della fine di una pessima amministrazione.
    Ora il gioco delle parti si inverte: Zacchia, uscito a pezzi dalla competizione elettorale, non dovrebbe candidarsi in contrapposizione a Caparco. Ma è stato il primo a sciogliere la riserva visto che agogna alla poltrona di consigliere provinciale fin dalla batosta rimediata nel 2005. Ed allora che fare? Non vi è una terza via, poichè una candidatura di Antonello sarebbe contrastata da quella di Ermanno, che non vuole assolutamente vedere crescere il ragazzo e sminuire la sua importanza nel feudo di Petrulo. Mi sa proprio che non c'è speranza per il nostro territorio. Sarei curioso di consocere lìopinione di MASSIMO ZONA sull'argomento a distanza di 4 anni da quell'articolo.

    RispondiElimina
  58. Per Aristarco Scannabue:
    passando dalla teoria ai fatti concreti, chi dovrebbe essere secondo te il candidato unico di Calvi Risorta alle prossime provinciali? Da quale rosa di nomi dovrebbe eventualmente essere scelto (chi dovrebbe proporla), con quale metodo e da parte di chi? Ricorda che qui parliamo di una carica per ricoprire la quale occorrono dai 2.000 ai 5.000 voti. Allora la domanda è questa: chi sono i politici che, in questo particolare momento storico, danno qualche garanzia di poter raggiungere questa quota? Non certo Geremia con i suoi 200 voti di collegio, o De Vita e Lombardi con i loro 100 voti a testa, o ancora Zacchia che anche nel momento migliore della sua attività ha fatto flop per ben due volte e che, rispetto alle ultime comunali, ha perso altri pezzi ed altri consensi. Volente o nolente i candidati con qualche possibilità di essere eletti sembrano essere soltanto due: Caparco e Marrocco. Il fatto è che il secondo ha già troppi impegni lavorativi e nessuna intezione di candidarsi alle provinciali, per cui il candidato della maggioranza non può che essere Caparco.
    Antonello potrebbe ben figurare ma, al pari di Marrocco, ha già palesato di non avere alcuna intenzione di candidarsi alle provinciali. Una sua discesa in campo poi, porterebbe di riflesso ad una candidatura di Ermanno il cui scopo sarebbe quello di fare una corsa interna a tre con Zacchia ed Antonello per ritagliarsi un ruolo di maggior rilievo alle prossime comunali e completare l'affrancamento dalla scomoda figura di Zacchia, conscio anche del suo potenziale che vide la squadra da lui capitanata nel 1999 conseguire un risultato ben più positivo rispetto a quello rimediato da Zacchia nel 2009. La storia come vedi si complica, e passare dalla teoria dei buoni propositi ai fatti è impresa veramente ardua.

    RispondiElimina
  59. Io sono molto vicino ad Antonello e so quanto ben figurerebbe alle provinciali che poi è il suo contesto più che le comunali. Non so se effettivamente sia disponibile per motivi personali e di lavoro però concordo con Scannabue. L'ideale sarebbe però una corsa a due, per rappresentare tutti, Caparco centro-destra e Bonacci centro-sinistra. Questo sarebbe l'ideale, ma Zacchia, Ermanno, Lombardi e altri figuranti non credo accetteranno. Troppo presuntosi. Comunque anche con Zacchia in campo sia Caparco che Antonello dovrebbero candidarsi perché la corsa sarebbe comunque fattibile visto il basso consenso di Zacchia, che non ha il listone intorno, quindi prenderebbe massimo 400-500 voti, lasciando circa 4000 voti sul campo. Stiamo a vedere

    RispondiElimina
  60. Il gioiello di calvi risorta. Perchi non l'avesse capito la piscina comunale.
    ma gli attuali amministratori mi devono dire perchè sulla piscina sono istallati una quarantina di pannelli solari mai entati in funzione???? (anche perchè chi li ha istallati non ha pensato a metterci il liqudo per farli funzionare). come mai lo scambiatore di calore è già arruggnito e veccho?? ( questo vuol dire che ci vuole più metano per mantenere costante la temperatura. come mai le mattonelle all'interno della piscina cadono in continuazione perchè non messe bene???? le ho viste con i miei occhi.
    come mai il dosatore automatico per il cloro non ha mai funzionato e i tecnici devono metterlo a mano??? un bel problema..
    questo sarebbe sarebbe il fiore d'occhiello di Calvi. ma fatei il piacere.. io non sono schierato politicamente badate bene ma quando sono stati fatti questi lavori c'era Caparco al comune.. AVETE CAPITO??
    cAPARCO HA FATTO IL SINDACO PER 10 ANNI e adesso per altri 5 e non ho mai visto questa rinascita.
    Perchè il palazzetto dello sport è stato fatto in quel luogo??? Dove c'è voluto un muro di sostegno per mantenere il terreno (circa 15 metri di dislivello CAPITO). Come mai il comune manca di un piano regolatore da più da 15 anni??
    CAPITO. Un piano regolatore necessario e fondamentale per uno sviluppo adeguato del territorio.
    E no secondo voi queste sono sciocchezze perche poi i veri problemi solo il campatto di calcetto o il carnevale caleno???
    Ma fatemi il piacere
    e non rspondetemi dicendo sciocchezze perchè perchè l'ignoranza c'era una volta ma non adesso.
    Scusatemi tanto vorrei sapere un'ultima cosa solo per informazione: ma dov'è il depuratore a calvi? chi società lo gestisce?? da quanto tempo è in funzione?
    Un caleno attento e attivo

    RispondiElimina
  61. X l'amico (29 ottobre 2009, ore 9,31) che mi chiede cosa penso dopo gli articoli del 2005 di Zona, Basile, De Lucia.

    Sono andato a rileggermi gli articoli e non ho trovato tutto l'impegno che tu dici di avere intuito a favore di Zacchia. La mia era una disanima molto cruda e purtroppo ancora attuale di come sia facile farsi abbindolare dalle situazioni gestite da altri e per altri. Concludi dicendo:" Mi sa proprio che non c'è speranza per il nostro territorio."
    Concordo perfettamente, finché non saremo capaci di posporre le nostre ambizioni private alle necessità pubbliche in un'unità di intenti, ma soprattutto, come ha detto Claudio De Lucia con bellissima espressione, in un'umiltà di intenti.
    E di umiltà, in giro, ne vedo assai poca!
    Non penso onestamente che Caparco sia la persona adatta a risolvere l'annoso problema, per il semplice motivo che è, come Zacchia ed altri, espressione precisa di un gruppo e non certo super partes. Bisognerebbe trovare una persona egregia cui affidare il compito di fare politica cittadina e di cui tutti i cittadini dovrebbero fidarsi.
    Ora come ora, con molta onestà, non saprei proprio a quale santo raccomandarci.

    RispondiElimina
  62. Per Massimo Zona:
    in effetti l'intervento critco nei confronti della candidatura di Caparco in contrapposizione a Zacchia non era il tuo ma di Basile. Ecco il passaggio:
    "Suo malgrado Giacomo Zacchia era diventato il nemico da abbattere da parte di Cosentino, che nelle elezioni comunali aveva appoggiato apertamente Caparco e soci facendo rimediare una bruttissima figura alla rappresentante, per altro di comunità divenuta alquanto sparuta, di Forza Italia.
    Nelle elezioni provinciali, di fronte alla decisione dell’Udeur di candidare il sindaco di Calvi Risorta al posto di quello di Rocchetta, ha assoldato nelle sue truppe il sindaco escluso, rinverdendo oltretutto le speranze di un Caparco fiaccato dalla sonora sconfitta e ansioso di prendersi improbabili rivincite.
    Col solo risultato di trascinare nella propria personale rovina anche tutti i candidati di Calvi Risorta, privando la cittadina di un rappresentante alla Provincia.
    Questa è la verità, per amara che sia. Spiace solo che il tribuno berlusconiano, oggi finalmente in disgrazia speriamo definitiva, sia riuscito a convincere alcuni caleni doc a schierarsi in pratica contro la loro cittadina, rincorrendo chissà quali personalissimi sogni di gloria".

    RispondiElimina
  63. Ti ringrazio per l'onestà e la chiarezza del commento.

    RispondiElimina
  64. "quei soldi anche se li rinunciano dopo li devono avere sempre"
    dialetto ostrogoto?
    "come dal tronte il tuo amico"
    dopo il film "nulla di nuovo dal fronte occidentale" ecco il nuovo film
    "nulla di nuovo dal tronte caleno".
    L'ignoranza è la stessa.

    RispondiElimina
  65. ma come fa uno a dirsi gionalista se poi scrive coi piedi?
    meglio dirsi podista.
    Che poi si riduce la cosa a far da grancassa alla solita parte, non si pensa che si sminuisce così il proprio ruolo e la propria funzione, nonchè dignità?

    RispondiElimina
  66. Grazie Antonello e grazie Damiano, state amministrando benissmo il paese.
    Dopo aver rimosso l'amianto dall'area containers e bonificato buona parte delle discariche presenti sul territorio (merito di Antonello ovviamente, che forse anche grazie ai preziosi consigli di Carmelo Bonacci, l'ex assessore ecologico zacchiano, ha rimosso gli indegni cumuli di immondizia dal cimitero, dallo scasso e dalla circumvallazione), dopo aver risistemato il cimitero (merito di Damiano, come ha già precisato il "candidato" in uno dei suoi volantini) adesso, sempre grazie alla spinta del "sindaco" Antonello, il comune ha anche aderito alla Stazione Unica Appaltante!!! Non c'è che dire, questa è proprio l'amministrazione che ci voleva, per cui penso sia inutile cambiare in futuro. Peccato solo per l'ostruzionismo di Caparco, Marrocco, Cipro, Capuano, Mele e tutti gli altri "consiglieri di opposizione", poco collaborativi con l'amministrazione Bonacci!!!
    Caro Antonello, ti facevo intellettualmente più onesto ma con i tuoi editoriali ti metti quasi alla pari di Damiano o addirittura di Zacchia quando afferma di aver realizzato la piscina o le altre opere pubbliche fatte durante l'amministrazione Caparco.
    Per il resto prendo atto della tua autocandidatura a presidente della commissione "affari generali". Spero che la tua prima proposta sia la rinuncia ai gettoni di presenza. Evviva il sindaco!

    RispondiElimina
  67. Ma dai che fate ridere!
    La collaborazione è a doppio senso e non va solo data alla maggioranza da parte dell'opposizione.
    Se facciamo buone proposte, sta a loro collaborare. Ma lo so la maggioranza Caparco è poco abituata a queste cose.
    Per onestà, Silver e Cipro sono piuttosto collaborativi, a differenza di altri che preferiscono dormire (letterale). In quanto alla Stazione Appaltante, la spinta l'ha data anche il gruppo Uniti per Calvi, quindi, collaboriamo tutti allegramente.
    Vedi un po' se vuole collaborare De Vita... alla campagna elettorale del Sindaco (annunciata in Consiglio dal medesimo)!
    In mia presenza, in campagna elettorale comunale fu detto l'esatto contario (Caparco avrebbe sostenuto De Vita), testimone l'attuale assessore Martino.
    Almeno riconoscete se qualcuno è costruttivo e non lamentatevi sempre!
    Grazie e riconoscente per i garbati modi, Antonello

    RispondiElimina
  68. Appoggialo tu De Vita alle provinciali, così passa da 100 voti a 150! Peccato che gliene manchino altri 3.850; ma d'altronde tu, caro Antonello, sei abituato a fare politica senza tenere assolutamente conto dei numeri. Per questo motivo sarai sempre all'opposizione.
    Nessuno oltre Caparco può tentare l'impresa di essere eletto nel collegio di Sparanise, che è il più difficile della provincia. Nè tu, nè De Vita, nè Geremia, nè Tina Izzo, nè ovviamente Zacchia. Che senso avrebbe candidare alle provinciali una persona che ha riportato appena 126 voti nella lista stravincente? Se avesse riportato 300 voti (come diceva di avere) il discorso sarebbe stato completamento diverso, ma il gradimento di De Vita è quello che è. L'unco che potrebbe tentare è Marrocco, ma questi non è interessato visto che ha già troppi impegni. Ora, poichè il voto alle provinciali si configurerà inevitabilmente anche come un giudizio sull'amministrazione in carica, ed il flop annunciato di De Vita verrebbe sicuramente strumentalizzato dalle opposizioni, è giusto che la maggioranza sia rappresentata dal sindaco, il quale ha ufficializzato la sua candidatura non in aula consiliare, ma alcune settimane prima in una riunione allargata, tanto da ricevere l'appoggio incondizionato di tutti i consiglieri di maggioranza (anche quelli di sinistra, visto che a sinistra, nel Partito Defunto, c'è un certo Zacchia).
    Anzi vogli proprio vedere, visto che elogiavi tanto il PD nei tuoi manifesti pubblici, se a marzo darai una mano al candidato Zacchia.

    RispondiElimina
  69. e del volantino apparso ieri mattina che ne dite????
    secondo me qualche fondo di verita ci sta.
    cmq nessuno ne parla come mai????

    RispondiElimina
  70. egregio dottore bonacci antonello, credo che il desiderio e la brama di potere ti stanno condicendo in un tunnel senza uscita.
    il vero politico è colui che sa aspettare, tu invece vorresti bruciare tutti i tempi.
    pens che in parecchi ti abbiamo dato il merito di aver creduto in un progetto, ma onestamente il tuo arrivismo è impressionante. sebbene sia il più giovane nel panorama caleno sei al primo posto per quanto riguarda i tuoi cambi di casacca. dai verdi, ai ds, dal pd a cosa?????
    questo è quello che io e tanti altri giovani non approviamo.
    tu non vuoi essere gregario di nessuno allora non puoi pensare che gente che conta possa fare lo stesso con te.
    il gruppo che hai creato è sicuramente modesto al pari della tua lista. non ho visto persone di peso impegnarsi in tuo favore e credo che questo voglia pur dire qualcosa. saluti

    RispondiElimina
  71. Scusate ma quale volantino è uscito ieri?

    RispondiElimina
  72. Niente, solite stupidate scritte dai soliti noti e distribuite dall'uomo dai mille nomi.
    Basti pensare che il volantino accusa Caparco di nepotismo ed inizia parlando della figlia dell'ex assesore al cimitero assunta alla piscina comunale!

    RispondiElimina
  73. L'opinionista dell'ultima ora.


    Ai soloni di turno.

    Voi che tutto sapete, voi che tutto vedete e prevedete, voi che tutto interpretate, voi che stringete forte nelle mani la verità assoluta, voi che giudicate, che assolvete, che condannate, che strigliate, che perdonate, voi che giustificate, voi che spiegate, voi che dite "ve l'avevamo detto" dopo che qualunque cosa s'avvera, voi che siete infallibili, voi, ricordatevelo bene, siete quanto di peggio oggi ci sia a Calvi Risorta, con la vostra protervia, ed arroganza, e malafede, e ignoranza. Vi spinge l'ambizione di ascoltarvi da soli, la futilità delle vostre asserzioni, il qualunquismo nel quale sguazzate allegramente contrabbandandolo per sapienza.
    Avete fatto il vostro tempo e con voi tanti che oggi osannate.
    Il futuro è per fortuna di altri, ed altrove, dovunque voi domani siate è lontano da voi.
    Questa è la sicurezza che spinge questi ragazzi ad andare avanti per la loro strada, senza curarsi del becero chiacchericcio di vecchie comari.
    Con le quali non conviene scambiare neanche poche parole.

    RispondiElimina
  74. Uno dei frequentatori di Rinascita Calena

    Vatti a leggere un po' il nostro programma. e poi parla.
    In effetti hai ragione quando dici che tra noi non ci sono persone di peso. Solo tanti laureati che lavorano in posti che si sono conquistati da soli.
    Ma che ne parlamme a ffa'.

    RispondiElimina
  75. "Pensare è scomodo e impegnativo: pochi vi si cimentano".(Michele Di Mare).

    Leone Dino.

    RispondiElimina
  76. Qualcuno ci vuole spiegare perchè il campo di calcetto non e in funzione?
    E ancora perchè sul campo sportivo di Sabato ci gioca una squadra di Teano,a spese dei cittadini Caleni
    Ora abbiamo capito perchè Taffuri dice e tornato lo sport a Calvi Risorta infatti e tornato da Teano
    Antonello per cortesia ti puoi informare? confidiamo in te

    RispondiElimina
  77. Avete visto l'ultimo articolo su Zitiello novello biancaneve?


    www.calvirisortanews.it/news/articolo.asp?idnews=2382


    Siamo alla frutta...

    RispondiElimina
  78. veramente il volantino nn diceva solo questo ma tante altre scomode verite.
    fra poko Taffuri ci informerà che la giunta Caparco e stata ammessa alla destra di Dio,e che i suoi assessori sostituiranno nei w.e. gli angeli e San Pietro.

    RispondiElimina
  79. Vito, datti una calmata


    Con uno zelo e una frenesia molto particolari, Vito Taffuri sta sondando il web in cerca di tutto quanto lo riguardi e, in alcuni casi, anche di quello che non lo riguarda.

    Dopo avere chiesto e ottenuto la cancellazione di alcuni interventi sul blog, a suo dire offensivi, dopo avere chiesto e ottenuto la cancellazione del suo link su Agrocaleno, richiesta alla quale ho aderito con piacere, ora il nostro arriva ad interpretare anche altri articoli chiedendo testualmente:

    ” La invito a rimuovere o modifica questa frase da lei scritta sul sito di rinascita calena il 26 ottobre 2009 alle ore 19,09 dal titolo I consigli comunali porteranno consiglio?

    LUNEDÌ 26 OTTOBRE 2009 19:09 A FIRMA DI MASSIMO ZONA. NEL CASO NON VERRÀ FATTO ANDRÒ VIA LEGALE COME GIÀ’ FATTO PER ALTRI ARTICOLI ANCHE FIRMATI DA LEI.

    Con questo invito le faccio presente che non voglio essere asssolutamente più
    nomicato da lei nei suoi articoli.”

    La frase incriminata era la seguente:

    “Del resto sono in difficoltà anche i cronisti locali, che non essendo tutti giornalisti professionisti sono costretti a fare salti mortali per essere presenti.”

    Vito, datti una calmata e una bella ridimensionata! Nemmeno fossi il Presidente della Repubblica per il quale per lo meno esiste il reato di vilipendio.

    E poi, alla fine, le minacce le stai facendo tu, nel caso non te ne fossi accorto!

    Ma stai tranquillo, non andrò “via legale” nei tuoi confronti.

    Massimo Zona

    RispondiElimina
  80. Le scomode verità, soprattutto per Zacchia e soci, sono i fatti che quotidianamente realizza la giunta Caparco, rimediando a 5 anni di disastri. Vedi ad esempio l'ultimo servizio di Silver Mele intitolato "Camper per la legalità". Per il resto continuate pure a chiacchierare e a fare o ad apprezzare il becero volantinaggio dei soliti noti. Intanto il consenso di Caparco cresce a dismisura e dopo le provinciali di marzo anche i pochi detrattori a priori saranno costretti a ricredersi.

    RispondiElimina
  81. Per quello delle scomode verità
    invece di fare bla bla date risposte alle domande che vi vengono fatte dai cittadini su questo blog
    Come mai il campo di calcetto e chiuso?
    Come mai il sabato sul campo sportivo di c Calvi ci gioca una squadra di Teano a spese dei cittadini Caleni? (corrente e acqua)

    RispondiElimina
  82. No, caro amico, non credo troverai risposta a queste domande, almeno per il momento.

    Ho l'impressione che questa amministrazione non sia attenta alle interpellanze dei cittadini, e sappia fare, del poco arrosto che ha, molto fumo.

    Sono altresì convinto che ci sia pure del buono in alcune azioni che ha intrapreso, e che del buono è arrivato anche grazie al nostro apporto, pur non riconoscendocene il merito (come vedi non ho pregiudizi di sorta contro chi amministra).

    Dal canto nostro,non resta che continuare a vigilare, dunque, e a proporre nuove soluzioni e nuove idee per il bene della nostra cittadina.

    Non si sa mai che ci ascoltino.

    Per conoscere il nostro progetto puoi andare su www.rinascitacalena.it.

    Fammi sapere che ne pensi, ci interessa!

    Francesco Z

    RispondiElimina
  83. Per quel che riguarda il campo di calcetto per quel che mi compete cercherò di capire alpiù presto.
    Antonello

    RispondiElimina
  84. Per quel che riguarda il campo di calcetto per quel che mi compete cercherò di capire alpiù presto.
    Antonello

    RispondiElimina
  85. Caro Francesco Z. (sei mica il figlio di Massimo Zona?),
    per ciò che riguarda il campo di calcio la domanda la poni agli interlocutori sbagliati.
    Chi ti deve dare una risposta non è infatti Caparco o qualche membro della sua amministrazione, bensì Zacchia ed i membri della sua disciolta amministrazione.
    Sono stati loro, infatti, ad approvare un regolamento ad hoc per assegnare il polivalente ed il campo di calcio, A TITOLO COMPLETAMENTE GRATUITO (compresa corrente e acqua: un pò come successo alla piscina con acqua gratuita per tre anni o alla polivalente, dove hanno distrutto bagni e spogliatoi e rubato caldaie sotto gli occhi poco attenti di chi aveva in gestione l'impianto o degli ex amministratori) alla Pro-Cales di Giuliano Cipro (per rimanere in tema di nepotismo) e alla squadra di calcio di altri loro fedeli elettori.
    E sono le squadre che hanno in gestione il campo a far giocare altre squadre di Teano; non certo l'amministrazione Caparco. Perciò poni la domanda anche ai gestori del campo oltre che a Zacchia.
    Riguardo la gestione del campo di calcio a cinque (sul quale già sono stati compiuti dei deprecabili atti vandalici, che come al solito voi di Rinascita ignorate) qualsiasi decisione deve (purtroppo) confrontarsi inevitabilmente proprio con il regolamento approvato da Zacchia, nel quale risulta ricompreso tale impianto.
    Anzi, visto che il novello Messia Antonello è entrato nella commissione per l'approvazione e la modifica dei regolamenti (commissione a suo dire inutile), inizi con il mettere mano a tale regolamento. Gli potrebbe dare una mano al riguardo proprio tuo padre.
    Saluti.

    RispondiElimina
  86. Sono all'oscuro e del vigente regolamento delle strutture sportive e di quali atti vandalici, assolutamente deprecabili, siano stati compiuti al campo di calcetto.
    Ma mi informerò, anche se non ero io invero a porre la questione.

    Stai sicuro che agli imbecilli di ogni parte "come al solito" ci opporremo.

    Se poi "come al solito" non notiamo alcune cose, credimi, non è in malafede.

    Sono convinto che uno scambio cordiale e puntale, senza ironia gratuita, vedi alla voce "novello messia Antonello", su questi ed altri temi non possa che essere di aiuto per la risoluzione dei problemi quotidiani della nostra cittadina.

    Per la commissione di cui ad Antonello, credo sia riferita allo statuto ed ai regolamenti comunali, e non anche a quelli degli impianti sportivi.
    Comunque, se quella sarà la sede dove discuterne, sono convinto che Rinascita non farà mancare il suo apporto costruttivo.

    Sì, sono colui che credi.

    Tu chi sei?


    Francesco Z.

    RispondiElimina
  87. Cantava Gaber ”La libertà è partecipazione”, partecipazione vera e non incarnare incombenze determinate da altri.Caro Francesco, purtroppo non tutti sono liberi di chiarire il personaggio che vuole essere.

    Dino L.

    RispondiElimina
  88. Per L'amico delle 20.06
    Mi sono informato presso le squadre che hanno in gestione il campo sportivo e mi hanno detto, ,primo il campo non e stato concesso in gestione ma come e giusto che sia loro ne usufruiscono solo per le partite ed allenamenti, quindi hanno i permessi non la gestione.
    Secondo.ASSOLUTAMENTE NESSUNO DEI DIRIGENTI DELLE SQUADRE CHE USUFRUISCONO DEL CAMPO HANNO DATO IL PERMESSO DI FAR GIOCARE IL TEANO SUL NOSTRO CAMPO, QUINDI CARO AMICO INFORMATI DA CHI DI DOVERE E POI CI RISPONDI SENZA PARLARE A VANVERA

    RispondiElimina
  89. sono un dirigente della terza categoria dello scorso anno e voglio far presente che la mia sqadra non ha mai rotto niente come dici tu anoninmo delle 20,06 e poi e vero che non abbiamo pagato acqua e corrente ma noi siamo almeno cittadini Caleni che pagano le tasse e quindi questo e gia qualcosa rispetto alla squadra del teano che gioca gratis o mi sbaglio?

    RispondiElimina
  90. I danni sono avvenuti al polivalente (danneggiamento dei servizi igienici e degli spogliatoi e furto della caldaia), non al campo di calcio dove si può dire che non ci sono nemmeno le strutture da danneggiare. Esiste solo uno spogliatoio indecente, senza fogne e lastrico di cemento all'esterno, senza pavimenti, senza mattonelle, con impianti elettrici non a norma e con mura sporche, senza parlare del locale caldaie che sembra una vecchia cantina.
    Tuttavia penso che Nicola Cipro, assessore allo sport che sa di sport (contrariamente al suo predecessore) e soprattutto aperto al dialogo con tutti i cittadini, saprà risolvere anche questa situazione: sia per quanto riguarda gli spogliatoi che per la gestione delle strutture.

    RispondiElimina
  91. Confido personalmente nell'opera di Nicola, che conosco e stimo.

    Spero non si faccia influenzare dalle voglie di rivalsa della sua maggiaranza, che pure lo hanno penalizzato in passato.

    RispondiElimina
  92. "Una ciliegia tira l'altra" bell'articolo di Scannabue sul sito di Rinascita Calena.
    Dipinge molto bene la voglia di Caparco di accaparrarsi tutto per sè!

    RispondiElimina
  93. Non credo che Aristarco Scannabue sia in realtà Antonello. In giro si dice che possa essere l'antiVito creato dal gruppo di Antonello. Si pensa ad un giornalista di professione. E' sicuramente qualcuno che è stato candidato nella sua lista: potrebbe essere Scarano o più probabilmente Cassio.
    Antonè ma chi è questo Scannabue?

    RispondiElimina
  94. E se lo dico che piacere c'è?!?
    Diciamo che è la nostra coscienza critica, satirica, che assorbe, rimescola e rilascia in forma di scritti, le azioni e le smentite, i sorrisi e i ruggiti di noi politicanti.
    Non è giusto, né sbagliato, è semplicemente una voce libera.

    La penna, comunque, per togliere un po' di veli, non è la mia!
    Mi conoscete, sapete che voglio star sempre in mezzo, quindi soffrirei troppo l'anonimato :))

    Antonello

    RispondiElimina
  95. Non concordo affatto con l'editoriale di Scannabue "una ciliegia tira l'altra".
    Innanzitutto, laddove si vorrebbe fare dell'ironia sul fatto che Caparco dovrebbe tirarsi indietro perchè già impegnato a risolvere il dissesto del comune, si parte ancora una volta da un assunto caro a quelli di Rinascita, anzi vitale nella “doverosa” strategia politica che Antonello e soci portano avanti per giustificare la loro stessa esistenza politica: e cioè che quel dissesto si sia generato negli ultimi 15 anni, 10 dei quali con Caparco sindaco.
    Forse sono troppo giovani, o forse poco onesti con i propri elettori prima ancora che con se stessi, per ricordare che proprio Caparco, nei primi anni dei suoi mandati da sindaco, è stato quello che ha invece risanato un bilancio dissestato dalle precedenti gestioni. Non vorrei sbagliare, ma mi sembra che assessore alle finanze fosse un certo Remo Cipro! Il dissesto, se effettivamente c'è, e non ho elementi che mi facciano dubitare di ciò, nè li hanno forniti in questi mesi Zacchia ed Ermanno (il che dimostra che non è assolutamente un "mettere le mani avanti"), è stato originato negli ultimi 5 anni: ed ancora una volta Caparco si ritrova a dover rimediare ai guai causati da altri.
    La gente è molto più arguta e lungimirante di quanto possa apparire, e nonostante quello che vorrebbero farci credere Antonello ed il suo gruppo capisce bene la differenza che passa tra Caparco e Zacchia. Lo ha dimostrato in più occasioni con il proprio voto.
    Caparco ha avuto consensi plebiscitari persino nel 2004, quando pur essendo un semplice candidato nella lista perdente, che tutti sapevano essere perdente, è risultato il primo degli eletti in assoluto! Lo ha dimostrato nell’aprile del 2005, quando è stato il primo degli eletti alle provinciali, persino nello scontro diretto con il sindaco in carica ed altri 5 candidati caleni. Lo dimostra il fatto che è sulla breccia da oltre trenta anni, mentre coloro che hanno iniziato a fare politica insieme a lui o si sono ritirati, o sono attualmente impresentabili agli elettori: lui è invece ancora il più amato ed il più odiato dei politici locali, con i primi (quelli che lo amano) che superano abbondantemente i secondi (quelli che lo odiano)...continua...

    RispondiElimina
  96. ...Quando per legge ha dovuto lasciare il passo agli altri, come nel 2004 con la candidatura di Capuano, il risultato si è visto subito. I motivi? Nessuno ha la personalità, il carisma ed il seguito che può ancora vantare Caparco.
    Riguardo la sua esperienza da consigliere provinciale, è bene ricordare che è entrato in corso di legislatura ricoprendo tale carica per meno di tre anni. Quali risultati mirabili ha raggiunto? Me ne sovvengono almeno due, e di grande impatto: ma ovviamente non è questa la sede in cui parlarne, anche per non dare alcun vantaggio tattico a Zacchia, sicuro candidato al di là delle affermazioni di facciata.
    Candidati come Silver o Nicola Cipro potrebbero ben figurare? Lo credo anche io, ma a parte i costi di una campagna elettorale provinciale (che non tutti possono permettersi), la politica si fa con i numeri, senza i quali non si va da nessuna parte nemmeno se si hanno le idee più brillanti di questo mondo. I due candidati citati potrebbero raggiungere forse 500 voti, un risultato comparabile a quello raggiunto da Antonello nel 2005 e sicuramente superiore a quello che raggiungerà Zacchia; ma per essere eletti ci vogliono almeno 2.000 voti, per cui la loro sarebbe solo una corsa da portaborraccia e nulla più. Ancora una volta, dunque, l’agro caleno e Calvi Risorta in particolare si ritroverebbero senza un proprio rappresentante in provincia, con tutte le conseguenze negative che ciò comporta.
    Sul fatto che il sindaco debba sospendersi o dimettersi, dovreste sapere meglio di altri che ciò è impossibile perché comporterebbe la caduta dell’amministrazione: e non vedo perché ciò debba accadere visto che la legge non prevede alcuna incompatibilità al riguardo. Se vi sono sindaci/parlamentari/ministri non vedo perché non vi possano essere sindaci/consiglieri provinciali.
    La campagna elettorale provinciale si tradurrà inoltre, volente o nolente, anche in un primo giudizio sull’amministrazione in carica (così come sulle opposizioni): è perciò giusto, a mio parere, che a sottoporsi a tale giudizio siano il leader della maggioranza e/o i leader delle opposizioni (Antonello, Ermanno e Zacchia). Se è opportuna o meno la candidatura di Caparco saranno invece i cittadini a deciderlo con il loro voto.

    RispondiElimina
  97. da TGcom

    Cosentino, "firmata misura cautelare"
    "Presunti contatti con clan dei Casalesi"

    Secondo l'Ansa è stata già firmata e inoltrata
    alla Camera la richiesta di autorizzazione per l'esecuzione di una misura cautelare nei confronti del sottosegretario all'Economia
    La notizia è trapelata in ambienti giudiziari, anche se i magistrati titolari dell'inchiesta si sono rifiutati di confermare l'indiscrezione. Nel mirino dei giudici i presunti rapporti tra Nicola Cosentino, sottosegretario all'Economia e coordinatore campano del Pdl con il clan dei Casalesi, scaturiti dalle rivelazioni di alcuni collaboratori di giustizia. La richiesta è al vaglio della Giunta per le Autorizzazioni di Montecitorio.


    E mo???????

    RispondiElimina
  98. mah sono curioso di sapere come sono finita le elezioni per il rinnovo dei rappresentanti del circolo didattico... mah secondo me visto che nessun notiziario caleno riporta la notizia..... sicuro non ha vinto la lista sponsorizzata dai pseudogiornalisti. ahahah

    RispondiElimina
  99. MA IL L'ON. CITATO DALL'ANONIMO DELLE 21.49 NON E' QUELLO CHE E' VENUTO A CALVI QUALCHE GIORNO DOPO L'ELEZIONE DEL CONS. COMUNALE (SE NON ERRO C'E' ANCHE UN VIDEO) PERCHE' AMICO STRETTO DELL'ATTUALE SINDACO? PARLANO DI LEGALITA' MAH........

    RispondiElimina
  100. Ho letto di cosentino.
    La solita giustizia ad orologeria, qualcuno dirà.

    Adesso qualcuno lo contatterà per fare un altro giro turistico sull'antica cales?

    Credo di no.

    Mi aspetto un altro articolone del duo giornalistico che caleno non è.

    Che figura!

    RispondiElimina
  101. Il Corriere della sera-il mattino-Republica-il giornale-libero-e altre centinaia di giornali e giornaletti,in Italia ne parlano.Senza contare TUTTI I TG.
    E poi SAVIANO che en ha fatto il nome. Finche accusava a sx era Buono (in campagna elettorale ricordate qualcuno sventolava il Libro GOMORRA dai Balconi)e adesso che accusa (ma non lui badate bene ) ma la Procura con Atti e 5 pentiti.
    E venuto a calvi A braccetto con gli Amministratori. Mi fermo qui.
    voglio vedere il duo giornalistico adesso se sventoleranno la notizia.Foto su un noto sito web locale della passsssssssseggiata sull'androne della cattedrale.
    e mhooooooooooooo???
    A proposito nn nominate il sito web altrimenti rischiate la denuncia come stava capitando a Massimo .

    RispondiElimina
  102. ELEZIONI DEL CONSIGLIO D'ISTITUTO: RICONFERMATA LA LISTA DEGLI USCENTI

    Dopo una accesa campagna elettorale un bel segnale arriva dai risultati per le elezioni dei rappresentanti dei genitori della nostra istituzione scolastica, a conferma che quando ci sono di mezzo i bambini non vi sono assessori, sindaci e vice sindaci che tengano.
    La lista degli uscenti ha totalizzato oltre 280 voti di lista mentre quella fortemente voluta ed appoggiata dal vice sindaco Marrocco, dall'assessore Capuano Agostino, dal Sindaco Caparco e dalla moglie del Vice Sindaco signora Attore ha raggiunto appena 240 voti di lista.

    RispondiElimina
  103. Guardate il video che ha pubblicato De Lucia sul sito. C'è l'intervista a Saviano circa Cosentino.

    RispondiElimina
  104. Gli ultimi commenti sono incomprensibili e del tutto fuori luogo.
    Si parla della richiesta di custodia cautelare di Cosentino (riportata anche sul sito di Vito) come se tale circostanza avesse qualche riflesso sulla persona del Sindaco Caparco.
    Il fatto che un sottosegretario all'economia sia venuto in visita all'Antica Cales, su iniziativa dell'amministrazione comunale, è un grandissimo risultato per una intera comunità di appena 6000 anime, al di là di inchieste giudiziarie (all'epoca della visita del tutto inesistenti) della persona che ricopre quella importante carica governativa.
    Continuando di questo passo si arriverà a dire che sono corrotti gli oltre 30 milioni di italiani che hanno votato Berlusconi, perchè questi è imputato e/o indagato in centinaia di inchieste giudiziarie!!! Oppure che sono corrotti tutti quelli che hanno votato o semplicemente si accompagnano ad un consigliere comunale imputato per abuso d'ufficio e indagato per altre gravissime ipotesi di reato (ogni riferimento a persone reali e a voi note è puramente casuale).
    Riguardo la questione voto al consiglio di istituto, se c'è qualcuno che ha fatto campagna elettorale questi è sicuramente Zacchia, che ha sponsorizzato a spada tratta due persone risultate poi elette nella lista
    di Gatti: non vorrei che lo scopo fosse soltanto quello di creare casini, andando contro gli interessi della comunità scolastica. Al di là dei voti riportati, il risultato mi risulta sia stato di 4 rappresentanti eletti per ogni lista: gli equilibri verranno perciò decisi con la nomina del Presidente.

    RispondiElimina
  105. L'opinionista dell'ultima ora

    Solo per precisione: Cosentino è indagato ufficialmente da oltre un anno (vedi televisione, giornali e riviste in merito).
    Altro che "all'epoca del tutto inesistenti".
    Personalmente non mi sono sentito onorato allora, al momento della visita, e non provo particolare soddisfazione adesso.

    RispondiElimina
  106. ascoltate l'intervista di saviano e poi TACETE

    RispondiElimina
  107. andate a vedere la prima pagina della gazzetta di caserta di oggi e POI TACETE

    RispondiElimina
  108. Andate a vedere l'articolo su "Il Giornale di oggi" e poi tacete.
    Una domanda: ma è indagato Cosentino o Caparco? Perchè leggendo i vostri commenti mi sembra che la richiesta di custodia cautelare sia avvenua nei conronti di Caparco. Qui l'unico indagato ed imputato che siede in consiglio comunale mi risulta essere Zacchia e non certo Caparco.

    RispondiElimina
  109. Prima di accusare, informati.
    Zacchia è semplicemente indagato, ma non imputato.

    RispondiElimina
  110. voglio congratularmi con i fautori del sito.I tempi della giustizia sono lunghi ma arrivono inesorabilmente.l'onda è ormai partita L'onoprevole Cosentino è ormai finito, e tra qualche mese finirà anche la nostra DISAMMINISTRAZIONE comunale Capeggiata da un Sindaco che ha sempre guardato solo gli interessi di pochi. Caro Silver Mele, adesso tu e i tuoi amici "cosentiniani"cosa farete? spero che vi DIMETTETE prima che la gente si renda conto sell'inganno da voi messo in atto e vi caccerà a pedate dal municipio. VIVA LA GIUSTIZIA....QUELLA DIVINA.E' SOLO L'INIZIO. UN BACIO A TUTTI.

    RispondiElimina
  111. AVETE VISTO CHI C'ERA IN PRIMA PAGINA SULLA GAZZETTA DI CASERTA DI OGGI? SEMBRA GIà UNA FOTO RICORDO. POVERA CALVI COME SIAMO CADUTI IN BASSO. CAPARCO HA LE ORE CONTATE, SPERIAMO CHE SI CANDIDA ALLE PROVINCIALI COSì GLI DAREMO UNA BELLA BATOSTA.
    CARO LELLO CHE FINE HAI FATTO!!!
    CARO PINO MARTUCCI CHE FINE HAI FATTO!!!! CON QUESTI SIGNORI DOVETE STARE MOLTO ATTENTI- UN BACIO.

    RispondiElimina
  112. Sono un elettore di Caparco, mi vergogno di averlo votato. mi vengono i brividi solo a pensarci, dio mio, cosa abbiamo fatto!!
    caparco dovrebbe dimettersi subito.
    speriamo che il dott. Giovanni Marrocco prenderà le dovute distanze da Caparco. confidiamo in te.

    RispondiElimina
  113. ascoltate Travaglio e poi mettete la testa sotto terra. T A C E T E.
    per cinque anni non hanno fatto altro che buttare fango sulla nostra cittadina e sui nostri amministratori. VERGOGNA; VERGOGNA; VERGOGNA. e adesso? DIMETTETEVI.

    RispondiElimina
  114. Per l'Attuale Opinionista dell'ultima ora

    Solo per precisione e soprattutto per ONESTA’ INTELLETTUALE, visto che quest’ultima scarseggia non poco dalle tue parti, a quanto pare ( e mi riferisco anche ad altri tuoi interventi degli ultimi tempi)!
    Scusami tanto amico Opinionista, ma che relazione ci sarebbe tra gli eventuali guai giudiziari di Cosentino (anche ipotizzando che arrivasse una condanna definitiva a suo carico) e l'attuale amministrazione comunale?
    Il collegamento dove sarebbe?
    Ti risulta che ci sia qualche indagato o condannato tra le fila dell'attuale amministrazione comunale? A me non risulta proprio! L’unica cosa certa e documentata che mi risulta (E NON SOLO A ME, CREDIMI) è solo ed esclusivamente il fatto che l'ex sindaco Zacchia debba andare continuamente a difendersi nelle aule di tribunale per questioni effettivamente conclamate come l’ipotesi di abuso d'ufficio nei confronti della comandante della polizia municipale Anna Caianiello, per dirne una, oltre al fatto che gli pende un avviso di garanzia per la questione autovelox e che è indagato anche per altre vicende ben più pesanti e preoccupanti di quelle testè segnalate!
    Ora non so tu, ma io mi vergogno profondamente di queste cose; per me e per altri 3000 elettori è semplicemente GRAVISSIMO ed IMPERDONABILE che un ex sindaco eletto in pompa magna e con tutti i crismi del caso come è stato Zacchia nel famigerato 2004 dopo Cristo debba oggigiorno essersi ridotto a dover difendersi (spesso e volentieri arrampicandosi letteralmente sugli specchi e senza uno straccio di argomentazioni minimamente credibili e sensate) in tribunale (E NON SOLO IN TRIBUNALE) per tutto quello che ha combinato nel corso del suo fallimentare e tristissimo (PER CALVI TUTTA, BADA BENE) mandato elettorale! Trovo parimenti gravissimo e preoccupante il fatto che lo stesso Zacchia non si sia ad oggi ancora autosospeso dalla carica di consigliere comunale in considerazione di tutto ciò! Su queste faccende non ti ho mai sentito proferire una sola parola, guardacaso; idem per quanto riguarda il consigliere coscienzioso Antonello Bonacci; per la serie se ci siete battete un colpo!
    Ma dimenticavo che a te interessano molto di più le colombe e le panchine! Tutto ciò che non sia aria fritta e bassa speculazione ideologica non rientra neanche lontanamente nelle tue corde!
    L’attuale sindaco Caparco in tantissimi anni di carriera politica non è mai stato neanche minimamente sfiorato da nessun genere di guaio giudiziario o di scandalo più o meno eclatante che dir si voglia, caro Opinionista dell’ultima ora! E scusa tanto se è poca roba!
    Caro opinionista, mi sa che di questo passo dovrai cambiare al più presto il tuo nick; ti suggerisco "La brutta copia del vecchio Opinionista dell’ultima ora", e te lo dico nel modo più polemico possibile, lasciando completamente da parte il “galateo di facciata”, che mal si sposa con il mio peculiare modo di essere e di fare!
    Non me ne volere per questo, ma il fatto è che una volta eri molto più obiettivo e scrupoloso nei tuoi pur sporadici interventi sul blog (questo a proposito di ONESTA’ INTELLETTUALE da parte mia); ultimamente invece sei scaduto alla grande nel pecoreccio e nel ridicolo più totale e puerile, al pari del tuo amico Antonello Bonacci e del movimento della Rinascita Calena tutto, nessuno escluso!
    Ecco spiegato perché vi aspettano altri 50 anni di OPPOSIZIONE ALL’ACQUA DI ROSA e nulla più!
    La gente di Calvi è interessata unicamente alle cose serie ed edificanti, Opinionista bello!
    Tutto il resto lascia esattamente il tempo che trova e, come se non bastasse, si traduce in un vero e proprio boomerang per voi altri! Ve ne accorgerete per l’ennesima volta alle prossime elezioni provinciali, laddove Zacchia verrà nuovamente ridotto ai minimi termini dal leggendario Anthony Caparco, dando così l'addio definitivo alla politica per eccesso di batoste elettorali!

    RispondiElimina
  115. Per l'anomino delle ore 14 e 18: o vivi in un altro paese (o meglio in un'altra Regione) o sei in malafede.
    Zacchia il 22 maggio 2008 è stato rinviato a giudizio (ed è quindi tecnicamente un imputato) per abuso d'ufficio. Proprio l'altro giorno si è tenuta presso il Tribunale penale di Santa Maria una udienza in cui era presente l'imputato Zacchia, accompagnato dal suo legale di fiducia De Stavola, oltre che dall'inseparabile remino.
    E' inoltre indagato per altre gravi ipotesi di reato per la vicenda autovelox, insieme a gran parte dei componenti della sua ex giunta. Per non parlare degli altri rinvii a giudizio di funzionari ed imprenditori e delle altre indagini in corso presso la DDA di Napoli (mi riferisco al caso Setola-Polivalente) per appalti assegnati durante la sua gestione, quella per intenderci in cui abbiamo avuto anche una Commissione d'accesso, interrogazioni parlamentari da parte di Senatori membri della Commissione antimafia, ed articoli del tanto incensato Roberto Saviano: uno su tutti quello famoso sulla Centrale di Sparanise, in cui Saviano, e non chi scrive, parla dell'intervento del clan Papa nelle elezioni del 2004 per sconfiggere la squadra di Caparco, che si opponeva alla realizzazione della centrale sui terreni della famiglia Cosentino (il link all'articolo è il seguente: http://www.robertosaviano.it/documenti/8949/): questo giusto per chiarirti quanto se ne freghi politicamente Caparco di Cosentino e quanto invece ci tenga alla salvaguardia del territorio e al bene della comunità.
    Nell'ultimo consiglio comunale Silver Mele, a nome di tutta la maggioranza, ha chiesto a Zacchia di dimettersi dalla carica di consigliere per tutelare da un lato l'immagine dell'istituzione consiglio comunale, e dall'altra per consentire allo stesso di difendersi adeguatamente nelle aule dei Tribunali. Questi si è rifiutato adducendo le proprie motivazioni. Con il vostro inconcepibile modo di sragionare, sarebbe perciò meglio per Marrocco prendere le distanze non tanto da Caparco (giudiziaramente lindo e pinto come un angioletto dopo ben 12 anni da sindaco e tanti altri da assessore), bensì dall'imputato ed indagato Zacchia. Un bacio.

    RispondiElimina
  116. L'articolo di Vito è molto più di interessante ed esplicativo di qualsiasi altro intervento e commento possibile.
    Un bacio.

    RispondiElimina
  117. L'opinionista dell'ultima ora

    C'è da precisare due cose: la prima è che non faccio parte di rinascita calena. La seconda è che al contrario di tanti intervenuti cerco solo di pensare con la mia testa (se è poca cosa, non posso farci nulla).
    Vi siete rovesciati sul blog con una foga a dir poco sospetta per difendere chi evidentemente, almeno a vostro dire, non aveva nessun bisogno di essere difeso.
    Mi viene in mente l'articolo di tale Scannabue (bellissimo): excusatio non petita, ecc. ecc.
    L'ultima allocuzione poi sull'articolo di Taffuri è davvero singolare. L'argomento del giorno è l'incriminazione di Cosentino e invece si preferisce parlare di altro.
    Fanno bene quelli di rinascita a parlare di disinformazione, allora.
    La verità è che quando non si demonizzano i soliti noti vi inalberate in maniera ossessiva.
    Io non so che rapporti ci siano tra l'attuale amministrazione e Cosentino, nè mi interessa ti assicuro.
    Ma se vuoi addebitare a me che qualcun'altro parli di panchine e colombe, fai pure.
    Fare di ogni erba un fascio è nel vostro stile che cioè chi non la pensa come voi è un vostro nemico.
    Non un avversario, bada.
    Nemico.
    E su questo terreno non mi trovi d'accordo.
    Perciò da adesso scrivi pure tutte le cretinate che vuoi.
    Non starò più neanche a leggerti.

    RispondiElimina
  118. Caro amico, attento critico dell’"opinionista dell’ultima ora", visto che ci hai chiamati in causa, provo a seguirti nel tuo ragionare, per non lasciare nulla d’intentato.
    Vorrei da principio farti notare che, proprio mentre esordisci parlando di onestà intellettuale, poi però la tua prosa scivola e si manifesta per niente scevra di partigianeria, allorquando per il Cosentino ammetti la presunzione d’innocenza (eventuali guai giudiziari di Cosentino (anche ipotizzando che arrivasse una condanna definitiva a suo carico) e di Zacchia (che per lo meno non ha una richiesta d’arresto) ne parli come se fosse già colpevole per questioni effettivamente conclamate.
    Delle due l’una: o si usa uno stesso metro per tutti, oppure di onestà intellettuale è meglio non pontificare.
    Ma non è tanto questo che mi premeva dirti e che mi ha spinto a scrivere, cosa che peraltro faccio di rado, quanto piuttosto la foga del tuo intervento, già sottolineata da altri, che un po' stona con l’incedere civile della discussione su questo blog.
    (continua)
    Francesco Zona

    RispondiElimina
  119. Mi riferisco anche all’affermazione con la quale sostieni che Antonello non abbia mai attaccato Zacchia e sostenuto la “mozione Silver”.
    Vedi, caro amico, forse la pensiamo diversamente da te, ma non per questo credo dobbiamo essere tacciati d’ignavia o di essere nullità.
    Semplicemente non crediamo che un cittadini sia colpevole perché semplicemente indagato, quanto piuttosto lo sia se condannato, e c’è differenza.
    Crediamo piuttosto faccia comodo a te e alla tua parte politica (non credo, infatti, che la tua posizione si possa ascrivere tra quelle neutrali e obiettive, almeno dai tuoi interventi) demonizzare l’avversario di turno, con un insistente, roboante e ridondante ritornare sugli stessi argomenti.
    Sulla gravità dei quali, se confermati, non discutiamo affatto, ma di qui a lapidare la gente in pubblica piazza ce ne passa.
    E poi, caro amico, di Zacchia ne abbiamo dette tante, in campagna elettorale e adesso.
    Ma, scusaci, non ci allineamo al pensiero unico caparchiano.
    La colomba e la panchina, poi, non ritengo siano aria fritta o bassa speculazione ideologica, ma semplicemente assurgono a simbolo e segno di una politica prepotente che non solo non ci piace e non ci appartiene, ma che con forza continueremo a denunciare alla pubblica opinione, ogniqualvolta riterremo necessario.
    L’amministrazione è tenuta ad amministrare la cosa pubblica, quindi di tutti, e deve renderne conto a tutti, non solo a chi l’ha votata, anche considerando che una parte non piccola della popolazione si espressa con un orientamento diverso.
    Forse fa comodo a te e a chi ti ispiri far passare questi atti di pura e semplice prepotenza come atti insignificanti.
    Dovrò dire ai cinquanta cittadini firmatari della petizione ed alle loro famiglie che non solo sono dei visionari, ma fanno anche della questione solo aria fritta e bassa speculazione ideologica…
    Un accenno sulla vicenda Cosentino.
    La relazione con Caparco c’è, e non in merito alle vicende giudiziarie, ma in merito alla sua scelta di portarlo a Calvi, per un discorso meramente di immagine.
    E che immagine!
    E, se mi consenti, è legittima l’ironia dopo le fanfare che hanno accompagnato la “visita pastorale” dello stesso.
    La cosa politicamente interessante è sapere se Cosentino è lo sponsor di Caparco all’interno del partito e come la sua vicenda possa influenzare la politica locale e le prossime elezione provinciali e regionali.
    Ma ci sarà tempo per affrontare l’argomento.
    Ed ora, vado all’ultimo tuo assunto: sei scaduto alla grande nel pecoreccio e nel ridicolo più totale e puerile, al pari del tuo amico Antonello Bonacci e del movimento della Rinascita Calena tutto, nessuno escluso.
    Se ce l’hai con l’opinionista, passi pure, ti ha già risposto, ma che c’entra Rinascita?
    E’ palese, dall’incedere del tuo discorso, la volontà di denigrare tutti quelli che non la pensano come te, e quindi la tentazione di fare tutta un’erba un fascio è stata evidentemente troppo forte.
    Però mi devi spiegare dove vedi nel nostro fare politica il lato pecoreccio, ridico e puerile.
    Sono parole forti, sai, che fatte da un anonimo non meriterebbero risposta, ma che sono evidentemente tese a denigrare, come ho detto, e a fare semplice DISINFORMAZIONE, nell’accezione di cui ad un mio post precedente.
    Ebbene, se vorrai, ripeto anche a te l’invito ad un confronto serio e a viso aperto: abbiamo idee e proposte, abbiamo la volontà non di demolire la “corazzata caparco” (ci penserà il tempo, i primi effetti già si vedono) ma di far crescere un’idea di politica nuova, non legata ai personalismi e ai familismi ma alle idee ed alla buona volontà (non mi ripeto, è già scritto sul nostro sito).
    Buona giornata.

    Francesco Zona

    RispondiElimina
  120. CARI AMICI DI CAPARCO VEDETE CHI AVETE MESSO A FARE IL SINDACO.......!!!
    QUESTO CHE SEGUE E' SCRITTO SULL'ORDINANZA DI ARRESTO DI COSENTINO...:

    Anche De Biasio del resto è uomo di Cosentino, come dimostra la
    conversazione che segue nella quale, parlando con Sergio Orsi
    dell’eventualità di una sua candidatura a sindaco di Calvi Risorta, il
    direttore tecnico della ECO4 riferisce il seguente dialogo con il deputato
    (conversazione del 30.1.04 n. 1051):
    “C: perché lui girava, voltava, ho detto “onorevole vi ho chiamato 3 volte
    lunedì non mi avete risposto al telefono, ho detto, vi volevo dire di questa
    questione di Calvi.” Lui già come ho detto questo ha sbandato …(ride)… Ho detto
    “a me se COSENTINO non mi vuole come coso, me lo deve dire guardandomi negli
    occhi, perché la mia disponibilità io l’ho data perché piaceva a lui e piaceva a
    Mario LANDOLFI.”
    S: esatto.
    C: ho detto “ma se non fa piacere a nessuno di questi due oppure anche ad
    uno solo dei due, io sto bene dove sto perché a me questo mi piace fare.”
    S: e lui che ha detto?
    C: “Claudio ma tu stai giocando, ma che stai dicendo?” Ho detto “No, io vi
    sto dicendo che Gabriella PERROTTA ha detto – ma chi lo ha detto che a
    COSENTINO va bene il nome di Claudio DE BIASIO?” “Se ha detto questo è una
    stronza perché non è vero. Ha detto “io quello che non tollero Claudio è il
    caparchismo galeno.” Su questo lui ha ragione. Ha detto “io, Antonio CAPARCO
    la deve finire di pensare che fa lui, gestisce lui, perché se lui oggi è qualcuno e può
    usare la parola è perché gliel’ho fatto fare io.” Il fatto di… Ho detto “su questo
    voi avete il mio… il mio sostegno, perchè pure io penso la stessa cosa. Ho detto, a
    me se Nicola COSENTINO mi avesse fatto fare il direttore generale del Ministero
    delle Attività Produttive, io starei in orizzontale, a tappetino e invece lui…” Ha
    detto “ho ragione o non ho ragione, ha detto, e questo e sopra la centrale gli unici
    che mi contestano sono quelli là che fanno capo al polo e sopra a questo… la
    vogliamo finire! Ha detto, non si discute proprio, il sindaco di Calvi Risorta sei
    (inc. segnale irregolare)47”

    E POI AVETE DETTO E CONTINUARE A DIREE CHE I POCHI DI BUONO SONO ALTRI..???
    VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA!

    RispondiElimina
  121. E c'è ancora chi definisce "leggendario" Caparco.
    Non so chi siano, ma sto con l"opinionista" e Francesco Zona (parente di Massimo?)

    RispondiElimina
  122. All'anonimo delle 17,42 dell'11.11.09

    Ho letto l'articolo.
    Ricalca quello che dicono lui e Minieri da un anno a questa parte.
    Una delusione totale.

    RispondiElimina
  123. Volete sapere perchè si accosta Caparco e Cosentino?
    Perchè gira voce che l'artefice della caduta di Zacchia sia stato propio Cosentino attraverso la Perrotta,quindi qualche considerazione adesso si puo fare ?

    RispondiElimina
  124. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  125. vergognaaaaa e scandaloso quello che sta uscendo dalle intercettazioni di Cosentinooooooooooo

    RispondiElimina
  126. All'anonimo delle 11 e 38: mi sa che con non ci hai capito nulla di quello che è scritto nell'ordinanza. Si tratta, a quanto pare, di una conversazione telefonica che De Biasio, allora potenziale candidato a sindaco, ebbe nel gennaio 2004 con Sergio Orsi, al quale riferiva di una conversazione telefonica avuta tempo prima con Cosentino. In questa telefonata riferisce di aver detto a Cosentino che lui si sarebbe candidato a sindaco solo se avesse avuto una sorta di nulla osta da Cosentino stesso e Landolfi, perchè altrimenti avrebbe continuato a fare il direttore del Consorzio; voleva rassicurazioni in merito anche perchè la Perrotta gli aveva lasciato intendere che Cosentino potesse non essere contento della sua candidatura a sindaco. Cosentino, stando a quanto riferisce De Biasio nella sua telefonata, lo avrebbe assicurato in merito alla sua candidatura ("il sindaco di Calvi Risorta sei"), anche perchè non sopportava il "caparchismo galeno" di una persona (Antonio Caparco) che pensava ed agiva senza dipendere da lui o da altri vertici del centro destra, e che si era persino fermamente opposto in ogni sede all'installazione della centrale di Sparanise (quella che sorge sui terreni della famiglia Cosentino). Sappiamo poi come è andata a finire: De Biasio e Merola (adesso, ne abbiamo conferma, con la sapiente regia di Cosentino) hanno sostenuto con forza la lista di Zacchia per abbattere l'ultimo vero baluardo esistente alla costruzione della centrale di Sparanise (quella alla cui inaugurazione Zacchia banchettava allegramente), garantendo così gli interessi di Cosentino (le plusvalenze enormi sulla vendita dei terreni, come ci riferisce anche Travaglio), gli interessi amministrativi di Merola, all'epoca sindaco del comune di Sparanise che, con la costruzione della centrale, ha avuto benefici enormi (enormi entrate per il comune e creazione di posti di lavoro). Se a questo aggiungiamo la ricostruzione degli eventi forniti da Saviano nell'articolo “Centrale termoelettrica-consenso terrorizzato” (http://www.robertosaviano.it/documenti/8949) avrete un quadro completo e bene incastonato per capire come andarono le cose in quegli anni, con la camorra altrettanto fortemente interessata alla costruzione della centrale (parliamo di alcuni esponenti che nei giorni delle elezioni sostavano davanti ai seggi o andavano in giro ad intimidire i candidati di Caparco): si badi, questo non vuol dire che l’intervento di questi personaggi fosse stato richiesto da Zacchia, ma di certo vi erano forze in campo (politiche e non) che volevano abbattere ad ogni costo l’amministrazione Caparco, e di questa situazione Zacchia si è giovato indirettamente ritrovandosi sindaco. Riassumendo l’intercettazione riportata traccia un profilo altamente lusinghiero di Caparco, che agisce autonomamente e nell’interesse della cittadina senza dipendere da Cosentino o da chicchessia e lontano dai poteri oscuri (leggi camorra).

    RispondiElimina
  127. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  128. sta di fatto che il sindaco caparco non ha avuto in tutti gli anni di amministrazione nessun problema di carattere giudiziario.
    non si può dire lo stesso di zacchia e dello stesso de biasio che, oramai e meno male, a calvi non conta più.
    poi vorrei invitare tutti a vedere la foto sulla prima pagina dell'inserto Napoli della Repubblica. a parte Berlusconi, Cosentino, Ventre e Martusciello, sapete chi è il quinto?????
    è il dott. Giacomo Zacchia.
    a voi le dovute considerazioni
    ciaooooooo

    RispondiElimina
  129. le considerazioni li abbiamo gia fatti ieri gazzetta docet, e dopo la lettura delle intercettazioni.
    nn girate la frittata.
    tanto ormai tutti avranno capito.

    RispondiElimina
  130. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  131. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  132. Lettera aperta a giacomino:
    forse è meglio se le chiude le sue lettere aperte, tutte incomprensibili e sconclusionate e dirette a non più di una decina di persone vista l'intestazione ai SUOI CARI AMICI CALENI. La sua carriera politica, iniziata soltanto grazie ad una serie di fortunate coincidenze (la mancata candidatura di Caparco e l'interessamento di politici e forze oscure alla sconfitta della coalizione Caparco per poter così realizzare la centrale di Sparanise) è finita dopo nemmeno 10 mesi, a seguito della megabatosta rimediata alle provinciali del 2005, che con immenso piacere e grande affetto le ridaremo il prossimo 28 e 29 marzo. Il giudizio su quello che lei ha fatto per Calvi Risorta in questi anni le è già stato dato, con immenso piacere e grande affetto, da 2.168 pesone lo scorso 6 e 7 giugno. Ed è sempre con affetto che la invito a gettare la spugna e ad accettare con serenità (lei e la sua patetica corte di giullari in costante adulazione) la sconfitta subita, anche perchè lei sarà opposizione per i prossimi 20 anni (questi 5 ed altri 5 con Caparco sindaco, ed i prossimi 10 con Marrocco sindaco). Se ne torni pure a Sessa Aurunca, da dove è rispuntato nel 2004 per rovinare per sempre un paese: oramai la gente la conosce e non prende più in giro nessuno.
    Con stima, uno dei suoi tantissimi amici caleni.

    RispondiElimina
  133. Dalla lettera di Zacchia ai suoi cari amici caleni:
    "è di certo un paradosso che nonostante la Campania fosse in piena emergenza rifiuti l’amministrazione Zacchia sia riuscita a garantire una Calvi Risorta pulita e ordinata. Ora che la fase di emergenza è terminata e si è nella gestione ordinaria dei rifiuti, è sotto l'occhio di tutti lo stato in cui versano le strade comunali, piene di discariche a cielo aperto".
    Ma dove vive questo signore? Sulla luna, su Marte o nel paese dei balocchi? Ma con quale faccia e come si permette di prenderci ancora in giro? Per 4 anni siamo stati sommersi dai rifitui, e non è una frase fatta ma è letteralmente la pura verità. I rifiuti sostavano davanti le case anche per più di un mese, e la sera era una via vai di persone (anche le più civili) costrette a liberarsi dei rifiuti in un modo o nell'altro. Vermi nei sacchi dell'umido e festival dell'abbondanza per ratti, pantegane, zecche e cani. Ed a fronte di un servizio inesistente ci hanno praticamente raddoppiato la tassa sull'immondizia. Un consiglio: se ne ritorni sulla luna, su Marte, nel paese dei balocchi o più semplicemente a Sessa Aurunca a vivere di rendita, come ha sempre fatto. Di ricchi, viziati e dispettosi figli di papà ne abbiamo le scatole piene.

    RispondiElimina
  134. Fantastico l'ultimo servizio di Silver Mele su Cales Channel. Immagini eloquenti e allo stesso tempo terrificanti che chiariscono, se mai ce ne fosse ancora bisogno, quante frottole ci racconta quotidianamente Zacchia. Ma perchè non sta zitto? Come apre bocca racconta bugie e rimedia inesorabilmente delle grandi figuracce, perdendo anche quei pochissimi consensi che ancora gli restano. Se continua così rischia di non arrivare nemmeno a 100 voti alle provinciali di marzo. Per fortuna che Caparco non ha appreso niente dal peggiore sindaco d'Italia degli ultimi 50 anni.

    RispondiElimina
  135. Prima erano tutti amici di Cosentino. Giacomo che festeggia con lui sul balcone di Teano, Caparco della stessa area politica che lo invita a Calvi Risorta per visitare l'Antica Cales e poi dopo, guarda caso, nessuno lo conosce o sa chi è! Con questo non voglio dire che Giacomo o Antonio abbiano commesso chissà quale reato, per carità. Non voglio nè insinuarlo nè pensarlo. Voglio solo dire che bisogna almeno avere la decenza di non girare le frittate quando e come si vuole.

    Saluti a tutti e un abbraccio all'amico Massimo.

    Claudio De Lucia
    www.calvirisorta.com

    RispondiElimina
  136. Per l'attuale opinionista ....

    Hai detto semplicemente un mucchio incredibile di stupidaggini e sei una contraddizione vivente!
    Se leggi bene il mio intervento di prima puoi renderti conto senza problemi che ho parlato esclusivamente di "amicizia" con Antonello e con gli altri componenti del movimento della Rinascita Calena, mentre non ho mai affermato che tu ne faccia parte attivamente!
    Di certo so che li hai votati più che convintamente per tua stessa ammissione, anche se in precedenza avevi affermato di non aver patteggiato per nessuno dei tre contendenti in campo.....a proposito di contraddizioni continue e proverbiali!
    In questa stessa sede, inoltre, hai fatto un intervento che sembrava piuttosto un anatema bello e buono contro Caparco ed i suoi ed un inneggiamento ad una futura e salvifica redenzione dal male oscuro dei democratici caleni ad opera delle giovani leve della politica e della cultura locale!
    Ancora adesso continui a tirare in ballo il signor Scannabue e ad inveire sistematicamente contro Vito Taffuri e, indirettamente, contro il buon Silver Mele, da cui ti assicuro che non dipendo minimamente; è una vita che scrivo su questo blog e che dico esattamente quello che penso senza troppi giri di parole e senza nessun galateo di facciata; se ritengo giusto polemizzare con qualcuno lo faccio a briga sciolta e nel modo più diretto possibile, piaccia o non piaccia!
    Già che ci sei vatti a rileggere anche quello che hai scritto tu stesso (visto che non hai più voglia di leggere le mie cretinate) non molto tempo fa sul presente blog, dove parlavi esplicitamente di arroganza/tracotanza di Caparco in merito alla questione Colomba e non solo, col tuo classico stile pieno di pregiudizi e di speculazioni gratuite e fuori luogo, altro che mai parlato di colombe e panchine!
    Tra l'altro non ho ancora ben capito quale sia il collegamento tra la famigerata panchina di cui vi lamentate continuamente e l'attuale amministrazione Caparco, così come continuo a non capire che correlazione sussista tra l'immagine di Cosentino e l'immagine dell'attuale Amministrazione comunale!
    La presunta demonizzazzione degli avversari poi te la rispedisco decisamente al mittente, visto e considerato che quello che ho detto sul conto di Giacomino Zacchia è nulla più e nulla meno che la pura e sacrosanta verità dei fatti; capisco perfettamente che il tuo rammarico e quello del tuo amicone Francesco Zona sia proprio legato al fatto che vi avrebbe senz'altro fatto più comodo che in tale spiacevolissima e vergognosa situazione si fosse trovato il leggendario Anthony Caparco e non invece l'ex e mai più sindaco Zacchia! Pazienza!
    Coloro i quali fanno di tutta l'erba un fascio sono proprio i tuoi amici della Rinascita Calena nei loro volantini e manifesti politici, oltrechè nei comunicati stampa e sui blog, allorquando mettono esattamente su un piano di perfetta uniformità le passate amministrazioni Caparco e l'ex amministrazione Zacchia, nonostante tutto quello che ormai anche le pietre e le zolle di terra di Calvi Risorta conoscono nei minimi dettagli al riguardo!
    Questa è la mancanza assoluta di onestà
    intellettuale da parte vostra a cui alludevo nel mio ultimo intervento, caro Francesco Zona!
    Come mai tu, Antonello e Scannabue(che mi pare sia un altro inguaribile anonimo, a proposito di contraddizioni continue e proverbiali)non avete mai accennato all'avviso di garanzia in capo al vostro amicone Carmelo Bonacci per la spigolosissima questione autovelox? Forse perchè siete dei garantisti a corrente alternata? Forse perchè non era una notizia degna di nota quella dell'autovelox?
    Forse perchè avete troppa onestà intellettuale per fare autocritica?
    Attendo risposte nel merito.... se ci riuscite!

    RispondiElimina
  137. "El Presidente,lo sai,vede,provvede,non sbaglia mai!
    El Presidente,lo sai,con la sua squadra risolve i guai! Il suo volto per la strada è sicurezza e garanzia di chi con i suoi uomini cammina sulla via del Miracolo Economico che trasmetterà il segno di El Presidente sulla società."

    Dino L.

    RispondiElimina
  138. Comune di Camigliano.
    “Aspettando il Premio Comuni a 5 stelle”

    15 NOVEMBRE
    ORE 10:30 Animazione in Piazzetta Europa con gli scout

    ORE 17.00 Presentazione del Libro di Monsignor Raffaele Nogaro “Il Vangelo a Caserta”
    (con Orazio La Rocca) - (SALA EUROPA)

    ORE 19.00 Presentazione progetto Ambiente e Legalità, corsi di teatro, danza, musica e percussioni -(SALA EUROPA)

    Dino L.

    RispondiElimina
  139. come mai tanto interesse da parte di illustri esponenti di rinascita calena per la candidatura del sindaco Caparco????
    non riesco a darmi una spiegazione. so solo che stiamo parlando di un sindaco che ha stravinto a calvi risorta e credo che farebbero l'impossibile tutti i partiti per candidarlo.
    detto questo non capiswco nemmeno il suggerimento fatto sempre da rinascita calena di candidare qualche autorevole esponente della maggioranza.
    allora permettetemi di farvi una domanda: perchè non canidate qualche bravo e brillante sostenitore della lista rinascita calena invece di girare mezza provincia alla ricerca di una candidatura per Antonello????
    ma davvero pensate di aver trovato la medicina vincente per la nostra calvi. in verità vi vedo molto chiusi nelle vostre, a volte, assurde convinzioni e, lasciatemelo dire, bramosi di potere.
    sapete benissimo che con caparco in campo le cose si mettono male e tutto questo vi rende ansiosi.
    io vi suggerirei di starvi a casa, percheè mentre la candidatura di caparco è naturale la vostra rappresenta soltanto una assurda forzatura.
    e poi non prlatemi di mancanza di tempo. nella vicina pignataro abbiamo un bravo sindaco nonchè attento consigliere provinciale che riesce egregiamente a conciliare i due ruoli.
    buone cose e......lavorate bene sperando che arrivino tempi migliori.

    RispondiElimina
  140. come mai tanto interesse da parte di illustri esponenti di rinascita calena per la candidatura del sindaco Caparco????
    non riesco a darmi una spiegazione. so solo che stiamo parlando di un sindaco che ha stravinto a calvi risorta e credo che farebbero l'impossibile tutti i partiti per candidarlo.
    detto questo non capiswco nemmeno il suggerimento fatto sempre da rinascita calena di candidare qualche autorevole esponente della maggioranza.
    allora permettetemi di farvi una domanda: perchè non canidate qualche bravo e brillante sostenitore della lista rinascita calena invece di girare mezza provincia alla ricerca di una candidatura per Antonello????
    ma davvero pensate di aver trovato la medicina vincente per la nostra calvi. in verità vi vedo molto chiusi nelle vostre, a volte, assurde convinzioni e, lasciatemelo dire, bramosi di potere.
    sapete benissimo che con caparco in campo le cose si mettono male e tutto questo vi rende ansiosi.
    io vi suggerirei di starvi a casa, percheè mentre la candidatura di caparco è naturale la vostra rappresenta soltanto una assurda forzatura.
    e poi non prlatemi di mancanza di tempo. nella vicina pignataro abbiamo un bravo sindaco nonchè attento consigliere provinciale che riesce egregiamente a conciliare i due ruoli.
    buone cose e......lavorate bene sperando che arrivino tempi migliori.

    RispondiElimina
  141. Con molta serenità, posso pubblicamente dire che la mia candidatura è già sul tavolo provinciale. Non c'è niente da noscondere, né giochi di potere da fare.
    Sta a noi di Rinascita e a me personalemente, per le ovvie implicazioni personali che ne conseguono, disporne liberamente, oppure proporre un altro nome.
    Non c'è dubbio che rappresentare Calvi e il pensiero politico di Rinascita sarebbe un segno di continuità.
    Le valutazioni da fare sono però molteplici e ad oggi non siamo in grado di trarre il dado.
    Spero come sempre di essere stato trasparente.
    Antonello

    RispondiElimina
  142. Amici, secondo me abbiamo scritto poco della lettera di Zacchia: vergognosa!!! E' forse ancora convinto che siamo tutti fessi malgrado la gente gli abbia dimostrato il contrario nel giugno scorso. Parla di un paese pulito sotto la sua gestione quando la porcheria era sotto gli occhi e il naso di tutti; rivendica una ferrea opposizione dall'interno alla centrale di Sparanise. Dice bene Silver Mele, forse dal tavolo dove si mangiava e beveva. Ma che faccia tosta...

    RispondiElimina
  143. Voglio rispondere a Claudio De Lucia: guarda Claudio che nell'ultimo servizio di Cales Channel il sindaco non rinnega Cosentino, anzi ne prende le difese in attesa di prove contrarie e si dice convinto della sua estraneità ai fatti. Credo che questa sia coerenza.

    RispondiElimina
  144. Per l'anonimo del 15/11/ore 20,40
    Concordo con te ci vuole una bella faccia tosta per portare in trionfo cosentino come hanno fatto alcuni amministratori e poi accusare altri sulla apertura della centrale a sparanise .
    Mi spiego meglio non si puo essere contrari all'apertura della centrale e allo stesso tempo osannare il principale artefice cioe Cosentino,
    e portarlo in trionfo a Calvi Risorta con tanto di telecamere e giornalisti che adesso invece di mostrare foto di qualche mese fa ne mostrano alcune di qualche anno fa. Dateci una spiegazione piu logica se vi rimane ancora la faccia

    RispondiElimina
  145. complimenti a tina izzo per la candidatura oramai certa nel nostro collegio con l'italia dei valori.sono curioso di sapere sul tavolo provinciale di quale partito antonello dice di avere la sua candidatura. forse con Rinascita Italia???????
    i partiti questi sono e credo che ognuno debba avere anche un percorso politico in quel partito prima di eventualemnte candidarsi. ora i verdi non ci sono e i Ds, ora PD, non credo abbiano intensione di candidare antonello. nel nostro collegio ci sono esponenti ben più forti e quotati. a presto

    RispondiElimina
  146. Ermanno si candida con l'UDC o con l'UDEUR; Caparco con il PDL; Zacchia con il PD; Tina con l'IDV; Lello con l'MPA; Geremia con il nuovo PSI o con la lista collegata a Ventre; Cardillo con il PRC o quel che resta del disfacimento dei partiti di estrema sinistra.
    Antonello: ma su quale tavolo provinciale si trova la tua cadidatura? Sii un pochettino più trasparente. Forse ti candidi con la Rinascita Provinciale? Tanto per te i numeri non contano.

    RispondiElimina
  147. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  148. Ma dove ha imparato a scrivere giacomino? Un bambino delle elementari si esprimerebbe in uno stile migliore, e soprattutto capirebbe le fesserie che mette nero su bianco: pensieri sconnessi in libertà!
    Nel suo eterno spirito autolesionista ha chiesto pure che questa folle interrogazione fosse discussa in consiglio comunale: lo attende l'ennesima figuraccia.
    Meno male che giacomino c'è...

    RispondiElimina
  149. Il nuovo duo della comicità mondiale: Giacomo Zacchia ed Enrico Migliozzi. Dopo il grande successo di "paparazzi" (con la straordinaria partecipazione del trio Antonio, Damiano e Domenico nel ruolo dei fotografi indiscreti), è in uscita il loro ultimo film: "Parentopoli". Altri successi sono attesi, visto che i due hanno davanti una carriera di ex politici parcheggiati davanti i circoli cittadini per almeno altri 20 anni.

    RispondiElimina
  150. La prima a scendere ufficialmente in campo per le provinciali di marzo è il consigliere (o meglio la consigliera)Tina Izzo. Lo fa con l'Italia dei Valori aprendo addirittura un comitato in quel di Petrulo e, contrarialmente a quanto si pensava, si candida del nostro collegio e non in quello di Sant'Andrea. Sembra che Zacchia (fatto fuori dal PD che candida nel collegio Giancarlo L'Arco di Sparanise, non potendo scegliere partiti diversi perchè ha ormai legato il suo destino politico ai Cappello, e sicuro di una sconfitta nel confronto diretto con Caparco, il che vorrebbe dire il suo defintivo tramonto politico) appoggerà proprio Tina Izzo, anche per fare uno sgambetto a L'Arco: ma lo farà in maniera superficiale per non alimentare i sogni della stessa di candidarsi a sindaco nel 2014, visto che lui ci tenterà ancora una volta (purtroppo per Calvi). Intanto Tina ha iniziato il porta a porta già da un mese e dice di avere raccolto già 1000/1500 voti. Mi sa tanto che farà la fine delle comunali.
    Ermanno a questo punto potrebbe non candidarsi, anche perchè lo avrebbe fatto solo in uno scontro con Zacchia per raccoglierne il testimone. Anche De Vita alla fine si tirerà indietro. La candidatura di Antonello è ferma su un non meglio identificato tavolo provinciale (qualcuno dice però che la abbia inavvertitamente appoggiata su una panchina, ed è stata segata insieme ai suoi sogni di gloria).
    Alla fine i candidati sicuri saranno solo tre: Antonio Caparco, Salvatore Geremia e Tina Izzo.

    RispondiElimina
  151. Mentre tutti vuoi vi state bisticciando se portare o no le telecamere in consiglio comunale, l’ex assessore alle finanze Ermanno Izzo, meno male ex con una botta ha sistemato due suoi parenti. Il primo il suo fratellone avvocato, e poi la sorella della moglie (Sonia). Con la legge 328, indovinate dove? Su 104 comuni della provincia di Caserta? al comune di camigliano dove il sindaco e Vincenzo Cennamme, non vi dice nulla??? A me sì… che per diverso tempo questo signore e stato il responsabile dell’edilizia privata al comune di Calvi Risorta, sotto la giunta Zacchia. Per Izzo e il caso che dovrebbe dare qualche spiegazione????? Controllare ……

    RispondiElimina
  152. Rispondo all’intervento del 11 novembre 2009 : tu invece hai visto la foto sul sito del buon Vito… dove Zacchia fu fotografato insieme a Cosentino sul balcone del comune di Teano nel lontano 2000 quanto il tuo ex sindaco e mai più sindaco era candidato nelle file di forza italia alle provinciali dove fece una figura di merda. Quindi il caro Giacomino e andato a spendere da cosentino prima di Caparco. Poi non dimenticare lui e indagato per gravi fatti amministrativi… Caparco no. L’unica condanna ricevuta fu un pagamento di venti euro, alla corte dei conti per memo errore amministrativo. Mentre invece il caro ex sindaco e mai più sindaco ha fatto gli affari con setola. Vatti a leggere tu la gazzetta di Caserta, fra qualche giorno.

    RispondiElimina
  153. Sono un elettore di Caparco, mi vergogno di averlo votato. mi vengono i brividi solo a pensarci, dio mio, cosa abbiamo fatto!!
    caparco dovrebbe dimettersi subito.
    speriamo che il dott. Giovanni Marrocco prenderà le dovute distanze da Caparco. confidiamo in te.


    Rispondo: non devi vergognarti assolutamente leggi bene la custodia cautelare di cosentino. poi penso che tu non hai votato caparco uno che fa certe affermazioni ha votato zacchia.

    RispondiElimina
  154. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  155. COMUNICATO STAMPA



    Consiglio D’Istituto: Pasquale GATTI riconfermato Presidente


    Fallito il tentativo di destituire dalla carica, il Presidente uscente Pasquale Gatti.
    A nulla è servito il palese interessamento di personaggi influenti della politica locale, segno che quando di mezzo ci sono i nostri bambini non ci sono “assessori” che tengano.
    Se ne sono accorti, a loro spese, i componenti della lista avversaria che, con una “ingiustificata spavalderia”, pensavano di spazzare via persone che per anni e senza nulla a pretendere (come è giusto che sia) si sono dedicati al bene della scuola. Basti pensare a Graziella Cipro che da 9 anni si dedica ininterrottamente alle problematiche scolastiche ricevendo, ad ogni elezione, sempre più consensi (è stata sempre la CANDIDATA più votata in assoluto).
    A nulla è servito, altresì, l’insistente interessamento (sempre delle stesse persone) teso a sponsorizzare la candidatura a Presidente di un componente della lista “perdente”. Fortunatamente la nostra scuola può vantare, al suo interno, personale scolastico di altro profilo morale, che ragiona in piena autonomia e non si lascia travolgere da “miseri” tentativi di occupazione di cariche istituzionali.

    Un ringraziamento va a tutti coloro che hanno creduto in noi (genitori e personale scolastico) e a tutti gli altri componenti della nostra lista che non sono stati eletti.

    RispondiElimina
  156. Finalmente e stata ripristinata la legalità a Calvi Risorta - vedi ordinanza località rinchiusa- ed altro. Nei prossimi giorni arriveranno altre novità per Giacomonino...

    RispondiElimina

Posta un commento

Per semplicità abbiamo deciso di lasciare aperto lo spazio per i commenti, senza registrazione preventiva. Ti invitiamo comunque a lasciare un nome o un nickname, cosicché sia agevole seguire le conversazioni.

Post popolari in questo blog

I TANTI PLUTARCO DI CASA NOSTRA

Buona strada, Ernesto, e che la terra ti sia lieve.

LA CURA