LA SPERANZA DI UN QUALUNQUISMO COSTRUTTIVO

Mi è sembrato giusto riportare in prima pagina tre commenti ufficiali, sia pure anonimi, che riflettono lo stato d’animo di molta gente, schifata dalla politica, o meglio, da questo modo caleno di fare politica.


1) Sono estremamente insoddisfatto dei consiglieri di maggioranza e anche di opposizione. Si fanno la guerra, si parlano a suon di carte bollate. Soprattutto nella maggioranza. Non sono degni di rappresentarci, vadano a casa. Pensate soltanto che un componente della maggioranza calena, rappresentante sindacale, nel giorno dello sciopero nazionale del comparto scuola, si è fatto cambiare il suo giorno libero per andare alla manifestazione a Roma, tutto questo per non perdere la giornata di lavoro! Bell'esempio di sindacalista! E' una vergogna e io dovrei sentirmi rappresentato da tali personaggi? Che vadano a farsi friggere... Anonimo incazzato nero.

2) Mi troverò a votare, alle prossime elezioni, per il meno peggio. Mi dispiace solo che Caparco pare voglia candidarsi nuovamente a sindaco. Avrei preferito sicuramente Marrocco al suo posto. Speriamo che i giochi non siano ancora conclusi.

3) Di male in peggio. Caparco, Marrocco, Zacchia stessa minestra. Persone senza idee, passano da una sponda all'altra in ogni momento solo per essere protagonisti. Se questo è il meglio di Calvi stiamocene a casa.
---- ---- ---- ---- ---- ---- ---- ----

Questo perché in svariati incontri, con amici e non, mi sento ripetere spesso che la mia resta un’opinione del tutto personale, non condivisa da nessuno.
I sostenitori di Zacchia ripetono fino alla noia che la loro è e resta la migliore amministrazione di Calvi Risorta dal tempo evidentemente dei consoli romani, quelli di Caparco – Marrocco che la loro lista, sicuramente vincente alle prossime elezioni, è la migliore possibile espressa dal territorio e che ha già moltissimi proseliti.
I primi non si rendono evidentemente conto di come sia basso oggi il loro indici di gradimento, i secondi che fanno della lotta a Zacchia la loro bandiera e il loro programma politico.
Sorvolo su quanto affermato dal primo anonimo interlocutore in merito al cambiamento del giorno libero. Se il fatto corrisponde a verità, l’atto è sufficiente, da solo, a dare l’idea della dimensione culturale del protagonista che non voglio neanche sapere chi sia.
Tornando al disagio avvertito dai lettori, ribadisco la convinzione espressa nel mio intervento che diceva testualmente: “Lasciando una maggioranza silenziosa, ma viva ed attenta, allo sbando intellettuale e politico.”
L’unica cosa che può confortare è constatare che alcuni intrepidi, giovani e inesperti quanto si vuole, ma coraggiosi e determinati, stanno in silenzio cercando di offrire altre alternative a quelle finora delineate, anche se molti che si dicono bene informati parlano già di una nuova, grande ammucchiata in cerca di poltrone.
Il tempo, giudice inflessibile, dirà come stanno veramente le cose.

Commenti

  1. IL GIP HA DATO RAGIONE A SALVATORE MINIERI: LA CAIANIELLO E’ STATA SOTTOPOSTA A MOBBING
    Calvirisortanews, 07 novembre 2008
    Vito Taffuri

    Archiviata l’ennesima denuncia di Giacomo Zacchia contro il giornalista Salvatore Minieri. Con un dispositivo netto e deciso, il giudice per le indagini preliminari, dottor Attilio Franco Orio ha dato ragione all’inchiesta del cronista che, al tempo dei fatti, era redattore della Nuova Gazzetta di Caserta.
    Minieri aveva chiarito quale fosse la posizione del sindaco Zacchia nei confronti della giovane comandante dei Caschi Bianchi caleni. Secondo il giornalista, infatti, nei confronti dell’ufficiale era stato messa in atto un’azione di chiaro mobbing. Dopo gli articoli di Minieri sul caso, il sindaco aveva denunciato il cronista, chiedendone addirittura la censura all’Ordine dei Giornalisti.
    Ma, il sette ottobre scorso, Zacchia si è visto crollare l’ennesimo palco accusatorio nei confronti di Minieri (il giornalista più querelato nella storia politica calena, dal tempo degli Etruschi ad oggi). Il giudice Orio ha tenuto a chiarire che il caso Caianiello era meritevole di attenzione dei media, in quanto una figura apicale di un Ente veniva demansionata con una condotta del sindaco (come si legge testualmente dal documento) abusiva e mobbizzante.
    Inoltre, il dottor Orio ha scritto: “Il tenore contenutistico della notizia di cronaca apparsa sulla Nuova Gazzetta di Caserta il 2 ottobre 2007 non è poi eccedente i limiti della continenza e trova riscontro nei dati oggettivi ufficiali della vicenda….alcune espressioni usate dal cronista appartengono al lessico giornalistico, inserite come sono in un contesto di interesse pubblico di palpabile evidenza, attesi i ruoli dei due soggetti protagonisti….devesi pertanto concludere per la notizia di infondatezza del reato, per assenza di elementi idonei a sostenere una valida accusa…”.
    Insomma, Zacchia e i suoi legali (pagati sempre con i soldi dei caleni) sono stati messi a tacere per l’ennesima volta dalle inchieste del cronista, attualmente giornalista televisivo dell’emittente Tvi – Tele Isernia. Il dato più rilevante nel contesto disturbato, creato dallo stesso sindaco di Calvi è quello riguardante la questione del mobbing.
    Secondo Minieri, infatti, la Caianiello era stata sottoposta a visite mediche che in alcuni casi non erano nemmeno supportate dalla certificazione ufficiale (cfr. esito delle indagini delegate del 22 febbraio del 2008) e, senza una motivazione oggettivamente accettabile, era stata offesa nella professionalità e nell’onorabilità etica e sociale. La denuncia di Zacchia , come quasi sempre accade quando il sindaco ha denunciato Minieri, è caduta nel vuoto e ha prodotto l’effetto contrario.
    L’inchiesta della Gazzetta di Caserta, infatti, ha reso ancor più chiara la posizione di Zacchia che, secondo il Gip Orio avrebbe fatto sottoporre a una visita neuropsicologica la brillante ufficiale. L’esito della visita collegiale del 20 giugno del 2006, infatti, aveva chiarito quanto fosse sana e lucida la giovane professionista.
    Non solo la pesantissima offesa alla Caianiello si è risolta con una richiesta di risarcimento danni di circa 300 mila euro da parte della comandante, ma le denunce contro Minieri sono state tutte archiviate. Ora Zacchia rischia di finire sotto inchiesta per aver sottoposto a mobbing la comandante Caianiello e per aver offeso in maniera reiterata e persecutoria la credibilità professionale del giornalista Minieri. Tutto, come sempre, a spese degli onesti cittadini caleni, costretti ad assistere a uno spettacolo tristissimo: il loro sindaco che offende, e mobizza, e, soprattutto dice bugie, puntualmente smascherate da chi lavora nel campo dell’informazione con professionalità e serietà.


    Come si vede, la guerra ingaggiata da questa amministrazione non è soltanto contro gli esponenti dell'opposizione, ma anche contro i giornalisti (addio libertà di stampa), contro dipendenti non "allineati ed inquadrati", contro comuni cittadini che non gradiscono questi amministratori (per la serie o con noi o contro di noi). La priorità per il bene di Calvi Risorta è mandarli quanto prima a casa! Chiunque venga dopo. Al momento manca anche la libertà di opinione e di critica, e senza libertà non è possibile costruire alcun futuro per il paese.

    RispondiElimina
  2. Ma la partecipazione di Taffuri a questo blog è intesa solo come giustapposizione dei suoi articoli? In effetti non si notano altri suoi interventi in quanto la qualità dell'italiano dei frequentatori di questo blog è abbastanza buona...

    Ciao!

    RispondiElimina
  3. Pensieri sparsi:

    Ogni notizia va contestualizzata; non che ci sia da aspettarsi miglioramenti sostanziali del valore etico-morale di certi personaggi, ma chi li attacca non dimostra certo di essere ad un livello diverso.

    Il medioevo caleno (nella peggiore delle accezioni possibili) sembra non finire mai; ma la politica contraddistinta dai personalismi-egoismi e dal basso profilo culturale non è una condizione inevitabile...

    A volte è bene capire quando è il momento di riappropriarsi della propria dignità di cittadini onesti e pensanti.
    Mi auguro che Calvi lo faccia presto.

    ... "dopo", sarebbe troppo tardi.


    Un emigrante

    RispondiElimina
  4. Caro emigrante, se non ti difendi (e la migliore difesa è sempre l'attacco) rischi di essere sbranato da certi lupi famelici travestiti da agnelli. E chi li lascia fare per tenere "un alto profilo culturale" della politica (?), diventa a sua volta complice dello sfascio e del medioevo politico..."dopo", sarebbe troppo tardi.

    RispondiElimina
  5. ... Sì, anonimo "Anonimo", è vero.
    Anche io mi interrogo spesso sulla responsabilità del non agire.
    In fondo, lo diceva Albert Einstein:
    "Il mondo è quel disastro che vedete, non tanto per i guai combinati dai malfattori, ma per l'inerzia dei giusti che se ne accorgono e stanno lì a guardare."

    Però Ad Impossibilia Nemo Tenetur.

    L'emigrante di prima

    RispondiElimina
  6. La possibilità, commissione d'accesso permettendo, arriverà a giugno. Nel frattempo non possiamo che affidarci e sostenere l'azione di chi ha scovato e denuciato gli abusi e gli sprechi di denaro pubblico (il nostro denaro) sinora verificatisi. Per la mancanza della libertà di opinione, di stampa, e di riunione effettivamente c'è poco da fare: siamo tutti esposti alle querele di individui che, pur ricoprendo cariche istituzionali, non sanno nemmeno il significato della parola democrazia!

    RispondiElimina
  7. Io non vedo speranze per Calvi, se non uscirà fuori una terza lista di persone non coinvolte in politica fino ad ora. Tra Caparco-Marrocco e Zacchia è sempre la stessa musica, si va avanti sempre con doppi fini. Ti dò questo se tu mi dai questo ... e questo non va bene per Calvi. Speriamo bene.

    Residente

    RispondiElimina
  8. "Nel frattempo non possiamo che affidarci e sostenere l'azione di chi ha scovato e denuciato gli abusi..."
    Grazie, ma io di certe persone ne faccio volentieri a meno. Non mi sento rincuorato con Caparco ancora al potere, e la logica del “tanto peggio, tanto meglio” non mi appartiene.
    Zacchia & c. non sono il male assoluto. E Caparco non è il salvatore della patria, al massimo di se stesso e dei suoi accoliti.
    Proprio per questo non mi rassegno a credere e che si può pensare a una Calvi migliore a prescindere da questi soggetti.
    Innanzitutto con una politica di idee e progetti e non solo di querele e denunce.
    E poi di una politica fatta di condivisione e non di personalismi.
    Ma li ricordate gli anni di Caparco?
    Tutti in silenzio dietro al capo mandria, nessuna voce critica, nessuna condivisione. L’emblema dell’assolutismo cieco e ignorante (perché di fatto ignorava ogni voce che non fosse la propria).
    Gli anni dei pugni sui tavoli e della voce grossa, delle prepotenze e dell’egocentrismo.
    Rivogliamo questo? Io no. Grazie.
    Per rinfrescarvi la memoria, potete chiedere ai compagni di merenda dell’epoca, a quelli che comunque avevano uno spessore: Valle, Cotecchia, Capezzuto dove siete? (degli altri, a parte qualche timido belato, ricordo poco).
    Del resto anche Massimo può ricordarci quei tempi, che lo videro prima amico, poi inviso e infine odiato dall’allora “banda del cricco”.
    E si scordi il dr. Marrocco che possa essere preso in considerazione o possa contare qualcosa una volta che il prof. (si, ebbene si) Caparco avrà raggiunto il suo scopo…
    Saluti e a presto.
    Franco Tiratore

    RispondiElimina
  9. Franco Tiratore, se tanto ti dispiace questa politica tieniti pure gli abusi, gli "sprechi" del denaro pubblico, la mancanza di libertà di stampa e di opinione: tanto per te questo non è un male assoluto.
    Il fatto di pensare ad una Calvi migliore sulla base di idee e progetti è una possibilità: ma resta solo libero pensiero. D'altronde non si può negare che la stessa coalizione "Uniti per Calvi" si fosse presentata agli elettori con idee, progetti, condivisione e propositi di dialogo e trasparenza: abbiamo visto tutti come è andata a finire. Arresti di funzionari, sindaco rinviato a giudizio, decine di inchieste giudiziarie, possibili infiltrazioni della crminalità organizzata (al vaglio della Commissione d'accesso), querele infondate contro giornalisti rei di documentare queste scomode verità, continue bugie, litigiosità tra amministratori incapaci, e chi più ne ha più ne metta. Se questo è il frutto di idee e progetti illuminati, formulati da uomini di cultura, io preferisco di gran lunga Antonio Caparco e Giovanni Marrocco (cui va un plauso per l'attività di opposizione svolta), e se necessario che si sfondi pure il tavolo a forza di pugni e si utilizzi pure un megafono per fare la voce ancora più grossa.
    Io ricordo solo un paese che funzionava alla grande, la disponibilità al colloquio con la gente e la rapida risoluzione dei problemi: mai Calvi aveva subito sotto Caparco un simile danno di immagine, con il paese presente solo nelle aule dei Tribunali.
    Del resto anche Massimo ammette che senza squadra e senza numeri non si va da nessuna parte: ed i numeri non sono certo favorevoli alla fallimentare amministrazione Zacchia o al gruppo di ragazzini che si propongono alla guida di un paese così malridotto, senza aver fatto nemmeno un minimo di gavetta.

    RispondiElimina
  10. Non mi ritrovo affatto in quel che dici. Innanzitutto non ho detto che l’amministrazione Zacchia sia un vanto per Calvi. Anzi. Ma che comunque non mi piacerebbe tornare al caparchismo di cui ho una triste memoria. E’ possibile, ne convengo, che sia un fatto di memoria, e quindi un fatto soggettivo, ma ci vorrebbe qualcuno che torni a rinfrescarcela…
    E poi, se vogliamo discuterne, non accetto affatto una impostazione politica del tipo “Il fatto di pensare ad una Calvi migliore sulla base di idee e progetti è una possibilità: ma resta solo libero pensiero”.
    Non è libero pensiero, utopia, ma è il sale della cittadinanza e dell’agire politico! E’ qualcosa per cui vale la pena lottare. E’ ciò che ci contraddistingue in quanti cittadini.
    Non mi rassegnerò mai ad una politica che dia solo risposte ad esigenze immediate ma non abbia la forza (idee, valori, programmi) per uno sguardo futuro e lungimirante.
    Sei fiducioso che la politica di C&M possa essere diversa da ciò? O meglio diversa dai 10 anni precedenti?
    Una politica che dia spazio ad un confronto anche con pensieri non allineati o poco allineati al “cricco pensiero”.
    Oppure credi non siano necessari concetti come “valori, programmi, condivisione, confronto”?
    O magari siano solo concetti accessori, nel senso “prima liberiamoci di Zacchia&c e poi pensiamo al resto”. Che è più importante dare risposte concrete a situazioni contingenti che avere un progetto condiviso e una “visione politica” lungimirante e coerente.

    Io non sono d’accordo.
    Non rinuncerei mai alla possibilità di collaborare all’elaborazione di un progetto, alla condivisione di un percorso, alla politica, insomma.
    Ne’ Zacchia, né C&M mi danno questa fiducia.
    Ma non per questo rinuncerò nel cercare e proporre questa che tu chiami “libero pensiero” e io credo sia “fare politica”.
    E bada bene che sono anch’io convinto che l’esercizio della politica debba necessariamente dare risposte e risolvere problemi, ma ciò deve avvenire in una forma il più “democratica” possibile.

    Non siamo allo sfascio. Il liberarsi di una pessima amministrazione non può essere l’alibi per la mancanza di senso democratico e politico, l’assenza di un programma, la condivisione delle idee. Ciò vale soprattutto in un piccolo paese come il nostro.
    Il rischio è di tornare indietro, perdere un’occasione di evoluzione del senso di cittadinanza nel nostro paese ed affidarsi ai soliti noti.

    Spero di aver espresso con chiarezza il mio pensiero, peraltro articolato.

    Ma sono qui per parlarne.

    Ciao,
    FT

    RispondiElimina
  11. Caro ft,

    è troppo comodo e riduttivo, a mio modesto avviso, tirare sempre in ballo i soliti discorsi sulla civiltà, il bene comune e via dicendo, unicamente in prossimità delle elezioni e, per di più, senza dare la giusta considerazione al contingente e, più in generale, alla realtà che ci circonda, realtà sicuramente molto più complessa e meschina di qualsiasi concetto filosofico o metafisico che si voglia, per quanto rispettabile esso possa essere. Se si vuole aspirare ad essere dei patrioti bisogna farlo quotidianamente e, se possibile, anche e soprattutto in prima persona, visto che la politica spesso e volentieri lascia a desiderare e delude sistematicamente le legittime aspettative degli elettori di turno! Ci sarà pure un motivo per tutto ciò! La storia parla chiaro! Te lo dice uno che ha visto molti film di charles bronson, clint eastwood, steven seagal, ecc. ecc., quindi ti posso assicurare che sono molto sensibile a certi temi e a certi concetti universali! Ma c'è modo e modo! Siamo ormai negli anni 2000! Usciamo una volta per tutte dai personalismi e dagli arrivismi e concediamoci maggiormente ad un pragmatismo illuminato e sereno, che di certo non guasta, anzi! La democrazia ci sarà sicuramente grati per questo!

    Il re degli anonimi

    RispondiElimina
  12. Ricordiamoci che Marrocco era uno di quelli (insieme a Taffuri M.) che gridava dai balconi l'incapacità di Caparco a fare il sindaco. Ora senza che Caparco ha potuto dimostrare niente di nuovo, visto che sta all'opposizione, vanno a braccetto ... lascia pensare a molti progetti, ma personali non per la cittadina calena. Grazie

    RispondiElimina
  13. Caro Re,
    sono molto stimolato dai tuoi pensieri, anche perché credo rispecchino molto la realtà dei pensieri dell’uomo qualunque”. E ciò che hai detto apre una riflessione per me interessantissima che vorrei approfondire con quante più persone è possibile
    Premessa: probabilmente ad alcune parole diamo significati diversi, è normale, perché diversa è la nostra formazione e la nostra sensibilità. Però su alcune parole vorrei sgombrare il campo da dubbi e fraintendimenti. Incominciamo dalla parola “politica”: io la intendo nel senso letterale del termine, nel senso greco, come tutto ciò (comportamenti, prassi, idee, azioni) che interessano la cittadinanza, che è l’insieme di cittadini. Capirai che è un concetto ampio, che nulla ha a che vedere con il concetto di “partito”, ma che attiene più alla sfera del sociale. Cittadino è colui che si interessa del “contratto sociale” e che si cura dell’insieme di coloro che a questo contratto aderiscono. Potremmo andare avanti per ore, ma spero di essere stato chiaro.
    Andiamo con ordine.
    Personalmente ritengo che pensare ad un modo migliore di vivere insieme, cioè un pensare politico, per come ho prememmo, per quanto idealistico possa essere (ma di questo accennerò dopo), non sia né comodo né riduttivo.
    Il pensiero astratto rimane una fuga dalla realtà se si esercita solo a livello ideale. Il brutto (o il bello, dipende dai punti di vista) è quando il pensiero astratto (il “voler essere”) si scontra con la realtà delle persone e dei fatti (l’”essere”, o il “dover essere”). Allora il pensiero astratto diventa contingente e si scontra, e soffre e molto spesso perde la sua carica di idealità, ma rimane sempre fisso nel pensiero di chi lo esercita come scopo e meta del suo agire. Ecco allora il mio non rassegnarmi a pensare un modo di vivere migliore, che poi è anche un modo di far politica, cioè di pensare non solo al proprio vivere bene ma anche a quello della collettività.
    Ne converrai che da questo punto di vista i soliti discorsi che tu dici non sono fatti di parole, ma di idee e valori che si cercano di realizzare per il bene di tutti. Ed ecco che allora pensare di realizzare un sistema così complesso e di far confluire le idee in fatti, non può non essere scomodo e non può essere riduttivo. Semmai il contrario: convertire idee in fatti comporta sempre un sacrificio, un conflitto, una convergenza in cui si rinuncia sempre a qualcosa. Inoltre, la complessità di un agire siffato è senz’altro segno di una visione del mondo ampia in senso spaziale, temporale e valoriale, per cui tenderà sempre ad essere il più omnicomprensiva possibile, per giungere ad una sintesi che tocchi ogni ambito. Per cui tutto è meno che riduttivo.
    Semmai, se il pensare non diventa “fatto” condiviso, può essere sterile, ma è un'altra cosa, ne parlerò più avanti.
    Relativamente al contingente, benché esso sia il terreno in cui si confronta e si misura la politica e benché rispetto ad esso la politica è chiamata a dare risposte concrete, puntuale e soddisfacenti, ritengo però che non possa mai essere il punto di partenza di un ragionamento politico. Sembrerà strano detto così, ma la considerazione (che vuole essere anche un po’ provocatoria) parte da un semplice assunto: se si sceglie un percorso in base alle sollecitazioni estemporanee e cangianti che fanno parte della sfera del contingente, si rischia di non avere una visione chiara, unitaria e coerente dell’agire politico. Il punto di partenza, secondo me, è una chiara visione condivisa di dove si vuole arrivare, un sostrato di valori che motivi il nostro agire politico e delle idee guida che incarnino il “pensare” nel “fare”. Partendo da questo quadro, che detta le coordinate di un agire politico, si possono dare le risposte al contingente che non rimarranno estemporanee e avulse da ogni concetto di prospettiva, ma anzi saranno inserite in un quadro più grande, condiviso e organico, che proponga un modello di società al quale tendere.
    Sono infatti d’accordo conte: la realtà è più complessa e meschina di ogni concetto metafisico e filosofico, ma la sfida è appunto, come spero di aver chiarito prima, far si che il nostro agire politico parta da una visione metafisica (ritengo che con questo termine tu abbia voluto identificare in senso platonico il piano dell’ideale) per incarnarsi nella realtà. Mi rendo conto dell’astrattezza del mio parlare, ma più in là ti potrò anche indicare un percorso concreto di realizzazione di quanto sopra esposto.
    Mi preme sottolineare, però, che tali ragionamenti non emergono solo in concomitanza delle elezioni, personalmente li porto avanti da anni, nella mia vita quotidiana, nel mio essere cittadino, nel mio tempo dedicato all’educazione delle giovani generazioni. Da questo punto di vista mi ritengo serenamente “in prima linea”, scevro da ogni arrivismo e personalismo.

    Proprio per quanto sopra detto, caro Re, non mi ritroverò mai d’accordo con il pragmatismo illuminato.
    Mi rendo conto però che sia una proposta allettante, in un epoca che preferisce il decisionismo al confronto.
    Ma niente mi toglierà dalla testa l’idea che il pragmatismo diventa inevitabilmente arbitrio.
    Quando aggiungi gli aggettivi illuminato e sereno, credo tu intenda “mettere le mani avanti”, in qualche modo riconoscendo che il pragmatismo esercitato in maniera assolutista sia dannoso per la collettività.

    Per tornare a noi, non riconosco doti eccelse nell’amministrazione Zacchia, che non ha soddisfatto gli auspici che hanno accompagnato l’ascesa di questa compagine, alla quale pure io avevo sperato, lo ammetto con un certo rammarico e una certa delusione, che accompagna sempre l’onestà di ammettere una scelta sbagliata.
    Non mi fido di Caparco, te lo dico apertamente. Mentre ho una certa stima per Marrocco, ma non credo possa collaborare con il cricco, semplicemente perché non riconosco in lui (il cricco) alcuna dote di mediazione e di capacità di ascolto (in senso lato, ovviamente).
    Per cui, stante così la situazione, almeno gradirei che qualcuno si sforzasse di fare, per la prima volta, seriamente, un ragionamento e d una proposta politica per Calvi Risorta. Politica nel senso espresso nelle righe di cui sopra.

    Scusami per le troppe parole, sicuramente ridondanti.
    A volte le idee corrono troppo e le dita non riescono a fissarle in testo.
    A presto,
    Franco Tiratore

    RispondiElimina
  14. Carissimo ft,

    ti ringranzio di cuore per la prevedibile replica al mio precedente intervento che, evidentemente, deve aver colpito nel segno! Per quanto mi riguarda, comunque, continuo a credere che sia troppo comodo e riduttivo fare certi discorsi/disceptazioni come quelli da te proposti e ribaditi più volte, come pure il dare giudizi netti e forse affrettati sui personaggi politici caleni del momento, al di là delle simpatie/antipatie extrapolitiche che si possano avere al riguardo, sicuramente più che legittime! Tra l'altro ritengo che sarebbe opportuno, e mi rivolgo anche agli altri blogger coinvolti nella discussione, lasciare che siano i diretti interessati a fare campagna elettorale come meglio credono, evitando di tirare ogni volta in ballo i vari Zacchia, Cricco, Marrocco, ecc. a proprio uso e consumo. Ma questa è e resta una mia personalissima opinione e nulla più, ci mancherebbe altro! Tornando a noi, amico tiratore, mi dispiace il dover sottolineare che tu stesso, forse spinto dalla foga di replicare colpo su colpo, o forse no, sei caduto in più di una contraddizione (velata o meno) dandomi sostanzialmente ragione sul fatto che anche il più scientifico astrattismo che si voglia mettere in piedi debba fare i conti con innumerevoli e talvolta inaspettate variabili sociali ed ambientali di disturbo (vedi la fallimentare amministrazione Zacchia per un esempio lampante di quello che asserisco)che, prontamente, rimettono in discussione e stravolgono il quadro concettuale di riferimento! Naturalmente è sempre la storia ad insegnarci tutto ciò, compresa quella Greca a cui ti sei appellato in precedenza! La stessa storia studiata a scuola e non solo ci insegna, altresì, che la real politik, ossia la politica dei fatti concreti e dei misfatti latenti, è sempre lontana anni luce dai buoni propositi pre-elettorali degli aspiranti di turno, per cui non capisco proprio questa esigenza di prenderci in giro con certi discorsi teosofici e a dir poco generalisti che, volente o nolente, restano inevitabilmente confinati nell'ambito della cosiddetta fantapolitica! Apprezzo, di converso, il tuo impegno decennale a vantaggio del progresso socio-culturale e civile della collettività tutta, da ammirare incondizionatamente e di certo scevro da arrivismi o secondi fini che dir si voglia, anche se non ho ben capito di cosa si tratti! Comunque ti fa senz'altro onore! Alla prossima!

    Il re degli anonimi

    P. s.: Il pragmatismo illuminato e sereno è la massima forma possibile di idealismo applicato, ossia quel tasso minimo di idealismo e di buon senso comune ad ogni cittadino persona fisica consentito sul pianeta Terra! Se poi vogliamo parlare di altri pianeti/galassie allora le cose possono senz'altro cambiare nel senso da te indicato, amico tiratore! Per ora bisogna parlare ed agire nel solo universo conosciuto ed abitato, e quindi con le regole e le convenzioni che sono proprie di esso, sempre ai fini del bene superiore della collettività tutta, si intende!

    RispondiElimina
  15. Per "Franco Tiratore" e "Re degli Anonimi":
    ma che lingua parlate? Io non sono nè un idealista nè un pragmatco illuminato, ma un pragmatico e basta, senza per questo ritenere la mia posizione in qualche modo riduttiva.
    I dati di fatto, nel mondo reale, sono questi.
    1) l'amministrazione Zacchia ha fallito su ogni fronte. Arresti di funzionari, sindaco rinviato a giudizio, decine di inchieste giudiziarie, possibili infiltrazioni della crminalità organizzata, querele infondate contro giornalisti rei di documentare queste scomode verità, continue bugie alla cittadinanza, denigrazione dell'avversario, litigiosità tra amministratori incapaci e capaci di parlarsi solo attraverso il Corriere di Caserta, attività amministrativa bloccata o indirizzata solo ad attività di natura "speculativa" e poco utili alla collettività, uffici affidati a persone non di Calvi Risorta (il sindaco vada pure a cercare i voti a Piedimonte Matese, ad Aversa, Camigliano, Caserta e Sparanise, luoghi di provenienza dei suoi funzionari e tecnici di fiducia), proclami che non si realizzano mai in una campagna elettorale perenne, e chi più ne ha più ne metta: per cui prima se ne va a casa e meglio sarà per l'intero paese;
    2) per vincere le elezioni occorrono 17 persone in grado di raccogliere, ipotizzando 3 liste, almeno 2.000 voti;
    3) l'unica lista ad avere questi numeri è quella di Caparco e Marrocco, che è anche l'unica a lavorare insieme da mesi nella stesura di un programma (a proposito di idee e di progetti), oltre a svolgere nel frattempo una fiera e meritoria attività di opposizione ai misfatti di cui sopra;
    4) sull'altro fronte abbiamo dei ragazzini figli e parenti di noti esponenti dello status quo, fino a ieri legati a filo doppio con l'attuale amministrazione, che non riescono a trovare alcun accordo, non hanno i numeri necessari per mettere su una lista competitiva, e se hanno qualche buona idea non potrebbero certamente realizzarla con la loro più totale inesperienza amministrativa.
    Tutto il resto è elucubrazione mentale, giusto per riempire le pagine del blog.

    Il RE dei Franchi Tiratori Anonimi.

    RispondiElimina
  16. Antonio Caparco avrà anche i suoi difetti (irruenza, eccessiva istintività,...) ma ha anche i suoi pregi (carisma, decisionismo, capacità di ascolto delle istanze dei cittadini, esperienza,...) e, finanche nella sua fase politica peggiore, si è già dimostrato un sindaco ed un amministratore di gran lunga migliore di Zacchia (che ha fatto attraversare al paese un'unica fase: un crescendo di degrado). In 12 anni di amministrazioine Caparco mai Calvi Risorta è stata travolta da scandali giudiziari ed ipotesi di infiltrazioni della malavita!Confido poi che i suoi lati peggiori vengano smussati da persone come Giovanni Marrocco, Massimo Taffuri, Nicola D'Onofrio, Pietro Martino, Lello De Vita, Nicola Cipro,...che daranno un grande apporto di idee e progettualità per il paese.
    Tutto sommato, perciò, non vedo alternative politiche migliori all'orizzonte, almeno per i prossimi 5 anni.

    RispondiElimina
  17. UN ALTRO SCANDALO GIUDIZIARIO SI ABBATTE SULLA CASA COMUNALE: CHIESTO IL RINVIO A GIUDIZIO DI BONACCI PER IL CASO GEA

    Calvirisortanews, 12/11/2008
    Vito Taffuri

    Calvi Risorta: Dopo il rinvio a giudizio del sindaco Giacomo Zacchia per abuso d’ufficio nei confronti della comandante della P.M. (udienza fissata per il prossimo febbraio 2009), la richiesta di rinvio a giudizio dell’ing. Antonio Bonacci per le ipotesi di truffa aggravata, turbativa d’asta e falso ideologico riscontrate nella procedura d’acquisto del parco giochi installato nella villetta (udienza prevista per gennaio), un'altra pesante tegola piomba sulla casa comunale: la richiesta di rinvio a giudizio per l’ing. Antonio Bonacci ed il titolare del Consorzio GEA per le ipotesi di concorso in abuso d’ufficio e, limitatamente al tecnico, turbativa d’asta. Ma ricostruiamo nei dettagli questa intricata vicenda. L’8/4/2004 viene indetta dal comune di Calvi Risorta, con determinazione n. 62/UTC, la gara d’appalto per la realizzazione del “Piano di efficientizzazione energetica pubblica sul territorio comunale”, la quale viene definitivamente aggiudicata, il 6 maggio 2004, al “Consorzio GEA”. Il contratto per detto servizio è stato stipulato il 9 giugno 2004, in forma pubblica.

    Con la nota UTC n. 8263 del 19/07/2004, tuttavia, l’ing. Antonio Bonacci comunicava al Consorzio GEA l’avvio, in autotutela, del procedimento di revoca degli atti di gara, nota nella quale affermava testualmente che “da un riesame degli atti posti a base del provvedimento finale di aggiudicazione è emerso che la procedura può ritenersi viziata per violazione delle norme sulla pubblicità in materia di appalti pubblici, in quanto si è provveduto a dare pubblicità alla gara solo con l’affissione del bando all’Albo pretorio per giorni 15 consecutivi e non con le modalità previste dai disposti del d. lgs.vo n. 157/95, nel cui ambito l’appalto in oggetto rientra” e che “allo stato non si è ancora provveduto alla formale consegna degli impianti, né risulta prodotto alcun atto in riferimento agli adempimenti previsti nei contratti…e che pertanto non risulta verificata alcuna spesa sostenuta dal Consorzio GEA a fronte degli impegni assunti con i citati contratti”: secondo il tecnico, dunque, sarebbe stato possibile rescindere il contratto senza spese a carico del comune, fatto eventualmente salvo il rimborso delle spese vive sostenute dal Consorzio GEA per la partecipazione alla gara e la stipula dello stesso.

    Il 23/12/2004, a distanza di ben 5 mesi dalla nota di revoca dell’appalto, la giunta adotta la delibera n. 149 con la quale incarica gli avvocati Umberto Gentile ed Ugo Verrillo per la resa di un parere legale pro-veritate (costato all’ente ben 10.813,68 €) sulla legittimità del procedimento di gara per l’appalto in oggetto. Tale parere legale è stato reso il 4/3/2005, ed assunto al prot. 2468 del 7 marzo 2005; esso non ha fatto altro che confermare le stesse illegittimità di cui l’ing. Bonacci – nella nota di revoca n. 8263 del 19/07/2004 – manifesta di essere già perfettamente a conoscenza.Esso statuisce infatti che “la procedura seguita dall’amministrazione comunale si discosta dal modello legale predeterminato dalla normativa di settore e da quella dell’Unione Europea risultando così affetta da vizi di legittimità che si riflettono evidentemente anche sul provvedimento definitivo di aggiudicazione” e continuando “gli atti della procedura di gara devono conseguentemente ritenersi illegittimi in ordine a tale profilo di indagine”. Solo quanto riferito avrebbe dovuto indurre l’amministrazione a mettere una pietra tombale su tale appalto. Ma così non è stato.


    A distanza di qualche mese, infatti, l’ing. Antonio Bonacci adotta la nota n. 7719 del 07/07/2005, con la quale revoca la propria nota n. 8263 del 19/07/2004, ed il 13 luglio 2005 sottoscrive il verbale di formale consegna degli impianti e di affidamento del servizio. Dopo alcuni esposti presentati dall’imprenditore Raffaele Parisi, tuttavia, il Consiglio dell’Autorità per la Vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture, con deliberazione n. 50 del 20/02/2007 – acquisita al protocollo del comune 3748 del 26/03/2007 – ha definitivamente sancito l’illegittimità della gara di appalto suddetta per la mancanza delle forme di pubblicità previste dall’articolo 8 del d. lgs. n. 157/95, e la conseguente illegittimità del provvedimento definitivo di aggiudicazione.

    La stessa Autorità, con tale provvedimento, ha evidenziato la violazione dell’articolo 8, comma 11 septies, della legge n. 109/94, laddove è richiesta un’adeguata qualificazione da parte dell’impresa esecutrice dei lavori di riqualificazione e degli eventuali lavori di ampliamento delle reti e degli impianti che né il bando predisposto dal comune richiede né, tanto meno, possiede lo stesso “Consorzio GEA”, aggiudicatario dell’appalto, che non risulta ricompreso tra i soggetti qualificati SOA. L’Autorità ha infine censurato la determina n. 366 con la quale sono state apportate, il 20 ottobre 2005, delle sostanziali modifiche al contratto stipulato il 9 giugno 2004. Con determinazione n. 131/UTC del 16/05/2007, tuttavia, l’ing. Antonio Bonacci confermava la volontà di tenere comunque in piedi il contratto, poiché il suo annullamento sarebbe stato antieconomico.


    Il 7 maggio 2008 l’inchiesta arriva ad una svolta: il P.M. chiede il rinvio a giudizio dell’ing. Antonio Bonacci e del sig. Pasquale Mauro per le succitate ipotesi di reato, ed il 30/10/2008 viene fissata l’udienza che si terrà il prossimo 11 dicembre. Al di là della riconosciuta illegittimità della gara, il punto fondamentale della richiesta di rinvio a giudizio è il fatto che, con determina n. 366 del 20/10/2005, si provvedeva a modificare l’art. 4 del contratto del 09/06/2004 aggiungendo alla frase “le manutenzioni straordinarie si considerano servizi a misura” quella “qualora derivanti da cause di forza maggiore non riconducibili all’outsourcer od all’Ente” così determinando il pagamento annuale al Consorzio della somma di € 40.067,31 (oltre IVA) indipendentemente dall’effettiva esecuzione di lavori di manutenzione straordinaria.

    Il Consorzio GEA, in altri termini, percepisce 41.870,34 €/anno per manutenzioni straordinarie che – per stessa ammissione dell’ing. Antonio Bonacci, ribadita anche dall’ing. Piero Cappello nella nota n. 8659 del 25/07/2007 – non ha mai effettuato a partire dal 15/07/2005. Ad oggi le somme maturate e pagate dal comune a titolo di manutenzione straordinaria dovrebbero ammontare, dopo oltre tre anni, ad € 125.611,02, per crescere di ulteriori € 10.467,59 ad ogni pagamento trimestrale. Il pagamento da parte del comune di queste notevoli somme, non è sorretto però da alcuna controprestazione resa dal “Consorzio GEA”, ed arreca notevoli danni erariali al comune determinando, al contempo, un indebito arricchimento della società.

    Giova ricordare che tale circostanza venne segnalata, in tempi non sospetti, dai sempre vigili consiglieri di opposizione, al sindaco e all’intera giunta, con diverse interrogazioni, l’ultima delle quali è la n. 7832 del 03/07/2007: ciò nonostante, nella risposta fornita (prot. 8659 del 27/07/2007), nulla viene detto, ma si fa generalmente cenno a dei controlli che sarebbero stati effettuati ma che, come al solito, sono rimasti solo sulla carta. E proprio tale inerzia rispetto alle segnalazioni dei gruppi di minoranza ha determinato l’indebita corresponsione di 125.611,02 €, oggi accertata dagli organi inquirenti.Tutto questo mentre sull’amministrazione pende, come una spada di Damocle, il giudizio della commissione d’accesso, chiamata a valutare eventuali infiltrazioni e/o condizionamenti da parte della criminalità organizzata sull’attività amministrativa, ed altre decine di inchieste giudiziarie sono ancora in corso.

    A proposito di pragmatismo e senso della realtà!

    Francesco Tiratore

    RispondiElimina
  18. ho una curiosità, ma chi è che scrive questi articoli kilometrici e così ben dettagliati sul sito di taffuri?
    Vito non credo...sono ben scritti anche se un pò prolissi

    RispondiElimina
  19. Matteo, capitolo 7, versetto sesto:
    Non date le cose sante ai cani e non gettate le vostre perle davanti ai porci, perché non le calpestino con le loro zampe e poi si voltino per sbranarvi.

    Ma chi è l'Anonimo che ha citato il vangelo nel commento precedente??
    Solo per curiosità, non per contraddirlo...

    L'Emigrante

    RispondiElimina
  20. uno che sa solo di non sapere, caro Nuanda

    RispondiElimina
  21. ... lo immaginavo, Prof. B.

    RispondiElimina
  22. Incuranete del dialogo tra il poeta estinto e un neo-socratico Calvi sembra non voler risorgere... ab

    RispondiElimina
  23. Perchè Calvi risorga ci vuole anche il dialogo illuminato, ma che sia poi pratico nelle cose da fare.

    RispondiElimina
  24. Per far risorgere Calvi dobbiamo pregare solo che il Vesuvio faccia la sua parte!

    Anonimo incazzato nero.

    RispondiElimina
  25. Ripeto:
    Ricordiamoci che Marrocco era uno di quelli (insieme a Taffuri M.) che gridava dai balconi l'incapacità di Caparco a fare il sindaco. Ora senza che Caparco ha potuto dimostrare niente di nuovo, visto che sta all'opposizione, vanno a braccetto ... lascia pensare a molti progetti, ma personali non per la cittadina calena.

    Come si può pensare di andare avanti????Grazie

    RispondiElimina
  26. Francamente io mi preoccuperei molto più di altri personaggi che non del buon Giovanni Marrocco, reo di non ho ben capito cosa, per la verità! Aggiungo anche che non mi risulta affatto che Marrocco sia mai intervenuto in nessuno dei comizi pre-elettorali (amministrative 2004)dell'allora Lista Uniti per Calvi, quindi non vedo proprio come abbia potuto gridare dai balconi l'incapacità politica di Caparco! Forse hai fatto qualche brutto sogno al riguardo, oppure è probabile che nel giugno del 2004 fossi in vacanza da qualche parte, anzichè nella tua amata Calvi! Stiamo ai fatti per favore, è cosa buona e giusta!

    RispondiElimina
  27. A questo punto si tocca il fondo ... è inutile parlare.

    Qui non si guarda a cose costruttive, ma a cose personali. Ora nel 2004 la lista Uniti per Calvi (Marrocco-Taffuri-Geremia-D'Onofrio) parlava bene di Caparco.

    Siamo al ridicolo come sempre.

    Andrò di nuovo, come dici tu, lontano dalla mia Calvi nel 2009 se questa è la situazione, ma rimane sempre la mia Calvi, cosa che tu non puoi dire e nemmeno il tuo sponsor, Marrocco, visto che di Calvi non siete.

    Schieratevi anche, ma siete almeno onesti ...

    RispondiElimina
  28. "Sicuramente questo ennesimo incidente ripropone il modo errato dell’allargamento del bivio, dove non si capisce perché non sia stato portato a termine come in effetti, era stato progettato dall’ex amministrazione Caparco. Basta andare a visionare il progetto, dove si vede ad occhio nudo che ci sono alcuni terreni che prima venivano espropriati e poi non si capisce il perché e stato tutto congelato da parte di alcuni enti."


    Poesia pura, delizioso!

    RispondiElimina
  29. A quanto pare avevo ragione, dunque, sul fatto che Marrocco &Co. non gridavano un bel niente contro nessuno dal balcone nel lontano 2004; altro discorso è quello del resto della lista Uniti per Calvi! I dettagli sono importanti, non trovi anche tu? Vorrei anche farti presente, tanto per la cronaca, che certi dati di fatto (intesa Caparco-Marroco, per essere espliciti) non vanno giudicati in se e per se come tendi a fare furbescamente tu, ma vanno opportunamente inquadrati all'interno del più ampio contesto socio-politico in cui maturano e prendono corpo! Ti posso assicurare, infatti, che a volte le cose all'apparenza più paradossali sono, in realtà, quanto di più razionale e costruttivo ci si possa legittimamente attendere da chi si candida a rappresentarci! Come vedi io mi sforzo quantomeno di stare ai fatti, anzichè schierarmi e basta come fanno altri! Del resto si sa che la vita è una questione di stile!

    RispondiElimina
  30. Ah, dimenticavo, il fondo credo che si sia toccato con l'amministrazione Zacchia, ma questo ormai lo sanno anche i muri!

    RispondiElimina
  31. Fuori dubbio che il fondo si sia toccato con l'amministrazione Zacchia, ma l'alleanza Caparco-Marrocco fa ridere.

    Marrocco i primi incontri che ha fatto, con altri gruppi politici, poneva una clausula: "Mai in lista con Caparco" (per questo D'Onofrio ha forti dubbi, oltre al legame con Geremia).

    Questo già lascia pensare.

    Non disdire sono fatti che al mio paese, Calvi Risorta, si sanno, parlane con Marrocco.

    Per quando riguarda il tuo accenno al "socio-politico", io mi chiedo solo una cosa: Marrocco di che partito è?? Giusto per avere un'idea. Ora dirà che è del PDL visto che Caparco è un'esponente di Forza Italia.
    Taffuri non si può nominare, lui non ha dignità segue gli altri; prima Remo Cipro, preso in giro (gli promette un ruolo di spicco, invece ha alzato solo la mano) scappa dalla Margherita (Sinistra); poi Geremia, gli promette un impiego in qualche ente e inizia il walzer dei partiti destra - sinistra, fino a quanto Marrocco gli fa credere che lui diventerà Assessore e quindi ora sta aspettando Marrocco.

    Non scrivere 200 righe per dire che non è vero lo ripeto:

    sono fatti che al mio paese, Calvi Risorta, si sanno.

    Questo è il ridicolo e toccare il fondo. Non possiamo sperare di migliorare con queste persone.

    RispondiElimina
  32. Senza offesa, credo di aver afferrato appena il 5/10% di quello che hai detto/cercato di dire nel tuo ultimo intervento! Il socio-politico a cui alludevo precedentemente non ha nulla a che vedere con l'appartenenza a qualsivoglia partito/movimento di pensiero, ma riguarda semplicemente il corso degli eventi caleni ( e dintorni) degli utimi 3 anni o giù di lì, eventi che sono sotto gli occhi di tutte le persone di buon senso/attenti osservatori della realtà in cui viviamo, compreso naturalmente l'amico Massimo Zona! Tornando poi al "feroce" dott. Marrocco, devo nuovamente constatare che continui a travisare a tuo piacimento ogni cosa, ben sapendo che lo stesso non è mai intervenuto in prima persona nei vari incontri avuti da Geremia Junior, D'onofrio e Taffuri con il Gruppo Del Dott. Giovanni Lombardi, quindi dovresti spiegarmi come ha potuto sostenere la tesi da te indicata sul conto di Caparco, a meno che non vi sia stata l'intercessione dello Spirito Santo al riguardo! Se bastasse solo una nuova amministrazione (benchè fatta di volti nuovi o presunti tale) per migliorare sensibilmente lo status quo ed il vivere civile caleno sarei il primo a compiacermene, ma sappiamo tutti e due quanto sia utopistico e a dir poco fuorviante tutto ciò! Io stesso, a proposito di stile ed autocritica, ho più volte sottolineato che un'eventuale lista targata Caparco-Marrocco rappresenterebbe per me solo ed esclusivamente il male minore, visto e considerato le alternative attuali/potenziali in campo! Ovviamente trattasi di un mio personale punto di vista, sicuramente in contrapposizione al tuo, come è giusto che sia in ogni democrazia che si rispetti! Quanto poi al concetto di ridicolo, ti garantisco che potrei scrivere un'intera collana di libri e di guide pratiche con riferimento a tanti altri personaggi/attivisti politici e non dell'agro caleno, ma secondo te servirebbe sul serio a cambiare in positivo qualcosa? Penso proprio di no!
    Alla prossima smentita, allora! Per me è sempre un piacere!

    RispondiElimina
  33. Dici sempre di comprendere poco su quello che dico, però poi su Marrocco capisci e rispondi.

    Ma non è un gruppo Marrocco-D'Onofrio-Taffuri-Geremia? Quindi quando si presenta ad un tavolo con dei punti fermi, non sono stati presi da tutti?

    Qui già si misura l'unità del gruppo o il personalismo.

    Non trovare giustifiche, anche se agli incontri c'era pure Marrocco.

    Ma parlare con te e come parlare con i politici che ci rappresentano e tutto come dici tu, non preoccuparti. Tanto i fatti si sanno nella MIA Calvi.

    Ci vuole il nuovo; sono tutti uguali.MAGGIORANZA E OPPOSIZIONE.

    RispondiElimina
  34. Certo che sei proprio tragicomico nel tuo argomentare! Parli di nuovo (sempre e solo dal tuo personale punto di vista, si intende) e poi affermi che il gruppo di Lombardi è stato in trattativa con Marrocco &Co., ossia con il dejà-vue ed il ridicolo! Già da questo si capisce che non sei per niente sereno nei tuoi giudizi. Fammi capire un pò, se Marrocco & Co. si fossero aggregati al gruppo Lombardi e gli avessero portato i loro voti allora nessun problema; allorquando invece Marrocco decide di intraprendere una strada diversa (visto che la posizione dei tuoi giovani motivati e privi di interessi personali era del tipo "a noi il sindaco e gli assessori ed a voi le briciole" ), di colpo il gruppo dello stesso Marrocco diventa ridicolo e quant'altro! Ma ti rendi conto che se c'è una persona ridicola e contraddittoria quella sei solo ed esclusivamente tu? Aggiungo anche che non capisco proprio questo tuo chiamare continuamente in causa Marrocco e Caparco (cosa che oltretutto non fa che rafforzare ulteriormente la loro già ampia e più che meritata visibilità e presa sugli elettori ) se è vero come è vero che dal punto di vista del gruppo di Lombardi la cosa più importante sono le idee ed i progetti condivisi! Perchè, dunque, preoccuparsi così tanto di alleanze ridicole Caparco-Marrocco o di altre cose che accadono nel panorama politico caleno, quando l'unica cosa che conta davvero è soltanto la forza delle idee e dei progetti condivisi per una Calvi migliore e più democratica? Con queste premesse credo che il nuovo che ti fregi di sponsorizzare non farà molta strada; senza umiltà e buon senso non si va da nessuna parte, mio caro!

    RispondiElimina
  35. Tratto dal sito CASERTAC'E'

    POLITICA
    Magliocca comincia a dar fastidio a Sandro. La prova: il Mattino, giornale più sandriano di Sandro, gli dedica un richiamo in prima per dire che è isolato
    Il capogruppo di An risponde al presidente che si era difeso in Consiglio su parentopoli nella società Terra di Lavoro: Resto convinto che quelle assunzioni sono illegali. Ma il problema non è tanto questo, ma è lo schiaffo dato ai giovani disoccupati
    CASERTA – Magliocca, un po’ di fastidio comincia veramente a darlo al presidente della Provincia, De Franciscis, se è vero, com'è vero, che oggi, Il Mattino, giornale schiacciato gesuiticamente sulle posizioni di De Franciscis, piu “sandriano” di quanto sia lo stesso Sandro, ha sentito il bisogno di pubblicare un richiamo nella pagina – copertina, affermando che la minoranza alla Provincia è divisa e che Magliocca, in pratica, è isolato. Ora, è inutile qui rimembrare ai professoroni di via Chiatamone che Carlo d'Artois, il più reazionario dei monarchici prima della rivoluzione francesce, quello "più realista dello stesso re", secondo i rappresentanti del Terzo Stato, non fu certo uno che passò alla storia come Giulio Cesare e Napoleone. Morì in solitudine vicino a Gorizia, che potrebbe anche essere un posto che assomiglia, che so, a Marcianise.
    Ma veniamo al notiziario di giornata: ci sono comunicati formali e comunicati non formali, ma semplicemente materiali, che esistono in quanto effettuali. Chiamasi veline, particolari contributi o dritte che vengono afidate alla bontà, alla benevolenza, allo spirito di riconoscenza di organi di informazioni a cui si è legati da rapporti di reciproca stima. Tanto grande da derubricare il racconto laico, oggettivo, asciuttamente cronistico al livello, pur dignitoso, di una tirata da vero gregario. Così, pare, almeno stando al racconto, del capogruppo di An in Consiglio provinciale, sarebbe capitato nelle ultime ore con una una sorta di resoconto stenografico della replica del presidente della Provincia, Sandro De Franciscis, alle interrogazioni presentate dallo stesso Magliocca su parentopoli e altre questioncine attinenti alla sfera dell’ancien regime clientelare. "Con un comunicato spocchioso – esordisce Magliocca - il Presidente della Provincia Sandro De Franciscis prova a “confutare per tabulas” le accuse di violazioni di legge contenute in una mia interrogazione relativa alle vicende di Terra di Lavoro spa. Ebbene, per De Francisicis la questione sarebbe una sorta di bolla di sapone, che avrebbe avuto “eco scandalistico dagli organi di stampa”, senza che io mi sia preoccupato di “approfondire prioritariamente le tematiche contestate e soprattutto la loro paventata illegittimità, gettando in questo modo ulteriore fango su un territorio già duramente provato”.
    Magliocca, oltre aver letto quello che è stato pubblicato sull’intervento del presidente della Provincia, l’ha anche ascoltato direttamente. Per cui prima di commentare, fa una rapida sintesi del pensiero del dandy di Tuoro. “Egli sottolinea, infatti – continua il sindaco di Pignataro, riferendosi, infatti, al presidente - che l’art. 18 del Decreto legge del 25 giugno 2008 n. 112 (il Decreto Brunetta), nel disciplinare le modalità di “Reclutamento del personale delle società pubbliche”, dispone che: “A decorrere dal sessantesimo giorno successivo all'entrata in vigore della legge di conversione del presente decreto-legge, le società che gestiscono servizi pubblici locali a totale partecipazione pubblica adottano, con propri provvedimenti, criteri e modalità per il reclutamento del personale e per il conferimento degli incarichi nel rispetto dei principi di cui al comma 3 dell'articolo 35 del decreto legislativo n. 165 del 2001. E che la conversione è avvenuta con la legge n. 133 del 6 agosto 2008, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 195 del 21 agosto 2008 - Suppl. Ordinario n. 196. Ergo, secondo De Franciscis, l’entrata in vigore della legge è, dunque, fissata al 22 agosto 2008, data successiva a quella della sua pubblicazione. E tutto trionfante afferma: Ora, se la matematica non è un’opinione, i 60 giorni successivi all'entrata in vigore della legge di conversione determinano la entrata in vigore delle nuove disposizioni al 21 ottobre 2008. Nel caso di specie risulta che i provvedimenti assunti dalla Terra di lavoro siano stati effettuati il 20 ottobre 2008, ovvero prima della entrata in vigore delle nuove disposizioni che, di conseguenza, non erano ancora cogenti. E anzi, prima del nuovo intervento la disciplina riconosceva espressamente la facoltà delle società, anche interamente pubbliche, di procedere ad assunzioni dirette, avendo il Legislatore dato rilevanza alla natura privatistica delle stesse. In definitiva, l’interrogazione risulta priva di ogni fondamento giuridico, risultando l’azione della Terra di Lavoro rispettosa delle vigenti disposizioni in materia”.
    Fatta la premessa, questo il punto di vista di “Da parte nostra – continua quest’ultimo - potremmo limitarci a sottolineare che “Qui casca l’asino!”, o lasciarci andare ad altre facili ironie. Perché, invece, sarebbe bastato davvero leggere fino in fondo la legge di conversione, per scoprire, all’articolo 85, che l’entrata in vigore è avvenuta lo stesso giorno della pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale, cioè il 21 agosto. E di conseguenza se la matematica non è un’opinione, come asserisce De Franciscis, l’entrata in vigore è avvenuta esattamente il 20 ottobre. Ergo, le assunzioni ricadono in piena violazione di legge.”
    In effetti, aggiungiamo noi, l' idea del presidente della Provincia di spostare la questione sul piano del cavillo temporale, rappresenta un dato tutto sommato ozioso, visto che qui in gioco non c’è tanto una questione di legittimità, ma di moralità, di buoncostume della politica. Ed è proprio questo il pensiero che Magliocca esprime nella seconda parte del suo intervento odierno. “Nell’economia complessiva della vicenda, questa è una questione del tutto marginale. Il problema vero, l’immoralità, è l’assunzione diretta di parenti ed affini, di clienti e/o cavalier serventi, a cui viene concesso un posto di lavoro a tempo indeterminato, senza concorso, senza selezione, e probabilmente senza particolari titoli e senza merito. E questo, non soltanto in una terra in cui il lavoro, ogni giorno che passa, diventa sempre più una chimera per i giovani; ma soprattutto da parte di un’Amministrazione che si proclama di sinistra. Come a dire, siamo tutti uguali, ma ci sono quelli più “uguali degli altri”. D’altro canto – nota ancora Magliocca - se un giornale a diffusione nazionale (ancorché orientato dalla parte del centrodestra), sceglie la notizia come titolo di apertura della prima pagina, vuol dire che lo scandalo è enorme. Ma De Franciscis che fa? Guarda il dito che indica la luna, e non la luna. Si impicca in arzigogolati e sbagliati ragionamenti sul giorno in più o in meno (un’offesa all’intelligenza). E prova a mordere il dito pensando così di risolvere tutti i problemi. Se scendesse per un attimo dalla torre d’avorio che si è costruita, e provasse a parlare con la gente, con al sua gente, col popolo del centro sinistra, toccherebbe con mano l’indignazione che la vicenda ha suscitato e continua a suscitare."
    La conclusione di Magliocca è suggetiva e anche discretamente originale. “Gli suggeriamo, a titolo esemplificativo, la lettura di una mail che gira tra gli aficionados del Pd. Il testo è questo:
    Senza parole, non credevo fossero questi e così tanti e "qualificati", provo vergogna per questo e chiedo che tanti componenti a vario titolo del PD (io lo sto facendo ) chiedano scusa ai tantissimi giovani casertani, anche iscritti e elettori Pd che emigrano per lavoro e prendano le distanze da questi governi locali, dico a chi ha elaborato il piano di assunzioni,ma sapete cosa significa oggi lavoro a tempo indeterminato???????????????? a vita?????????????Non ci rendiamo conto ma buttiamo alle ortiche tutti i nostri programmi e la nostra credibilità.I democratici non meritano questo,a volte penso che alcuni amici e compagni protagonisti dei governi locali di terra di lavoro siano in verità stati rapiti e dei sosia senza cultura politica siano al loro posto,non non vi capisco,non credo davvero possiate essere voi”.
    Gianluigi Guarino
    venerdì 21 novembre 2008


    Certo che i politici del PD sembrano fatti tutti con lo stampo!
    Adesso nemmeno più il rispetto formale delle regole (cioè i soliti concorsi pilotati), giusto per prendere un pò in giro noi giovani. In compenso ci regalano delle inutili primarie dei giovani.
    Per Antonello (candidato nel 2005 con un simile Presidente): visto che dei giovani caleni sei il riferimento politico, e che hai rapporti con il ministro ombra delle politiche giovanili, perchè non mandi insieme al tuo parlamentare di riferimento una lettera aperta al Presidente e prendi le distanze da questo scandaloso ed arrogante modo di agire? Se questa volta cambi nuovamente partito, abbandonando un deludente PD, nessuno ti accuserà di incoerenza.
    Mi piacerebbe leggere anche le considerazioni di Massimo, attento osservatore e commentatore della realtà, su questo scandalo, e se l'opposizione svolta da Magliocca (che ricorda molto da vicino quella di Marrocco nei confronti dell'amministrazione Zacchia) sia sbagliata, e se magari avrebbe dovuto tacere su questa grave vicenda, in nome del dialogo e del quieto vivere politico.
    Saluti.

    RispondiElimina
  36. Alla luce di questi 36 interventi in merito all'editoriale di Massimo Zona sul "qualunquismo costruttivo" mi sono convinto una volta di più che per alcuni il tempo sembra essersi decisamente fermato, altro che 2008 Dopo Cristo! Penso proprio che la politica possa fare ben poco per un paese così messo dal punto di vista culturale e soprattutto valoriale, se ancora si può parlare di valori! La cosa che più infastidisce in proposito è la più totale mancanza di quel minimo di coerenza ed onestà intellettuale che dovrebbero essere propri di ogni persona ragionevole e rispettabile, indipendentemente dal fatto di essere più o meno schierati, cosa sicuramente legittima ma a mio avviso di secondaria importanza! Un dato su tutti ci tengo ad evidenziare, anche perchè mi sembra piuttosto significativo ed emblematico del clima che si respira di questi tempi in quel di Calvi "Risorta" (una volta forse, oggi non direi proprio), clima in cui si è subito pronti a speculare su tutto e tutti pur di far prevalere la propria tesi su quella altrui, senza preoccuparsi minimamente di contare almeno fino a cinque e di fare tutti quanti un pò di sana e costruttiva autocritica, cosa che ho riscontrato a sprazzi e solo in pochissimi blogger, per la verità!
    Il dato in questione è riconducibile ad una clamorosa e secondo me persino consapevole contraddizione in termini in cui è caduto, haimè, un anonimo blogger sponsor dei giovani motivati, allorquando afferma da un lato "fuori dubbio che il fondo si sia toccato con l'amministrazione Zacchia" e dall'altro lato, invece, che "maggioranza ed opposizione sono tutti uguali, per cui ci vuole il nuovo". Ora io penso che certe esternazioni si commentino praticamente da sole, visto che schierati o non schierati è ovvio che anche un bambino si renderebbe conto che maggioranza ed opposizione non solo non possono essere la stessa cosa, ma sono addirittura agli antipodi sotto qualsiasi punto di vista li si voglia analizzare! Credo che non ci sia bisogno nè di pragmatismo nè di chissà quale capacità critica per comprendere ciò, basta solo avere un minimo di senso civico e lucidità mentale, qualità queste da dimostrare quotidianamente da parte di tutti, anzichè pretenderle soltanto da chi si candida a rappresentarci, mettendoci la faccia in prima persona! Stando così le cose non posso che ripetermi nuovamente con un appello distaccato e spassionato a tutti gli amici blogger: abbandoniamo una volta per sempre personalismi ed opportunismi più o meno espliciti e concediamoci tutti ad un qualunquismo sano ed obiettivo (anzichè pseudocostruttivo) per poter sperare realmente e seriamente in un futuro migliore e più giusto! Un saluto a tutti!

    Il re degli anonimi

    RispondiElimina
  37. Sondaggio di Fantapolitica: chi salverà la politica calena?

    Bonacci 4 (14%)
    Lombardi 3 (10%)
    Zacchia 4 (14%)
    Caparco 2 (7%)
    Marrocco 6 (21%)
    Un nuovo Messia 3 (10%)
    Un outsider 6 (21%)

    Voti fino a ora: 28

    Interessante il sondaggio proposto da Massimo, così come il suo esito finale. È vero che i votanti sono troppo pochi perché lo stesso possa essere significativo ed indicativo di una tendenza, ma comunque si impongono alcune riflessioni.
    Innanzitutto sarebbe stato lecito attendersi, visto che siamo su un blog frequentato tendenzialmente da cittadini/elettori giovani, che i loro riferimenti politici (Bonacci e Lombardi) stravincessero. Così non è stato. Ed anzi i voti espressi sembrano dire che i due da soli non vanno da nessuna parte, e che per essere competitivi occorre che uniscano le loro forze e che Giovanni Lombardi (il cui cognome, evidentemente, non suscita certo entusiasmo a Calvi) ceda la candidatura a sindaco ad Antonello.
    Il fatto che Zacchia (4 voti), meglio ancora di Lombardi (3 voti), possa “salvare la politica calena” che ha rovinato per sempre è certamente un dato anomalo, e tutto da ridere.
    Lo scarso riscontro avuto da Caparco (2 voti) era prevedibile, visto che il suo elettorato consolidato (over 45/50 anni) non naviga certamente su internet.
    La vittoria di Marrocco (6 voti personali, ma 8 voti se consideriamo la consolidata alleanza con Caparco) era altrettanto prevedibile, visto che è considerato dai cittadini come il vero politico emergente ed il nuovo (concetto che nulla ha a che fare con questioni anagrafiche).
    Un outsider (6 voti) all’orizzonte non c’è, per cui è pura fantasia.
    Morale della favola: anche un sondaggio virtuale, dunque, indica la lista Caparco/Marrocco come quella da battere alle prossime elezioni. Tutto il resto è noia.

    RispondiElimina
  38. accidenti che fine analista politico!mhannaimer ( o come diavolo si scriva) ti fa un baffo!
    io invece sottolinierei come l'alta percentuale di persone che attendono un outsider mostra come la gente di calvi attenda appunto un outsider nel senso che non è soddisfatta dagli attuali politici presenti sulla scena
    mi sono capito?

    RispondiElimina
  39. Coloro che attendono un indistinto outsider (che non c'è, purtroppo) sono comunque in numero pari a coloro che sperano in Marrocco. Ragion per cui, tra il certo e l'incerto, al momento il sondaggio dice che la fiducia della gente è riposta proprio in Marrocco, e quando alla presentazione delle liste vedranno che l'outsider non è saltato fuori, questi elettori si distribueranno come coloro che hanno espresso un voto certo, andando ad aumentare ancor più il vantaggio, in termini assoluti, di Marrocco e Caparco. Ma ripeto, sono ragionamenti che lasciano il tempo che trovano visto che si tratta delle indicazioni di voto di appena 28 persone.

    RispondiElimina
  40. in effetti hai ragione.
    Ma perchè, visto che la gente vuole Marrocco, quest'ultimo dovrebbe fare da vice a caparco e non, semmai il sindaco con Caparco vice?

    RispondiElimina
  41. In questo sondaggio Marrocco ha riportato più voti perchè attrae un elettorato vasto, che comprende quello giovane ed amante delle nuove tecnologie che, con ogni probabilità, ha risposto al sondaggio di Massimo Zona. Nel mondo reale, però, credo che Caparco, almeno a livello personale, possa ancora vantare (accanto a dei cittadini cui è inviso) uno zoccolo duro di circa500/600 voti di preferenza, certi e documentati e non millantati o potenziali, per cui resta ancora l'ago della bilancia della politica locale.
    L'unico rammarico è che quando c'era la possibilità di costruire qualcosa di alternativo (mi riferisco all'alleanza tra Marrocco, Lombardi ed Antonello), i due giovani non ne hanno voluto proprio sapere di fare un passo indietro e cedere ragionevolmente la candidatura a sindaco a chi (Marrocco, che non è più quello del 2004) ha più voti, maturità e diritto (conquistato sul campo dopo 4 anni di dura opposizione, in nome della legalità)a ricoprire questo ruolo.
    E visto l'atteggiamento dei ragazzi (che nulla di buono lascia prefigurare, tant'è che nemmeno tra loro due hanno trovato una intesa), preferisco di gran lunga l'alleanza con Caparco a sindaco, moderato nelle sue scelte politiche da Marrocco, D'Onofrio, Taffuri, Nicola Cipro, Lello De Vita, Pietro Martino, Gaetano Capuano,...
    Antonello sembra scomparso, anche se si parla di un appoggio esterno (per quanto possa valere) a Giovanni Lombardi.
    Quest'ultimo sta costruendo una lista che assomiglia troppo da vicino a quella di "Uniti per Calvi", che ingloba il gruppo di Claudio De Biasio e, forse, alcuni assessori di Zacchia, Ermanno e Piero Salerno compresi, a cui dico: no grazie, abbiamo già dato in questi 5 anni!

    RispondiElimina
  42. MENO MALE CHE DIO HA CREATO MARROCCO E POI DA PIGNATARO E' ARRIVATO A CALVI ... IL MESSIA E' ARRIVATO ORA CI SALVERA' ...

    QUANTE RISATE CI ATTENDONO.

    RispondiElimina
  43. Invito ai blogger.
    Diamo dei suggerimenti a Massimo Zona per i prossimi sondaggi.
    I miei sono i seguenti:

    Come vorreste che finisse l’amministrazione Zacchia?
    1. Sciolta anticipatamente per infiltrazioni camorristiche;
    2. Sciolta anticipatamente per violazioni di legge;
    3. Sciolta per sfiducia del sindaco, dimissioni dei consiglieri e/o del sindaco;
    4. Sconfitta nelle prossime elezioni amministrative, alla scadenza naturale del mandato;
    5. Riconfermata nelle prossime elezioni amministrative, alla scadenza naturale del mandato.

    A 6 mesi dalle prossime elezioni, come pensi abbia amministrato la giunta Zacchia?
    1. In maniera disastrosa;
    2. In modo insoddisfacente;
    3. In modo appena accettabile;
    4. Bene;
    5. In maniera eccellente.

    RispondiElimina
  44. come vorresti finisse l'amministrazione zacchia?
    a) sciolta per infiltrazionic amorristiche
    b) sciolta per infiltrazioni di acido muriatico
    c) sciolta grazie all'intervento di un supereroe mascheratod all'identità ignota che però ha una tuta con la scritta SM (secondo la questura potrebbe essere Super Marrocco)

    RispondiElimina
  45. Quale componente dell’amministrazione Zacchia salvereste alle prossime elezioni?
    1. Giacomo Zacchia
    2. Remo Cipro
    3. Ermanno Izzo
    4. Antonio Fattore
    5. Piero Salerno
    6. Damiano Zona
    7. Oreste Martino
    8. Carmelo Bonacci
    9. Gabriella Perrotta
    10. Nessuno

    RispondiElimina
  46. Quale giudizio date all’attività di opposizione svolta in questi 4 anni da Antonio Caparco, Gaetano Capuano, Giovanni Marrocco, Massimo Taffuri, Nicola D’Onofrio e Casto Geremia?
    1. Ottimo;
    2. Buono;
    3. Accettabile;
    4. Pessimo, non è così che si fa opposizione.

    RispondiElimina
  47. MENO MALE CHE DIO HA CREATO MARROCCO E POI DA PIGNATARO E' ARRIVATO A CALVI ... IL MESSIA E' ARRIVATO ORA CI SALVERA' ...

    QUANTE RISATE CI ATTENDONO

    RispondiElimina
  48. Quale linea, secono voi, dovrebbero tenere i consiglieri Gabriella Perrotta, Ermanno Izzo e Piero Salerno?
    1. Dimettersi, facendo cadere l'amministrazione;
    2. Dimettersi e dar vita ad una propria lista;
    3. Dare il proprio sostegno all'amministrazione fino alla sua scadenza naturale.

    RispondiElimina
  49. NON PREOCCUPATEVI DI NIENTE; IL MESSIA E' ARRIVATO, ORA TI VISITA ANCHE GRATIS E PER STRADA (stile Cotecchia quando salutava a tutti prima delle elezioni; ora mi dite se saluta a qualcuno di voi?).

    GRAZIE SIGNORE PER AVERCI DONATO MARROCCO.

    RispondiElimina
  50. Dio ci salvi da questo Lombardiano sfegatato!
    La condotta di Marrocco è tale sin dal 2002, e nulla ha a che vedere con meri fini elettorali. La gente lo sa e per questo lo apprezza e lo stima. Lo stesso nonno medico, con studio a Calvi Risorta e che mai è entrato in politica, si comportava allo stesso modo, tanto che il suo ricordo tra i cittadini caleni di una certa età è ancora vivo a distanza di decenni (chiedi magari ai tuoi nonni).
    C'è poi chi simili condotte non le tiene mai (anche qui per tradizione familiare) o le tiene, effettivamente, solo a ridosso delle elezioni (e non faccio nomi)!

    RispondiElimina
  51. GRAZIE DIO PER AVERCI DATO MARROCCO E IL SUO SOSTENITORE.

    MIO NONNO ERA UNA BRAVA PERSONA CHIEDETE IN GIRO (ma solo a persone di CALVI).

    CHI HA DETTO CHE SONO LOMBARDIANO?

    IO SONO PER LA TRASPARENZA, QUINDI NON SARO' MAI PER UNA PERSONA CHE PRIMA SPUTA IN FACCIA AD UNO E POI PER UN POSTO SI LEGA A LUI.

    GIOVANNI, ANTONELLO , MASSIMO o ALTRI L'IMPORTANTE E CHE SIANO PULITI DA QUESTI POLITICI CON FAMA DI POLTRONE.

    NON ACCUSARE ALTRE PERSONE NEL VUOTO, COME SOLITO FARE.

    DIO GRAZIE DI MARROCCO

    p.s. IN GIRO L'ARIA STA CAMBIANDO, Il NUOVO INIZIA A METTERE PAURA

    RispondiElimina
  52. Chi sarebbe il nuovo? Chi fino a ieri sedeva al tavolo dell'amministrazione Zacchia?

    RispondiElimina
  53. Non riuscite nemmeno a vincere le elezioni virtuali sul blog di Massimo. Capirai che paura!

    RispondiElimina
  54. Il nuovo è talmente trasparente e poco interessato alle poltrone, che si scannano da mesi per la poltrona di sindaco senza trovare un accordo: ma è per il bene del paese!
    Marrocco,invece, è talmente attaccato alla poltrona che da Presidente del Consiglio Comunale (seconda carica istituzionale)ha rinunciato volontariamente all'indennità di funzione mensile, e quando si è accorto di certi "strani movimenti" si è dimesso e ha denunciato le irregolarità che venivano commesse!

    RispondiElimina
  55. Dio, grazie a tutti gli onorevoli che con i nostri soldi prendono pensioni da Nababbo a vita!
    Grazie perchè lo fanno per trasparenza e non per attaccamento alla poltrona.

    RispondiElimina
  56. Attenti che per troppa trasparenza rischiate di diventare eterei ed inconsistenti.

    RispondiElimina
  57. MENO MALE CHE DIO HA CREATO MARROCCO E POI DA PIGNATARO E' ARRIVATO A CALVI ...

    IL MESSIA E' ARRIVATO ORA CI SALVERA' ...

    QUANTE RISATE CI ATTENDONO

    p.s. vedo che ne fai una questione personale, sei troppo preso. Non è che ti hanno promesso qualcosa?

    Il nuovo per me pùo essere anche Geremia padre e tutto ciò che non ha a che fare con l'attuale MAGGIORANZA(che fa schifo)-OPPOSIZIONE(che ha fatto schifo).

    RispondiElimina
  58. Avete votato ed appoggiato a spada tratta l'amministrazione Zacchia fino ad ieri, intrallazzando a più livelli. Perciò se fa schifo tutto ciò che ha a che fare con l'attuale maggioranza...
    Se poi l'opposizione fa schifo non vedo perchè avete cercato di allearvi con loro, pretendendo che Lombardi o Antonello, disinteressati e trasparenti come al solito, facessero il sindaco...

    RispondiElimina
  59. Giovanni è un bravo ragazzo, ma purtroppo per lui non lo votano nemmeno i parenti...chiedere allo zio che si candida con Zacchia!

    RispondiElimina
  60. Geremia padre, per quel che mi risulta, ha deciso alla fine di appoggiare Marrocco. Non dirmi che per questo ora ti fa schifo...

    RispondiElimina
  61. Marrocco è temuto da tutti, perchè giorno dopo giorno sale il suo consenso tra i cittadini ed il suo impegno per la legalità inizia a dar fastidio a molti...vedi le minacce ricevute dalla criminalità organizzata, le tante lettere anonime che cercano di infangarlo, ed i commenti di un Lombardiano/Antonelliano che si accorge che per i suoi miti non c'è futuro politico, almeno per i prossimi 5 o 6 anni.

    RispondiElimina
  62. Il gruppo di Lombardi sta facendo una corte spietata ad Ermanno Izzo e Piero Salerno, per convincerli a candidarsi con la propria lista.
    E' probabile che alla fine Ermanno e Piero cederanno: non hanno infatti altri sbocchi possibili se vogliono continuare a fare politica, ed uno come Ermanno non mi sembra intenzionato ad interrompere la decennale tradizione politica della propria famiglia.
    Se ciò accadesse, il tuo gruppo favorito avrebbe a che fare non con questa maggioranza, ma ingloberebbe la maggioranza stessa (il vicesindaco ed un assessore).
    La corte viene esercitata anche nei confronti di Claudio De Biasio, esponente dell'opposizione, anche se di opposizione ne ha fatta in verità ben poca.
    Per non parlare di Pignatiello (candidato nel 2004 con Gaetano Capuano) e del gruppo dell'arch. Claudio De Biasio, che nel 2004 ha sostenuto la lista Zacchia.
    Secondo il tuo ragionamento, perciò, la lista che ne verrebbe fuori non sarebbe il nuovo, inglobando esponenti dell'attuale maggioranza e opposizione, o vecchi sostenitori delle due compagini.
    Vedi che non ti conviene avventurarti su un terreno scomodo, fatto di mille contraddizioni?
    Ti dico io come andrà a finire. Finirà che molti dei tuoi giovani motivati alla fine si inginocchieranno alle lusinghe del messia (l'unico autoproclamatosi tale), non riuscendo a chiudere una propria lista, e torneranno, perciò, alle alleanze del 2004!
    Altro che nuovo.

    RispondiElimina
  63. MENO MALE CHE DIO HA CREATO MARROCCO E POI DA PIGNATARO E' ARRIVATO A CALVI ...

    IL MESSIA E' ARRIVATO ORA CI SALVERA' ...

    ps:Ma l'arch. DE BIASIO nel 2004 non appoggiava MARROCCO????

    STAVI ANCORA NELLA VICINO PIGNATARO.

    TUTTO AVRA' FINE CON IL NUOVO MESSIA;
    MARROCCOMARROCCOMARROCCOMARROCCOMARROCCOMARROCCOMARROCCOMARROCCOMARROCCOMARROCCOMARROCCOMARROCCOMARROCCOMARROCCOMARROCCOMARROCCOMARROCCOMARROCCOMARROCCOMARROCCOMARROCCOMARROCCOMARROCCOMARROCCOMARROCCOMARROCCOMARROCCOMARROCCOMARROCCOMARROCCOMARROCCO

    ora non scrivo più hai i paraocchi come i muli, non c'è niente di costruttivo con te. ADDIO

    ps. rileggi dall'inizio tutto quello che hai scritto, sei ridicolo

    RispondiElimina
  64. Chiedo scusa a tutti, ma questa è la democrazia CAPARCO/MARROCCO o la pensi come loro o sei tagliato fuori e non capisci niente, Non c'è dialogo

    Scusatemi

    RispondiElimina
  65. Cosa c'è? Sei uscito di senno di fronte alle scomode verita?

    RispondiElimina
  66. Massimo, forse è meglio chiudere questa discussione e iniziarne una nuova, magari partendo da un altro sondaggio. Ormai il dialogo è degenerato, visto che i giovani motivati vanno fuori di testa persino se gli elettori di questo blog preferiscono, in un sondaggio scherzoso come quello da te proposto, assegnare più voti a Marrocco che ai due giovanotti della politica locale; o se gli fai notare le tante contraddizioni insite nelle loro parole. E poi parlano pure di democrazia. Ci manca solo l'olio di ricino virtuale!

    RispondiElimina
  67. Ultima fantasia politica:
    Geremia appoggia Caparco.

    Non sis sono denunciati a vicenda per vari lavori in corso?

    Non si sono mai amati, anzi sempre odiati e oggi insieme!!!

    C'è puzza di bruciato.

    RispondiElimina
  68. C'E' SEMPRE PUZZA DI BRUCIATO QUANDO NON SI TRATTA DEI LIMPIDI, COERENTI, COLLOQUIALI, DISINTERESSATI, APOLTRONICI, TRASPARENTI, PURI, CASTI, BEATI, SANTI, MARTIRI, MIRACOLOSI, FATTISI UOMINI PER SALVARE NOI CALENI: I DUE GIOVANI MOTIVATI...
    TUTTI QUELLI CHE NON STANNO CON LORO (E SOTTO DI LORO) SONO MARCI PER DEFINIZIONE!
    SPERIAMO CHE LA PENSINO COSI' SOLO I LORO SPONSOR.

    RispondiElimina
  69. SPONSOR UFFICIALE DI MARROCCO ci racconti cosa è successo ieri sera?

    RispondiElimina
  70. A quanto pare l'ennesima figuraccia dell'amministrazione, con la seduta sciolta per mancanza del numero legale (è la quarta volta che capita), e l'assessore ai lavori pubblici che stizzito ed imbufalito (!) inveiva e lanciava anatemi e scomuniche contro Marrocco e D'Onofrio; mentre c'era Piero Salerno che non è riuscito a leggere un documento in cui affermava di essere totalmente contrario alla linea politica del sindaco, ma di appoggiarlo fino alle estreme conseguenze (che ridere)! Così come il Presidente Perrotta: due grandi esempi di coerenza.
    Ma a quanto si dice, pare che domani pomeriggio si replichi.

    RispondiElimina
  71. L'assessore ai lavori pubblici è davvero un grande esempio di moderazione, mediazione e comunicazione politica.
    O fai le cose come pretende lui o scatta la rappresaglia fisica.
    Voi del blog che parlate di progettualità e dialogo: provate pure a dialogare e proporre qualcosa di costruttivo a queste persone. La loro risposta? Andate a quel paese; siamo la maggioranza e siamo autosufficienti, e poco ci frega delle illegittimità che ci segnalate.
    Non ci riuscirebbe nemmeno Gandhi!
    Il nervosismo poi aumenta visto che, o per opera di Caparco o per opera di Lombardi, sono destinati a perdere in malo modo le elezioni (anche se nella loro miopia ed arroganza, credono di poter rivincere promettendo, come nel 2004, centinaia di posti di lavoro, l'età dell'oro ed altre fesserie del genere): ed allora, come cinghiali feriti, attaccano a testa bassa.
    Vi sono poi Salerno e la Perrotta che dichiarano ufficialmente il proprio totale disaccordo con la linea "autarchico-dittatoriale" del sindaco (non vi dico come lo definiscono privatamente), fondano gruppi indipendenti, ma al contempo dichiarano che voteranno compatti con la maggioranza fino alla fine, lasciandola al proprio posto. Ora dico io da sempliciotto: se proprio non vuoi mandarli a casa, l'indipendenza può servire anche per valutare l'opportunità o la legittimità di certe scelte politiche, votando anche contro o astenendosi su certe proposte molto discutibili (per non dire altro). Ed invece no: si vota sempre in modo favorevole. Ed allora è legittimo pensare che la loro presa di distanza ha delle finalità meramente "utilitaristiche".
    Questi sono, purtroppo, gli amministratori che ci siamo scelti. Col senno di poi, dico che sarebbe stato meglio avere Gaetano Capuano o Giancarlo Pitocchi come sindaco!

    RispondiElimina
  72. Calvi Risorta – Gran fermento politico a Calvi Risorta per la presentazione della candidatura a sindaco della lista cinica facente riferimento Circolo democratico. Si chiama "Calvi Democratica per il Popolo Caleno" , e sarà guidata da Antonello Bonacci e punta a raccogliere tutto il popolo della sinistra ma anche i moderati, gli ambientalisti e parte di quella destra sociale che ...........

    RispondiElimina
  73. Una "lista cinica" che si "candida a sindaco" e che punta a raccogliere tutti gli elettori di sinistra, di centro e di destra. Però! Quando avverrebbe questa presentazione? Sono davvero curioso.

    RispondiElimina
  74. Nell'ultimo consiglio comunale, Gabriella Perrotta e Piero Salerno hanno ufficialmente dichiarato l'uscita dal gruppo di maggioranza "Uniti per Calvi" e la costituzione del gruppo consiliare "I Democratici", designando Piero Salerno quale capogruppo.
    La motivazione? Il totale disaccordo con la linea "autarchico-dittatoriale" della giunta e la delusione per la mancata realizzazione del programma elettorale. Al contempo hanno però garantito il pieno sostegno alla maggioranza fino alla fine del mandato! Certo è che, con questa amministrazione, stiamo assistendo all'inverosimile. Il Presidente del Consiglio ed il Vicesindaco (cioè la seconda e terza carica istituzionale del comune) che escono per disaccordo dalla maggioranza ma la appoggiano fino alle estreme conseguenze perchè, almeno stando alle loro dichiarazioni, hanno ricevuto il mandato dal popolo! Non ha alcun senso: 1) per l'importanza delle cariche rivestite avrebbero dovuto sfiduciare il sindaco o restare con questi (tanto continuano a votare favorevolmente ogni proposta); 2) il mandato dal popolo lo hanno ricevuto per la realizzazione di un determinato programma elettorale (Piero Salerno) o per stare all'opposizione (Gabriella Perrotta): se, per loro stessa ammissione, il programma non è stato rispettato, a maggior ragione avrebbero dovuto sfiduciare la maggioranza; 3) il sindaco stesso, vista la linea del Vicesindaco, dovrebbe ritirargli le deleghe: ma non lo farà perchè, nonostante tutto, vuole restare attaccato a quella poltrona fino all'ultimo, magari anche per la speranza di poltrone più ambite (vedi il direttivo dell'ASI, dove già siede Cappello, responsabile dell'ufficio tecnico).
    Il paradosso? La "maggioranza" può contare su 7 consiglieri, sindaco compreso, mentre le opposizioni, i dissidenti ed i contestatori vari su 10 consiglieri. Ma i cocci dell'amministrazione restano comunque in piedi, attaccati con lo "sputo" e "giochi di equilibrismo estremo"! Ma, arrivati a questo punto, quale contributo possono ancora dare al bene del paese?
    Non sarebbe meglio per tutti che si dimettessero?

    RispondiElimina
  75. Suggerimento per un sondaggio.
    Il Vicesindaco ed il Presidente del Consiglio sono usciti dal gruupo di maggioranza costituendo un gruppo indipendente. Cosa dovrebbero fare?
    1) continuare a dare l'appoggio esterno alla maggioranza;
    2) sfiduciare il sindaco e far cadere l'amministrazione;
    3) dare le dimissioni dalle loro cariche e votare, nel consiglio comunale, in modo critico.

    RispondiElimina
  76. NASCE IL CIRCOLO DEI DEMOCRATICI DI SINISTRA A CALVI RISORTA: GIÀ HA REGISTRATO UNA MASSICCIA ADESIONE
    Calvirisortanews, 24 novembre 2007

    Gran fermento politico a Calvi Risorta per la nascita del movimento di area Partito Democratico dei leaders locali Antonello Bonacci e Enzo Scarano. Si chiama "Circolo Democratico del Popolo Caleno", sarà intitolato ad Alberto Beneduce e punta a raccogliere tutto il popolo della sinistra ma anche i moderati, gli ambientalisti e parte di quella destra sociale che non si riconosce nella riforma del titolo V della Costituzione.
    Al nuovo movimento hanno aderito anche gli ambientalisti laici e radicali di Cassio Izzo che fa sapere: "ci batteremo per una nuova ecologia politica a Calvi, puntiamo immediatamente a realizzare una ludoteca, un percorso pedonale per fare footing, sale espositive con reperti archeologici della zona calena, un parcheggio per il circo e per un luna park. Ma soprattutto prevediamo di creare un circo autoctono impiegando ex politici locali, generando così nuovi posti di lavoro".
    Sulle intenzioni politiche del neonato movimento chiarisce un battagliero Antonello Bonacci: "la nostra prima azione sarà quella di mandare a casa questa amministrazione realizzando nei prossimi giorni una raccolta di
    firme. I cittadini potranno firmare dei moduli che stiamo predisponendo e che troveranno nei gazebo della Villa comunale ma stiamo valutando anche una raccolta firme porta a porta e via posta elettronica".
    Chiarisce la propria posizione Enzo Scarano: "questo Circolo sarà la casa per tutti coloro che si sentivano orfani dei Ds e che ora pensano di morire democristiani. Non sarà cosi e ci batteremo in ogni sede per dimostrarlo.
    Come primo gesto mi sembra simbolico sottolineare la nostra contrarietà al colore scelto per ridipingere i lampioni della nostra cittadina. Il grigio è un colore che richiama troppo l'azione amministrativa di chi ci governa, è
    noioso e nei giorni uggiosi tende a far mimetizzare i lampioni stessi creando un potenziale pericolo per gli automobilisti".



    BONACCI SI CANDIDA A SINDACO
    La Gazzetta, 30 novembre 2008

    Gran fermento politico a Calvi Risorta per la presentazione della candidatura a sindaco della lista civica facente riferimento Circolo demo­cratico. Si chiama "Calvi Democratica per il Popolo Caleno", e sarà guidata da Antonello Bonacci e punta a raccogliere tutto il popolo della sinistra ma anche i moderati, gli ambientalisti e parte di quella destra sociale che non si riconosce nella riforma del titolo V della Costituzione.
    Alla lista civica hanno aderito anche gli ambientalisti laici e radicali di Cassio Izzo che fa sapere: "ci batteremo per una nuova ecologia politica a Calvi, puntiamo immedia­tamente a realizzare una ludoteca, un percorso pedo­nale per fare sex safeting, sale espositive con reperti archeologici della zona calena, un parcheggio per il circo e per un luna park. Ma soprattutto prevediamo di creare un circo autoctono impiegando ex politici locali, generando così nuovi posti di lavoro".
    Sulle intenzioni politiche della neonata lista chiarisce un battagliero Antonello Bonacci: "la nostra prima azione sarà quella di mandare a casa questa ammini­strazione realizzando nei prossimi giorni una raccol­ta di fondi per finanziarci. I cittadini potranno fir­mare dei moduli che stiamo predisponendo e che troveranno nei gazebo della Villa Comunale ma stia­mo valutando anche una raccolta porta a porta e con carta di credito".
    Chiarisce la propria posizione Enzo Scarano: "questa lista sarà la casa per tutti coloro che si sentivano orfani dei Ds e che ora pensano di morire democristiani. Non sarà cosi e ci batteremo in ogni sede per dimo­strarlo. Come primo gesto mi sembra simbolico sot­tolineare la nostra contrarietà al colore scelto per ridipingere i lampioni della nostra cittadina. Il grigio è un colore che richiama troppo l'azione ammini­strativa di chi ci governa, è noioso e nei giorni uggio­si tende a far mimetizzare i lampioni stessi creando un potenziale pericolo per gli automobilisti"


    Ragazzi, a distanza di un anno cambiate per lo meno l'articolo!
    Ma qualcuno ha capito cosa vogliono fare i due giovanotti della politica locale? Era il 7 luglio 2008 quando Massimo "li ha visti viaggiare"!
    P.S.: nel frattempo i lampioni sono diventati arancione.

    RispondiElimina
  77. Antonello non interviene più sul blog? Ma fa ancora politica?

    RispondiElimina
  78. Calvi Risorta è alla frutta ... politicamente parlando. Non c'è rispetto per niente, ne da parte della maggioranza ne da parte dell'opposizione, mancano le basi e a questo punto anche un pò di educazione.

    Non voterò mai per queste 18 persone.

    Preferisco non votare.

    RispondiElimina
  79. salvatore minieri solo tu puoi conservare gli articoli a distanza di un anno!

    RispondiElimina
  80. Scusate,
    si accusa ZACCHIA di "autarchico-dittatoriale" ed è giusto, ma ci dimentichiamo che Zacchia ha vinto contro CAPARCO perchè, Caparco, accusato di "autarchico-dittatoriale" ...
    ora il gruppo che stava con Zacchia e accusava Caparco si candida con Caparco e accusa Zacchia ... MA A CHE GIOCHIAMO???
    Veramente credete che i caleni sono tutti matti??? E poi evitateci le figure nei consigli comunali ... VERGOGNATEVI

    RispondiElimina
  81. Se magari foste presente nei consigli comunali (non farebbe male nè a voi, nè ai vostri giovani miti intenzionati a candidarsi), capireste il clima che si vive in consiglio e chi sono i veri provocatori. Se nel fare una democratica, seppur dura, opposizione rischi l'aggressione fisica da parte di un assessore (solo perchè la maggioranza non ha più i numeri per presentarsi in consiglio e deliberare in modo autosufficiente), capiresti che chi deve vergognarsi non è certo l'opposizione.
    Ma tanto voi vivete di teoria politica. Registro soltanto, a seguito dell'annuncio del gruppo di Antonello, che dopo un anno di serrate trattative, i due giovani, PER NULLA INTERESSATI ALLE POLTRONE, andranno ognuno per la propria strada perchè nessuno dei due ha rinunciato all'ambita carica di sindaco. Complimenti!
    Io resto dell'opinione che, alla fine, nessuno dei due (Antonello o Giovanni) farà la lista, ma tenteranno di salire sul carro del vincitore, o con appoggi esterni o con propri candidati.
    Ragioniamo un attimo. Se ci fossero realmente 4 liste allora ci sarebbero 68 candidati: e da quando, a Calvi Risorta, ci sono 68 persone che fanno politica attiva, e sono pronte a scendere in prima persona in campo.
    Nel 2004, evento già eccezionale, c'erano appena 45 candidati, tra cui moltissimi parenti e giovani che hanno riportato tra 0 e 20 voti di preferenza!

    RispondiElimina
  82. Esiste una sola parola EDUCAZIONE, che i nostri politici attuali non hanno.

    Nessuno in questo momento sta parlando dei due giovani che a te tanto spaventano, qui si parla di persone che ci rappresentano e vanno nella sala consiliare ad offendersi, con relative denuncie, ecc ... nemmeno nei comuni più trasandati succede questo.

    Lascia stare le liste i candidati e tutto il resto, ma pensa all'immagine del Paese con questi politici.
    AH!! scusamami ma io parlavo di Calvi Risorta, a te che importa non sei caleno.

    RispondiElimina
  83. Se ci tieni davvero tanto all'immagine del paese, allora già da tempo avresti dovuto, magari insieme ai gruppi dei due giovani, farti promotore di iniziative per chiedere le dimissioni di questa amministrazione, che tra richieste di rinvio a giudizio, arresti, decine di indagini in corso, commissioni d'accesso per presunte infiltrazioni, querele quotidiane contro la stampa, ecc. non sta certo rendendo una buona immagine a Calvi Risorta. Non vedo in che modo volete proporvi come alternativa credibile a questa amministrazione se, non dico tanto, non spendete nemmeno una parola (manifesto, volantino, quello che volete) per denunciare quanto accade: ma tanto voi che ne sapete!
    Le offese ed i tentativi di aggressione sono partiti da un assessore, e non dai consiglieri di minoranza, per cui non vedo che c'entri l'educazione dell'intero consiglio comunale (17 persone); ed infatti l'episodio, nel consiglio del 29.11.2008, è stato stigmatizzato per oltre 1 ora da tutti i consiglieri.
    Circa il fatto che episodi del genere capitino solo nei comuni più trasandati non mi sembra corrispondente al vero, visto che sono accaduti persino in Parlamento (e non per questo si può dire che tutti i parlamentari siano maleducati).
    Piuttosto non mi sembra sia pervenuto nemmeno un messaggio di solidarietà a Vito Taffuri ed al consigliere Marrocco, per le minacce di morte subite, da parte dei gruppi politici dei due giovanotti (AN e Circolo Democratico): giusto per restare in tema di educazione e correttezza istituzionale. Forse perchè vedono in Marrocco un avversario politico: se queste fossero le motivazioni, non vedo come potete parlare di mancanza di dialogo e rispetto tra le opposte fazioni.
    Circa il fatto che i due siano politicamente da temere, mi basta riferirti che importanti esponenti del gruppo di Antonello, per loro stessa ammissione, aspirano con questa lista a far eleggere un consigliere comunale, giusto per avere visibilità politica in vista delle tornate elettorali successive.
    Solo la lista di Lombardi è talmente miope da pensare di avere possibilità di vittoria contro Caparco o Zacchia.
    Non si accorge che già alcuni gruppi che, sulla carta, lo appoggiavano iniziano a bussare alla porta di Caparco, fiutando il possibile vincitore.
    Ti ripeto poi la notizia: uno zio di Lombardi mi risulta essere tra i candidati della lista Zacchia; per cui nemmeno i parenti lo voteranno compatti.
    Tuttavia questi sono discorsi teorici, poichè ho il sentore che le elezioni slitteranno...

    RispondiElimina
  84. VATTI E VATTI, E VATTI SEMP O STESSO POST.

    In tutte queste tarantelle c'è sempre il tuo Marrocco .. quindi digli di iniziare a ballare

    A te risulta sempre tutto e sempre tutto vero. A me risulta tutto una cavolata come quella che Caparco sotto sotto lascia a piedi Marrocco ... che non ha ne arte ne parte in politica calena e quindi torna a fare tranquillamente la sua professione, a pagamento però ...

    Non pensare hai due giovani che ti fanno venire gli incubi oppure allo zio ... che non prende nemmeno il voto della moglie ...

    Parla di cose serie, ma come puoi se sponsorizzi certe persone.

    ADDIOS AMIGO, TU SEI COME LORO NEI TUOI COMMENTI OFFENDI SEMPRE I DUE GIOVANI CHE NON SONO CAPICI DI QUESTO, CHE NON HANNO FATTO QUESTO, CHE NON SANNO FARE POLITICA, CHE DEVONO STARE A CASA, ECC..

    CON QUESTE PERSONE ANCHE ALL'OPPOSIZIONE SONO IO CHE GLI DICONO DI STARSENE A CASA, LORO SONO DEI PROFESSIONISTI SERI E GIOVANI, NON GLI SERVE LA POLITICA PER FARSI PUBBLICITà O IMMAGINE.

    "STAT BUON" E CAMBIA LA RESIDENZA, ALTRIMENTI NEMMENO TU PUOI VOTARE MARROCCO

    RispondiElimina
  85. Non ho assolutamente nulla contro i due ragazzi. Anzi sarei favorevole a che vi fossero più di due liste in campo, in modo che gli elettori potessero avere delle valide alternative. Tuttavia non posso non farti rilevare che alcune contraddizioni sono inevitabili quando si tratta di mettere insieme una coalizione di 17 persone; e da queste contraddizioni non sono certo immuni i due ragazzi, che quindi non possono vantare alcuna forma di superiorità morale o di coerenza rispetto alle altre due liste in campo.
    Ritengo però suicida la scelta dei due di andare da soli ad affrontare una campagna elettorale che si preannuncia infuocata come non mai, e confrontarsi con due coalizioni ben più attrezzate ed esperte di quelle che potrebbero mettere in piedi. E questo lo dico anche perchè, a seguito di una sonora sconfitta, i due potrebbero "deprimersi" al punto tale da abbandonare la politica, bruciando così ogni speranza per il paese di un futuro ricambio generazionale. Ritengo infine che, data la loro inesperienza e la mancata conoscenza di quello che dovranno affrontare in un comune ormai a pezzi, dopo 5 anni di sfascio totale, sarebbe stato sicuramente ragionevole per loro fare un pò di gavetta sul campo prima di avventurarsi in questo mondo. La scelta fatta, invece, potrebbe indurre i cittadini a ritenere i due un pò troppo "arroganti", ed il mancato accordo nonostante la loro amicizia sembra, purtroppo, suffragare questa ipotesi.

    RispondiElimina
  86. vi do una anteprima: il circolo democratico va con Zacchia e candida Bonacci e Scarano, in cambio chiede l'esclusione di Salerno dalla lista.

    RispondiElimina
  87. Non c'è problema perchè il sindaco non vuole candidare Salerno - che ha avuto l'ardire di uscire dal gruppo di maggioranza insieme alla Perrotta - e Salerno non vuole più candidarsi con il Sindaco, ben sapendo quello che si lascia alle spalle. Salerno, alla fine, sosterrà Marrocco.
    Non so se sia vero che Antonello si allei con Zacchia; certo è che anche di recente è stato visto intrattenersi a parlare con lui, e pare che stia facendo da mediatore per questa operazione una persona ben nota nell'ambiente professionale...Ci potrebbero essere, inoltre, ordini di scuderia da parte di De Franciscis.
    Non escludo, però, una candidatura a sindaco dello stesso Antonello con Zacchia ed altri esponenti di questa amministrazione dietro le quinte, a fare i registi occulti, vista la loro inpresentabilità agli elettori caleni: che grossa delusione sarebbe per coloro che avevano sperato in Antonello come figura di rottura e di cambiamento!
    Questo confermerebbe inoltre che Zacchia, vistosi sconfitto contro Caparco stia cercando di ricostituire una nuova armata brancaleone, senza alcuna identità politica. Lo dimostra anche il fatto di voler candidare lo zio di Lombardi per indebolirlo ulterormente, convincendolo così a ritirarsi dalla competizione elettorale ed appoggiare lo zio. Alla fine, e di questo sono convinto, ci saranno solo due liste in uno scontro titanico ed epocale: Zacchia con l'appoggio di Antonello e Lombardi da una parte, e Caparco/Marrocco dall'altra.
    P.S.: in effeti i lampioni sono stati ridipinti di grigio e mettono tanta malinconia addosso.

    RispondiElimina
  88. MENO MALE CHE DIO HA CREATO MARROCCO E POI DA PIGNATARO E' ARRIVATO A CALVI ...

    IL MESSIA E' ARRIVATO ORA CI SALVERA' ...

    QUANTE RISATE CI ATTENDONO
    Minieri,fai ridire...anzi fai piangere

    RispondiElimina
  89. Salerno, alla fine, sosterrà Marrocco.


    Fatemi capire, se uno sostiene marrocco, indipendentemene da quello che ha fatto in passato, viene immediatamente redento?

    RispondiElimina
  90. Sto solo ipotizzando un possibile scenario politico futuro: e cioè che alla fine Salerno potrebbe sostenere Marrocco, così come è possibile che Zacchia sostenga Antonello. E questo non cancella certamente ciò che hanno fatto Salerno e Zacchia.
    Ma tu oramai sei accecato dall'avversione verso la figura emergente Marrocco, e capisci fischi per fiaschi; solo perchè Marrocco non si è prestato a fare da terzo a Lombardi ed Antonello (più che giustamente dico io) tagliandovi ogni seria possibilità di vittoria.
    Antonello non si è poi prestato a fare da secondo a Lombardi, tagliandovi ogni concreta possibilità di chiudere una lista.
    Perdete, ogni giorno, quei pochi pezzi messi faticosamente insieme, ed ora rosicate! Cosa vi sarebbe costato fare un passo indietro visto che non ci tenete alle poltrone? O forse no?

    RispondiElimina
  91. ti assicuro che non sono accecato dalla figura emergente di Marrocco, anzi, mi sta pure simpatico!
    Più che altro riflettevo sulla tua capacità di magnificarlo in ogni dove, cosa che alla lunga lo renderà meno simpatico ed "emergente"

    RispondiElimina
  92. Dove sta la credibilità delle persone ... Salerno (che è stato eletto dai voti del partito) appoggia Marrocco che sono in guerra continua ... Zacchia appoggia Antonello che fino a ieri mancava poco che si denunciavano, accusandosi a vicenda tanto da fare due partiti separati ... Marrocco che si allea con Caparco quando lo accusava del male assoluto ...

    FACCIAMO RIDERE, DOVE CI PRESENTIAMO

    RispondiElimina
  93. news della mattinata : Zacchia ha appena promesso un posto come consulente d'impresa per il settore finanziario presso il Consorzio Idrico Terra di Lavoro

    RispondiElimina
  94. Non so se corrisponda al vero questa notizia. Ma per cercare di mitigare una sconfitta sicura, Zacchia da qui in avanti prometterà l'impossibile a centinaia di persone; il vento è però cambiato, e pochissimi credono ancora alle fesserie.

    RispondiElimina
  95. Questo è vero, perciò penso che a pochi credeno che l'alleanza Caparco/Marrocco si trasperente e che pochi hanno dimenticato la gestione Caparco

    RispondiElimina
  96. MENO MALE CHE DIO HA CREATO MARROCCO E POI DA PIGNATARO E' ARRIVATO A CALVI ...

    IL MESSIA E' ARRIVATO ORA CI SALVERA' ...

    QUANTE RISATE CI ATTENDONO
    Minieri,fai ridire...anzi fai piangere

    RispondiElimina
  97. E' inutile che ripeti filastrocche fanciullesche ogni minuto. Alla lunga stancano.
    A parte che non capisco le tue associazioni di idee tra qualsiasi discorso e ragionamento fatto su questo blog e le critiche all'alleanza vincente tra Caparco e Marrocco (sembra quasi una ossessione).
    Marrocco, per voi, sarebbe stato un grande politico ed avrebbe rappresentato tutto il bene di questo mondo se avesse fatto da terzo ai due giovani (quanta presunzione in questa assurda pretesa); ora che ha scelto una strada diversa, sottraendovi uomini fondamenatali per chiudere una lista competitiva, è per voi una persona da denigrare in ogni modo.
    Se Lombardi o lo stesso Antonello hanno la possibilità di fare una lista (cosa di cui dubito fortemente) la facessero e basta, presentassero pure le loro geniali idee mettendo in campo tutta la loro superiorità morale e la coerenza di cui dispongono, e si sottoponessero al giudizio degli elettori, salvando Calvi Risorta.
    Ma visto che non sono in grado di farlo nemmeno se si alleassero, e puoi stare sicuro che non lo faranno mai, allora dovete raccontare fandonie sugli altri contendenti in campo.

    Posso già anticipare la risposta a questo intervento:

    MENO MALE CHE DIO HA CREATO MARROCCO E POI DA PIGNATARO E' ARRIVATO A CALVI ...
    IL MESSIA E' ARRIVATO ORA CI SALVERA' ...
    QUANTE RISATE CI ATTENDONO
    Minieri,fai ridire...anzi fai piangere

    RispondiElimina
  98. suvvia suvvia meno acrimonia!

    RispondiElimina
  99. 100esimo commento....ho vinto qualche cosa?
    nemmeno una Barbie Marrocco o il BIG Jhon

    RispondiElimina
  100. Questa volta sono io che ti dico che non hai capito.
    Due i punti:
    1) Non sono il solo a scrivere di Marrocco il Messia (ho iniziato io, ma qualcuno lo ripete ... e fa bene)
    2) Marrocco, "per essere un grande politico" (tue parole) non doveva fare per forza il secondo o il terzo ai due giovani, ma essere coerente con le scelte.

    Se ti candidi la prima volta contro Caparco, perchè lo ritieni incompetende e anti democratico .. ora non ci puoi stare insieme.

    Se il tuo gruppo dice, a tutti gli incontri politici, mai con Caparco o qualcuno di questa maggioranza .. ora non ci puoi stare insieme.

    Questa si chiama SERIETA'.

    Lui poteva andare anche da solo e candidarsi a sindaco ,a mio avviso si sarebbe candidato lui e il bambino Taffuri (bambino perchè crede ancora alle favole .. sta per prendere l'ennesima bastonata e ancora non apre gli occhi), almeno era coerente e si giocava la partita, così fa capire che vuole vincere e ricoprire un ruolo importante.
    Quindi per me non si distingue dall'attuale maggioranza e penso anche che lui ne sia uscita perchè non gli è stato dato niente .. altrimenti stava ancora da quella parte ..

    TI ASSICURO CHE LO PENSANO PARECCHI E LUI CON QUESTE MOSSE POLITICHE CHE FA LO LASCIA PENSARE.

    I DUE GIOVANI INIZIANO A FAR VENIRE GLI INCUBI PERCHE' LA GENTE STA RAGIONANDO ED E' STANCA ...

    IN BOCCA AL LUPO

    RispondiElimina
  101. Le tue osservazioni partono dal presupposto che Marrocco, nel 2004, si sia candidato con Zacchia perché ritenesse Caparco “incompetente ed antidemocratico” (parole e pensieri tuoi, ma non certo condivisi dalla stragrande maggioranza dei cittadini caleni, come dimostra il suo enorme seguito).
    Marrocco, nel 2004, non conosceva di certo il profilo dei personaggi politici caleni, e se si è candidato con Zacchia è stato solo per la bontà del programma elettorale e le idee di trasparenza proposte dalla coalizione “Uniti per Calvi”. Tanto che dai balconi non ha mai proferito una sola parola contro Caparco e la sua amministrazione, ma si è limitato a presentarsi agli elettori (conservo ancora le registrazioni dei comizi e, quindi, non temo smentite su questo dato di fatto).
    Quando, dopo un anno di amministrazione, ha capito che quel programma sarebbe rimasto solo sulla carta e che della condivisione delle scelte, del dialogo e della trasparenza non ve n’era nemmeno l’ombra, ha deciso di lasciare la coalizione, dimettendosi dalla carica di Presidente del consiglio comunale che, per sua scelta, svolgeva a titolo gratuito con rinuncia della relativa indennità mensile (250,00 € al mese che non fanno schifo a nessuno).
    Nel corso di questi ultimi 3 anni, poi, c’è stato un avvicinamento con il gruppo di Caparco per una comunanza di idee politiche; le dichiarazioni fatte durante gli incontri politici con Lombardi ed Antonello non sono mai avvenute per bocca di Marrocco, tra l’altro nemmeno presente, ma per bocca di Geremia e D’Onofrio che parlavano a titolo puramente personale, senza alcun mandato da parte del gruppo; tanto che nella nuova coalizione Caparco/Marrocco si parla di una loro possibile adesione solo in queste ultime settimane.
    Poiché le premesse non corrispondono al vero, dunque, nemmeno reggono le tue accuse di incoerenza e di fuoriuscita dalla maggioranza per mancata assegnazione di cariche, che invece Marrocco già ricopriva ed a cui ha volontariamente rinunciato, con estrema coerenza, nel momento in cui si è reso conto del vero volto di questa maggioranza prendendone le distanze (coerenza che non ha certo dimostrato Piero Salerno, il quale mantiene la sua carica di vicesindaco pur rinnegando le scelte di questa maggioranza, tanto da costituire un proprio gruppo consiliare).
    Sono invece le scelte politiche dei due giovani che farebbero pensare all’incoerenza, alla poltronite acuta e all’arroganza, e lo dico con beneficio d’inventario non conoscendoli personalmente. Il fatto di non trovare accordi dopo mesi di trattative solo perché nessuno dei due vuole rinunciare alla candidatura a sindaco è abbastanza significativo. Così come l’aver già imbarcato o tentare di imbarcare persone candidate nel 2004 con Caparco e con Zacchia – ritenuti dai due il male assoluto – o addirittura assessori che, fino all’ultimo secondo, hanno appoggiato ed appoggeranno questa amministrazione per poi combatterla in campagna elettorale non è certo un esempio di grande coerenza. Pensare di potersela giocare, andando ognuno dei due giovani per proprio conto e disponendo solo di quattro gatti, anche contro il solo Zacchia, vuol dire essere miopi e fuori dalla realtà. Già alleandosi sarebbe una missione impossibile per i due, figuriamoci ora!
    La volontà di battere l’attuale pessima amministrazione, e dare vita ad una lista che possa fare realmente il bene di Calvi ha invece guidato le ultime scelte di Marrocco, che è partito da lontano proprio per essere sicuro dei proprio compagni di viaggio e stilare un programma elettorale condiviso nel merito e nel metodo. La scelta è dunque stata quella di non dare vita a rischiose alleanze dell’ultimo minuto, come purtroppo avvenuto nel 2004 e come faranno, per forza di cose, i due giovani nella prossima campagna elettorale.

    RispondiElimina
  102. Tu dai già tutto per scontato. I due giovani non hanno ancora ufficializzato nulla, non sono mai scesi in campo nell'amministrative e tu parli di incoerenza??

    A questo punto la cerchi tu la solita frase ..

    Dimentichi molte cose ... Marrocco a partecipato agli incontri, ero presente.

    Non dimenticarti che Taffuri dice che lui e Marrocco sono un gruppo e lui è sempre presente e ascolta anche le sue registrazioni. Poi se sono due cose separate fate chiarezza, perchè il piccolino Taffuri si aspetta qualche promessa come in precedenza (prima da Remo illuso, poi da Geremia illuso e ora Marrocco, per me, illuso). E' un neo per Marrocco, perchè stando alle tue parole o non è coerente o non c'è un gruppo stabile.

    "LA SOLITA PASTETTA"

    RispondiElimina
  103. Ricordo anche che 800,00 euro non sono 250,00 e che con l'uscita dalla maggioranza l'amministrazione poteva cadere se non c'erano i traditori!!!

    CARO AMICO BUONI SI', MA FESSA NO!!

    RispondiElimina
  104. che marrocco possa avere problemi per un "neo" mi sembra proprio un paradosso...
    ab

    RispondiElimina
  105. Grande Massimo Zona, il tuo blog è stato in grado di far parlare tra di loro gli esponeneti della politica locale calena, visto che al di fuori si riesce a parlare soltanto a suon di carte bollate.

    Scannatevi scannatevi!!! Scannatevi ancora... tanto noi giovani ce ne andiamo via da questa calvi di merda!!! Voi adulti l'avete rovinata e a noi giovani non ci date alcun tipo di spazio per poter entrare a far parte della gestione della cosa pubblica. E' scandaloso.

    Vergognatevi, pensate tutti soltanto ai vostri sporchi interessi. Zacchia che sistema i parenti, Caparco che ha sistemato i suoi parenti, Izzo che prima ancora ha sistemato gli affari suoi, Cipro idem... e chi verrà, si chiamaerà egli Marrocco, Bonacci, Lombardi, o chicchessia, farà la stessa cosa. Questo perchè in questo paese di merda, ma è condizione generale nel sud, hanno tutti una mentalità del cazzo. Siete dei luridi parassiti e pachidermi, tutti, senza esclusione. Per seguire i vostri sporchi interessi, fareste vedere la luna nel pozzo a chiunque!!!

    Voglio fare un applauso a tutti i miei giovani conterranei che hanno capito da subito che questo paese di merda non merita niente! Nemmeno gente giovane in gamba come noi... deve morire sotto le sue ceneri!!! Non ho pietà più per nessuno.

    Andate a fare in... io ci andrò molto presto via da questo paese di merda.

    Vi saluto!!!

    RispondiElimina
  106. Senza voler fare alcuna polemica mi sembra giusto evidenziare quanto segue:non credo che i problemi di un paese si possano risolvere andandosene da qualche altra parte oppure a suon di pregiudizi verso tutto e tutti; così come non credo che la merda sia solo al sud, e te lo dice uno che è stato al nord diversi anni; così come non credo che una giunta comunale possa essere da sola sufficiente a rispondere a tutte le esigenze e le aspettative della collettività amministrata. A livello locale, comunque, e al di là di tutto, ritengo sia più che doveroso esprimere una preferenza verso quello che si ritiene essere il minore possibile dei mali ( evito di fare dei nomi al riguardo visto che sono ormai noti ai più gli attuali personaggi in campo), a maggior ragione dopo il vero e proprio scempio (per essere clementi) targato Zacchia! Inoltre sono pienamente convinto del fatto che bisogna distinguere nettamente il piano degli interessi personali di chi si trova ad amministrare ( che per forza di cose ci sono e ci saranno sempre, per cui c'è poco da fare e da dire a tal proposito) dal piano del generale senso civico degli stessi amministratori, senso civico di cui si sono praticamente perse le tracce con l'avvento dell'attuale compagine di governo locale, e scusate se è poco questo dato di fatto (immondizia a cielo aperto, strade impraticabili, mancanza di acqua in diverse abitazioni, cani randagi a più non posso, illuminazione pubblica approssimativa in molti tratti stradali, mancanza di attività culturali e ricreative degne di nota, e via dicendo). Questo è a mio avviso il punto centrale su cui interrogarsi e, se del caso, da cui partire per fare da un lato una sana dietrologia della storia di Calvi ( e dal non saper nè leggere nè scrivere mi sembra che di elementi positivi ve ne siano stati diversi nel recente passato caleno, oltre naturalmente a quelli inevitabilmente meno felici) e dall'altro lato per guardare al futuro con il necessario spirito costruttivo e con rinnovata voglia di fare e mettersi in gioco, da parte di tutti! Sarà poi il tempo ad emettere le sentenze del caso! Se invece si vuole essere dissacranti e pessimisti a tutti i costi allora andiamocene tutti a casa e buonanotte, ma credo che in tale ipotesi la merda da te tirata in ballo non possa che continuare ad aumentare in modo esponenziale! Arrivederci e grazie!

    Il re degli anonimi

    RispondiElimina
  107. Per fortuna che Dio, tra le altre cose, ha creato anche qualche persona (non solo tra i politici) con la schiena dritta ed obiettiva! Caro baldo giovanotto, per fartela breve ti faccio presente che ormai non siamo più nel remoto 2004, per cui è del tutto inutile il tuo tentativo di inveire a vanvera contro i vari Marrocco, Taffuri, e via dicendo, peraltro in un italiano che definire approssimativo è già un grande complimento. Il 2009 è alle porte ed il vento è decisamente cambiato, per tua sfortuna e per sfortuna di Zacchia! Tutti sono praticamente consapevoli che c'è aria di plebiscito per la lista Caparco-Marrocco, altro che fantomatiche pastette ed intrallazzi che vedi solo ed esclusivamente tu e qualche tuo compare! Aggiornati e fattene una ragione! Con le favole e le filastrocche infantili fai solo danni, a te stesso e al gruppo del Dottor Giovanni Lombardi.
    Ora ti saluto, dato che devo andare a visita dal Dottor Marrocco!

    RispondiElimina
  108. 5 maggio 2006

    SONDAGGIO
    A metà mandato, come sta amministrando il sindaco Zacchia?
    Benissimo (49) 19.29%
    Nella norma (37)14.57%
    Malissimo (49) 19.29%
    Rimpiango Caparco (119) 46.85% 254 Total Votes

    30 giugno 2006

    SONDAGGIO
    L'Amministrazione Zacchia deve dimettersi?
    Si (114)59.69%
    No (73) 38.22%
    E' indifferente (4)2.09% 191 Total Votes

    29 agosto 2006

    SONDAGGIO
    Vota il peggiore assessore dell'amministrazione Zacchia...
    Remo Cipro (57) 29.53%
    Piero Ulderico Salerno (53)27.46%
    Ermanno Izzo (50)25.91%
    Oreste Martino (13)6.74% Damiano Zona (9)4.66%
    Bonacci Carmelo (11)5.70% 193 Total Votes

    Sono tutti sondaggi proposti nel 2006 da Claudio De Lucia sul suo sito, all'indomani della sconfitta di Zacchia alle provinciali, e già abbastanza indicativi delclima generale. Sarebbe interessante riproporli ora, a distanza di oltre due anni e a meno di 6 mesi dalle elezioni.
    Massimo o Claudio, pensateci un pò.

    RispondiElimina
  109. ma veramente tutti voi pensate che Caparco, Marrocco e company
    stanno cosi ferocemente attaccando l'osso -da spolpare-(Calvi) solo ed esclusivamente per la nostra bella faccia di caleni??????
    attendo risposte ma dubito che ne arrivi qualcuna sensata.
    Vi siete già dimenticati degli anni del regno di Caparco,poveri voi miseri,e poveri noi se dovesse di nuovo regnare, e dico regnare.
    Cmq io nn vado a votare e come me la pensano in tanti,e se propio si deve l'importante nn votare lui. chiunque ma nn lui.
    attendo sempre risposte dagli illuminati .

    RispondiElimina
  110. ma che cosa dobbiamo aspettarci daL SIGNOR cAPARCO E COMPANI SE NON LA SOLITA MINESTRA ? E MAI POSSIBBILE CHE IN QUESTO LUGUBRE PAESE NON VI SIANO ALTRI ESPONENTI POLITICI? IL SIG.CAPARCO HA GIA' FATTO I SUOI DAnni che altro dobbiamo aspettarci da certi individui? i giovani che fine hanno fatto , dobbiamo sempre guardare ai politici di roma che se non hanno piu' di 60 anni o peggio 70 anni devono tenersi sempre le solite poltrone.fatevi avanti e proponetevi con idee nuove.

    RispondiElimina
  111. Candidato a sindaco:

    VITO TARTUFO

    Il motivo è questo:

    Di Tartufo ce n'è uno, tutti gli altri sono nessuno !!!

    RispondiElimina
  112. MENO MALE CHE DIO HA CREATO MARROCCO E POI DA PIGNATARO E' ARRIVATO A CALVI ...
    IL MESSIA E' ARRIVATO ORA CI SALVERA' ...
    QUANTE RISATE CI ATTENDONO
    Minieri,fai ridire...anzi fai piangere

    RispondiElimina
  113. Vi rendete conto del livello di incoerenza e pagnottismo al quale siamo giunti? Marrocco e Taffuri non si vergognano a fare volantini in accordo con caparco e l'ape morta? Ne hanno dette peste e corna di loro ed ora...x me è scandaloso! Credo che queste cose gli dovranno cadere addosso come saette in campagna elettorale.
    Marrocco e Taffuri, non vi vergognate?Al posto vostro non avrei cosa raccontare agli elettori. Poi me ne hanno detta un'altra: con caparco si è aggiunto un tale polizziotto di cui io personalmente non conosco le generalità. Dicono che in precedenza costui abbia avuto seri problemi con caparco fino ad arrivare a denunciarsi. E ora..???Insieme??Ragazzi, a me sembra di sognare...vi rendete conto di che livello parliamo??
    In questa lista mancano lello de vita e tonino capezzuto...ed il riciclaggio è completo!Ma veramente sperano di vincere?Io ritengo che stiano veramente rovinati. Ma veramente tanto!

    RispondiElimina
  114. So che fa male sapere di essere sconfitti in partenza contro la corazzata di Caparco e Marrocco, alleanza fortemente voluta dal popolo caleno, e questo porta alcuni a rosicare e a ripetere tante sciocchezze, confutate centinaia di volte su questo blog.
    Su chi altri dovremmo scommettere, se non su chi, da oltre 4 anni, sta lottando per far emergere una infinità di cose "poco limpide", e che riceve continuamente minacce di morte? Con che coraggio vorrebbero proporsi ai cittadini coloro che non hanno speso una sola parola su tutto quanto accaduto in questi ultimi 4 anni, ed anzi condannano l'azione politica di chi ha fatto emergere certe scomode verità?
    In quanto a coerenza lasciamo stare che è meglio per tutti (e lo dico soprattutto al supporter che, più volte, ha scritto "poliziotto" con due z, "ha partecipato" senza la h, e pretende di essere il portatore della verità e dell’innovazione): se il gruppo di Marrocco avesse appoggiato la candidatura a sindaco di Lombardi, o se Caparco avesse accettato il sostegno di Lombardi alle provinciali in cambio dell'appoggio allo stesso Lombardi alla carica di sindaco, allora Marrocco e Caparco sarebbero stati la parte sana della politica calena; poichè non lo hanno fatto (E A RAGIONE), sono diventati quasi l'emblema del politico corrotto!!!
    I Lombardiani farebbero bene a farsi un esame di coscienza e starsene a casa, poichè i caleni non li vogliono e lo hanno dimostrato in ogni competizione elettorale. Persino quando hanno raggiunto dei risultati, lo hanno fatto con i voti dell'agro aversano, ma con pessimi riscontri in paese. Ed ora che, disperati, tentano con quattro GATTI di fare una lista – imbarcando o cercando di imbarcare assessori dell’attuale maggioranza (la cui azione politica hanno bocciato in diversi comizi), il gruppo di un noto architetto, Pignatiello (candidato nel 2004 con Caparco), Capezzuto (buono quando voleva candidarsi con Lombardi, e incoerente ora che appoggia Caparco), un consigliere dell’attuale minoranza (ugualmente criticata), ecc. – non riuscendoci, sparano a zero, con emerite fesserie, contro la lista vincente, parlando di incoerenza.
    Nemmeno una parola di solidarietà è però giunta a Marrocco, per i gravi atti intimidatori ricevuti, da parte di forze politiche che predicano il dialogo e la correttezza istituzionale; e questa la dice lunga sul loro grado di effettiva coerenza.
    Gli antonelliani sono una "forza" politica modesta, che si è scoperta antizacchiana solo quando è stata umiliata nelle primarie di giugno del PD, mentre prima era fiera dell'attuale maggioranza e del loro rappresentante di riferimento, l'assessore Piero Salerno!
    Ed i due leader, oltre a pretendere, pur essendo dei neofiti della politica, di voler fare i sindaci alla loro prima esperienza, non si accorgono nemmeno, in maniera miope, che contro la lista di Zacchia verrebbero inesorabilmente schiacciati, persino se si alleassero (cosa che non avverrà mai): ma è ormai chiaro che, in fin dei conti, per loro sarebbe meglio veder vincere di nuovo Zacchia piuttosto che Caparco, e su questo presupposto basano ogni loro considerazione e scelta politica.
    Ora, se questi due gruppi (Antonelliani e Lombardiani) hanno manie suicide, non vedo perchè altri non debbano raggiungere un accordo per mandare a casa questa amministrazione, che tanto male ha fatto e sta facendo al paese.
    Ma questo, a molti, evidentemente non interessa.
    Ora vi saluto, perché devo andare a visita dal dottor Marrocco.

    RispondiElimina
  115. ma veramente ti fa tanto male la verità?
    Evidentemente il pudore non ti lascia riposare in pace...smettila di dire idiozie.Il popolo caleno non vorrebbe Lombardi (brillante professionista UNANIMAMENTE riconosciuto) mentre vorrebbe Caparco (emblema del vecchio,marcio e corrotto)? Ma ti rendi conto di cosa dici?Forse hai comprato una partita tagliata male!!!!!
    SEI SEMPRE PIU' RIDICOLO!!!

    RispondiElimina
  116. P.S. E a proposito del polizzziotto (ops scusa la sgrammaticatura..stavolta me n'è scappata un'altra...prenderò lezioni di grammatica da caparco, di lealtà dalla tua ape morta e di coerenza dal tuo marrocco...SEI RIDICOLO)???Non hai nulla da dire??

    RispondiElimina
  117. MENO MALE CHE DIO HA CREATO MARROCCO E POI DA PIGNATARO E' ARRIVATO A CALVI ...
    IL MESSIA E' ARRIVATO ORA CI SALVERA' ...
    QUANTE RISATE CI ATTENDONO

    RispondiElimina
  118. Il volantino è stato firmato anche da Nicola D'Onofrio, che Lombardi voleva candidare fino a qualche settimana fa, e che ora è entrato nella lista dei corrotti e degli incoerenti perchè è passato con Caparco e Marrocco.
    Lello De Vita già fa parte della lista di Caparco, anche se innumerevoli sono stati gli avvicinamenti da parte di Lombardi padre e Gatti per farlo candidare con Lombardi figlio. Ma ora è anche lui un incoerente!
    Stesso discorso vale per Geremia, che appoggia Nicola D'Onofrio e, quindi, Caparco e Marrocco.
    Ricapitolando:
    1) Lombardi vuole candidare ad ogni costo Marrocco, Taffuri, Geremia, D'Onofrio, Cipro, De Vita, Capezzuto figlio e Pietro Martino, a condizione che si facciano piccoli piccoli ed appoggino l'esperto Giovanni Lombardi alla carica di sindaco. Non lo fanno (giustamente) e diventano marci, corrotti, incoerenti e vecchi. E così, mentre nel manifesto di gennaio 2008, affisso da AN, viene lodata l'opposizione (cioè Caparco, Capuano, Marrocco, Taffuri, Geremia e D'Onofrio) per aver fatto emergere tutta una serie di irregolarità ed inefficienze attraverso il loro modo di operare, dal comizio di agosto in poi il modo di operare dell'opposizione viene considerato disdicevole perchè ha portato alla mancanza di dialogo con la giunta e ad una frattura istituzionale;
    2) Lombardi vuole appoggiare Caparco alle provinciali a condizione che questi a sua volta lo sostenga, o quantomeno gli faccia spazio, per la carica di sindaco. Non lo fa (giustamente) e ridiventa marcio, corrotto, incoerente e vecchio;
    3) Lombardi si propone come alternativa ad un'amministrazione che reputa deludente, ma fa carte false per avere nella propria lista Ermanno Izzo, che di questa amministrazione è uno degli assessori più in vista, e che questa amministrazione non ha mai rinnegato, e non disdegnerebbe finanche l’assessore Carmelo Bonacci del PRC;
    4) Lombardi critica pubblicamente l'attuale opposizione e chi cambia casacca ad ogni tornata elettorale, ma corteggia o ha già raggiunto accordi con il gruppo di De Biasio, con Pignatiello e con il consigliere di opposizione Claudio De Biasio che, nel 2004, sono stati, rispettivamente, sostenitori della lista Zacchia (il primo) e candidati con Gaetano Capuano gli altri due;
    5) Lombardi vorrebbe proporsi come referente del nuovo PDL, ma non esiterebbe ad accordarsi con il gruppo di area PD di Antonello Bonacci, se solo questi rinunciasse alla candidatura alla carica di sindaco; ma, come si dice, uno è buono e l’altro è meglio. L’accordo è saltato dopo un anno di trattative, ed ora anche Antonello ed il suo gruppo entreranno nell'elenco delle persone incoerenti;
    6) Lombardi ed il suo gruppo parlano di dialogo e di correttezza istituzionale, e poi non mandano uno straccio di messaggio, anche di finta solidarietà, a Marrocco, per le gravi minacce di morte ricevute, perché viene considerato da AN, prima del tempo, un avversario politico.
    E ciò nonostante dobbiamo ascoltare le parole farneticanti dei sostenitori di Lombardi, che vorrebbero dare lezioni di coerenza agli altri gruppi politici. Guardate in casa vostra, piuttosto!
    Chiunque capirebbe, a questo punto, che tutti rifuggono da alleanze con AN, perché sanno che una eventuale lista sarebbe perdente su ogni fronte, sia contro Zacchia che contro Caparco; e Giovanni mi sembra abbastanza intelligente da capire la situazione e tornare sui propri passi, senza farsi trascinare dalle manie suicide dei propri fans. Che Giovanni sia un brillante professionista nessuno lo mette in dubbio, ma ciò non significa affatto che sia un buon politico (Zacchia insegna).
    Io resto convinto del fatto che, alla fine, Lombardi non riuscirà a fare una lista: mancano infatti meno di 5 mesi alla presentazione delle stesse, ed AN è ancora in alto mare; non ha alcuna possibilità di aggregare gruppi politicamente significativi (già schieratisi con Caparco e Marrocco, o con Zacchia), e con ragazzini da 30 voti ciascuno non va da nessuna parte. Né può servire a qualcosa tentare di convincere, inutilmente, persone già schierate con Caparco a passare dalla propria parte o a non candidarsi (e non voglio fare nomi solo per non bruciare degli ottimi candidati), o denigrare continuamente Caparco e Marrocco. Suo zio, poi, si candida addirittura con Zacchia, e quindi Lombardi rischia di non prendere nemmeno i voti di tutti i propri parenti!
    Così come sono convinto che, per evitare figuracce, il gruppo di AN alla fine sosterrà la lista di centro-sinistra di Zacchia, come già avvenuto nel 2004.
    Prendete coscienza di questa situazione e, per favore, non parlate più di coerenza e di rinnovamento: non albergano di certo dalle vostre parti.

    RispondiElimina
  119. Ascoltami bene,amico caro! Dopo questo fiume di idiozie che hai detto,comincio seriamente a preoccuparmi per il tuo stato di salute mentale. Sono un sotenitore esterno del gruppo Lombardi, conosco bene gli accordi e le trattative del gruppo (che, ti piaccia o no, continua a crescere a dismisura) e posso assicurarti che di quante cose hai scritto, non ce n'è una (ma dico una) che corrisponda al vero. Questa è la conferma che il gruppo Caparco continui ad avere i prosciutti davanti agli occhi..ma bene così!Del resto la tua scellerata ed inesistente metanalisi non può che portare pane in casa a noi. Infatti appena vedrò Marrocco gli dirò che, oltre a Taffuri, abbiamo un altro valido sostenitore: TU!!!
    Ah,ah,ah

    RispondiElimina
  120. Un'ultima cosa ancora...attendo una risposta sulla faccenda del polizzzzitttto (ops..mi scuso di nuovo x gli errori ma tanto sai com'è...non credo che i sostentori di Caparco facciano casa a certe banalità!!!).

    RispondiElimina
  121. Secondo me sei un sostenitore molto ma molto esterno del gruppo di Lombardi, e conosci forse solo le chiacchiere delle riunioni allargate, ma non certamente gli accordi e le trattative fatte, direttamente o indirettamente, dai vostri leader.
    Chiunque ben informato sa che quanto riportato corrisponde al vero, parola per parola, ed è confermato dalle stesse persone citate. A meno che non siano tutte afflitte dalla sindrome di Pinocchio, dunque, devo per forza ritenerle vere, e questo svela bene il modo di pensare e di agire della vostra coalizione coerente.
    L'unica crescita che potete fare è quella fisica, visto che parliamo di un gruppo di teenagers.
    Riguardo al poliziotto, non vedo quale sia il problema.
    Il gruppo vincente di Caparco e Marrocco può contare su 30 aspiranti candidati, i quali partecipano tutti alle riunioni ed alla stesura del programma.
    Tra questi verranno poi scelti i 17candidati, solo a ridosso della chiusura delle liste. Al momento, gli unici candidati certi sono i consiglieri di opposizione; e se alla fine verrà candidato il poliziotto, la lista non potrà che trarre lustro e giovamento dall'apporto di una persona equilibrata, trasparente e moralmente integra, entrata nella coalizione in quota del leader Marrocco. E se in passato ci sono stati alterchi con Caparco, non vedo quale sia adesso l'impedimento a starci in coalizione. Anche a livello nazionale abbiamo assistito alla rottura tra Bossi e Berlusconi nel 1995, mentre adesso sono culo e camicia e stanno salvando l'Italia, e la Campania in particolare, dai disastri della sinistra (almeno su questo, un alleanzino come te credo che converrà).
    Lo stesso Lombardi non esita a corteggiare De Vita dopo tutto quello che ci è stato tra di loro, figuriamoci un pò (potrei citarti date e luoghi dei due incontri)!
    Per il resto è vero che la forma conta poco; bisogna badare piuttosto alla sostanza e alla capacità di risolvere i problemi creati da chi bada solo alla forma (come l'amministrazione Zacchia). E gente come Caparco e Marrocco ha esperienza da vendere al giovane Lombardi.

    RispondiElimina
  122. Tuuto si svolge come la scorsa campagna elettorale, quando il fans di Marrocco ancora lo dovevano cacciare da Pignataro ed approdare a Calvi. Caparco che dice: "VENCI PEURE CU NA MAZZ E SCOPA" (Vinco pure col bastone della scopa). W LA DEMOCRAZIA e poi sappiamo tutti come è finita. TRANNE IL PIGNATARESE. Ora si sta ripetendo.

    QUando vai ha visita da Marrocco, fatti scrivere un sonnifero, visto che Lombardi ti fa venire gli incubi, ancora non si sà niente di ufficiale e già stai in agitazione, parla di Antonello che già ha ufficializzato il tutto ...

    Fatti la residenza a Calvi altrimenti è capace che Marrocco per il tuo voto non cè la fa.

    Visto che ci tieni tanto alla grammatica e agli errori, ti consiglio di visitare più spesso il sito dove scrivi e di corregere gli articoli prima di pubblicarli e infine per la campagnia elettorale registrate i discorsi del Crick e poi fate i comizi.

    SEI GRANDE TU E LA BANDA DEI SALVATORI DI CALVI. STANN A 5 ANNI E SONO I 5 ANNI PIU' BRUTTI DI CALVI, LO DICONO ANCHE LORO

    RispondiElimina
  123. “Tuuto”, “PEURE”, “ha visita”, “sà”, “cè”, “corregere”, “campagnia”!!!
    In confronto a te Vito è un maestro di grammatica, e tu potresti imparare almeno le basi della nostra madrelingua dai suoi articoli, anche da quelli senza alcuna correzione.
    “Ancora non si sa niente di ufficiale su Lombardi”, e puoi essere sicuro che mai si saprà perché, purtroppo per voi, il giovanotto non riuscirà, mai e poi mai, a chiudere uno straccio di lista coerente e minimamente competitiva.
    “SEI GRANDE TU E LA BANDA DEI SALVATORI DI CALVI. STANN A 5 ANNI E SONO I 5 ANNI PIU' BRUTTI DI CALVI, LO DICONO ANCHE LORO”: se non te ne sei ancora accorto, Marrocco e compagnia sono all’OPPOSIZIONE. Se gli ultimi 5 anni sono stati i più brutti della storia calena, la responsabilità è dunque esclusivamente dell’amministrazione Zacchia.
    Scusa, dimenticavo che per te (E SOLO PER TE) maggioranza ed opposizione sono la stessa cosa! Ti consiglio perciò, quanto prima, di andare A (e non ha) visita dal dottor Lombardi per curare il tuo annebbiamento mentale, che ti porta ad avere strane visioni e a dire un mucchio di frasi sconnesse.

    RispondiElimina
  124. In tutta la storia di Calvi non c'è stata mai una commissione, mai delle denunce come in questi cinque anni, penso che questo riguardi anche l'opposizioni .. ah dimenticavo loro non c'entrano, solo se c'è da fare bella figura loro sono i primi .. chissà se i privilegi da maggioranza sono stati consegnati (non dire che non ci sono, altrimenti non vale la pena discutere con te) ..

    per quanto riguarda la grammatica io non ho scelto di fare il giornalista, quindi la mia ignoranza è accettabile, ma quella del prof. Taffuri tienila per Te, che alla fine solo sul suo sito puoi scrivere.

    RispondiElimina
  125. Dimenticavo, tu e Marrocco state abituati a Pignataro, che di scioglimenti, commissioni e denunce è pane quotidiano

    RispondiElimina
  126. Ah, mi era sfuggito un dettaglio, pardon! Se e quando deciderai di andare a visita dal Dottor Lombardi mi raccomando, evita di ripetere continuamente fantasiose ed inutili filastrocche del tipo "Per fortuna che Dio.....", altrimenti potrebbero consigliarti di consultare al più presto anche qualche altro specialista, diverso da Lombardi però! Resto in attesa sempre della tua esplicita solidarietà ( e di quella del locale gruppo di AN, naturalmente) a Marrocco e all'editore Vito Taffuri (editore di cui ti ricordo si è servito più volte anche il tuo caro Lombardi e non certo per finalità benefiche)in relazione alle continue ed inaccettabili minacce/intimidazioni da loro ricevute! Mi chiedo, inoltre, come è possibile che ancora non ti sei reso conto di una cosa evidentissima ai più, e cioè che semmai Lombardi potrà per lo meno presentarsi (visto che la sconfitta è senz'altro certa) alle prossime elezioni amministrative lo deve proprio e soltanto alle denunce/segnalazioni alle autorità competenti fatte prontamente ed opportunamente da Caparco, Marrocco & Co. Quindi fai proprio bene a dire "Per fortuna che Dio ha creato Marrocco....", visto che, con la sua esemplare condotta politica, lo stesso Marrocco ha fatto inconsapevolmente anche il vostro gioco, oltre a mettere definitivamente fuori gioco l'armata brancaleone targata Zacchia, ovviamente! Sulla commissione d'accesso non ho più voglia di replicare; ci pensassero Zacchia &Co., visto che è soltanto un loro problema, non certo un problema di Caparco, Marrocco o Lombardi! Dalle mie parti c'è un detto che recita "Chi è causa del suo male pianga se stesso", per cui se la sbrighi la giunta Zacchia! Del resto è risaputo che una commissione d'accesso si insedia in un determinato ente pubblico solo ed esclusivamente se vi sono i presupposti del caso, e tali presupposti sono stati creati evidentemente da chi ci amministra, non certo da chi fa correttamente e sistematicamente il proprio dovere istituzionale, come Marrocco, Caparco, Taffuri, ecc. ecc. Penso e spero di essere stato sufficientemente chiaro ed esaustivo al riguardo! Stammi bene e medita un pò di più prima di fare i tuoi interventi, anche a beneficio degli altri blogger/visitatori della piattaforma virtuale che ci ospita gentilmente.

    RispondiElimina
  127. Ho paura di esprimere solidarietà al Dott. Marrocco e Taffuri, siccome non conoscono l'educazione possono non accettarle e si potrebbe arrivare anche alle mani (vedi consiglio comunale) ... per la frase "MENO MALE CHE ... " ti ho già detto che non la uso io .. comunque decidi se usarla o no .. fai tu ...

    RispondiElimina
  128. Sei un cabarettista nato, anche se posso capire che nella tua disperata situazione è indubbiamente più comodo e conveniente speculare a tutti i costi sugli eventi politici locali, anzichè fare delle valutazioni obiettive ed oneste, a cominciare ad esempio dalle contraddizioni e dalla pochezza del gruppo di Lombardi, ma figuriamoci se da un personaggio come te ci si possa attendere tanta grazia! In ogni caso ti ripeto ancora una volta che questo tuo modo di interagire sul blog non arreca nessuna utilità concreta alla causa Lombardi/giovani motivati, motivo per cui faresti meglio a darti una regolata finchè sei in tempo, dato che continui ad aggiungere danni a danni e non te ne rendi conto! Un'altra cosa che non hai afferrato (ma ormai non è una novità) è che la forza della lista Caparco-Marrocco siete proprio tu, Lombardi, Zacchia e via dicendo, visto che la maggior parte degli elettori caleni non vi considera per nulla credibili come possibili e migliori alternative politiche in campo; parla un pò con la gente comune se hai voglia ( non solo con quei quattro giovani motivati come te ) e comincia a ricrederti seriamente su tutta la tua linea di condotta! Il popolo ne ha le scatole piene dei VENDITORI DI ARIA FRITTA E DEI GIULLARI come te ed i tuoi compari, forte anche della pessima esperienza targata naturalmente Zacchia! Fattene una ragione di vita e pensa ad altro; non è tempo né per te né per Lombardi &CO.

    RispondiElimina
  129. "Il popolo ne ha le scatole piene", PER LA PRIMA VOLTA SONO PIENAMENTE D'ACCORDO CON TE, infatti Lombardi, Antonello e Giovani motivati non sono stati mai ad amministrare il comune di Calvi.
    Per questo stai attento a qualche sorpresa .
    La gente ha le scatole piene di Zacchia,Caparco (già scaricato),Ape morta e la banda delle girandole (dove possono ricavarci qualcosa li trovi) Marrocco-Taffuri-D'Onofrio...

    ah! dimenticavo, la gente comune si chiede i VENDITORI DI ARIA FRITTA E I GIULLARI come te ed i tuoi compari, ora che area politica rappresentano??

    Giusto per curiosità

    p.s.: quello che scrivi è adatto già a risponderti

    RispondiElimina
  130. Il fatto che Lombardi junior, Antonello ed altri under 30 caleni non abbiano mai amministrato il comune di Calvi non vuol dire necessariamente che essi siano più capaci o più trasparenti nell'agire politico di coloro che lo hanno già fatto (Caparco su tutti) o che lo faranno a breve (Marrocco su tutti); magari quello che hai detto a tal proposito ti fa comodo crederlo e farlo credere alla gente, ma questo è un altro discorso allora, caro giovanotto supermotivato! Mi vedo inoltre costretto ad aggiungere per l'ennesima volta, visto che continui a fare orecchie da mercante a più non posso su ogni questione che mettiamo sul piatto, che siamo alle porte del 2009 Dopo Cristo e veniamo dal disastro atomico-civile targato Zacchia (cosa che hai riconosciuto più volte anche tu e senza mezzi termini), ragione per cui non ci può essere spazio alcuno alle prossime elezioni amministrative per chiunque si proponga solo ed esclusivamente come nuovo, privo di interessi personali e SALVATORE DELLA PATRIA, sia esso Lombardi, Bonacci, o chi vuoi tu! Tornando all'umore della gente di Calvi ti invito nuovamente a testarlo in giro o a domicilio in prima persona, se non lo hai già fatto, e poi mi racconti se hai voglia; ti ricordo anche, sempre per rinfrescare la tua appannata memoria, che nell'aprile del 2005, ossia dopo appena dieci mesi dal plebiscito ottenuto da Zacchia alle elezioni comunali, l'allora dato per morto Antonio Caparco ha letteralmente sbaragliato tutto e tutti (Zacchia compreso)con i suoi 1049 voti conseguiti, e questo dato di fatto incontrovertibile già dovrebbe farti riflettere non poco sulle presumibili intenzioni di voto della stragrande maggioranza degli elettori caleni alla prossima tornata amministrativa, a maggior ragione se consideri, anche solo sommariamente, tutto quello che si è verificato negli anni a seguire e fino ad oggi, che gioca ancora di più a favore della premiata ditta Caparco-Marrocco e, di conseguenza, a chiaro sfavore di tutti gli altri contendenti in campo, Lombardi compreso! Ma poi perchè ti preoccupi così tanto degli avversari e così poco dei problemi che avete in casa vostra, mi domando stupito e perplesso! Secondo me tu sbagli sempre l'approccio a tutto senza rendertene minimamente conto! Fatti consigliare da qualcuno magari meno motivato e giovane di te, ma di sicuro più esperto e saggio! Alla prossima!

    RispondiElimina
  131. I miei compari, come dici tu, appartengono all'area della legalità, del senso civico e della serietà, valori ampiamente dimostrati sul campo e, cosa ancora più importante, ogni santo giorno del loro mandato! Ti ribadisco ulteriormente, prima di qualche tua pseudoreplica infantile e fuori dai binari, che la parte più consistente degli elettori caleni non ha assolutamente voglia di affidarsi al nuovo messia di turno, chiunque esso sia, preferendo di gran lunga, invece, il più sicuro e collaudato team Caparco-Marrocco, fatto di sostanza, grinta ed idee chiare, oltrechè di esperienza da vendere (e scusa se è poco). Inutile ribadire che tutto ciò scaturisce sostanzialmente ed a ragione dalla haimè disastrosa ed inenarrabile ultima esperienza pseudoamministrativa targata, manco a dirlo, Zacchia, e sottolineo ancora una volta, se non fosse ancora chiaro, targata Zacchia! La premiata ditta Caparco-Marrocco sentitamente ringrazia!

    P. S. Aspetto ancora con ansia la tua solidarietà a Marrocco e Taffuri!

    RispondiElimina
  132. scusate se l'ignoranza mia non arriva alla vostra,ma perchè dovremmo solidarizzare con Taffuri e Marrocco? cosa è successo?

    RispondiElimina
  133. Collaudato team "Caparco-Marrocco"? Ma scusate, la scorsa tornata elettorale non stavano contro? Ho sentito con le mie orecchie Marrocco che dai balconi diceva peste e corna di Caparco!!!
    Minieri ma quando parli, colleghi il cervello?!?
    Mah!

    RispondiElimina
  134. Minieri, la tua arroganza nel modo di esprimerti la dice lunga sul tuo tornaconto. Evidentemente tu sei uno dei tanti(ormai non ne conto più il numero)a cui è stato promesso qualcosa e che,pur di gettare discredito sugli avversari più temuti, è pronto a vaneggiare e a dire idiozie di ogni genere. Ti assicuro che faresti meglio tu a testare quel che si dice x Calvi(visto che tu non sei caleno), così sapresti pure che tutti sanno che su questo blog stai scrivendo un mare di cazzate. Parli di incontri mai avvenuti ( mi sono personalmente documentato) e di accordi voluti con gente che mai e poi mai il gruppo Lombardi vorrebbe avere con sè.
    Ecco, forse se la smettessi di raccontare tutte queste colossali bufale (del resto taluni giornalisti non sanno fare diversamente), saresti preso un pò più in seria considerazione non solo dalla popolazione calena che invece ti compatisce ma anche dai tuoi amici di cordata i quali, ahimè, non fanno altro che screditare i tuoi continui interventi su questo blog.
    Quindi capisco il tuo particolare accanimento verso quelli che sembrano gli avversari più temibili ma, credimi, faresti meglio ad essere non solo più attendibile ma anche e soprattutto meno presuntuoso quando emani le tue vangeliche ed apocalittiche sentenze di vate pro-cricchiano obsoleto ed a tratti grottesco!
    Forse ha ragione l'amico dei precedenti interventi...Giovanni ti sta proprio facendo perdere il sonno!!!Anche se paradossalmente lui è un anestesista!!!!!

    RispondiElimina
  135. Dal sito Istituzionale del Comune:

    News del 16/12/2008
    "PARCO CALENO"A CALVI RISORTA. SUCCESSO E SODDISFAZIONE PER LA POSA DELLA PRIMA PIETRA.

    Ma se non c'era nemmeno un comune cittadino, a parte quei due o tre parenti di Remo?
    Questi veramente hanno le visioni mistiche (forse iniziano a vedere seriamente i santi dipinti dal maestro Migliozzi), e non capiscono che la gente non li vuole nemmeno sentire nominare, qualsiasi cosa facciano!!!
    Fanno il brindisi di inizio anno e non si presenta nessuno; fanno la posa dela prima pietra e non si presenta nessuno; fanno qualsiasi manifestazione pubblica e devono coinvolgere per forza le scuole per avere due o tre classi di bambini che, giocoforza, si devono sorbire i soliloqui del sindaco. Speriamo che arrivi subito il 6 giugno per mostrargli tutto "l'affetto dei caleni" nei loro confronti.

    RispondiElimina
  136. Tu dici di aver sentito con le tue orecchie Marrocco che dai balconi diceva peste e corna di Caparco: io, guarda caso, conservo le registrazioni di tutti i comizi del 2004, e a breve le trascriverò proprio per smentire chi, della eventuale ed improbabile lista Lombardi, intenderà diffondere simili sciocchezze in campagna elettorale.
    Marrocco, che è rientrato a Calvi nel 2002 dopo avervi trascorso tutta la giovinezza (percorso inverso fatto da certi Statiglianesi), si può dire che non conoscesse affatto Antonio Caparco, nè come persona nè come politico, tanto che dal palco si è limitato a fare brevi interventi di presentazione della propria persona alla cittadinanza.
    Chi ne ha detto peste e corna sono stati soprattutto i vari Ermanno, Zacchia, Remo e Damiano: persone che mai entreranno, infatti, nella lista Caparco/Marrocco, quantunque sia il loro bagaglio di voti. Riguardo le tante promesse fatte a persone che avrebbero il proprio tornaconto, posso solo dirti che è una pratica attuata da altre compagini cui, come nel 2004, hanno abboccato gruppetti politici non di centro-sinistra per un proprio effettivo tornaconto. E nemmeno potrebbero essere coscienziosamente fatte, simili promesse, da chi, non avvezzo a farle e conoscendo lo stato pietoso in cui erediterà la responsabilità di governo del comune, sa bene che ci vorranno almeno tre anni di risanamento finanziario, senza poter muovere una sola spilla.
    Gli incontri sono avvenuti, ma essendo politicamente scomodi non ti verranno mai confermati da chi li ha condotti, specie perchè non sono andati a buon fine; e come la volpe che non arriva all'uva si definiscono ora indesiderabili tali persone.
    Parla piuttosto con la controparte degli incontri e poi mi fai sapere; in ogni caso, quando verranno depositate le liste vedremo se, in una eventuale lista Lombardi, comparirà o meno qualcuno di questi indesiderabili.
    Per il resto non vedo perchè Giovanni mi debba far perdere il sonno, visto che al più potrebbe fare questo effetto nei confronti dei candidati: e, fino a prova contraria, io non lo sono affatto.
    Tuttavia, da esterno alla competizione elettorale, vi posso assicurare che avrete un brutto risveglio quando, essendovi a lungo ritenuti gli avversari più temibili, arriverete solo terzi su tre liste.
    Dimenticate infatti che, benchè invisa alla stragrande maggioranza della popolazione, l'amministrazione uscente (il cui leader dispone di non poche risorse) ha sempre cartucce da sparare fino alla fine, e schiaccerà come un rullo la listarella di Lombardi. Gli unici che possono competere ed avere serie possibilità di vittoria sono proprio Caparco e Marrocco: e se all'entusiasmo giovanile aggiungeste anche un pò di sano realismo, forse ve ne accorgereste.

    RispondiElimina
  137. MENO MALE CHE DIO HA CREATO MARROCCO E POI DA PIGNATARO E' ARRIVATO A CALVI ...

    IL MESSIA E' ARRIVATO ORA CI SALVERA' ...

    QUANTE RISATE CI ATTENDONO

    RispondiElimina
  138. Rispondo sempre con le tue stesse parole:

    Mi vedo inoltre costretto ad aggiungere per l'ennesima volta, visto che continui a fare orecchie da mercante a più non posso su ogni questione che mettiamo sul piatto, che siamo alle porte del 2009 Dopo Cristo e veniamo dal disastro atomico-civile targato Zacchia" che è stato eletto a furor di popolo per il "DISASTRO ATOMICO-CIVILE TARGATO CAPARCO" e che Marrocco-Taffuri-D'Onofrio hanno combattuto per poi innamorarsi (Chissà come mai).

    Tornando all'umore della gente di Calvi ti invito nuovamente a testarlo in giro o a domicilio in prima persona, se non lo hai già fatto, e poi mi racconti se hai voglia.

    Scusa la mia ignoranza, ma in questo che riporto sotto:
    "... ragione per cui non ci può essere spazio alcuno alle prossime elezioni amministrative per chiunque si proponga solo ed esclusivamente come nuovo, privo di interessi personali e SALVATORE DELLA PATRIA, sia esso Lombardi, Bonacci, o chi vuoi tu! ..."
    VOLEVI DIRE CHE UNO PER AMMINISTRARE BENE DEVE AVERE INTERESSE PERSONALI???

    FAI BENE HA SPONSORIZZARE MARROCCO

    RispondiElimina
  139. E la preghiera continua....
    MENO MALE CHE DIO HA CREATO MARROCCO E POI DA PIGNATARO E' ARRIVATO A CALVI ...

    IL MESSIA E' ARRIVATO ORA CI SALVERA' ...

    QUANTE RISATE CI ATTENDONO

    RispondiElimina
  140. Ragazzi, ho appreso dai vostri interventi che lello de vita sarà candidato. E' vero o è una sua solita trovata scenografica destinata a diventare una bolla di sapone?? Lui che si è sempre vantato di non so quale oceanico consenso..ora calato sotto l'egida di Caparco?? La cosa si commenta da sola. Però questa candidatura(nel caso fosse vera...ma PURTROPPO ho molti dubbi)fa molto piacere,lo attendiamo tutti al varco. Vogliamo proprio vedere quanti voti prenderà!Così la smetterà di dire che Calvi e Visciano sono stretti sotto la morsa del suo consenso!
    Finalmente molte cose saranno più chiare e molte bocche saranno DEFINITAVAMENTE cucite!!!

    RispondiElimina
  141. Se l'era di Caparco fosse stata realmente, come tu riferisci, un disastro atomico-civile:
    1)non sarebbe mai stato eletto per ben due volte sindaco;
    2) non avrebbe mai preso, nel 2004, senza la propria candidatura diretta, 1.500 voti di lista con molti ragazzini e candidati ritiratisi per motivi vari, o 469 voti personali (record di tutti i tempi nelle elezioni calene), nonostante ne abbia dirottati parecchi su altri candidati;
    3) non avrebbe mai stracciato Zacchia alle elezioni provinciali del 2005 - tenutesi ad appena 10 mesi dal suo presunto disastro atomico/civile e dal plebiscito di Zacchia - ottenendo ben 1049 voti personali con altri 5 candidati caleni presenti (il tanto amato Lombardi, nella stessa tornata elettorale, ha ottenuto 725 voti alle regionali pur essendo l'unico candidato di Calvi Risorta!!!);
    4) nessuno avrebbe rimpianto la sua amministrazione nei sondaggi proposti sul sito di De Lucia nel 2006, cui hanno risposto 254 possibili elettori.
    Se poi leggessi con attenzione tutto l'intervento, anzichè estrapolarne un singolo periodo, capiresti che nessuno ha mai voluto dire che PER AMMINISTRARE BENE DEVI AVERE INTERESSI PERSONALI, ma che dopo il disastro atomico/civile targato Zacchia, la situazione è talmente tragica che occorrono persone di grande esperienza nella gestione della macchina comunale, e che già conoscono (per l'attività di opposizione svolta)l'attuale situazione, per porvi un serio rimedio. La gente di questo ne è cosciente e perciò non voterà mai per dei neofiti che si propongono, o meglio si autoproclamano, solo ed esclusivamente come nuovo, privo di interessi personali e SALVATORE DELLA PATRIA, al fine di raccimolare qualche voto.
    "FAI BENE A (e non ha) SPONSORIZZARE MARROCCO", vorrebbe maliziosamente lasciare intendere che Marrocco possa avere qualche interesse personale nel fare politica.
    Ti ribadisco per la duecentesima volta che:
    1) Marrocco, pur ricoprendo la carica di Presidente del Consiglio Comunale a titolo gratuito - avendo rinunciato volontariamente ai 250,00 € mensili di indennità - si è dimesso quando ha visto tutta una serie di atti "strani" sui quali poi ha fatto le dovute segnalazioni (ed i consiglieri Geremia e Taffuri hanno rinunciato persino ai gettoni di presenza);
    2) Marrocco, nella sua attività di opposizione, e senza ricavare un solo centesimo dalla sua carica di consigliere, ha già speso di tasca propria svariate migliaia di € nel far emergere e portare a conoscenza dei cittadini determinate situazioni, che lo hanno anche reso inviso a certi oscuri centri di interessi, rendendolo destinatario di lettere anonime e minacce di morte. E se avesse avuto effettivamente qualche interesse, sicuramente non lo avrebbe fatto: sia perchè chi vuole fare certi movimenti ha bisogno degli ambienti che Marrocco ha combattuto, sia perchè sa bene che, da amministratore, sarebbe stato ripagato con la stessa moneta;
    3) la storia personale, professionale e familiare di Marrocco parlano da sole, e le visite gratuite, così come suo nonno, le ha sempre fatte indipendetemente dalla politica.
    E chi afferma il contrario è solo un asino in mala fede.
    Tornando all'umore della gente, ti posso assicurare che gran parte dei cittadini caleni non sa nemmeno che Lombardi vorrebbe fare una lista, e chi lo sa non lo considera in genere credibile. D'altronde se aveste la forza necessaria per chiudere una lista minimamente competitiva, non vi abbassereste ad infangare con falsità Marrocco o a fare campagna acquisti presso i candidati della lista di Caparco.
    Vi confermo che Lello De Vita è candidato (nonostante Lombardi senior lo abbia più volte cercato): non so se Visciano è sotto la sua morsa, ma di certo avrà una grossa affermazione elettorale.

    RispondiElimina
  142. Non so perchè ma ho la netta sensazione che, sotto le mentite spoglie di uno di quei due/massimo tre giovani motivati Lombardisti attivi (MA EVIDENTEMENTE NON CON IL CERVELLO) su questo blog, si nasconda in realtà un personaggio (NEL VERO SENSO DEL TERMINE) un tantino più attempato e noto al grande pubblico, anche se ugualmente bugiardo, incoerente ed incazzato nero per via della ormai imminente ed inevitabile affermazione elettorale della premiata ditta Caparco-Marrocco, premiata ditta che, naturalmente e come sempre, ringranzia sentitamente l'amministrazione uscente (o forse mai entrata sul serio nel municipio) targata Zacchia, per l'ormai risaputo disastro atomico-civile a cui ci ha condotto! Tornando al personaggio di cui sopra, inoltre, mi vedo costretto ad evidenziare come esso non abbia esitato, inoltre, ad intervenire con la conseuta sfacciataggine in più di una discussione e sempre con il suo classico stile da cerchiobottista, usando però diversi nomi di fantasia che non sto qui a ricordare! Credo che sia meglio fermarsi qua sul personaggio in esame, sia perchè si commenta da sè e sia perchè non merita neanche tutta questa attenzione! Chi vuol capire capisca, chi no continui a farsi prendere per i fondelli, se crede!

    P. S. Basta analizzare lo stile linguistico del personaggio in questione, del resto, per convincersi senza ombra di dubbio che esso non può minimamente coincidere con il solito inguaribile ma in fondo simpatico sgrammaticato seguace del locale circolo di AN.

    RispondiElimina
  143. Se l'era di Caparco fosse stata realmente bella non sarebbe stato annientato da Zacchia (che ripeto un fallimento).
    Che Caparco ha la sua affermazione personale nessuno lo mette in dubbio, veniva accusato di "dittatura", solo lui poteva fare ( e questo a Calvi non è stato dimenticato, forse ancora ti dovevano cacciare da Pignataro quindi non ricordi)...

    Tornando all'umore della gente di Calvi ti invito nuovamente a testarlo in giro o a domicilio in prima persona, se non lo hai già fatto, e poi mi racconti se hai voglia.

    Nel leggere con attezione quello che hai scritto ho notato che hai cambiato qualcosa e comunque ti dico che guardando i Paesi limitrofi, amministrati da giovani inesperti come dici tu, si nota che il passaggio dalla vecchia generazione alla nuova è obbligatorio.
    La gente di questo ne è cosciente e perciò VOTERA' per dei neofiti che si propongono, o meglio si autoproclamano, solo ed esclusivamente come nuovo, privo di interessi personali e SALVATORE DELLA PATRIA, al fine di raccimolare PARECCHI voti.

    Per Marrocco poi non voglio dire sempre le stesse cose:

    1)Lasciare € 250,00, perchè non ne ha ottenuto € 800,00

    2)Dove fanno le fotocopie che costano così care?? svariate migliaia di € ... consiglio mimmo cortini

    3)Sul professionale nessun commento, sul resto ricorda Cotecchia .. amico di tutti ora, poi chi sà

    E chi afferma il contrario è solo un asino in mala fede.

    Tornando all'umore della gente, ti posso assicurare che gran parte dei cittadini caleni non sa nemmeno che Lombardi vorrebbe fare una lista ..

    Quindi queste persone possono (e dico possono) essere anche contente di un'alternativa ...

    ATTENZIONE

    TUTTO QUESTO SEMPRE USANDO LE TUE PAROLE.

    ps: non hai ancora risposto su benefici che la BANDA DELLE GIRANDOLE non consegna per il risparmio dei cittadini.

    RispondiElimina
  144. Volevo soffermarmi un pò sulla GENIALE litania che recita " PER fortuna che Dio ha creato Marrocco e poi da Pignataro è arrivato a Calvi.....; anzi, colgo l'occasione per ringraziare infinitamente l'amico virtuale che l'ha riproposta per la millesima volta, dandomi così modo di fare alcune osservazioni in merito che già avevo in mente da un pezzo! In primis qualcuno dovrebbe avere la bontà di spiegarmi, visto che da solo non riesco proprio ad arrivarci, come mai il gruppo del Dottor Lombardi sia stato per mesi in trattativa con il gruppo politico capeggiato dal Dottor Marrocco, ossia da colui che, a detta dell'amico inventore della famosa filastrocca in esame, si è trasferito da Pignataro a Calvi, essendo per questo semplice motivo considerato alla stessa stregua di un criminale o, peggio ancora, di un assassino! In secondo luogo, ancora, sarei curioso di sapere il perchè, se questa è effettivamente la linea dell'amico della filastrocca, l'amico stesso non si sia neanche lontanamente preoccupato del fatto che, attualmente e sempre grazie alla fallimentare amministrazione Zacchia, sul comune della sua amata Calvi Risorta siano impiegati tutti funzionari (segretario compreso) e consulenti esterni NON DI CALVI, ma bensì di Sparanise, Caserta, Piedimonte, San Marcellino, e chi più ne ha più ne metta! Infine, mi risulta che tante altre persone che oggi risiedono stabilmente a Calvi, in passato hanno abitato e vissuto altrove, ma non mi risulta che tu le abbia mai criminalizzate per questo, come invece stai cercando miseramente di fare con Marrocco! Se vuoi degli esempi concreti al riguardo ti cito, giusto per la cronaca, innanzitutto l'amico Massimo Zona che, se non sbaglio, mi pare sia nato ed abbia vissuto per diverso tempo a Roma, oppure il tuo caro Onorevole Benedetto Lombardi che, sempre se non vado errato, mi pare abbia vissuto la sua prima giovinezza in quel di Statigliano, pur bazzicando spesso e volentieri a Calvi; lo stesso Zacchia, notoriamente originario di Calvi, mi pare che viva in un paese chiamato Sessa Aurunca, tanto è vero che, prima che diventasse sindaco pro-tempore, non mi ricordo di averlo visto molto spesso in giro nella nostra cittadina, come è solito fare invece adesso! Morale della favola (O DELLA FILASTROCCA, SE PREFERISCI), credo si possa affermare senza la benchè minima difficoltà che siamo in presenza dell'ennesimo CLAMOROSO AUTOGOL A FIRMA GIOVANI MOTIVATI LOMBARDIANI; non so proprio quando decidiate di darci un taglio una volta per tutte, e lo dico solo ed esclusivamente per il vostro bene e per il bene della futura lista (LISTA NATURALMENTE SENZA INTERESSI PERSONALI E SCEVRA DA OGNI POSSIBILE INTRALLAZZO/SPIRITO AFFARISTICO) capeggiata dal Dottor Lombardi! Missione compiuta anche per oggi! Alla prossima!

    RispondiElimina
  145. Se mi mettessi a fare un elenco di tutte le questioni su cui hai furbescamente e sistematicamente glissato, anche e soprattutto perchè a corto di argomenti, oltrechè di sintassi e grammatica, credo che non basterebbe tutto il blog di Massimo Zona a tal riguardo. Se casomai (VISTO CHE A ME NON RISULTA PROPRIO) non ho risposto a qualche tua indicibile elucubrazione mentale è solo perchè io mi esprimo in italiano, anzichè in "TARDO VOLGARE" come te, per cui spesso e volentieri faccio una fatica tremenda ad intuire ( VISTO CHE "CAPIRE" E' UNA PAROLA TROPPO GROSSA QUANDO CI SEI DI MEZZO TU) i concetti che esprimi di volta in volta; tutto quà. Anzi, proprio perchè mi fai esaurire di brutto appresso alle tue stupidaggini continue, mi trovo costretto ad andare, con cadenza settimanale, a visita dal DOTTOR Marrocco; se questa storia va avanti ancora per molto sarò costretto a mandarti le fatture a casa, per chiederti un congruo rimborso ed anche i danni morali del caso! Tra l'altro, più passa il tempo (ANCHE SE TU SEI SOSTANZIALMENTE FERMO A QUALCHE ANNETTO FA) e più mi convinco del fatto che, oltre a non saper assolutamente scrivere, probabilmente non sai neanche leggere (O FAI FINTA DI NON SAPER LEGGERE) visto il tenore dei tuoi interventi sul blog! Aggiungo, inoltre, che mi sembra inutile che tu ricordi a me e agli altri bloggeristi come nel lontano ed ormai superato e nefasto 2004 il gruppo del Dottor Lombardi abbia sostenuto fin troppo attivamente la causa Zacchia (MA SEMPRE SENZA NULLA A PRETENDERE OVVIAMENTE), salvo adesso parlarne male, come pure infangare la premiata corazzata Caparco-Marroco, soltanto a fini speculativi e senza UNO STRACCIO, DICO UN SOLO LURIDO STRACCIO DI SANA AUTOCRITICA! Pensaci ogni tanto e vergognati un pò quando ti guardi allo specchio; io lo farei a cuor leggero se fossi al tuo posto, ma per fortuna ci passa la notte ed il giorno tra me e te, oltre alla GRAMMATICA! Quanto alla sconfitta elettorale del lontanissimo 2004, ti faccio solo presente che il candidato a sindaco dei Democratici Caleni era un certo Ape Morta, al secolo Gaetano Capuano, quindi è lui che ha perso quelle elezioni, non certo il LEGGENDARIO ANTONIO CAPARCO che, in un momento non certo a lui favorevole in termini di opinione pubblica, ha fatto comunque la sua ottima figura con i suoi 469 voti personali, a cui devi però aggiungere parte di quelli conseguiti dalla Perrotta e parte di quelli di lista! Ti ricordo ancora, visto che sei proprio DE COCCIO (DIREBBE IL ROMANO MASSIMO ZONA) che, a riprova di quanto poc'anzi da me sostenuto, dopo appena 10 mesi da quella sconfitta (SCONFITTA SUBITA IN PRIMIS DA GAETANO CAPUANO, LO RICORDO NUOVAMENTE) lo stesso LEGGENDARIO ANTONIO CAPARCO ha sbaragliato (o maciullato, se preferisci) tutta la concorrenza, compreso il SINDACO IN PECTORE GIACOMO ZACCHIA ELETTO A FUROR DI POPOLO, e scusa se questo dato è poca roba dal tuo punto di vista; per la cronaca ed anche per completezza ricordo che in quell'occasione (PROVINCIALI 2005) il LEGGENDARIO ANTONIO CAPARCO conseguì la bellezza di 1049 voti, dico 1049, compreso naturalmente il mio! E questa è e resta, secondo me, una chiara e precisa dichiarazione di intenti da parte del grosso dell'elettorato caleno che, tradotto in soldoni, sta a significare quanto segue: RIVOGLIAMO QUANTO PRIMA IL LEGGENDARIO ANTONIO CAPARCO A SINDACO DI QUESTO PAESE, VISTO CHE ABBIAMO FATTO LA CAZZATA PIU' GROSSA DELLA NOSTRA VITA ALLORQUANDO ABBIAMO VOTATO LA LISTA "UNITI PER CALVI" CAPEGGIATA DA GIACOMO ZACCHIA; MAI PIU' MESSIA A CALVI RISORTA! Chiaro il concetto o devo essere ancora più esplicito in merito, mio caro baldo giovanotto lombardiano? Medita, medita, medita e ancora medita!

    P. S. Aspetto ancora quella famosa solidarietà nei confronti di Marrocco e di Vito Taffuri; MEGLIO TARDI CHE MAI, fidati!

    RispondiElimina
  146. Lascia giudicare alla gente chi, tra Marrocco, Zacchia o Lombardi abbia degli interessi personali nel voler fare politica: i fatti sono stati esposti, mentre le tue basse illazioni denigratorie (cioè il fatto che Marrocco abbia lasciato la maggioranza per indennità non corrisposte) restano tali.
    Secondo te un professionista come Marrocco, Presidente del Consiglio Comunale ad indennità zero, avrebbe abbandonato la maggioranza perchè non gli avevano dato la carica e, quindi, l'indennità da assessore di 800,00 € al mese. Uno che, se volesse, 800,00 € li guadagnerebbe in un solo giorno di visite (facendosele pagare anzichè farle gratuitamente) e non certo in un mese! Ti rendi conto delle sciocchezze che dici?
    Le migliaia di € spese, poi, non sono certo relative alle sole fotocopie, ma agli innumerevoli manifesti, volantini, relazioni e dossier, raccomandate con ricevute di ritorno, spese legali e varie sostenute da chi l'opposizione la fa sul serio, e non resta certo immobile ad aspettare che arrivi semplicemente il suo turno. Ed è proprio grazie alla sua opposizione se oggi persone come Lombardi o Antonello, che nulla hanno fatto in questi 4 anni e mezzo se non appoggiare Zacchia fino all'altro ieri, possono presentarsi nella competizione elettorale, avendo finanche qualcosa da dire (come nel manifesto di gennaio 2008, in cui gli alleanzini hanno comodamente riportato tutto ciò che hanno fatto emergere Marrocco e compagnia).
    E' normale che, prima o poi,il passaggio dalla vecchia alla nuova generazione debba avvenire; ma è pur vero che i giovani che ricoprono la carica di sindaco (non sempre con grandi risultati)
    hanno in genere fatto la dovuta gavetta; quando ciò non è avvenuto (vedi Zacchia, comunque molto più esperto di Lombardi) i risultati sono stati pessimi. E nello stato in cui si trova attualmente il comune, ribadisco, l'esperienza è fondamentale.
    La presenza di Lombardi comunque garantisce un'alternativa, e a parte tutto la vedo come positiva; il solo rischio, però, è che il suo desiderio di bruciare tutte le tappe potrebbe portarlo a subire la delusione della cocente sconfitta, e a fargli abbandonare la politica, quando invece potrebbe rappresentare uno dei possibili esponenti della futura (e parlo di almeno altri 5/6 anni)generazione politica.
    P.S.: Se mi chiarisci meglio cosa significa l'espressione "benefici che la BANDA DELLE GIRANDOLE non consegna per il risparmio dei cittadini", forse potrei anche risponderti.

    RispondiElimina
  147. RIVOGLIAMO QUANTO PRIMA IL LEGGENDARIO ANTONIO CAPARCO A SINDACO DI QUESTO PAESE.
    Ogni commento è superfluo...
    Cominci ad essere davvero buffo!

    RispondiElimina
  148. RIVOGLIAMO QUANTO PRIMA IL LEGGENDARIO ANTONIO CAPARCO A SINDACO DI QUESTO PAESE.
    Ma chi è questo pazzo??!!??Ma non dirà mica sul serio??Me lo auguro..soprattutto x la sua salute psichica!!!

    RispondiElimina
  149. HAI RAGIONE TU: CAPARCO LEGGENDARIO ...

    Non essere monotono con la solita storia Massimo Zona non è di Calvi, Lombardi è di statigliano, ecc..., ti rispondo come l'altra volta.

    Massimo Zona ha dato tanto a Calvi (non sò se tu lo sai) e non ha mai chiesto niente. Lombardi padre è a Calvi da 40 anni ed ha uno studio medico da una vita (oltre che non è candidato). Lombardi figlio è di Calvi (obietta anche questo). Zacchia non serve a niente. Marrocco è arrivato e pensa che a Calvi "so tutti fess" ... questa è la differenza.

    Il gruppo Lombardi, parole tue, non ha mai avuto incontri con Marrocco..

    "come mai il gruppo del Dottor Lombardi sia stato per mesi in trattativa con il gruppo politico capeggiato dal Dottor Marrocco"

    DECIDITI UNA BUONA VOLTA SE Sì o NO ..

    Poi ti dico che la trattativa è stata fatto con il gruppo Geremia.

    Attenzione alle sorpresa, la politica è fatta di sorpresa.

    Dici che la famiglia Marrocco, dai tempi del nonno, ha sempre fatto visite gratis e solo a te fa pagare .. mi dispiace, vai da Lombardi ti faccio fare uno sconto (chiedi a tutta Calvi se dalla notte dei tempi ad oggi hanno visto una moneta nello studio Lombardi).

    Per quando riguarda gli 800 euro che Marrocco può guadagnare in una giornata ti ripeto:
    MENO MALE CHE DIO HA CREATO MARROCCO E POI DA PIGNATARO E' ARRIVATO A CALVI ... IL MESSIA E' ARRIVATO ORA CI SALVERA' ...
    è come Berlusconi tanti soldi che ne deve fare di quelli della politica è solo passione.

    "Tra l'altro, più passa il tempo (ANCHE SE TU SEI SOSTANZIALMENTE FERMO A QUALCHE ANNETTO FA) e più mi convinco del fatto che, oltre a non saper assolutamente scrivere, probabilmente non sai neanche leggere (O FAI FINTA DI NON SAPER LEGGERE) visto il tenore dei tuoi interventi sul blog! Aggiungo, inoltre, che mi sembra inutile che tu ricordi a me e agli altri bloggeristi come nel lontano ed ormai superato e nefasto 2004 il gruppo del Dottor Lombardi abbia sostenuto fin troppo attivamente la causa Zacchia (MA SEMPRE SENZA NULLA A PRETENDERE OVVIAMENTE), salvo adesso parlarne male,"

    TI RICORDO CHE QUELLA LISTA ERA APPOGGIATA DA LOMBARDI (PERCHE' CON IL LEGGENDARIO NON C'ERA DISCUSSIONE), MA CHE NELLA LISTA C'ERA MARROCCO-D'ONOFRIO-TAFFURI-GEREMIA, quindi vedi tu


    A questo punto:
    Morale della favola (O DELLA FILASTROCCA, SE PREFERISCI), credo si possa affermare senza la benchè minima difficoltà che siamo in presenza dell'ennesimo CLAMOROSO AUTOGOL A FIRMA DELLO SPONSOR MARROCCO; non so proprio quando decidiate di darci un taglio una volta per tutte, e lo dico solo ed esclusivamente per il vostro bene e per il bene della futura lista (LISTA NATURALMENTE SENZA INTERESSI PERSONALI E SCEVRA DA OGNI POSSIBILE INTRALLAZZO/SPIRITO AFFARISTICO) capeggiata dal LEGGENDARIO CAPARCO! Missione compiuta anche per oggi! Alla prossima

    Non ripetere sempre le provinciali,il 2004, i sondaggi, ecc.. ti posso dire che Lombardi l'unica volta che si è candidato alla provincia ha preso 2200 voti, nessuno mai ci è riuscito nemmeno Gino Izzo (tu non l'ho conosci) ...

    Per il resto non sò che dirti ...
    Dossier a casa mia non sono mai arrivati, i manifesti costano € 30 100 copie diviso 4 fai tu .. (MA TCRERI CHE STAI A PARLA' CHI PIGNATARISI) ..
    Come Comuni limitrofi intendevo Camigliano, Pignataro no Zacchia che sta là grazie al trio delle girandole .. a dimenticavo in quei paesi ti hanno cacciato, per questo non vuoi i giovani .. capiscono che "nzi buon"..

    Per la grammatica non ho il tesserino da giornalista (semp a stess cosa) inizi ad essere monotono ...

    P.S.: Se mi chiarisci meglio cosa significa l'espressione "benefici che la BANDA DELLE GIRANDOLE non consegna per il risparmio dei cittadini", forse potrei anche risponderti

    FATTI CHIARIRE DA MARROCCO QUANDO VAI HA VISITA UN EXTRA TI PUO' COSTARE 5€ .. CIA' PUO' FA' ..

    Cambia giustifiche non dire sempre le stesse cose, IL LEGGENDARIO STA TORNANDO ...

    E' TROPP BELL

    RispondiElimina
  150. MARROCCO, MARROCCO,
    chi è costui??????
    haaaaaaaaaaaaaaaa
    ho capito è quello che grazie, e ripeto grazie a Zacchia e a qualcun altro della lista Uniti x calvi ====gli===== ha fatto prendere i voti necessari per essere eletto, perche altrimenti neanche il suo prendeva perche nessuno lo conosceva.
    E adesso,,,,,,,,,,,,,,, ma veramente pensate che sarà il nuovo messia-hahhahahahahahahah
    e secondo voi ILLUMINATI,Caparco lo farà comandare hahahahahahaha ,se SCIAGURATAMENTE tornerà a regnare.
    Ps chissà se stavolta riuscirà a prendere almeno il suo voto...... Attendo risposte sempre dagli ILLUMINATI.
    Ma sono sicuro che nn ne arriveranno.

    RispondiElimina
  151. Caro giovane motivato, vedo che oltre ad essere a corto di argomentazioni cominci ad essere anche a corto di parole, visto che ti sei ridotto a fare il "COPIA E INCOLLA" dei miei impeccabili e per te fastidiosissimi interventi. Ma ormai non mi stupisco più di niente!
    Sul ROMANO-CALENO Massimo Zona mi viene da dire, con la più totale tranquillità e buona fede, che non mi sono mai accorto dell'immenso valore aggiunto che lo stesso ha gentilmente elargito a Calvi ed ai Caleni tutti; del resto, parafrasando proprio l'amico Massimo, mi viene spontaneo affermare "non me ne voglia l'illustre concittadino, si sa che la riconoscenza non è di questo mondo"! Di sicuro ha fortemente contribuito alla vittoria di Zacchia, e questo non ha certo rappresentato un gran bene per Calvi, come ormai unanimemente riconosciuto.
    Ma a parte questo non vedo perché il Romano-Caleno Massimo Zona e lo Statiglianese-Caleno Onorevole Benedetto Lombardi abbiano fatto o possano fare il bene di Calvi, mentre il Caleno-Pignatarese Giovanni Marrocco (che ha passato tutta la giovinezza a Calvi, frequentando anche le scuole calene, ed il cui nonno aveva uno studio a Calvi già negli anni quaranta, e non da 40 anni) possa non volere il bene di Calvi (che ha già fatto in questi ultimi anni, e non solo come politico).
    Mi dici che Lombardi padre avrebbe conseguito 2.200 voti alla provincia superando persino Gino Izzo (che è il padre dell’assessore zacchiano Ermanno Izzo, che corteggiate in modo disperato: visto che LO conosco?). Ma, ammesso che sia vero, una cosa è prendere 2.200 voti essendo l’unico candidato, ben altra cosa è prenderne 1.049 contro altri 5 candidati, tra cui il sindaco in carica. E non mi sembra che da consigliere provinciale e regionale Lombardi abbia cambiato il volto di Calvi Risorta; tanto che nel 2005 ha avuto una grossa delusione (725 voti a Calvi Risorta, come unico candidato), ed ora, dopo aver fallito la scalata alla poltrona di sindaco con la moglie, ci riprova con il figlio. E prendere (legittimamente, per carità) una pensione da nababbo a vita per un mandato da consigliere regionale, insinua dei forti dubbi su chi possa avere interessi a lanciarsi in politica.
    Che Lombardi non abbia mai chiesto soldi presso il proprio studio mi sembra ovvio, visto che si tratta di un medico curante pagato dal Servizio Sanitario Nazionale in base al numero dei propri assistiti; altra cosa è non farsi pagare presso uno studio specialistico (dermatologo). E nemmeno io pago, ovviamente, non avendo tu capito nemmeno una mia elementare battuta di spirito.
    Tra l'altro, fino a qualche giorno fa sottolineavi di non essere tu l'anonimo della filastrocca, mentre nel tuo ultimo intervento hai chiaramente ritrattato il tutto; del resto solo uno come te poteva arrivare a ideare una stupida filastrocca, come quella in questione, che non fa altro che incrementare a dismisura la visibilità del LEGGENDARIO DOTTOR MARROCCO!
    Sul fatto che "Zacchia non serva a niente" concordo pienamente. Peccato che, dal 2004 al 2007, voi tutti abbiate avuto le fette di prosciutto sugli occhi, e lo abbiate sostenuto a spron battuto. Il gruppo di Lombardi, in particolare, lo ha sostenuto alle amministrative del 2004, perché con Caparco non c’era discussione (tue parole). Ma non vedo perché il voto debba essere condizionato a discussioni e “preliminari accordi”, se si dichiara di non avere interessi nel fare politica; forse la controparte era maggiormente disposta a “contrattare”? Il sostegno elettorale, CARO DISINTERESSATO, dovrebbe essere basato solo su un programma che si condivide, e basta!
    Come tu stesso affermi, poi, la trattativa è stata condotta con il gruppo Geremia e non con Marrocco.
    Con “Attenzione alle sorprese, la politica è fatta di sorprese”, vuoi forse lasciar intendere che, alla fine, Geremia possa sostenere Lombardi? Se questo è il senso delle tue parole (devo purtroppo procedere sempre per intuizione), allora non fai altro che confermarmi il fatto che per voi una persona è “buona e disinteressata” o “cattiva ed inaffidabile” a secondo se appoggi o meno Lombardi per la carica di sindaco, che si è auto-assegnato senza alcuna possibilità di trattativa con i vari gruppi politici.
    Così come, avendo sostenuto Zacchia nel 2004, avete appoggiato, come tu stesso affermi, anche Marrocco, Taffuri, Geremia e D'Onofrio: cos’è nel 2004 erano buoni ed adesso sono di colpo inaffidabili? Per fortuna che almeno Geremia potrà ridiventare affidabile se deciderà di appoggiarvi; così come l’assessore Ermanno Izzo sarà stato membro di una giunta formidabile e non più fallimentare se deciderà di candidarsi con voi, e così via. E poi parlate di coerenza.
    Il vostro motto è: “andate con Lombardi e riconquisterete tutti la vostra verginità politica”!
    Riguardo ai costi del fare una seria opposizione, ti ricordo che:
    • i DOSSIER non sono quelli che arrivano a casa tua (quelli si chiamano VOLANTINI), bensì quelli spediti a decine di autorità di controllo, alle forze dell’ordine, alla magistratura e alla Prefettura per raccomandata, e che ti costano almeno 50,00 € ognuno (ne sono stati inviati oltre 30, fai tu i conti);
    • i manifesti ed i volantini (a decine), oltre ad essere pagati, vanno affissi e distribuiti (e chi li distribuisce ti costa più dei volantini stessi);
    • le spese legali sono quelle che sono, ed i costi non vengono equamente ripartiti.
    Ma anche qui è solo un esempio per farti capire quante ridicole e false siano le tue affermazioni sul fatto che Marrocco, che ci rimette soltanto, faccia politica per soldi.
    Come esempio di brillanti giovani politici mi porti il sindaco di Camigliano. Se ancora non te ne sei accorto, il sindaco di Camigliano, da circa un anno, dirige l’ufficio tecnico di Calvi Risorta, e non mi risulta che Calvi ne abbia tratto grandi benefici (vedi, ad esempio, la raccolta differenziata che non parte o ascolta le lamentele della gente sui tempi di rilascio di atti e pratiche varie). Spero solo che il giovane Lombardi non si ispiri a simili modelli di “efficacia amministrativa”.
    Sul trio delle girandole continuo a non capirti: se hai la bontà di spiegarlo, senza enigmi vari, forse riuscirò a risponderti anche su questo punto.
    Ti saluto.

    RispondiElimina
  152. Sul sindaco di Camigliano, vai ha vedere Camigliano e poi parli, su quello che fa a Calvi è normale, con la maggioranza e l'opposizione che vanno avanti con denunce e DOSSIER (che costano parecchio), non si può progettare nulla, ma solo rimanere al proprio posto ... QUESTO E' L'ERRORE DELL'OPPOSIZIONE, nessuna proposta costruttiva solo denunce (che costano, ma per uno che guadagna 800,00 al giorno sono sciocchezze).

    Su Massimo non meriteresti risposta (confermi il fatto che Calvi non la vivi), ma ti dico solo che oltre al blog che già è più di dell'opposizione di Marrocco, ha portato lo sport nel nostro Paese utilizzando molti giovani caleni e qui non entro nel dettaglio che una pagine intera non basta, per l'aiuto alle elezioni di Zacchia ha dato un contributo minore rispetto a Marrocco (lo ripeto).
    Nello studio medico dell'ASL i certificati medici di ogni tipo si pagano.
    La pensione da nababbo fa si che Lombardi che non ha interessi personali in atto .. in base alla tua logica.
    Ti ripeto, PER L'ENNESIMA VOLTA, che nella vita per essere seri bisogna essere coerenti .. Geremia è stato sempre contro Caparco e candidò il suo gruppo (Figlio-Marrocco-Taffuri-D'Onofrio) con Zacchia, nella penultima festa tricolore di AN dal palco si scagliò contro Zacchia .. Quindi come correttezza fosse normale che appoggiasse Lombardi o Antonello.

    QUI NON SI RAGIONE SE STAI CON NOI SEI “buona e disinteressata” O SE STAI CONTRO SEI “cattiva ed inaffidabile” ...

    COERENZA, spero di non dovertelo dire più. La BANDA DELLE GIRANDOLE poteva andare anche da sola o con Antonello, ma era coerente .. pensare come te, a buttarsi sul carro dei vincitori, PUZZA

    QUINDI ATTENTO ALLE SORPRESE, che questo pensa la gente di CALVI.

    per i manifesti ti consiglio Michele Bonacci è economico.

    TI RICORDO CHE LA POLITICA SI FA SUL COMUNE, NON IN QUESTURA .. SE L'OPPOSIZIONE é SOLIDA DAL COMUNE NON ESCE NULLA, COME IN PASSATO ... A TE SCONOSCIUTO, TRANNE IL NONNO DI MARROCCO.

    P.S.: Se mi chiarisci meglio cosa significa l'espressione "benefici che la BANDA DELLE GIRANDOLE non consegna per il risparmio dei cittadini", forse potrei anche risponderti
    FAI QUESTA DOMANDA A MARROCCO E FAMMI SAPERE CHE TI RISPONDE.

    IN FUTURO NON FARMI DIRE SEMPRE LE STESSE COSE

    RispondiElimina
  153. Invece di litigare voi due, pensate alla vergogna dei consiglieri di maggioranza prima e opposizione poi (ndr: Marrocco, Taffuri e D'Onofrio)che 4 anni fa erano contro Caparco ed ora firmano volantini con lui ed il suo vice(il famoso ed oramai celeberrimo insetto mellifero)!
    Se potete leggere questo messaggio, rispondetemi pure.
    La mia non è un'accusa ma solo un' espressione di profonda disapprovazione nei confronti della vostra coerenza. A voi la cosa sembra niente?Non avete vergogna di salire sui balconi e gridare: "sosteniamo Caparco e l'ape" quando su di lui ne avete dette di tutti i colori (e di certo continuate a pensarne male)?
    Spero che mi risponderà uno dei 3 consiglieri chiamati in causa mentre invece gradirei che si astenga l'amico-profeta pignatarese(sostenitore della mielosa causa cricchiana) dal dare una delle sue solite sentenze e/o metanalisi psico-filosofeggianti a tratti sdolcinate (oltre che allucinanti)!
    Grazie

    RispondiElimina
  154. Io invece attendo da un bel pezzo ARGOMENTAZIONI SERIE da te, mio caro giovanotto, dato che fino ad ora non ne ho riscontrata praticamente nessuna,
    motivo per cui non capisco proprio quali RISPOSTE tu vada cercando!
    Se Marrocco, Caparco e via dicendo prenderanno o meno voti lasciamolo decidere agli ELETTORI SOVRANI, come accade in ogni sana e rispettabile democrazia di questo mondo. A tal proposito, anzi, ti invito amichevolmente a ritornare sui tuoi passi, visto che poco fa hai sostanzialmente dato del "PAZZO" alla bellezza di 1049 elettori Caleni, rei soltanto di avere convintamente e con cognizione di causa espresso la loro libera preferenza per il LEGGENDARIO ANTONIO CAPARCO! Ma tanto è ormai sottinteso che, dal tuo personalissimo punto di SVISTA, e non solo dal tuo, chiunque non professi il Vangelo secondo Giovanni Lombardi deve essere giocoforza considerato un poco di buono ed una persona marcia! Se è vero come è vero che "IL RISPETTO NASCE DAL RISPETTO", infatti, mi sembra fin troppo evidente che il tuo sia il peggior modo possibile di presentarsi agli elettori, e spero vivamente che non coincida anche con il modo di presentarsi del Dottor Giovanni Lombardi, altrimenti state proprio freschi! Tra parentesi ritengo più che doveroso farti presente che, contraiamante a quanto credete erroneamente tu ed il gruppo del Dottor Giovanni Lombardi, la gente di Calvi è molto bene informata sugli eventi politici locali e sui personaggi/attivisti politici in campo, conoscendone praticamente vita, morte e miracoli, motivo per cui faresti meglio a smetterla una buona volta di aggrapparti all'impossibile pur di screditare a tutti i costi CHI NON POTRA' MAI E POI MAI ESSERE SCREDITATO, e questo per le ragioni che conosci bene e fai finta di non conoscere! E come te anche e soprattutto quel famoso e misterioso (MA NON CERTO PER ME) personaggio che ho citato ieri il quale, mi preme molto ripeterlo, tende scientificamente e miseramente a camuffarsi (ANCHE SE SENZA RIUSCIRCI AFFATTO) talvolta da presunto Giovane Motivato e talaltra da uno degli innumerevoli anonimi ivi presenti ed operanti, con tanto di pseudonimo di fantasia allegato! Voi tutti dovreste cominciare quanto prima ad andare a lezione di STILE proprio dal LEGGENDARIO ANTONIO CAPARCO, visto che vi manca del tutto la CULTURA DELLA SCONFITTA, addirittura ancor prima che essa si materializzi effettivamente, e già solo questo dato dovrebbe far riflettere non poco voi stessi in primis e gli elettori in secondo luogo! Non mi risulta, infatti, che nel lontano e nefasto 2004 il LEGGENDARIO ANTONIO CAPARCO si sia aggrappato all'impossibile o abbia dato i numeri come state facendo haimè tutti voi già da un pò di tempo a questa parte pur di evitare una débacle già annunciata; anzi, subito dopo la sconfitta si è tranquillamente ritirato a vita privata senza più nulla a pretendere e nel silenzio più assoluto, cosa che dovrebbe convenirsi e sarebbe senz'altro auspicabile per ogni politico degno e rispettabile (ONORE ED ONERI, come si suol dire)! Mi piacerebbe anche capire perchè mai il tuo inqualificabile "COPIA E INCOLLA" non ricomprenda anche tutti quei passaggi (e non sono mica pochi) per te e per il Gruppo Lombardi maggiormente scomodi e bollenti; e non venire a raccontarmi che si tratta di una semplice distrazione perchè nessuno ti crederebbe mai, neanche il famoso PERSONAGGIO DI PRIMA con cui vai tanto d'accordo! Per finire (almeno per ora) ti esorto nuovamente a preoccuparti molto meno degli avversari in campo e molto, ma molto molto di più e meglio degli innumerevoli problemi e delle innumerevoli contraddizioni che avete in CASA VOSTRA! Sarebbe anche ora, visto che tra non molto vanno depositate le liste al Comune e tu stai sostanzialmente sprecando tempo prezioso su questo blog a condurre una BATTAGLIA PERSA IN PARTENZA con chi ne sa diecimila volte più di te e dei tuoi compari messi insieme, anzichè andare in giro con loro alla ricerca disperata di qualche ANIMA CANDIDA da inserire in una eventuale Lista Lombardi DELL'ULTIMA ORA ! TI risaluto!

    P. S. Ho una grandissima curiosità, una delle tante per la verità, e mi rivolgo anche al PERSONAGGIO MISTERIOSO di prima! Una delle vostre menti geniali potrebbe spiegarmi a chiare lettere e senza le solite speculazioni campate in aria quale sia il vostro alto concetto di CONCRETO AGIRE POLITICO, visto e considerato che avete da ridire su ogni iniziativa (MANIFESTI PUBBLICI- che, tra l'altro, anche voi di AN avete in più occasioni affisso, a proposito di contraddizioni continue- VOLANTINI, PROPOSTE DA PARTE DELL'OPPOSIZIONE DI DELIBERAZIONI COSTRUTTIVE IN CONSIGLIO, INTERROGAZIONI CONSILIARI, DENUNCE E SEGALAZIONI ALLE AUTORITA' COMPETENTI - che ricordo vengono effettuate anche in altri comuni, province e regioni d'Italia, altro che anomalia tutta Calena come qualcuno vorrebbe far credere alla gente- e quant'altro) posta in essere dagli attuali consiglieri Caleni di opposizione? Attendo una seria replica da parte tua (o del Personaggio di cui sopra) su quet'ultimo punto, oltre ovviamente a quella famosa solidarietà a favore del LEGGENDARIO DOTTOR MARROCCO e di Vito Taffuri per i motivi che conosci a menadito e che sono arcinoti anche al grosso del popolo della tua amata Calvi Risorta! Alla prossima!

    RispondiElimina
  155. La solidarietà si dà a persone che l'accettano, non a chi puoi andare allo scontro ... questo ti fa capire quale spirito di collaborazione si può avere con queste persone che decidono le sorti del Paese ...

    la gente di Calvi è molto bene informata sugli eventi politici locali e sui personaggi/attivisti politici in campo, conoscendone praticamente vita, morte e miracoli, motivo per cui faresti meglio a smetterla una buona volta di aggrapparti all'impossibile pur di screditare a tutti i costi CHI NON POTRA' MAI E POI MAI ESSERE SCREDITATO, e questo per le ragioni che conosci bene e fai finta di non conoscere!

    Il copia e incolla sta per farti capire le tue supposizioni le possono fare tutti, anche noi ... QUESTA E' LA DEMOCRAZIA, che con CAPARCO conoscerai presto. Le parti che non riporto è perchè ti rispondo, non come te che giri intorno al problema.

    Non ci sono in giro menti geniali da paragonare al crick, quindi non posso aiutarti su questo ... Chiedilo sempre quando vai a visita.

    ADDIOS AMICO ... come vedi sul blog sei da solo ... mi dispiace per te, ma può (dico PUO', non come te che dai tutto per certo) succedere anche alle amministrative.
    NOI DI CALVI NON ABBIAMO DIMENTICATO!!!

    RispondiElimina
  156. Non credo, e parlo sempre con il massimo rispetto per tutti, che sia un grande merito quello di aver creato il qui presente blog, oppure di aver incentivato l'unica cosa che, a mio modesto avviso, non andava assolutamente incentivata a Calvi Risorta, visto che già ve ne era molto prima e ve ne sarà sempre a sufficienza anche in futuro, ossia lo sport! Comunque sia non mi interessa proprio di parlare del Romano-Caleno Massimo Zona che, contrariamente a quanto da te spudoratamente affermato poc'anzi, ha SOSTENUTO DI BRUTTO la lista UNITI PER CALVI e l'allora candidato a sindaco Giacomo Zacchia (suo parente) nel nefasto e lontano 2004, insieme all'amico di sempre Alberico Martino, a sua volta superfan e tutt'ora acceso sostenitore della suddetta lista Uniti per Calvi, lista capeggiata da un certo Zacchia! Chiedilo a Massimo Zona se vuoi, visto che siete amici per la pelle a quanto pare, e vedi cosa ti risponde al riguardo! In definitiva ti invito fortemente a piantarla di raccontare fandonie su fandonie, visto che il popolo di Calvi, come ti ho già detto in precedenza, è molto più bene informato di te e dei tuoi compari e, inoltre, ne ha le scatole piene dei giullari e dei venditori di aria fritta come te e come le persone che frequenti quotidianamente! Rispondo volentieri all'anonimo sceso dalle stelle, che mi sa tanto di Misterioso (ma non troppo) Personaggio Camuffatore, che stavolta ha avuto persino la grazia di non utilizzare neanche pseudonimi di sorta; complimenti, sei un TRASFORMISTA nato e cresciuto e mi stupisci sempre di più ogni giorno che passa! Ribadisco che, il fatto che Marrocco & co. stessero nella lista Uniti per Calvi di Zacchia nel lontano e nefasto 2004 non significa necessariamente che gli stessi avessero dei conti in sospeso con il LEGGENDARIO ANTONIO CAPARCO o che fossero degli acerrimi nemici dello stesso, tanto è vero che da circa tre anni a questa parte sono tutti insieme impegnati ed uniti (LORO SUL SERIO PERO')in una dura ed estenuante battaglia squisitamente politica a favore della trasparenza e della credibilità delle istituzioni pubbliche, nella fattispecie del Comune di Calvi Risorta! Io mi preoccuperei piuttosto del fatto che la fallimentare amministrazione Zacchia si sia retta fino ad oggi su di un cosigliere eletto tra le fila dell'opposizione, tale Gabriella Giovanna Perrotta, la quale mi pare facesse parte della Lista dei Democratici Caleni nel lontano e nefasto 2004, lista capeggiata da un certo Gaetano Capuano, non certo da Giacomo Zacchia che, di fatto, se ne sta servendo da diversi anni a questa parte, e non certo per sport! Il problema più rilevante, però, è che su questo particolare punto non mi pare che tu o un attento Osservatore come il Romano-Caleno Massimo Zona vi siate mai minimamente preoccupati di dire la vostra opinione, o mi sbaglio? E non penso che questa questione possa essere considerata meno delicata del fatto che Marrocco & co. siano usciti più che giustamente da un'amministrazione che ha provocato, a detta dei più, un tale disastro atomico-civile da richiedere ormai soltanto l'intervento dell'ONNIPOTENTE IN PERSONA per cercare di porvi un qualche rimedio pratico!Quanto poi alle denunce/segnalazioni fatte giustamente dai Consiglieri di opposizione (e non solo) alle Autorità competenti, ossia Procura, Prefettura, Corte Dei Conti, Ministeri, Autorità di Vigilanza, Pretura e quant'altro, dico solo che prima di arrivare a tanto, i consiglieri di opposizione hanno tentato invano e in tutti i modi possibili(proposte costruttive in consiglio comunale, volantini, manifesti pubblici e quant'altro, prontamente ignorati ed inascoltati dalla attuale arrogante maggioranza) di evitare di ricorrere a tali strumenti, strumenti comunque più che legittimi ed in uso un pò ovunque oggigiorno, visto che nessuno vuole stare al proprio posto e fare soltanto e sempre il proprio dovere! Se poi vorreste far passare l'idea che le Autorità dello Stato Italiano sono organismi inutili e di cui si debba diffidare a tutti i costi, allora comincio a preoccuparmi molto seriamente di tutti i miei affezionati INTERLOCUTORI, ivi compreso, ovviamente, il Famoso e ormai anch'esso Leggendario Personaggio Misterioso Camuffatore ( ma non troppo, per la verità)! Devo anche dire, per la millesima volta ormai, che nel lontano e nefasto 2004 Marrocco & co. NON GRIDAVANO UN BEL NIENTE CONTRO NESSUNO DAI BALCONI; forse vi state confondendo, o fate finta di confondervi, con qualche attuale assessore o con il sindaco pro-tempore Giacomo Zacchia! Sono costretto a ripetermi per l'ennesima volta, ma tanto non mi stanco e non mi stancherò mai e poi mai: STIAMO AI FATTI (QUELLI REALMENTE ACCADUTI PERO', NON QUELLI INVENTATI DI SANA PIANTA E, PER DI PIU', IN MODO A DIR POCO MALDESTRO), PER CORTESIA, E' COSA BUONA E GIUSTA!

    Alla prossima, e che possa finalmente venire quella famosa solidarietà al LEGGENDARIO DOTTOR MARROCCO e a Vito Taffuri, per le famigerate vicende personali dei due, vicende ormai note al 99% del popolo di Calvi Risorta!

    RispondiElimina
  157. Vedi che ti sei finalmente reso conto, in più passaggi, che la lista vincente è quella di Caparco, e ciò fa capire perchè hai tanto da rosicare nei confronti di Marrocco.

    P. S. Ho una grandissima curiosità, una delle tante per la verità, e mi rivolgo anche al PERSONAGGIO MISTERIOSO di prima! Una delle vostre menti geniali potrebbe spiegarmi a chiare lettere e senza le solite speculazioni campate in aria quale sia il vostro alto concetto di CONCRETO AGIRE POLITICO, visto e considerato che avete da ridire su ogni iniziativa (MANIFESTI PUBBLICI- che, tra l'altro, anche voi di AN avete in più occasioni affisso, a proposito di contraddizioni continue- VOLANTINI, PROPOSTE DA PARTE DELL'OPPOSIZIONE DI DELIBERAZIONI COSTRUTTIVE IN CONSIGLIO, RELAZIONI, INTERROGAZIONI CONSILIARI, DENUNCE E, QUANDO NECESSARIO, SEGNALAZIONI ALLE AUTORITA' COMPETENTI, che ricordo vengono effettuate anche in altri comuni, province e regioni d'Italia, altro che anomalia tutta Calena come qualcuno vorrebbe far credere alla gente) posta in essere dagli attuali consiglieri Caleni di opposizione?

    RispondiElimina
  158. DIO MIO, QUESTO E' IMPAZZITO!
    Un fiume di parole e pensieri ripetitivi,infamatori contro tutti gli anti-cricchiani,sconnessi e senza senso...ma nelle vita questo ha altro da fare,oltre che scrivere oscenità su questo blog??
    E poi parla di Caparco come uomo leggendario, di stile e democratico!!!!!
    Dio mio, è proprio impazzito!
    Non merita alcuna risposta.

    RispondiElimina
  159. Ho una grandissima curiosità, una delle tante per la verità, e mi rivolgo anche al PERSONAGGIO MISTERIOSO di prima! Una delle vostre menti geniali potrebbe spiegarmi a chiare lettere e senza le solite speculazioni campate in aria quale sia il vostro alto concetto di CONCRETO AGIRE POLITICO, visto e considerato che avete da ridire su ogni iniziativa (MANIFESTI PUBBLICI- che, tra l'altro, anche voi di AN avete in più occasioni affisso, a proposito di contraddizioni continue- VOLANTINI, PROPOSTE DA PARTE DELL'OPPOSIZIONE DI DELIBERAZIONI COSTRUTTIVE IN CONSIGLIO, RELAZIONI, INTERROGAZIONI CONSILIARI, DENUNCE E, QUANDO NECESSARIO, SEGNALAZIONI ALLE AUTORITA' COMPETENTI, che ricordo vengono effettuate anche in altri comuni, province e regioni d'Italia, altro che anomalia tutta Calena come qualcuno vorrebbe far credere alla gente) posta in essere dagli attuali consiglieri Caleni di opposizione?

    RispondiElimina
  160. Ci sono evidenti segnali di un avvicinamento (o meglio di un riavvicinamento) tra il gruppo di AN ed il carrozzone di centro-sinistra guidato dal delegato provinciale del PD Zacchia, giocandosi così ogni residua possibilità di divenire referenti del PDL. Dopo essere finalmente scesi sul pianeta terra, ed essersi resi conto di non avere alcuna possibilità di poter chiudere una lista competitiva, i Lombardiani – fregandosene dei propri colori politici e dei tanti proclami – si sono di nuovo inchinati al messia, come nel 2004. Si parla, infatti, di un appoggio esterno o dell’indicazione di due candidati nella lista del sindaco.
    A questo punto, l’unica speranza di rinnovamento sembra riposta nel gruppo di Antonello e Scarano, che nell’ultimo comunicato stampa hanno avuto almeno la coerenza di restare fermi sulle proprie posizioni, dichiarandosi possibilisti sulle alleanze, ad esclusione di Zacchia e soci.

    RispondiElimina
  161. caro amico e vassallo del ckik
    noi di Calvi e ripeto Calvi,
    non ci siamo dimenticati del Regno del Krik e siamo in tantissimi fidati.

    RispondiElimina
  162. Sono in tantissimi anche gli elettori del Crick, se ancora non lo hai capito! Il problema è che tu proprio non vuoi metterti nell'ottica che ne questo blog, ne tantomeno la futura campagna elettorale che ci aspetta, possono incidere più di tanto sull'esito delle prossime consultazioni amministrative! Questa è una legge non scritta di tutte le moderne democrazie che è dato conoscere, piaccia o non piaccia! Su di un blog come quello in questione, invece, si suppone che ci si possa confrontare con persone Ragionevoli ed Obiettive, ancorchè schierate e convinte del proprio specifico credo politico, il più possibile lontano dai toni caratteristici della campagna elettorale! Ma con gente come voi è evidente che non c'è proprio verso di coltivare una simile speranza! E ho detto tutto, parafrasando il grande e compianto Peppino De Filippo!

    RispondiElimina
  163. E nemmeno tu puoi incidere ... almeno una volta mettiti in discussione, ma il tuo è puro stile crick "ESISTO SOLO IO" ...
    Auguri anche a te

    RispondiElimina
  164. Lombardi ed AN sono allo sbando:
    1) prima rompono ogni possibilità di accordo con Geremia, Marrocco, Antonello e chicchessia, perchè non rinunciano alle proprie prerogative (la candidatura a sindaco);
    2) poi si riavvicinano al delegato PD Zacchia, proponendo di poter inserire alcuni elementi nella lista del sindaco;
    3) infine propongono a Caparco di entrare nella propria lista, garantendogli un posto da vicensidaco e l'appoggio alle prossime provinciali.
    Confermo: secondo me Lombardi non ha i numeri nemmeno per fare mezza lista, ed allora deve bluffare per cercare di vendersi al migliore offerente. Se così non fosse andrebbe dritto per la propria strada, senza bisogno di denigrare Marrocco, criticare Caparco o sottomettersi a Zacchia.
    L'unica seria alternativa giovane è il gruppo di Antonello, che almeno ha assunto una posizione chiaramente e definitivamente antizacchiana, mentre Lombardi è troppo attirato dalle sirene del potere.

    RispondiElimina
  165. Non Sono un elettore del Messia Zacchia, Ma mi vengono in mente anche le cose buone fatte,Piscina fatta dalla passata amministrazione, ma destinata a non vedere mai la luce,PaLAZZETTO DELLO SPORT, IDEM--- Campo sportivo idem(l'ultima che che hanno combinato """"rubato""""rubatoooooo nn credo, I cavi di rame dell'impianto di illuminazione (dispetto?????????) chissà poi e stato rifatto l'impianto idrico di Visciano e Petrulo senza costi per per noi, e tantissime altre cose come strade rurali (che il taffuri con due foglie cadute) dice che sono FRIABILI.Sono state cambiate tutti i motori dell'acquedotto comunale(puntualmente danneggiate)e mi fermo qui altrimenti qualcuno di voi mi può dire che sono un fans del Messia.Bisogna vedere anche le cose in un senso costruttivo e critico.Con le denunce, il blokkare i lavori appena iniziati,i danneggiamenti-sabotaggi,nn si va da nessuna parte.ma tant'è, evidentemente qualcuno si identifica o meglio ha bisogno che a Calvi ricompaiono gli stessi figuranti Politici ,che sono stati Cacciati 4 anni fa. Auguri a tutti i naviganti Di un Buon Natale , e un Felicissimo Inizio Anno.

    RispondiElimina
  166. Non elettore del Messia Zacchia, ma facci il piacere!
    La Piscina è stata realizzata per il 99,99% dalla passata amministrazione, tanto che la nuova doveva a momenti soltanto tagliare il nastro di inaugurazione del capolavoro caparchiano, e ci ha messo ben 3 anni (e 3 inaugurazioni) per fare ciò, adducendo solo scuse sulla mancanza di fondi (cosa assolutamente non vera).
    Palazzetto dello sport idem: diciamo 80% Caparco e 20% Zacchia.
    Sul Campo sportivo voglio essere obiettivo: 50% Caparco e 50% Zacchia, ma è un campo indecente, così come lo sono gli spogliatoi. Potevano pure risparmiarcelo.
    Sulle strade rurali sarebbe meglio tacere: già dissestate, con i ferri fuori dai muretti (laddove ci sono), frane ed alberi sradicati che creano pericoli. Tra qualche mese torneranno ad essere molto rurali.
    Così come la strada “VELO DI CIPOLLA” (da ridere) fatta dietro la Chiesa di Visciano: eppure mi ricordo, in campagna elettorale, che Zacchia andava gridando che la sua amministrazione avrebbe rifatto tutte le strade a regola d’arte, e che le stesse sarebbero durate una vita!
    Sui furti e sui dispetti è meglio sorvolare, perché con il loro vittimismo e le loro illazioni (a giustificazione della loro totale incapacità di amministrare persino la propria casa) hanno francamente stancato tutti, e non ci sono più dei “boccaloni” disposti a bere le loro bugie.
    Questi signori sanno vendere solo fumo ed infangare gli avversari politici, credendo di essere più intelligenti dei cittadini che amministrano: ma la farsa è finita.
    Vedi quanto successo sulle scuole: si vantavano di avere fatto una tinteggiatura e di avere stanziato qualche spicciolo in 4 anni e mezzo: e sono stati letteralmente “ridicolizzati” di fronte alle innumerevoli opere di edilizia scolastica fatte dall’amministrazione Caparco (e come per la scuola, così per tutte le altre tematiche), a cui è mancata, però, la capacità di saper comunicare tutto quanto fatto; mentre il Messia pubblica ogni giorno stucchevoli proclami dai giornali, o quei libri di barzellette (abbelliti da iconografia sacra) che sono sì belli da vedere, ma fanno piangere quando li leggi: solo programmi ed elenchi di cose da fare e poche cose fatte male, che un’amministrazione appena decente avrebbe potuto fare in un solo anno e non in una intera consiliatura.
    Fa male dover poi constatare che i soldi dei caleni finiscono nelle tasche di tecnici non caleni (Caserta, Piedimonte Matese, Camigliano, Aversa, Sparanise, ecc.). Mi domando e dico: ma non esistono tecnici caleni in grado di svolgere quel lavoro. Perché non mi sembra che questi cervelli di importazione stiano rendendo un gran servizio al paese!
    Io vedo solo un comune indebitato fino all’osso, ed un paese ormai morto, travolto dalle inchieste giudiziarie, dalla presenza di una commissione d’accesso, dal protagonismo del sindaco (impegnato soltanto a cercare di scalare qualche poltrona di prestigio in qualche consorzio), con un’amministrazione che ha saputo solo diffondere odio, rancore, vittimismo, intimidazioni, vendette e negato persino la libertà di stampa, di espressione e di riunione (con spie e vedette in tutto il paese): per lo meno Caparco eri libero di criticarlo apertamente in piazza, senza dover temere alcunché.
    E mi preme sottolineare come Caparco sia stato bocciato dopo 12 anni da sindaco, perché la gente era, dopo tanto tempo, giustamente tentata dal voler provare la novità (come quando si è in cerca di un’amante dopo tanti di anni di matrimonio); e chiunque al posto di Zacchia sarebbe diventato sindaco in quel particolare momento storico, profittando anche del fatto che Caparco non poteva più candidarsi in prima persona.
    Zacchia ha invece stancato dopo appena 10 mesi (e non 12 anni) di amministrazione, come dimostra la sua simbolica sconfitta alle provinciali del 2005 proprio contro Caparco (contro il quale ha perso tutti gli scontri diretti). E questo non lo dicono solo i cittadini (che ormai bocceranno Zachia qualsiasi altra cosa egli farà o porrà in essere, visto che hanno solo voglia di apporre quella fatidica croce il 6 giugno per liberarsi finalmente di questa amministrazione), ma lo stesso vicesindaco nella lettera con cui è uscito dal gruppo di maggioranza, dove afferma che le redini erano in mano ad una o due persone che hanno sfasciato il progetto “Uniti per Calvi”, non portando alla realizzazione di alcuno dei punti previsti nel programma elettorale!!!!!!
    E in questo periodo che all’interno del PD si parla tanto di questione morale, vorrei far notare che abbiamo un sindaco, delegato provinciale del PD, rinviato a giudizio per reiterato abuso d’ufficio cui – come Bassolino, Iervolino, De Franciscis, Petteruti, ecc. – non passa neanche per l’anticamera del cervello di rassegnare le proprie dimissioni (perché l’etica politica dovrebbe imporsi prima ancora dell’accertamento di eventuali responsabilità penali), benché in questi ultimi tre anni si sia retto su un consigliere eletto nelle fila dell’opposizione, ed abbia un gruppo di maggioranza composto da 7 consiglieri, contro 10 che si qualificano come opposizione o comunque contrari all’azione della sua maggioranza.
    La questione, a questo punto, non è cosa ha fatto o cosa farà Zacchia (a nessuno più interessa perché è ormai un libro che verrà chiuso, fortunatamente, il 6 giugno), ma chi tra Caparco, Lombardi e Bonacci abbia le capacità di far risorgere Calvi dal buio medievale in cui è piombato in questi ultimi 4 anni e mezzo.
    Buon Natale a tutti.

    RispondiElimina
  167. Ragazzi, il vassallo del crik (ndr: l'amico pignatarese, x i pochissimi che ancora non l'abbiano capito) ha cominciato a dare i numeri!
    Dalle balle megagalattiche(del resto in una lista così...)ora siamo arrivati alle allucinazini più pure!
    E' proprio vero, Lombardi gli fa fare gli incubi!
    Tu continua pure a dire stronzate(anche perchè vedo che non ti mancano le capacità),noi intanto continuiamo a costruire...
    E mi raccomando, se la notte cominci a non dormire..sta tranquillo...tra un pò riusciremo anche a privarti del sonno!!!
    Ah,ah,ah
    Auguri a tutti ed in particolare al vassallo del crik!

    RispondiElimina
  168. Certo che se la capacità di dialogo di Giovanni Lombardi è come quella tua e dei tuoi compari, caro baldo giovanotto, credo che sia molto meglio tenerci la fallimentare amministrazione Zacchia, se tutto manca! Come ti ho già detto in precedenza, su questo blog si suppone che coloro che intervengono abbiano, indipendentemente dal proprio credo politico, un minimo di coerenza, obiettività e, perchè no, adeguate ed incontrovertibili argomentazioni pratiche; peccato che le sole tue argomentazioni degne di nota siano riconducibili unicamente agli insulti ed alle speculazioni continue ed infondate su chi vi farà perdere le prossime elezioni, sempre ammesso che ci siano effettivamente queste benedette elezioni! Ti faccio anche presente che, se la smettessi una buona volta di raccontare cavolate su cavolate, per di più senza ricavarci alcuna evidente utilità, mi eviteresti di dover sistematicamente intervenire sul blog a smentirti con fatti concreti ed argomentazioni serie!
    Cerca di farti un bel BAGNO DI UMILTA' durante le festività natalizie e metti i piedi per terra; così facendo ti farai un grande favore e lo farai anche a tutti gli altri amici bloggeristi e lettori! Alla prossima, e che vinca il migliore!

    RispondiElimina
  169. Ah, dimenticavo, auguri di cuore anche a tutti gli Statiglianesi, ai Romani-Caleni ed ai Caleni-Caleni, naturalmente!

    RispondiElimina
  170. Proprio tu parli di obiettività e coerenza???Ma ti rendi conto??
    Ma lo sai cosa dicevano fino a pochi mesi fa Marrocco, Taffuri e D'Onofrio del tuo punto di riferimento(=crik)??!!??E questa la chiami coerenza?
    Ma fammi il piacere!

    RispondiElimina
  171. MENO MALE CHE DIO HA CREATO MARROCCO E POI DA PIGNATARO E' ARRIVATO A CALVI ... IL MESSIA E' ARRIVATO ORA CI SALVERA' ...

    RispondiElimina
  172. Caro mio inguaribile giovane motivato seguace di Lombardi, ma sempre a proposito di COERENZA, non eri stato tu ad aver detto, in almeno due o tre occasioni, che avresti abbandonato per sempre questa discussione, e poi eccoti puntualmente all'appello a farneticare alla grande e, guardacaso, sempre e soltanto contro le stesse persone ed in modo ormai alquanto inconsistente? Non capisci che così facendo perdi di CREDIBILITA' e fai perdere credibilità anche ad una futura lista Lombardi e/o Lombardi/Bonacci? Fai un pò di mente locale ogni tanto e cerca anche di abbandonare, se ci riesci, certe filastrocche puerili e balorde che non fanno ONORE proprio a nessuno, Caleni o non Caleni! Di nuovo tanti auguri a tutti, anche agli abitanti di SESSA AURUNCA, che avevo dimenticato di citare la volta scorsa!

    RispondiElimina
  173. scusatemi se vi chiedo una cosa.
    Posso ??????
    richiesta a tutti gli illuminati del krik , spero che mi rispondiate.
    Ma nenache giorno la vigilia di Natale sono capaci di stare in famiglia o Meglio -Quieti- evidentemente gli interessi sul comune sono enormi per agire cosi.
    Poi un volantino con un mucchio di cazzate ,nn sanno neaNCHE COSA SCRIVONO

    RispondiElimina
  174. SE IL SINDACO PROVOCA CON ARTICOLI PIENI DI SCIOCCHEZZE ED ATTACCHI ALLA PASSATA AMMINISTRAZIONE, E' OVVIO CHE DEBBA ATTENDERSI UNA QUALCHE REAZIONE! QUELLI RIPORTATI SONO TUTTI LAVORI CERTI E DOCUMENTATI, ELENCATI PER FAR PRENDERE COSCIENZA ALLA GENTE DELLA MANCANZA DI CONCRETEZZA E DELLA POCHEZZA DI QUESTA AMMINISTRAZIONE RISPETTO ALLA PRECEDENTE, E NON "UN MUCCHIO DI CAZZATE" COME TU LI DEFINISCI (QUESTA ESPRESSIONE LA USEREI PIUTTOSTO PER L'OPUSCOLETTO DISTRIBUITO A NATALE DALL'AMMINISTRAZIONE).
    ED E' STATO PROPRIO QUESTO CONTINUO INSISTERE DELLA MINORANZA SULLA SCUOLA CHE HA FINALMENTE INDOTTO L'AMMINISTRAZIONE AD INIZIARE I LAVORI AGLI EDIFICI.

    NOTIZIE DELL'ULTIMA ORA: PARE CHE L'AMMINISTRAZIONE ZACCHIA SIA CADUTA GRAZIE ALLA MINORANZA (NOTIZIA ANCORA DA VERIFICARE, VISTO CHE CIRCOLA SOLO DA QUALCHE MINUTO IN PAESE). SE COSI' FOSSE CONSIGLIO A LOMBARDI ED ANTONELLO DI RACCIMOLARE I COCCI DELL'AMMINISTRAZIONE (EX ASSESSORI VOGLIOSI DI RICICLARSI RINNEGANDO L'AMMINISTRAZIONE ZACCHIA): SOLO COSI' POSSONO FARE UNA LISTA "COERENTE".

    RispondiElimina
  175. Grazie alla minoranza???????
    ma che czz scrivi ??
    Forse alla maggioranza qualcuno si e tirato indietro,
    ma la minoranza nn e in grado neanche ad allacciarsi le scarpe da sola.
    Il solito travisamento della realtà da parete dei krikkiani.
    illuminami e convincimi

    RispondiElimina
  176. A LAVARE LA TESTA AGLI ASINI SI SPRECA SOLO IL SAPONE! AD ILLUMINARTI NON BASTERREBBE NEMENO EDISON O VOLTAIRE!

    RispondiElimina
  177. confermo
    la Perrotta e ripassata nello schieramento del krikk

    RispondiElimina
  178. come volevasi dimostrare
    gente ignorante come te vota il krikk ,agisce sull'ignoranza della gente e fa quel che vuole.
    Siate contenti del prossimo regno vedrete come godrete,del suo regno
    Speriamo in gente che sappia dare alternativa,kiunque nn lui,basta vedere l'ultima a riaccolto la perrotta sotta la sua ala.Ma con che faccia si ripresenta un po di qua un po di la.Bene questa e la gente che noi ci meritiamo.

    RispondiElimina
  179. E' davvero preoccupante il fatto che critichiate la Perrotta - eletta nelle file dell'opposizione - per aver rassegnato le proprie dimissioni insieme all'opposizione. Scandaloso era piuttosto il fatto che la Perrotta fosse passata con la maggioranza, e che l'amministrazione Zacchia abbia governato per ben 3 anni con un esponente della minoranza, e con una maggioranza che non era più quella uscita dalle urne.
    Scandaloso è il fatto che nessun esponente di questa amministrazione si degnasse di rassegnare le proprie dimissioni, dopo essere stato il comune coinvolto in numerosi scandali giudiziari, decine di inchieste della magistratura in corso (che potrebbero riservare altre grosse sorprese), una commissione d'accesso per possibili infiltrazioni della criminalità organizzata (attendiamo anche questo responso) ed un sindaco rinviato a giudizio per abuso d'ufficio.
    Scandaloso è il fatto che AN, proprio ieri sera, abbia chiuso - insieme al gruppo De Biasio - l'accordo politico con il delegato del PD Zacchia (tanto criticato ed osteggiato in ogni occasione), ottenendo ingressi in lista con propri uomini di fiducia (giusto per non fare figuracce con i vertici nazionali del partito, in vista della creazione del PDL).
    L'unico giovane che può rappresentare davvero un'alternativa non è certo Lombardi (giovane solo anagraficamente ma vetusto politicamente parlando) bensì Antonello, l'unico a non cedere alle tentazioni del Messia e a dichiarare, nell'ultimo comunicato stampo, che non avrebbe mai fatto accordi con Zacchia e soci.
    Scandaloso sarebbe vedere di nuovo tra i candidati di giugno l'ex sindaco e gli ex assessori, dopo che hanno sfasciato un intero paese, diffondendo solo odio e divisioni (oggi raccolgono i frutti di quanto seminato).
    Al di là di tutto c'è da dire che finalmente vivremo tutti più tranquilli da qui a giugno; ed il giovane Lombardi farebbe bene a scegliersi altri alleati se vuole parlare di coerenza e di trasparenza senza farsi ridere dietro.

    N.B.: scaramanticamente suggerisco a chiunque di non mettere in lista l'ex assessore ai lavori pubblici. Ogni volta che c'è lui di mezzo la legislatura si interrompe bruscamente.

    RispondiElimina
  180. A questo punto dio c'è la mandi buona.
    Ma secondo voi nel caso vincesse le elezioni il krikk nn credete che verranno trattati allo stesso modo?????
    le denunce sarebbero all'ordine nn del giorno ma, dell'ora e conoscendo chi ci governera o meglio regnerà ,li si che ci faremo delle belle risate.NON DIMENTICATE QUALI FURONO I MOTIVI DELLA VITTORIA DI ZACCHIA.
    MA tant'è i caleni vanno daccordo solo con chi gli ceka un okkio.
    Meditate gente Meditate

    RispondiElimina
  181. Passiamo sul nuovo post "Tutti a casa". Inizia a diventare troppo pesante il file.

    RispondiElimina

Posta un commento

Per semplicità abbiamo deciso di lasciare aperto lo spazio per i commenti, senza registrazione preventiva. Ti invitiamo comunque a lasciare un nome o un nickname, cosicché sia agevole seguire le conversazioni.

Post popolari in questo blog

I TANTI PLUTARCO DI CASA NOSTRA

LA CURA

Buona strada, Ernesto, e che la terra ti sia lieve.