QUEL PASTICCIACCIO BRUTTO …. DELLE SCUOLE DI CALVI.

Parafrasando il celebre libro di Carlo Emilio Gadda, non può non venire alla luce l’incongruenza della situazione scolastica che si è venuta a creare a Calvi Risorta e che ha obbligato docenti e studenti a rivoluzionare i propri turni di lavoro, impossibilitati alla frequentazione contemporanea dell’edificio scolastico.

Quella dell’edilizia scolastica rimane una problematica endemica sull’intero territorio italiano, né Calvi Risorta costituisce l’eccezione felice.

Resta però un interrogativo: in mancanza di un certificato dei Vigili del Fuoco perché prima tale problema non è stato mai sollevato?

Questo vuol dire che i nostri figli erano consapevolmente messi a rischio di qualcosa?

Appaiono altresì strane altre coincidenze.

Prima di tutte il fatto che ad accorgersi di tutto, o per lo meno a ratificare tutto ciò, a quanto pare sia stato il commissario governativo e non l’ufficio tecnico preposto.

Ovvio che, con i tempi che corrono, il commissario non abbia voluto assumersi responsabilità di sorta, che comunque sue non erano.

Secondo che pur avendo a disposizione una serie di edifici privati cui potersi rivolgere per la risoluzione almeno temporanea del problema si sia deciso di addossare tutti gli enormi fastidi all’utenza, intesa come addetti ai lavori, professori ed alunni.

Leggo sempre volentieri il dibattito acceso sul blog su chi dovrà essere il nuovo sindaco di questa nostra martoriata cittadina.

Continuo a ripetere, però, che in nessun intervento c’è un minimo accenno ad uno straccio di programma, di progetto, di idea, come se la soluzione di tutti i mali sia nel trovare l’individuo da solo capace di risolvere tutto.

E’ una strada senza sbocco, senza futuro, senza soluzioni.

E la scuola, come altri problemi assai gravi del paese, rimarrà uno dei tanti misteri irrisolti, perché bisognosi di programmazione seria e costruttiva e non di proclami fini a se stessi, declamati dai tanti santi, imbonitori e tribuni di turno.

Commenti

  1. "E’ una strada senza sbocco, senza futuro, senza soluzioni."

    Sì, è così. A chi mi domanda "che fare?", rispondo con un'alzata di spalle, e torno a studiare.
    Non ho tesi da proporre,... o non ne vale la pena.

    Tesista di Primavera

    RispondiElimina
  2. La classe politica degli ultimi dieci anni sta rovinando il futuro dei giovani italiani, soprattutto quel farabutto del nano. Il problema è che la gente è cosi ignorante da continuare ancora a votarlo. E per noi sarà la fine (si vedano le elezioni in Sardegna). Il problema si avrà ancor di più quando il nano malefico si candiderà come Presidente della Repubblica (ricordo che si voterà quando il partito di Berlusconi sarà ancora al governo). A quel punto ci ritroveremo con Berlusconi presidente della Repubblica e il governo che approverà una legge sul presidenzialismo. In questo modo tutti i poteri saranno accentrati su di lui, ed ecco il ritorno del fascismo!

    Voi pensate che io stia scherzando? Ancora qualche anno e lo vedrete con i vostri occhi!

    Buona fortuna Calvi, ma soprattutto buona fortuna Italia.

    Giovane incazzato nero.

    RispondiElimina
  3. Caro Massimo, sotto questo articolo nessuno scriverà commenti!

    Perchè la loro unica preoccupazione è "chi deve fare il sindaco di Calvi" e non la risoluzione di determinate problematiche.

    Quindi non stancarti affatto nello scrivere questi articoli.

    Ti basta scrivere caxxate varie su sindaci, leadership, ecc... ecc... e vedrai che tutti scriveranno commenti.

    Perchè il loro unico interesse è arrivare al potere.

    Ti ringrazio per l'attenzione che denoti nei confronti di queste problematiche.

    Ciao

    RispondiElimina
  4. Credo proprio che tu abbia ragione. L'unico interesse di quanti scendono in campo pare essere solo quello di ricoprire il ruolo del protragonista. Il resto non importa...
    E non diciamo che la colpa sia sempre degli altri...
    Ciascuno di noi contribuisce, purtroppo, con il proprio carico...
    E se non ci ravvediamo, povera Calvi!

    RispondiElimina
  5. ist mit der vorhergehenden Mitteilung gar nicht einverstanden viagra f?r die frau bestellen cialis ohne rezept [url=http//t7-isis.org]cialis[/url]

    RispondiElimina
  6. maravillosamente, mucho la informaciГіn Гєtil http://nuevascarreras.com/cialis/ cialis generico colombia Siamo spiacenti, soppresso [url=http://nuevascarreras.com/tag/comprar-cialis/ ]cialis o viagra mejor [/url]

    RispondiElimina

Posta un commento

Per semplicità abbiamo deciso di lasciare aperto lo spazio per i commenti, senza registrazione preventiva. Ti invitiamo comunque a lasciare un nome o un nickname, cosicché sia agevole seguire le conversazioni.

Post popolari in questo blog

I TANTI PLUTARCO DI CASA NOSTRA

LA CURA

Buona strada, Ernesto, e che la terra ti sia lieve.