Post

Visualizzazione dei post da Aprile, 2008

ADSL - Intervengono Claudio e Michele

Pubblico qui di seguito i due interventi che fanno seguito alle mie osservazioni sull'ADSL. Entrambi misurati, concreti, positivi.

Caro Massimo, in prima linea il sito che rappresento www.calvirisorta.com sta portando avanti una dura battaglia per l'attivazione dell'adsl nel nostro territorio. Insieme a me, tantissimi cittadini, tu compreso, che nel loro piccolo subiscono i disagi della mancanza di copertura. Dal mio punto di vista è superfluo cercare di capire di chi è la colpa di così tanto ritardo. Per me le colpe le hanno tutti: da Caparco a Zacchia. Caparco perchè nei suoi 5 anni di amministrazione si è dimenticato del problema. Zacchia perchè non ci sta dando una mano per accelerare questo processo di attivazione. Aveva parlato di riunioni, tavoli istituzionali, richieste... nulla è stato fatto! E intanto si prendono comunque i meriti di una presunta, probabile, possibile futura attivazione del servizio. E' normale, giusto che sia cosi. Ma bisognerebbe capire una …

CARO, VECCHIO GIGI

In questi giorni mi sono dato da fare per dare una mano a Gigi Mele, personaggio favoloso, che appena si parla di ciclismo si illumina in viso, lui vecchio corridore al tempo di Gaul, Balmamion, Taccone e tanti altri. Di lui ho raccontato un episodio simpaticissimo sul mio libro "Corri nonno corri" e se qualcuno se l'è perso veda di rintracciarlo.
Col suo entusiasmo è riuscito a coinvolgere l'intero paese di Rocchetta e Valdassano in una festa che ha visto sfilare anche la banda musicale della Nato.
Sulla mia mitica Vespa 200, un giorno o l'altro ve la faccio vedere in fotografia, abbiamo seguito i giovani Juniores arrampicarsi sui tornanti di Rocchetta e scendere a precipizio verso Giano Vetusto e Pignataro, risalire a Teano e poi inerpicarsi per l'ultima estenuante fatica.
Una bella giornata che non sono riusciti a rovinare nè i soliti buontemponi che hanno cambiato il verso di qualche indicazione, nè i soliti imbecilli che hanno staccato lo striscione di segn…

ANCORA SULL'ADSL

Rispondo al giovane lettore che mi chiede il perchè da noi c'è stato tanto ritardo nella linea ADSL. Per opportuna memoria storica, debbo ribadire che a questa amministrazione vada imputato poco o niente, al di là di non avere forse pressato in maniera più incalzante la Telecom, che col suo comportamento ha accentuato il digital divide per la nostra cittadina.
A suo tempo, all'epoca di un altro primo cittadino, nel corso di un'astiosa e caparbia querelle con la stessa società questi ebbe ad esclamare." E mmo' ce facimme mette i pieri 'n faccia pure d''a Telecom!"
Non penso che la Telecom si sia dimenticata di tanto.
Questo è quello che penso e i fatti stanno purtroppo lì a dimostrarlo.

L'ADSL A ROCCHETTA E CROCE

Sabato scorso mi ha telefonato un amico di Valdassano chiedendomi se volevo allungare un filo di connessione fino a lui, in modo da potere beneficiare del collegamento ADSL che a Rocchetta e Croce sembra sia già in funzione.
Penso ad uno scherzo, ma andrò ad approfondire.
Certo, se fosse vero ....

QUEL POZZO IN SUDAN

Ricordate il progetto dell’AMU (Azione per un Mondo Unito) del pozzo in Sudan?
Sta andando speditamente avanti, anche se la parola speditamente in Africa ha un valore relativo, visti i tempi necessari per l’ottenimento dei vari permessi da parte di una burocrazia che al confronto la nostra sembra una Ferrari (cercate quindi di immaginare che inferno di carte e di tempi occorrono!).
Abbiamo perciò approfittato dell’appuntamento di ieri a Rocca di Papa, nella casa che fu la dimora di Chiara Lubich e che oggi ne ospita le spoglie mortali, di fare il punto della situazione.
I lavori della scuola stanno proseguendo e anzi il progetto risulta allargato ad altre classi. Gli studi sul pozzo indicano profondità e durezza del terreno veramente impegnativi, per cui la spesa prevista (circa 20/25.000 euro) risulterà insufficiente al progetto.
C’è ancora tempo e le occasioni di partecipare alla raccolta non mancheranno.
La prima si presenterà già agli inizi di maggio, con l’esibizione di una corale di …

BELLA LA RIFLESSIONE DI MARCO MARTINO

Accludo una riflessione di Marco Martino sulle ultime elezioni. E' incredibile come un giovane riesca così acutamente ad inquadrare le situazioni e a fotografarle con sguardo sincero e appassionato.

MARCO MARTINO

La XVI legislatura è alle porte.
Le culture politiche del secolo scorso rimangono fuori.
E’ la già annunciata crisi delle ideologie, intese come aggregazioni, teoriche e pratiche, di idealità del tutto, che apre scenari nuovi:
da De Gasperi a Craxi, da Tangentopoli all’ Unione di Prodi, si intravedono, forse, i lineamenti di una Terza Repubblica (In sede storiografica c’ è chi nega l’ esistenza di una Seconda Repubblica, figurarsi della Terza) che, in modo confuso e timido, muove i primi passi.
Il vento del cambiamento, in senso bipolare, non è un vento italiano, anzi, in Italia arriva tardi. Comunque è arrivato, e questo impone riflessioni nuove partendo dagli stessi elementi che hanno caratterizzato le ultime consultazioni elettorali. Tra tanti, vorrei soffermarmi su tre ques…

CONTENTI LORO ....

Leggo su Calvi Risorta News dichiarazioni entusiastiche sui risultati ottenuti dal P.D. Caleno a Calvi Risorta in queste ultime elezioni politiche. E ciò da parte di uno dei due circoli che compongono il partito e cioè Antonello Bonacci ed Enzo Scarano, verso i quali, è bene precisarlo, nutro grossa simpatia e stima.
Che dire perciò?
Contenti loro ....
Dal Blog di Luca (www.wholewordtrip) ho tratto questa discussione che pubblico volentieri:

Caro Luca, leggo sempre con molta attenzione i tuoi pensieri e anche in questa occasione ho avuto modo di apprezzare quello che hai detto. Di una cosa mi meraviglio, però. Che quando si parla di sinistra si parla di civiltà, di progresso, di sviluppo, di intelligenze superiori e tutti quelli che votano a sinistri sono intelligenti, gli altri stupidi e incoscienti. Non sarebbe ora di scendere un po' dal vostro podio di superiorità? Eppure i fatti stanno lì a dimostrarlo che siete fuori dal tempo e, per molti di voi, fuori dal Parlamento, soffocati dall'abbraccio mortale dei verdi. Cosa altro ci vuole per farvi fare un bagno di umiltà insieme agli amici di sempre e pur validi giovani come Francesco, Marco, Gigi ed altri?

Caro Marco Brandi, se, in un derby decisivo per il campionato, la tua squadra perdesse, ti dispiacerebbe?In questa ottica devi vedere il dispiacere da me esternato. Niente m…

Ancora una volta

Uno dei miei quattro affezionati lettori mi ha gentilmente ma decisamente ripreso sul fatto che il mio blog lascia a desiderare in quanto a continuità di interventi. Ho promesso un risveglio di interesse, per lo meno da parte mia, con la volontà di essere più presente e pressante su alcuni temi. Uno tra tutti la politica. Che ne pensate, amici lettori, del disastro elettorale cui è andata incontro la sinistra estrema ed anche, sia pure in parte, il neo Partito Democratico?
Qui a Calvi, di fronte alla creazione di due sezioni del P.D., ovviamente contrapposte ed in disaccordo tra loro, l'elettorato di parte Veltroniana è andato letteralmente in confusione decretando una sonora bocciatura allo schieramento.
Ben diversa sorte ha subìto l'Italia dei Valori, che fa registrare un nuovo record positivo.
Ma questo partito ha un solo responsabile con le idee ben chiare.

TORNA ALLA RIBALTA ANTIMO MARTINO IN UNA SUA NUOVA COMMEDIA “U ‘NGIUCIU’”.

Dopo l’esordio avvenuto nello scorso anno con la rappresentazione della sua prima commedia, “ ‘A Spartenza”, torna sul palco Antimo Martino e il suo gruppo teatrale denominato “La Compagnia”, in una sua gustosa commedia dal titolo di per sé già significativo ‘U ‘Ngiuciu”.
E di un “inciucio” si tratta, che coinvolge due ragazzi ignari di tanto scalpore, coinvolti loro malgrado in un sospetto, dato ovviamente per scontato, della messa incinta della ragazza da parte di un fidanzato pignolo e preciso fino all’eccesso, forbito e formale, incolpato di colpe certamente non sue né della sua ragazza.
Eduardo Elia, nei panni di Antonio, e Maria Teresa Palmesano in quelli di Anna, rappresentano in maniera egregia la filosofia e il modo di vivere pulito e trasparente di due ragazzi perbene. Vero è che tutto il can can è stato suscitato dalle confidenze di Carmluccia, una Maria Valle vivissima e sorprendente nell’interpretazione di una donna pettegola e troppo ciarliera.
Una serie di personaggi, tut…