La pagliuzza e la trave

Una prima osservazione: man mano che ci si avvicina al giorno delle elezioni alcuni interventi sul blog oltre che alle norme della buona educazione stanno dimostrandosi contrari anche a quelle del codice penale.
Vi invito perciò a moderare i termini limitando i commenti alla critica politica e non personale, rammentandovi ancora una volta che in caso di denunce per diffamazione sarà estremamente facile da parte dell’autorità preposta, visti i moderni mezzi di rilevamento e tracciabilità, risalire al nominativo incriminato.
Ciò posto, che dire?
Finalmente ci siamo, la riserva è stata sciolta, i dubbi dissipati e le liste, come ormai noto, sono tre.
In questi giorni ho letto e sentito come la Rai: di tutto, di più.
Politologi dell’ultima ora (ne spuntano a centinaia in ogni tornata elettorale), bacchettatori di professione, moralisti, giustizieri e persino veggenti (che sanno per certo chi voterai!) si sono susseguiti in commenti e discussioni di ogni genere, anche su questo blog purtroppo, attaccando questo o quel candidato, sentenziando verità tali solo per loro, distribuendo e dispensando in ugual misura giudizi e condanne senza appello.
Giovanni Lombardi è stato fortunato ad esserne uscito senza una lapidazione pubblica o una condanna al rogo, altri hanno ricevuto appellativi vari solo per non avere aderito a questa o a quell’altra altra coalizione
Chi si è ritirato dalla competizione è solo perché si è fatto condizionare o persuadere o ha ricevuto minacce e intimidazioni di vario genere e non perché, magari, ha maturato la decisione con saggezza e buonsenso.
C’è ancora gente che va in giro esortando le parentele varie a stringersi intorno al candidato di famiglia e laddove la famiglia si presenta con due o tre esponenti in liste diverse la questione si sposta nel dimostrare chi appartenga di più alla famiglia.
Siamo veramente all’assurdo e abbiamo perso il senso della misura.
In fondo, a ben guardare, si tratta di amministrare un paese di seimila anime e non città come Roma e Milano.
E’ vero che in questo paese ci viviamo e perciò siamo tutti interessati ad una buona amministrazione dello stesso.
Ma ci sono i presupposti per far si che ciò avvenga e in tempi brevi?
Lascio a voi l’ardua sentenza, riportandovi due passi tratti proprio dal blog che ben evidenziano, a mio avviso, lo stato dell’arte.
“ Quando la memoria storica viene così facilmente dissolvendosi, ancor di più occorre impegnarsi, tutti assieme, per indicare con forza alle giovani generazioni i riferimenti solidi del nostro andare, altrimenti appare ineluttabile lo smarrimento lungo il percorso e prossima la rovinosa caduta”
Ed ecco il secondo: “La mia solidarietà va a tutti coloro, che specie negli ultimi interventi, sono stati apertamente additati ed oltraggiati.
Intendo espressamente ricordare che trattasi di persone di integerrima rettitudine morale ed in alcuni casi di miei amici fraterni che non meritano le accuse e peggio le offese del tutto gratuite e non rispondenti al vero che brutalmente e, si badi, del tutto ingiustificatamente ed ignominiosamente sono state loro mosse.
Dico basta a questo modo di agire fatto di parole vuote ed oltraggiose: ciò è vergognoso ed è vergognoso tanto più perché fatto sotto mentite spoglie o addirittura dietro l’anonimato.
Vi esorto, pertanto, per quanto ho di più caro, a non nominare ed offendere quanti (del tutto legittimamente) hanno fatto scelte diverse dalle proprie.
Le scelte non vanno mai condannate e mai derise, a maggior ragione le persone che ne sono gli autori.
Sono stanco di questo vecchio modo di fare politica e sin d’ora, per quanto mi consta, esorto, in particolare, tutti i miei potenziali elettori ed amici, tutti coloro che condividono la scelta che ho fatto ad astenersi “letteralmente” dal macchiarsi di sì incaute, inutili e becere azioni.
Tanto dovevo a me stesso prima ancora che a voi tutti.
Giovanni Pera “

Commenti

  1. Scusandomi per la prolungata assenza dovuta ad impegni organizzativi, approfitto per ringraziare tutti coloro i quali esprimono apprezzamento per la condotta del nostro gruppo, elettori e non.
    Abbiamo rispettato l'impegno preso pubblicamente di presentare alla cittadinanza un'alternativa seria e concreta. Per noi è una prima grande vittoria se confrontata a quanto fatto da altri.
    La nostra campagna elettorale si è aperta ufficialmete ieri sera tra il calore dei numerosi simpatizzanti e sostenitori. Continueremo nei prossimi giorni con una campagna elettorale costruttiva e volta alla "pacificazione" del nostro paese, da troppo tempo oggetto di accanimenti personalistici e pronto per voltare definitivamente pagina verso un futuro prossimo di sviluppo e convivenza civile.
    Sono convinto che ce la faremo grazie al sostegno di tutti coloro che vogliono un paese diverso e migliore. Grazie e a presto. Antonello Bonacci

    RispondiElimina
  2. Mi sa che tiferò per te...

    RispondiElimina
  3. Certo che Antonello e Pera sono davvero forti... voterò per voi!!!

    RispondiElimina
  4. Anche io vi sosterrò, sia per il coraggio che per la voglia che avete (abbiamo) di cambiare qualcosa in questo paese.

    Auguri!

    RispondiElimina
  5. la lista di Antonello è un pò porno
    per questo la voterò!

    RispondiElimina
  6. Vi dico la verità, se non ci fosse stato "Pepp u snell" non avrei votato per Antonello!

    Peppe vicesindaco !!!

    Forza Antonello.

    RispondiElimina
  7. Le foto scattate da De Lucia alla presentazione della lista fatta ieri, visibili sul suo sito, testimoniano eloquentemente perchè non bisogna assolutamente votare Zacchia.
    Non solo per gente come Zacchia (rinviato a giudizio), Damiano, Remo, Ermanno, Cotecchia, Lombardi (non Mimmo che non conta nulla, ma Benedetto che gli è alle spalle); non solo per chi sosta davanti al comitato elettorale (Ciccio the bastard; il zoppariello; gargamella; il Biondo; il figlio del Vescovo di Roma; e via discorrendo); non solo per i lavori appaltati a Setola ed ai fratelli Orsi, o per lo scandalo dei giochini; non solo per le decine di inchieste giudiziarie che gettano più di un'ombra sugli ultimi 5 anni di mala amministrazione; non solo per una commissione d'accesso che ancora deve esprimersi su eventuali infiltrazioni camorristiche; ma anche per quei 50 zingari (e non è un epiteto, ma trattasi proprio di zingari) provenienti da Sparanise, Pietramelara e Riardo che applaudivano ieri il Messia. E tanti altri allegri personaggi salteranno fuori man mano che si accenderà la campagna elettorale.
    Calvi non merita tutto questo; Calvi non merita chi insozza e insozzerà il paese con centinaia di manifesti abusivi; Calvi non merita di assurgere agli onori della cronaca per tutte queste cose schifose, ed i caleni non meritano di essere amministrati da chi perde tempo a scrivere su questi blog (ebbene sì, sei stato sgamato), li considera "carne da macello", che si può comprare o prendere in giro con regalie, promesse di posti di lavoro inesistenti, con un panino ed un guanto o buttando fumo negli occhi cercando di accapararsi meriti non propri e scaricando i propri demeriti sugli altri.
    Calvi deve risorgere, e lo può fare solo con Caparco e con Antonello, che con tutti i loro umani difetti sono lontani mille miglia da tutte queste cose luride e da certi personaggi poco raccomandabili.

    RispondiElimina
  8. forza antonello credici non lasciare spazio a persone che per l'ennesima volta si canditano con la faccia tosta di chi sa di aver reso questo paese famoso per le schifezze che leggiamo tutti i giorno ormai da mesi sul corriere di caserta.
    Non mollare sei gande

    RispondiElimina
  9. per quello delle 21,53
    Spero con tutto il cuore che le persone che votano per Caparco non sono come te, tu sei veramente cattivo e vigliacco
    ALDILA DELLA POLITICA
    VERGOGNATI

    RispondiElimina
  10. PS per quello delle 21,53
    DIMENTICAVO
    CALVI NON MERITA SOPRATUTTO TE

    RispondiElimina
  11. Per l'anonimo delle 10:20
    La verità ti fa male lo so!
    Ti sfido a drimi una sola cosa non vera di quanto riportato nel mio intervento.
    La vergogna dovrebbe provarla chi, imputato per abuso d'ufficio e dopo aver rovinato un paese (cosa che è sotto gli occhi di tutti), ha ancora la faccia tosta di ricandidarsi e di provare a prendere per il culo noi caleni, ed in particolare le famiglie bisognose, con le solite promesse di inesistenti posti di lavoro.
    La presunzione di innocenza vale infatti per un semplice cittadino; ma chi fa politica deve essere al di sopra di ogni sospetto. Per cui si faccia prima processare e poi, se ne esce pulito, può pensare di ricandidarsi.
    Ma questi sembrano essere attaccati alle poltrone con il super attack.
    Piuttosto dì ai tuoi politicanti di riferimento di iniziare a rispettare la legge, anzichè spendere migliaia di euro per affissioni abusive (cioè illegali)che stanno insozzando il paese.
    W Antonello e W Caparco. Chiunque dei due vinca sarà un bene per Calvi Risorta.

    RispondiElimina
  12. Che schifo che stanno facendo con le affissioni abusive certi candidati (vedi Lombardi, Tina, Zacchia e compagnia cantata).
    Gli unici che stanno rispettando le regole del gioco e, soprattuto, LA LEGGE (ignota a quelle persone che ritengono di poter fare tutto con il denaro a loro disposizione), sono Antonio Caparco ed Antonello Bonacci.
    Altri (cioè Zacchia e i suoi) pensano solo ad insozzare il paese che, soltanto a chiacchiere, affermano di voler migliorare dopo averlo gettato nel fango.
    Già questo ci fa capire quali sono le persone che non bisogna assolutamente votare: Zacchia e la sua banda, che si illudono di poter vincere grazie ad una campagna drogata da migliaia di manifesti, promesse di posti di lavoro inesistenti, soldi e brava gente (il comitato degli onesti, ormai ben noto a tutti, ed i zingari dei paesi limitrofi presenti in massa alla inaugurazione della sua lista).
    Pensate che questi signori hano fatto stampare 30.000, dico TRENTAMILA, manifesti solo di lista (esclusi quelli dei singoli candidati), per una superficie equivalente a 4 campi di calcio regolamentare e ad almeno 8.000 euro di spesa!!!
    Complimenti. Per fortuna che la Polizia Municipale ha deciso di utilizzare la linea dura con l'oscuramento (vedi la rimozione delle foto di Lombardi, Fattore, Tina e dei manifesti di Ciccio the bastard) e pesanti sanzioni: si parla di più di 1.000 € per ogni affissione abusiva (cioè per ogni manifesto)e dell'addebito dei relativi costi di rimozione.
    Morale della favola: i manifesti stampati rimarranno tutti sullo stomaco di chi aveva intenzione di insozzare come al solito il paese (a meno che non voglia pagare 30.000.000 di € di sanzione), così come affermò anche Antonello all'indomani della cocente sconfitta di Zacchia alle provinciali del 2005, ad opera di Caparco che lo aveva già maciullato anche nel 2000 e che lo bastona sempre negli scontri diretti, affermando quanto segue in un comunicato stampa: "si è presentato alle elezioni Provinciali con una vera e propria corazzata di attacchini, strombazzatori e postulatoli vari, ha solennemente insudiciato i muri del nostro paesello con migliaia di manifesti, ha messo aperta­mente in gioco la sua credibilità politica e amministrativa pensando che i cittadini caleni lo avessero osannato e ha preso una di quelle sciabolate che non solo dovrebbe aver vanificato per sempre le sue mire di carrie­ra politica, ma che soprattutto ha chiaramente evidenziato che lui e la sua Amministrazione rappresentano a malapena il 20% degli elettori caleni. Questo è il dato di fatto politico. Su que­sto Zacchia dovrebbe fare alme­no una giusta riflessione sulla mancanza di consenso che di fatto delegittima la guida dell'amministrazione civica di Calvi Risorta
    a banda di strombazzatori".
    Comunicato dei Verdi del 18 agosto 2005.

    RispondiElimina
  13. Se guardo la lista di Antonello vedo dei bravi e degli onesti ragazzi, a prescindere dalla loro forza elettorale.
    Se guardo la lista di Caparco vedo gente come Marrocco, Silver, Nicola Cipro, Pino Martucci, Agostino Capuano ed altri ancora che si sono sempre contraddistinti per l'onestà e l'estrema disponibilità nei confronti di tutti, sempre in modo disinteressato ed indipendentemente dalla politica.
    Se guardo la lista di Zacchia, tutto ciò e tutti coloro che vi ruotano intorno mi vengono invece i brividi, e provo una grande paura per il destino infausto che attenderebbe la mia Calvi Risorta se simili individui dovessero vincere: poi, per fortuna, provo un grande sollievo quando penso che siamo nel campo dell'impossibile e della fantapolitica. Ed alora mi consolo pensando che chiunque vinca, tra Caparco ed Antonello, ci sveglieremo finalmente dal sonno della ragione che ci ha avvolto tutti nel 2004 e che ha generato questi mostri.

    RispondiElimina
  14. cari lettori leggendo i vari interventi non posso che gioire. finalmente la maggior parte dei caleni hanno capito chi è giacomo zacchia e chi sono e perchè ci sono alle sue spalle determinati soggetti. la vittoria è prossima e zacchia non sarà il sindaco della nostra bella (adesso distrutta) Calvi. ieri sera il motivatissimo comitato giovanile dei giovani caleni retto dall'attivissimo Alessandro MArtucci ha organizzato una piacevole serata, alla quale erano presenti cittadini caleni, disinteressati e desiderosi di manifestare il loro supporto al futuro sindaco CAparco. Dall'affluenza si è capito chi sarà il futuro sindaco e mentre al comitato dei democratici caleni regnava un clima festoso, a quello di zacchia regnava un clima teso al punto tale che ci sono serviti dei cornetti per cercare, almeno temporaneamente,di tirar su il morale ai soliti, dico soliti, frequentatori.viva calvi risorta
    p.s. la prossima volta per evitare di cestinare cornetti ordinatene giusto una ventina.

    RispondiElimina
  15. FORZA DEMOCRATICI CALENI!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  16. Credo che alla fine anche Antonello riuscirà a superare Zacchia, piazzandosi al secondo posto.

    RispondiElimina
  17. Le uniche armi spuntate rimaste in mano ai giacobini sono le pressioni psicologiche in chiave quasi intimidatoria, le promesse (o meglio le prese per il culo) sui posti di lavoro, "regalie" varie, affissioni abusive e propaganda.
    Anche il rifacimento delle strade, che sta avvenendo alla stregua di tutti i lavori condotti dalla premiata ditta Zacchia/Remo (cioè in modo scandaloso), è diventato uno spot per Antonio Caparco ed Antonello Bonacci.
    Andate a casa: siete carta conosciuta.
    W Caparco, W Bonacci: è da qui che bisogna ripartire.

    RispondiElimina
  18. Stasera alle ore 21:00 apriremo la campagna elettorale con un pubblico comizio in piazza Giovanni III.
    Esporremo il nostro programma e le motivazioni per voltare pagina con la Rinascita Calena.
    Esorto tutti a partecipare alle manifestazioni pubbliche di pensiero, anche coloro che hanno un'idea diversa dalla nostra.
    Solo con la conoscenza e il dialogo possiamo risollevare Calvi.
    Almeno questo è quel che noi proponiamo.
    Antonello

    RispondiElimina
  19. RIDICOLI. Non vi sono altri aggettivi per definire Zacchia ed i suoi candidati.
    Avete visto davanti al comune il camion pubblicitario con la gigantografia dei "Disuniti per distruggere Calvi", scattata in abiti eleganti sulle scale d'ingresso della casa comunale?
    RIDICOLI. Purtroppo per loro, e per fortuna per Calvi Risorta, siamo nell'ambito della serie come eravamo...e come non saremo più.
    Potevano anche aggiungere nella foto Ciccio, Mimì, Gargamella, il Biondo, il figlio del Vescovo di Roma e i 50 zingari della presentazione, magari con un motto del tipo: "noi crediamo in voi".

    RispondiElimina
  20. Complimenti ad Antonello e ai candidati della sua lista. Hanno tenuto davvero un bel comizio, con interventi apprezzabili e pungenti nella giusta misura.
    Credo che alla fine il risultato della lista sarà più lusinghiero del previsto, perchè mi sembra l'unica delle tre compagini in grado di attrarre un buon numero di indecisi: sicuramente straccerà Zacchia; Caparco è invece fuori portata per tutti.
    Il pubblico non era tantissimo, ma la cosa era prevedibile in concomitanza della festa di San Casto. In compenso erano tutti molto attenti ed interessati.
    Una cosa sola non ho capito: perchè Carmelo Bonacci ha criticato aspramente l'amministrazione di cui ha fatto parte, rimanendo però in quella squadra fino all'ultimo minuto, diversamente da quanto hanno fatto altri, ed ora afferma che bisogna andare senza Crick e senza Crock?
    Se appoggia il progetto di una squadra che afferma, senza mezzi termini, che l'amministrazione Zacchia è stata un disastroso fallimento, mi sembra pacifico che pensase lo stesso anche fino al 29 dicembre 2008, in special modo quando ha affermato che lui ha profuso impegno nel suo mandato mentre per gli altri assessori era solo una passerella politica, un gioco di potere e nulla più. Mi sembra tutto molto incoerente. In ogni caso il fatto è passabile: abbiamo assistito a cose ben più criticabili.
    Senza peli sulla lingua Scarano, che ha parlato di mezzi leciti ed illeciti per fare in modo che la loro lista non fose presentata; ha parlato di gente che per sei mesi ha condiviuso con loro un progetto e poi ha preferito la pagnotta (inevitabile il pensiero va al merolone); ha parlato di tappetini elettorali con riferimento ai ridicoli lavori di rifacimento di 10 millimetri di manto stradale che, tra un mese, sarà peggio di prima, come se si fosse ancora agli anni settanta.
    Lo stesso Antonello, pur rimarcando il fatto che Calvi è ferma da 15 anni (normale che, per prendere voti, debba criticvare sia Caparco che Zacchia) ha però posto l'accento sul fatto che negli ultimi 5 anni non è stata garantita nemmeno l'ordinaria amministrazione (acqua, strade, rete idrica, rete fognaria, segnaletica,...). Ha inoltre posto l'accento sulle vergognose promesse di posti di lavoro fatte ad personam, così come già fece Caparco in un recente volantino intitolato "Cercasi disperatamente voto, offresi promesse a buon mercato. Inizia il Festival dei pallonari".
    Mi sembra chiaro, dunque, che la linea di Antonello non sia così arrendevole come si poteva inizialmente pensare, ma punta ad una certa affermazione. Mi sembrea altresì di capire, dagli interventi dei candidati, che se proprio devono perdere preferirebbero arrivare dietro Caparco piuttoisto che dietro Zacchia, bocciato persino dai suoi ex assessori, tanto che ha dovuto fare i patti con il diavolo e mettere su una lista di compari e comparielli.
    Stomachevole l'iniziativa della foto di gruppo sul camion (avrebbero però dovuto utilizzare non un camion pubblicitario ma uno della m......a), così come ogni loro plateale iniziativa, che è poi ciò che maggiormente ha stancato la gente; insistete pure così, sono tutti spot a favore delle altre due liste.
    Auguri Calvi Risorta, W Caparco e W Antonello.

    RispondiElimina
  21. Al compagno Scarano
    La politica si fa tra la gente non nelle SAGRESTIE.
    Ci vediamo in cattrdale ciao

    RispondiElimina
  22. Zacchia ed i suoi fedelissimi hanno ormai perso la testa, e mostrano evidenti segni di nervosismo (in alcui casi addirittura di squilibrio), vedendo prossima la loro definitiva scomparsa dalla scena politica.
    Quidici giorni ancora e Calvi si sbarazzerà di questi politicanti da strapazzo che hanno offeso, per quasi 5 anni, la sua storia ed i suoi abitanti.
    Una campagna drogata con zingari, camion vela, decine di migliaia di manifesti per affisioni abusive, fiumi di denaro investiti e promesse di posti di lavoro che offendono la dignità e l'intelligenza dei caleni, stanno solo accellerando il loro declino.
    Ed ho l'impressione che, scontata la vittoria di Caparco con un plebiscito bulgaro, Antonello possa aggiudicarsi addirittura 4 dei 5 seggi disponibili per l'opposizione.
    Che bello sarebbe non vedere un politico come Ermanno che, nei primi 15 anni di attività ha mostrato tutta la sua inutilità, e nei 5 anni di amministrazione ha mostrato quanto pericolosa possa essere la sua ambiguità, portandoci alla bancarotta e all'aumento spropositato delle tasse.
    Tutti a casa.

    RispondiElimina
  23. Eccoci a commentare il primo comizio, per il quale vanno i ringraziamenti a tutti coloro che hanno preso parte all'organizzazione, candidati e non.
    La grande riuscita in termini di partecipazione e coinvolgimento la dobbiamo soprattutto ai ragazzi che hanno curato la logistica e la propaganda, a testimonianza di un lavoro di squadra fondato sul comune impegno.
    Ringrazio soprattutto chi è sceso in piazza per valutare come esprimere con piena coscienza il proprio voto, ascoltando proposte e programmi e non certo insulti.
    La mia speranza è che siamo stati in grado di tener fede alle aspettative di chi ripone fiducia in noi per una Calvi costruttiva ed onesta, in cui regni la serenità del confronto e la partecipazione.
    L'appuntamento è
    per domenica sera in piazza Garibaldi a Visciano alle 20.00. Prospetteremo i principali obiettivi da raggiungere e i provvedimenti in favore delle "casse" cittadine. Invito tutti a partecipare per maturare una scelta politica sentita. Sono convinto che daremo al paese un'amministrazione vera e nell'interesse di ogni cittadino.
    Antonello

    RispondiElimina
  24. Che vergogna quelle strade che stanno "rifacendo". Si affrettano come pazzi per gettare quanto prima quel mezzo centimetro di asfalto, mentre alcuni tratti rifatti, se li osservate da vicino, presentano già le prime crepe: come tutti i lavori realizzati dal trio d'eccezione Zacchia/Remo/Cappello, a partire dalle strade rurali.
    Attenti a non far circolare troppo quell'altrettanto ridicolo e pesante camion vela, con la foto ricordo dei zacchiani per le strade mal rifatte del paese: qualche spicchio di "pizza" d'asfalto potrebbe saltare in aria!!!
    Domani, al comizio di Caparco, sarà possibile conoscere tutti i retroscena di questo capolavoro zacchiano, e dei gustosi ragguagli tecnici sulla modalità di esecuzione dei lavori da parte dei compaesani di Cappello: ci sarà da divertirsi!
    Forza Caparco e forza Antonello: zacchia si sta scavando la fossa da solo con le sue ridicole manovre.

    RispondiElimina
  25. Che c'è da aspettarsi da uno che fa tazza e cucchiaio col provolone di Sparanise, altro politicante fallito ed incompetente.

    RispondiElimina
  26. Domani sera, in piazza San Nicola, penso che verranno raccontate tante scomode verità, senza peli sulla lingua. Ci sarà da divertirsi.

    RispondiElimina
  27. Il sito di De Lucia ha messo un nuovo sondaggio con i 3 candidati, speriamo che questa volta Zaccheo e company non votino continuamente per falsificare il sondaggio.

    http://calvirisorta.freeforumzone.leonardo.it/discussione.aspx?c=170000&f=170000&idd=8374208

    RispondiElimina
  28. Aspetta e spera. Certi personaggi non sanno nemmeno cosa sia il rispetto delle regole, e trasmettono questi insegnamenti anche ai loro simpatizzanti, o meglio solo certe tipologie di simpatizzanti sono attratte da Zacchia e soci.

    RispondiElimina
  29. Vedrai che da lunedì i computer dell'ASI Caserta e dell'ASL di Teano si infuocheranno per mandare preferenze telematiche a Giacomino. E se le comunità di zingari presenti alla inaugurazione hanno internet, anche loro manderanno preferenze a giacomino. Per fortuna che nessuna di queste persone voterà a Calvi.
    Una domanda per De Lucia: ma non sarebbe possibile, con un geolocalizzatore, individuare la proveninenza del voto e conteggiare solo quelli espressi da postazioni informatiche site in Calvi Risorta?

    RispondiElimina
  30. Rispondo all'amico che mi ha preceduto che putroppo non è possibile bloccare il voto di coloro che votano al di fuori di Calvi Risorta. Nel senso che i numeri IP spesso non sono statici ma dinamici (cambiano di volta in volta) e poi l'argomento è molto più vasto di quello che può sembrare. Purtroppo ciò non è possibile.

    In merito al sondaggio (trovate il link anche al centro della home page del sito www.calvirisorta.com), ho reso "nascosti" i risultati del sondaggio fino al termine della validità dello stesso, ovvero il venerdi prima delle elezioni.

    Il venerdì i risultati saranno resi pubblici (il sistema lo farà in modo automatico, ciò per evitare che se un candidato sia all'ultimo posto provvisorio, il simpatizzante cerchi in qualsiasi modo di votarlo continuamente (anche se non è possibile dalla stessa postazione più di una volta al giorno).

    Garantisco come sempre la massima serietà.

    In bocca al lupo ad Antonello e Antonio per questa nuova tornata elettorale. Spero tanto che con voi si apra una nuova stagione politica.

    Claudio De Lucia
    www.calvirisorta.com

    RispondiElimina
  31. Mi sento in dovere di fare un appunto all'amico Taffuri. La sua pagina web sempre pronta a pubblicare l'azione di contrasto all'amministrazione da parte del gruppo Caparco, non ha finora dato alcuno spazio alla nostra campagna elettorale.
    Non credo debba essere qualcuno di noi a scrivere che abbiamo aperto la campagna elettorale con un affollato comizio e che abbiamo fatto proposte programmatiche e non scenette da avanspettacolo.
    Fiducioso in una pronta azione giornalistica fondata sull'imparzialità, invito tutti a partecipare al comizio di Rinascita Calena che si terrà domani, lunedì 24 maggio, ore 20.30in piazza Garibaldi a Visciano.
    Grazie, Antonello

    RispondiElimina
  32. Complimenti per lo spessore politico e l'alto tasso culturale degli interventi posati, da veri Lord inglesi, di Damiano, Remo, Oreste e Zacchia. Con il comizio di ieri, fatto solo di insulsi e squallidi attacchi personali, conditi con gli applausi di Ciccio ed il comitato dei "bravi", hanno fatto venire il voltastomaco a tutti, persino a quelle poche persone che stavano valutando se votarli o meno, e che questa mattina commentavano con sdegno il teatrino di ieri sera.
    La strepitosa serata da avanspettacolo, offerta per il divertimento del pubblico, si è chiusa con le reciproche accuse tra Zacchia ed alcune persone del pubblico: evidente segno di estremo nervosismo, tipico di chi ha già capito che sulle tre liste in competizione arriverà terzo, e dovrà rinunciare per sempre ai suoi progetti politici.
    Speriamo tutti che continuino su questa falsariga, così Caparco aumenterà sempre più il suo già incolmabile vantaggio, ed Antonello potrà aspirare ad accapararsi tutti i seggi di opposizione.
    Addio giacomino, felice ritorno a Sessa Aurunca.

    RispondiElimina
  33. Stasera da Caparco ci sarà da divertirsi, con una campagna multimediale davvero innovativa.
    Provare per credere.
    In Piazza San Nicola, alle ore 20:00.

    RispondiElimina
  34. giacomino sei alla frutta. che brutta faccia hai in questi giorni.....allora non vuoi proprio mollare, chissà perchè!!!!!!!!
    la gente è stufa di te e dei tuoi adepti. da calvi nessuno ti caccerà ma sono convinto che autonomamente te ne amdrai da calvi giorno 8, dopo aver avuto una sonora, meritata e umiliante batosta. ieri sei stato ridicolo, hai accusato la lista caparco in modo vigliacco. guarda che sei tu che quando vai a casa della gente cerchi di incutere temore, ma sei finito anzitempo. ciao giacomino

    RispondiElimina
  35. Forza Zacchia, altri 15 giorni di pagliacciate e trovate più o meno ridicole ed inutili e, finalmente, te ne andrai per sempre da Calvi Risorta e dintorni, a costo zero per noi tutti! Anzi, a proposito di "Costo Zero", forse è proprio questo il motivo per cui non funziona assolutamente nulla di quel poco o niente che hai messo in piedi negli ultimi disastrosi anni di pseudoamministrazione comunale! Riflettici attentamente e fatti da parte con la dovuta umiltà dopo la batosta elettorale che subirai a breve, altrimenti rischi seriamente di non poterti eventualmente riciclare neanche fra 40 anni!
    Forza Democratici Caleni e Forza Calvi!

    RispondiElimina
  36. Ecco le mie previsioni:
    Democratici Caleni: 2500 voti
    Rinascita Calena: 1700 voti
    Uniti per Calvi: 0 voti

    Penso che alla fine neanche "Ciccio the Bastard", visto e considerato il clima politico imperante da diverso tempo a questa parte, se la sentirà di votare sul serio per il disperato Giacomino!
    Sarà peggio della disfatta di Caporetto!
    Buon rientro a Sessa Aurunca, caro Giacomino! Non è più tempo per te qui a Calvi Risorta, e forse non lo sarà neanche in futuro!
    Forza Colomba e forza Antonello!

    RispondiElimina
  37. lombardi junior ha dichiarato di essere un vero politico di razza, a me sembra che si sia occupato solo ed esclusivamente di accattare manifesti...... se questo significa esperienza allora Michele l'attacchino merita la candidatura alle Europee
    saluti a tutti!!!!!!!

    RispondiElimina
  38. La serata di ieri, in Piazza San Nicola, ha dimostrato chi vincerà queste elezioni con un margine schiacciante. Non c'è proprio storia.
    Caparco 2.800 voti.
    Antonello 1.000 voti.
    zacchia 500 voti.
    Un consiglio per Zacchia: risparmi i 200.000 euro che doveva investire per la campagna elettorale, e si faccia una vacanza di 5 anni lontano da Calvi Risorta.
    P.S.: scandaloso assistere ad "infiltrati" che hanno cercato di scatenare la rissa e rovinare un trionfo annunciato, prendendo a pugni e calci il povero Michelino (Bin Laden). Un pò come Remo che cercava la rissa con Marrocco in pubblico ed in uno degli utlimi consigli comunali della defenestrata disamministrazione zacchia.
    Il nervosismo regna sovrano tra chi si è reso conto di aver già perso.
    A casa questi teppistelli.

    RispondiElimina
  39. Ci spieghi Remino (cioè quella persona la cui presenza è sinonimo di scioglimento anticipato dell'amministrazione) perchè in 5 anni non ha mai lavorato, pur non essendo in aspettativa.

    RispondiElimina
  40. Questo blog non si può più leggere.A parte qualche brillante intervento di Antonello,si ripetono sempre le stesse cose.Si spera che i caleni possano decidere in base agli insulti...ma davvero credete che l'ignoranza regni ancora sovrana?In molti si stanno accorgendo,giorno dopo giorno,che una sola lista sta utilizzando i media non per farsi pubblicità,ma per attaccare ed ingiuriare.Personalmente ero tra gli elettori indecisi,come molte persone che conosco.Ora so con sicurezza che non voterò chi di progetti non ha ancora parlato e sta usando giornali,tv,blog e quant'altro contro l'amministrazione uscente. Bene ha fatto Antonello a ricordare agli pseudo giornalisti che non è stato scritto alcun articolo sul primo comizio che ha tenuto.Una precisazione a Silver: credi che il pessimo titolo dato al comizio di Zacchia scoraggi gli elettori? Non hai fatto altro che stimolare la curiosità della gente a guardarlo!A parte il fatto che un giornalista professionista dovrebbe conoscere l'imparzialità e la par conditio...ma questa è un'altra storia.

    RispondiElimina
  41. par condicio,sorry

    RispondiElimina
  42. Sul sito calvirisorta.com ci sono le foto della presentazioni di tutte le liste tranne di Caparco ... quindi la par condicio lascetela stare

    RispondiElimina
  43. per L'anonimo delle 19,29
    Ma che faccia che hai chiedi al tuo Caparco se ha mai lavorato da quando ha iniziato la vita politica e già che ci sei chiedigli come ha fato a guadagnare tutti qei soldi spesi in case motorini di tutti i tipi,
    la su pensione a calcoli fatti la spende di assicurazione e benzina
    Quindi............

    RispondiElimina
  44. Chiedi al tuo come mai una persona che sta in aspettativa e vive di assessorato alza la casa di un piano e completa tutte le opere esterne che in 15 anni non ha potuto.

    RispondiElimina
  45. che vergogna il comizio elettorale della lista uniti per calvi di ieri sera a zuni!!!! siete ridicoli. non ho sentito un solo candidato parlare di programma....vergognatevi!!!! Damiano, il pappagallo di turno, che offende a destra e a manca; remo che non sa nemmeno cosa dice; ermanno che, nel tentare di dare una lezione di economia ha dimenticato che in 4 anni e mezzo non ha firmato una sola delibera di giunta. ermannino sei insignificante, le tue parole non fanno più breccia...le tue prommesse sono fatte al vento.... non hai più nessun amico tranne il cerchia. eppure avresti è potuto meritare altre sorti se fossi stato veramente il bravo, disponibile e corretto giovinccello così come vuoi far apparire. per finire una considerazione su zacchia che prima istiga i suoi discepoli ai inveire contro Caparco e poi auspica una correttezza politica anche ai suoi avversari. giacomino sei finitooooooooo e la cosa più bella è che ne sei consapevole!!!!!
    mi sarei aspettato un discorso politico, un programma, argomentazioni sulle quali poter discutere... invece si è assistito al solito, squallido e offensivo comizio dei candidati della lista uniti per calvi. l'unica cosa positiva è che grazie al politico mimmo lomabrdi a calvi arriveranno svariati milioni di euro. questa è la più grossa cazzata che potessero dire. non sanno più cosa dire e cercano di arrampicarsi sugli specchi. un plauso doversoso va fatto ad antonello che si sta distinguendo per correttezza, atteggiamento che sarà tenuto anche dalla lista dei democratici caleni. un saluto a tutti con la consapevolezza che sconfiggendo zacchia ritorneremo ai fasti di un tempo. ciaooooo

    RispondiElimina
  46. Forza Antonello...

    Ce la farai !

    Meriti un plauso per la tua correttezza e per la tua serietà!

    Stai acquistando voti giorno dopo giorno...

    RispondiElimina
  47. Per l'anonimo delle 10.23:

    Purtroppo non abbiamo ancora la capacità di sdoppiarci. Quella sera stavamo registrando il comizio di Zacchia (dato che stiamo mettendo tutti i comizi on line).

    Se qualcuno ci può aiutare in queste iniziative, ne saremo felici. Chiunque avesse delle foto, articoli, può mandarli all'indirizzo redazionecalvi@email.it come scritto anche all'interno del nostro sito. Più di questo noi non riusciamo a fare, ma cercheremo di migliorarci con il vostro aiuto.

    Saluti.

    Claudio De Lucia
    www.calvirisorta.com

    RispondiElimina
  48. Per il non tanto anonimo che scrive su questo blog IL VIGILE O CAPO NON LO FARAI MAI E TUO PADRE FARA UN ALTRO COMIZIETTO
    TROVATI UN ALTRO LAVORO
    FORZA ANTONELLO

    RispondiElimina
  49. Forza Zacchia, ancora un pò e dirai addio per sempre ai tuoi vecchi sogni di gloria!
    Riprovaci con più umiltà e con migliori propositi tra una ventina d'anni, che è molto meglio per tutti quanti noi e per te stesso!
    Grandi Silver Mele ed Enzo Scarano, questi si che ci mettono la "FACCIA" nel senso pieno e profondo del termine, altro che figuranti o inguaribili commedianti
    che fanno solo numero e nulla più;
    dalle mie parti tali signori li chiamano sinteticamente "Faccie di Bronzo"!
    Spero che gli elettori tutti comincino a prendere atto e consapevolezza di tutto ciò e traggano le dovute conclusioni del caso!
    Votate con intelligenza e ragionate con la vostra testa!
    Cinque anni sono troppo lunghi per potersi permettere il lusso di sbagliare nuovamente amministrazione comunale!
    Meditate ed imparate dagli errori!
    Forza Calvi!

    RispondiElimina
  50. forza silver!!!!!!

    RispondiElimina
  51. Forza Caparco, ma non voterei mai per Silver!

    Doppiogiochista!

    RispondiElimina
  52. Caparco ha già vinto.
    Zacchia più parla e più perde.
    Ma veramente pensano che i cittadini caleni sono tutti scemi??
    Provo vergogna io per loro

    RispondiElimina
  53. forza democratici caleni, forza antonio caparco, capuano agostino, cipro nicola, de vita Lello, D'Elia Marisa, Marrocco Giovanni, Zona Antonio, VAlle PAsquale, Zitiello Claudio, DE chiara Andrea, MArtucci Pino, Salerno Antonio, Izzo Pietro, Martino Pietro, Silver Mele,

    RispondiElimina
  54. Cari concittadini, sono felice per i molti interventi lusinghieri nei nostri confronti. Faremo di tutto per portare avanti le nostre idee per un'autentica rinascita del nostro paese.
    Continueremo ad esporre progetti e programmi, accogliendo sempre ogni opinione proveniente dal popolo. Speriamo di migliorare e di offrirvi una politica realmente di servizio.

    Domani terremo un comizio
    ALLE 21 IN PIAZZA UMBERTO I A ZUNI.

    Saluti a tutti, Antonello

    RispondiElimina
  55. La folla di ieri sera a Visciano, pari a 5 volte quella che stava da Zacchia nella stessa piazza e a 4 volte quella di Antonello (senza fisarmonica e senza pasta e fagioli), ha chiarito senza alcun dubbio che Caparco sarà sindaco di Calvi con 3.000 voti, Antonello sarà secondo con 800 e Zacchia prenderà 500 voti, cioè solo quelli di alcuni parenti dei suoi candidati.
    Mi sono piaciuti tantissimo anche i toni degli interventi, duri e pungenti, ma sempre nei limiti della decenza, e propositivi, con i candidati che illustravano alcuni dei punti del programma.
    Mica come loro che sputavano e trasudavano veleno da ogni poro?
    Stasera si replica a Petrulo.
    Addio giacomino, buon ritorno a Sessa Aunrunca.
    W Antonio Caparco, W Antonello Bonacci.

    RispondiElimina
  56. Caro Massimo Zona,
    hai visto Remo come ha replicato alla questione polivalente/Iannucci? Vediti il comizio su Cales Channel e poi facci sapere.

    RispondiElimina
  57. Pe quello delle 7,04
    Ma lo sai che potresti dare i numeri perche non vai in TV come quelli del lotto farai carriera
    ma forse sogni visto L'orario dei tuoi commenti.

    RispondiElimina
  58. che pena
    ho visto il comizio ieri sera a Visciano.
    Che pena i candidati Di Caparco gente messa li solo per............ bho mi sa che nn lo hanno capito nemmeno loro.
    hanno diligentemente LETTO (avete notato anche il leggio)
    quello che altri hanno scritto per loro neanche sapendo quello che stavano leggendo.
    Li volevo votare ma mi sa che farò come tanta gente che ieri sera ha abbandonato la piazza dopo che la metà di loro havevano letto il compitino. Era troppo palese la cosa.
    l'unico che veramente ha qualcosa di buono in quella lista e Pino Martucci e veramente in gamba.
    Gli altri andassero a nascondersi .
    Ora capisco perchè nn volevano fare comizi altro che 300000000 voti dopo ieri sera secondo me neanche tra di loro si votano.
    Peccato.
    Come dice Silver L'ignorantita regna fra loro(stessi).

    RispondiElimina
  59. ps mi è scappato una H in più scusate.
    Saper riconoscere gli errori è sintomo di umiltà

    RispondiElimina
  60. NOn solo ti è scappata la "h" ma ti sono scappati anche gli accenti sui verbi, la punteggiatura, ecc. ecc.

    Fai un corso di grammatica prima di scrivere.

    Per il resto, posso solo dire che la serata di ieri è stata straordinaria.

    Complimenti a Caparco.

    RispondiElimina
  61. sai com'è, ho imparato a scrivere e leggere ,dai candidati dei democratici caleni e ho fatto un corso su calvirisortanews.

    RispondiElimina
  62. Caro Zacchia,

    vedo che hai ricominciato a scrivere sul blog dopo il secondo exploit consecutivo di Caparco e dei suoi superlativi Democratici Caleni di ieri sera a Visciano!
    Chi non muore si risente (in tutti i sensi), a quanto pare!
    Sembrava proprio di essere alla Festa Patronale di Maria S. S. Delle Grazie per quanto era stracolma di gente la piazza di Visciano!
    Secondo me non ci hai dormito sopra stanotte, ecco spiegato il motivo dei tanti errori (di grammatica e di contenuto) del tuo pseudointervento di prima!
    La cosa più buffa è che neanche sul blog riesci a parlare minimamente di programmi e di cose serie e costruttive per il paese e per la gente, così come ci hai di fatto abituati nei tuoi comizi sia di quest'anno che del 2004!
    Con la lieve differenza che adesso sono cambiate parecchie cose da allora !
    Ti faccio presente che la gente è ormai arcistufa di tutto ciò e delle "Orecchie da Mercante" che fai sempre tu ed i tuoi "Uniti per Non so che" su questioni giudiziarie ed appalti oltremodo sospetti e sotto inchiesta che hanno ormai fatto il giro del mondo e dell'intero sistema solare!
    Fai una bella requisitoria su questo al prossimo comizio, anzichè sputare fuoco e veleno ed organizzare macchiette e teatrini medioevali disgustosi e del tutto fuori luogo, che ti fanno perdere consensi su consensi minuto per minuto!
    Ormai anche Antonello Bonacci ti sta surclassando in tutto e per tutto, per cui si profila realisticamente un cappotto totale di epiche proporzioni per te e la tua "listarella" il prossimo 6 e 7 giugno !
    Fattene una ragione e medita sulle troppe contraddizioni e sugli infiniti incidenti di percorso in cui sei maldestramente incappato negli ultimi 5 anni a questa parte, e lascia in pace gli elettori! La forza di Caparco sei solo ed esclusivamente tu, caro Zacchia! Ricordatelo sempre questo!

    Il Giustiziere

    P. S.: Caro Zacchia, ti dò un suggerimento per il tuo prossimo comizio!
    Prova a spiegare agli elettori di Caparco e di Antonello, visto che ormai i tuoi si contano sulle dita di una mano, come mai hai sfruttato il sito di "PITONTERI", in località Cerreto, per far fronte alla ormai superata emergenza rifiuti in Campania, se nella scorsa campagna elettorale avevi stracriticato Caparco proprio per tale scellerata scelta, sempre dal tuo punto di vista! Forse non ne potevi più delle lamentazioni della gente a causa della "Monnezzopoli" che si era venuta a creare nella tua amata Calvi, e non sapevi proprio cosa fare se non scimmiottare ancora una volta il leggendario Caparco per cercare di salvare il salvabile!
    Tra l'altro lo avete sfruttato anche male quel sito adoperato originariamente dalla Giunta Caparco, visto il percolato che è fuoriuscito a go go da un certo punto in poi, tanto è vero che si è registrato anche l'intervento dei Noe al riguardo, per la serie "Le inchieste non finiscono mai"!
    Spiegaci dunque questo ulteriore Mistero della ex Amministrazione Zacchia, sempre se ci riesci sul serio a farlo, mistero che si aggiunge ovviamente a tutti quelli che ti ho già citato in passato e su cui hai fatto continuamente "Orecchie da Mercante"!
    Il popolo di Calvi si attende questo ed altri mille chiarimenti da te e dai tuoi candidati, non certo gli insulti e le sceneggate napoletane!
    Medita e comincia a pensare in piccolo d'ora in avanti! La dèbacle è ormai alle porte!
    Sarai seppellito di preferenze!

    RispondiElimina
  63. Concordo al 101% con quanto detto poc'anzi dal Giustiziere!
    Sante parole!
    Anzi, un solo appunto ci tengo a muovere allo stesso Giustiziere: lascia perdere che è meglio, non ne vale neanche la pena di commentare certi interventi sul blog di chi non ha assolutamente più niente da dire e da dare a Calvi ed ai Caleni tutti!
    Facciamo parlare direttamente gli elettori, dopodichè si volterà pagina sul serio e saremo nuovamente un paese invidiato da tutti ed all'avanguardia sotto tanti aspetti diversi!
    Questi signori si cuoceranno con la loro stessa acqua! Roba da non crederci!
    W la Democrazia! W i Democratici Caleni! W Caparco! W Antonello!

    "Comitato mai più Zacchia a Calvi"

    RispondiElimina
  64. Il comizio di ieri dei Democratici Caleni a Visciano si è svolto all'insegna della "Pasta e Consensi", condito con abbondante "Democrazia" realmente partecipativa e propositiva!
    E stasera si replica a Petrulo!
    Tutto il resto è noia, invidia ed esasperazione totale!
    Caro Giacomino, hai chiuso!
    Bon Voyage!
    Salutami Ninuccio Bonacci!
    E al prossimo mandato di comparizione!
    Un grosso in bocca al lupo anche ad Antonello Bonacci ed alla sua "Rinascita Calena"!
    Comunque vada avrai vinto di sicuro più di Zacchia già per il solo fatto di essereci, caro Antonello!

    Il Giustiziere

    RispondiElimina
  65. Caro Massimo Zona,

    hai scelto di esprimerti direttamente dopo le elezioni comunali, oppure sei troppo impegnato attivamente nella campagna elettorale per farti finalmente vivo?
    Illuminaci con qualche tua riflessione al di sopra delle parti e facci un pronostico!
    Altrimenti non lamentarti troppo se la discussione degenera sempre allo stesso modo sul tuo blog!
    Quando c'è da intervenire bisogna farlo senza troppi fronzoli, secondo me! Soprattutto per redarguire i soliti e sfrontati noti, per fortuna prossimi alla capitolazione totale!
    A presto e buona fortuna ad Antonello e Caparco, politici veri e non improvvisati come qualche altro di cui non faccio nomi!

    Francesco Tiratore

    RispondiElimina
  66. Caro Francesco Tiratore, apprezzo i tuoi tentativi di coinvolgermi oltre il mio ruolo di tenitore del Blog, ma ho già più volte ripetuto che non intendo esprimermi in questa sede. Del resto la mia posizione in questa tornata la conoscono in molti, ma essendo personale voglio che tale resti, visto che non sento il bisogno di ufficializzarla. Per quanto riguarda l'osservazione dell'altro amico sulle sortite di Remo Cipro in merito al centro multifunzionale, il giorno dopo, su richiesta dello stesso, ho rilasciato nel merito un intervista a Silver Mele che è padrone di pubblicarla su Cales Channel e che mi ha assicurato che non se ne gioverà in campagna elettorale.
    Ciò a riprova, ancora una volta, della correttezza che impronta la condotta della nostra gloriosa e bella società sportiva.

    RispondiElimina
  67. Nonostante un freddo cane ed un vento di tramontana che spazzava via tutto; nonostante i soliti falliti tentativi di giacomino di attrarre persone con cene e cenette per evitare di farli presenziare ai comizi di Caparco, la Piazza di Petrulo era ieri sera ancora una volta gremita fino all'inverosimile.
    E l'intervento di Caparco, pimpante come un ventenne, ha rappresentato il definitivo K.O. alla già inesistente credibilità di giacomo bugia e della sua armata brancaleone.
    Ricordate tutti la teoria delle "scatole vuote" lasciate da Caparco che, zacchia/remo/fattore/oreste/Ermanno/damiano ed addirittura luca capuano (le lettere minuscole sono d'obbligo) hanno cercato di dimostrare in quel di Petrulo e di Zuni?
    La teoria è stata confutata poichè gli intrepidi rimasti fino alla fine hanno potuto visionare sul telone, una diapositiva scattata il primo gennaio 2003 (piena era Caparco) in cui un "folle" Antonio Parisi (folle la temperatura siberiana dell’acqua) fa una nuotata nella piscina comunale di Calvi Risorta!!!!
    Lodevoli gli interventi competenti e sereni di Pietro Martino, che sta svelando tanti retroscena sui lavori pubblici progettati, finanziati, cantierati ed avviati da Caparco, e proseguiti, purtroppo in malo modo, da zacchia.
    I filmati e gli interventi di Silver Mele sono sempre uno spasso, ed hanno messo la museruola anche a remino sulla polivalente, grazie all'intervista rilasciata da Massimo Zona, di cui è stato riportato oralmente il contenuto. Il dottore Marrocco, con i suoi puntuali interventi, ha messo a tacere ogni illazione del pappagallo di Visciano. Pietro Izzo ci sta raccontando tanti gustosi retroscena dell'accoppiata zacchia/lombardi. Per la condotta di Antonello sono state fatte solo lodi, e mai si è invocato e si invocherà il voto utile nei suoi confronti, come fatto da giacomino e remo: perchè il voto dato ad Antonello è molto più utile per il futuro di Calvi di quello dato a giacomino. E per la prima volta in un comizio qui a Calvi, almeno che io ricordi, si è parlato apertamente di camorra facendo nomi e cognomi.
    Fatto sta che i candidati di giacomino sono tutti a pezzi e con il morale sotto i piedi, perchè si sono resi conto che non c'è proprio storia con Caparco (la folla oltreoceanica di Visciano e quella altrettanto numerosa di ieri a Petrulo, con un tempo inclemente, sono inequivocabili): giacomo bugia aveva fatto loro il lavaggio del cervello con mille fesserie, ma di fronte all’amara realtà sono caduti tutti in depressione. Giacomino prenota le piazze per i comizi e poi non si presenta perché è sicuro che sarà un flop e perché ha forse finito il suo armamentario di bugie; ieri ha addirittura simulato uno stato influenzale e poi era fuori a fare baldorie!
    Oramai la competizione è solo tra Giacomo bugia ed Antonello per chi arriverà secondo e prenderà 3 dei 5 seggi disponibili; ed in questa corsa vedo favoritissimo Antonello, che sarà premiato per la sua coerenza.

    RispondiElimina
  68. Il 24 ed il 25 maggio hanno sancito la fine dell'ingloriosa era Zacchia. Ormai sono senza più parole, i candidati sono depressi e gli ex amministratori stanno raccogliendo i frutti amari di 4 anni e mezzo di assoluto disastro. Gli sono rimasti solo cene, cenette, affissioni abusive, vacue ed irrealizzabili promesse, pressioni psicologiche, il comitato degli onesti, e quattro nenie prezzolate. Un consiglio? Risparmino pure le decine di migliaia di euro che vogliono ancora investire: non serve più a niente. Il popolo vuole liberarsi per sempre di Zacchia e della sua banda di comari e comarielli. Saranno sommersi da uno tsunami di voti (Caparco punta dritto dritto a quota 3.000), ed in un solo colpo ci si libererà per sempre degli incapacissimi (Zacchia, Remo, Damiano, Fattore, Ermanno e Oreste), di colei che credeva di poter diventare la futura sindaca (Tina Izzo) e delle famiglie "nobili" di Calvi(Lombardi e Cotecchia).
    Buon ritorno a Sessa.

    RispondiElimina
  69. Chissà se stasera giacomino riuscirà a tenere uno straccio di comizio, o se sarà nuovamente vittima di qualche "strategico" stato influenzale. A quanto pare i malumori interni alla sua coalizione aumentano sempre più, e gli "Uniti per Calvi" si sono già DISUNITI prima ancora di iniziare. I nuovi candidati non sono più d'accordo con la linea sinora tenuta e vogliono mettere la museruola a Damiano, e zacchia non sa più come comportarsi. Le folle oltreoceaniche ai comizi di Caparco li hanno poi demoralizzati, così come la diffusione delle verità che emergono durante gli stessi (ultima figuraccia, in ordine di tempo, è quella delle scatole vuote).
    Adesso iniziano gli avvicinamenti ai candidati di Caparco, ma si tolgano pure dalla testa che questi si facciano intimidire o allettare da promesse.
    Stasera a Zuni, alle ore 22, i Democratici Caleni terranno un nuovo comizio, e vi saranno due grossissime sorprese, due colpi da K.O...

    RispondiElimina
  70. Ringraziando tutta la cittadinanza per il calore con il quale sta accompagnando al nostra campagna elettorale e ringraziando chi ci ospita in questo blog, colgo occasione per ricordare il calendario.

    Stasera comizio alle ORE 21 IN PIAZZA GIOVANNI XXIII A PETRULO,

    PRESENTEREMO il nostro programma... con una grande novità!

    Vi Aspettiamo intervenite tutti!
    Grazie, Antonello

    RispondiElimina
  71. Il sondaggio di De Lucia è significativo. Su 292 votanti il 71% vuole chiunque tra Antonello e Caparco ma assolutamente non vuole Zacchia. Gli indcisi, perciò, si ripartiranno equamente tra Antonello e Caparco, regalando al primo un exploit impensabile ed al secondo una vittoria schiacciante.
    Ai già "Disuniti e Litigiosi per Calvi" (come dimostra lo sfogo di alcuni candidati che vogliono cucire la bocca a Damiano per tutti i prossimi comizi), invece, restano solo i voti di alcuni parenti dei candidati, per cui c'è il rischio tutt'altro che improbabile che Zacchia non arrivi nemmeno ad 800 voti e sia dunque surclassato finanche da Antonello, che potrebbe prendere 3 se non 4 dei 5 seggi di minoranza, isolando così Zacchia in consiglio comunale.
    Stasera vi sono 3 comizi: Antonello Bonacci a Petrulo, Giacomo Bugia a Visciano e Antonio Caparco a Zuni. Staremo a vedere.

    RispondiElimina
  72. Ancora nn avete capito ki è GIACOMINO??? psicopatico!!!!!! io al suo posto nn mi farei + vedere x calvi, ormai è finito!!!! lui e la sua banda dovrebbero scomparire!!!! Ammiro le xsone ke nn hanno + voluto ricandidarsi...giacomino la gente nn ti voterebbe nemmeno tra 1000anni x come hai ridotto calvi "spazzatura"...speriamo ke riporteranno calvi al livello ke era un tempo!!!! i vekki anni 70/80 nn torneranno +!!!!!!!

    RispondiElimina
  73. Non c'è più limite alla indecenza manifestata dai "Disuniti per distruggere nuovamente Calvi". Dopo le promesse di trasferimenti e posti di lavoro (e non andiamo oltre...); dopo il camion vela irregolare e le affissioni abusive; dopo i tentativi più o meno subdoli di non far presentare la lista ad Antonello; dopo medicinali e regalie varie; dopo caffè e cornetti al bar; dopo i comizi di cattivo gusto ed estremamente offensivi verso gli avversari; dopo le tante bugie dette nei comizi e sulle pagine dei giornali; adesso iniziamo anche con gli sms indesiderati sui telefonini della gente; ed intanto preparano quintali di mozzarella e cornetti da distribuire l'ultimo giorno di campagna elettorale.
    Stamattina la Gazzetta di Caserta ha dedicato una edizione intera agli appalti dati a Setola e non solo dalla Provincia e dal comune di Calvi Risorta, con tutti gli atti trasferiti alla DDA di Napoli. Perciò è meglio che certe persone attendano gli esiti delle indagini prima di parlare di una certificazione che al momento non esiste affatto...
    Per fortuna che sono destinati ad arrivare terzi.
    Sapete perchè non fanno più comizi? Perchè molti nuovi candidati non vogliono più far parlare Damiano, ma Zacchia non può imporglielo altrimenti Damiano ha minacciato di ritirarsi, e quindi simula inesistenti stati influenzali...questi sono gli Uniti per Calvi!!!

    RispondiElimina
  74. Ciao Giacomino!
    Pardon, addio per sempre Giacomino!
    E ricordati di farti processare per abuso d'ufficio, mi raccomando, così arricchirai ulteriormente il tuo esemplare curriculum vitae!

    Un'amica affettuosa

    RispondiElimina
  75. Trovo già altamente significativo il fatto che, sul sito di De Lucia, compaiano programmi e foto dei candidati di Caparco e Bonacci, ma non di Zacchia. Trovo significativo che tutti siano andati ospiti di Babilonia tranne i candidati di Zacchia (a parte Ermanno che lo ha fatto nel periodo delle trattative con Lombardi ed Antonello, durante il quale affermava che Zacchia era il male assoluto per Calvi Risorta).
    Trovo significativo che Zacchia non parli di programma, anche perchè, come ha giustamente affermato Caparco nell'ultimo comizio di Petrulo, dei 23 punti presentati nel 2004 ne sono stati rispettati solo 1,5!
    Questo signore vive solo di propaganda, e crede che investendo soldi a iosa possa ancora aspirare ad una improbabile vittoria: qualcuno parla di un budget di 300.000 euro da investire.
    Per me investire tutti questi soldi nella campagna elettorale, indipendentemente dal fatto che se ne disponga o meno, è immorale oltre che indice di grandi interessi privati da realizzare ad ogni costo.
    Vadano a casa, senza avvelenare oltre la politica e la vita dei caleni.

    RispondiElimina
  76. Io nn capisco come fanno ad ascoltare DAMIANO!!!!! L'ignoranza in xsona...Xkè nn dice dei manifesti ke parlavano di lui e della izzo???? riguardo agli invalidi civili???? dei soldi ke prendevano??? e loro sarebbero le xsone integgerrime, senza makkia, onesti......ritiratevi!!!!

    RispondiElimina
  77. Dov'erano Zacchia e Remino mentre Antonio Caparco e Antonello Bonacci, muniti di pale e picconi, davano una mano ai residenti di Visciano e Petrulo, allagati anche a causa dei lavori male eseguiti (le tanto decantate strade fatte in fretta e furia dalla ditta di Piedimonte Matese)?
    Probabilmente era in giacca e cravatta ad inventarsi chissà quali altre bugie per i comizi di stasera.
    Questa la dice lunga sullo spirito di servizio che anima i Disuniti per distruggere Calvi.
    A casa!!!!!!!!!!!!!!!!
    Non sprechiamo il nostro voto con queste persone: chiunque tra Antonio ed Antonello è cento volte più meritevole di giacomino.

    RispondiElimina
  78. mi si è allagato il giardino e il garage. Prenoto un intervento di SuperCaparco.
    Grazie

    RispondiElimina
  79. czz perchè nn mi avete chiamato
    un intervento di SUPER CAPARCO MI AVREBE FATTO COMODO
    ma nn facciamo ridere i polli
    siete R I D I C O L I

    RispondiElimina
  80. NAPOLI (Reuters) - 30 min. fa

    Il tribunale di Napoli ha emesso 15 ordinanze di custodia cautelare nei confronti di esponenti politici, professori universitari e funzionari della Regione Campania, nell'ambito dell'inchiesta sull'emergenza rifiuti, in particolare riguardo ai collaudi degli impianti Cdr, in grado di produrre ecoballe di combustibile dalla spazzatura.

    Lo riferiscono una nota delle forze dell'ordine e fonti giudiziarie, precisando che -- secondo l'inchiesta condotta dal pm Giuseppe Noviello, Paolo Sirleo e Alessandro Milita -- i collaudatori avrebbero attestato il falso poiché sostenevano la funzionalità degli impianti e quindi la capacità di produrre cdr e fos (frazione organica stabilizzata) a norma.

    Secondo quanto riferito da una fonte giudiziaria, tra i destinatari delle ordinanze ci sono anche l'attuale presidente della Provincia di Benevento, Aniello Cimitile, all'epoca dei fatti contestati docente membro della commissione collaudo, Claudio De Biasio -- ex-subcommissario del sottosegretario Guido Bertolaso, più volte impiegato nel commissariato per i rifiuti e attualmente alla Protezione civile -- Giuseppe Vacca, direttore dei lavori del termovalizzatore di Acerra, in funzione dal 26 marzo scorso, e all'epoca dei fatti direttore dei lavori nei Cdr.

    Le attività dei Crd, dal 2005 fino a circa un anno fa, ha prodotto diversi milioni di ecoballe che restano stoccate in Campania e per le quali ancora non si è trovata una soluzione di smaltimento, poiché non essendo a norma non possono essere bruciate nei termovalorizzatori all'avanguardia.

    Attualmente i cdr continuano a trattare i rifiuti ma in modo diverso da quanto previsto.

    RispondiElimina
  81. e adesso come la mettiamo?????
    cara lista appoggiata da chi è stato appena arrestato???
    e sappimo tutti di che lista stiamo parlando..
    ps come mai nn c'è notizia su calvirisortanews ???

    RispondiElimina
  82. siamo su tutti i tg di oggi
    tg1 tg2 rai 3 rete 4 canale 5 italia uno la 7
    Grazieeeeeeeeeeeeeee
    altro che zacchia
    solo fango sapete buttare
    mai titolo del blog e più adatto
    la pagliuzza e la Trave

    dove siete finiti krikkiani???????

    RispondiElimina
  83. Ecco le mie previsioni elettorali, aggiornate al dopo diluvio di ieri e al dopo ennesimo pseudo-comizio degli "Uniti per non so che" sempre di ieri ai Zuni:

    Rinascita Calena : 1800
    Democratici Caleni: 2700
    Uniti per non so che: -1000

    P. S. : Oggi stavo camminando per strada a Calvi e a momenti mi asfaltavano insieme alla strada, per fare il più in fretta possibile prima di tornarsene a casa giorno 8 corrente mese!
    Pazzesco!
    Questi signori sarebbero capaci di costruire il ponte sullo stretto di Messina nel giro di una settimana pur di poter avere qualche straccio di argomento dai balconi!
    Naturalmente il ponte in questione sarebbe realizzato in "plastilina e compensato", ossia a costo zero per la collettività tutta, salvo poi gli spiacevoli ed inconcepibili inconvenienti di ieri!
    Buona Democrazia e buona Demagogia a tutti, Dottori compresi!

    Un illustre sconosciuto!

    RispondiElimina
  84. Che bello vedere LOMBARDI SENIOR battere le mani a ZACCHIA, ERMANNO, COTECCHIA, DAMIANO, REMO è uno spasso ... è arrivato alla fine della sua carriera politica. SEMPRE E SOLO PER LA SUA PRESUNZIONE.

    RispondiElimina
  85. "e adesso come la mettiamo?????
    cara lista appoggiata da chi è stato appena arrestato???
    e sappimo tutti di che lista stiamo parlando..
    ps come mai nn c'è notizia su calvirisortanews ???"

    Dal sito internet di Vito Taffuri
    www.calirisortanews.it

    MONNEZZOPOLI, 15 ARRESTI: IN MANETTE POLITICI, DOCENTI UNIVERSITARI E FUNZIONARI DELLA REGIONE. ARRESTATI ANIELLO CIMITILE, DI NUOVO DE BIASIO E IL DIRETTORE DEL TERMOVALORIZZATORE DI ACERRA

    Calvi Risorta: Calvi Risorta ancora sui giornali per un fatto negativo. La Guardia di Finanza e la Dia di Napoli hanno eseguendo all’alba numerose ordinanze di custodia cautelare a carico di esponenti politici, professori universitari e funzionari della Regione Campania, nell'ambito dell'indagine condotta dai pm Noviello, Sirleo e Milita sulla gestione dei rifiuti durante la gestione commissariale. Gli arresti sono una quindicina: secondo l'AdnKronos in manette anche il presidente della Provincia di Benevento, Aniello Cimitile, docente universitario, già preside della facoltà di Ingegneria dell'Università del Sannio.

    A finire in menette e poi subito ai domiciliare anche l’architetto; Claudio De Biasio di origini di Calvi Risorta, (già vice di Guido Bertolaso al commissariato, indagato più volte più volte, in varie inchieste sui rifiuti ma, sempre scagionato con formula piena. Sono complessivamente 15 le ordinanze di custodia cautelare, tutte agli arresti domiciliari. L'accusa è di falso. Tra gli arrestati un solo politico, il presidente della Provincia di Benevento, Aniello Cimitile. L'inchiesta riguarda le presunte irregolarità nei collaudi di numerosi impianti cdr in Campania. I destinatari dei provvedimenti della magistratura sono i collaudatori di questi impianti, tra i quali alcuni docenti universitari.

    L'inchiesta ha accertato che le persone arrestate avevano attestato l'idoneità degli impianti quando questi erano già sotto sequestro ed avevano sostenuto la conformità del prodotto del cdr alle specifiche del contratto, che in realtà mancava. Alcuni nomi degli altri arrestati, tutti ai domiciliari: Oreste Greco, professore universitario; Giuseppe Sica, Vincenzo Naso, docente di ingegneria alla Federico II; Giuseppe Vacca, ingegnere, direttore dei lavori per il termovalorizzatore di Acerra; Vittorio Colavita; Alfredo Nappo; Vitale Cardamone, ingegnere; Rita Mastrullo, docente di fisica alla Federico II; Filippo De Rossi, ordinario di fisica; Luigi Travaglione, dell' ufficio tecnico Benevento; Mario Cini e Francesco Scalingia. Nelle prossime ore ci saranno nuovi aggiornamenti.

    Vito Taffuri
    03/06/2009

    Ecco l'articolo che stavi cercando, carissimo supporter del rinviato a giudizio per abuso d'ufficio Egregio Dottor Giacomo Zacchia, nonchè dell'ex galeotto Remo Cipro, anch'esso candidato con la lista dell'Egregio Dottore Zacchia di cui sopra!
    Giusto per la cronaca, ti faccio presente che il Claudio De Biasio che hai tirato in ballo era già stato colpito, non molto tempo fa, da altre misure cautelari connesse sempre alle vicende di Monnezzopoli e dintorni, quindi non mi sembra proprio un grande scoop il tuo!
    Tra l'altro mi pare che un certo Ninuccio Bonacci sia un grandissimo sostenitore della lista "Uniti per Calvi" del Dottor Zacchia, e se non sbaglio è implicato in una miriade di procedimenti penali non certo di poco conto, oltre ad essere già stato agli arresti domiciliari per la notissima vicenda delle giostrine nella villa comunale!
    Quindi mettetevi d'accordo una volta per tutte, altrimenti cadrete sempre in miserevoli e penose contraddizioni in termini!
    Se condannate Claudio De Biasio, vostro supporter nelle elezioni amministrative del 2004, dovete parimenti e giocoforza condannare anche l'ingegnere Ninuccio Bonacci, se possibile a partire dal comizio di stasera e fino alla chiusura della campagna elettorale in corso!

    RispondiElimina
  86. Ah, dimenticavo,

    ovviamente dovete anche autocondannarvi pubblicamente, e mi riferisco a Remo e Zacchia, ma forse vi sto chiedendo troppo!
    Limitatevi esclusivamente al vostro amicone Ninuccio Bonacci,
    altrimenti la gente di Calvi si va a giocare i numeri al lotto per direttissima!

    RispondiElimina
  87. Caro candidato Ermanno,

    ritirati in buon ordine, per cortesia!
    Ti fai ridere appresso, credimi!

    Comitato mai più Zacchia a Calvi Risorta

    RispondiElimina
  88. "dove siete finiti krikkiani???????"

    Ci trovi sempre in sede, naturalmente, e come al solito a disposizione di tutti, elettori e non! Da noi le vendette più o meno trasversali proprie di qualche altra compagine pseudopolitica non sono assolutamente di casa!
    Comunque sia bando alle ciance e diamo la parola agli elettori, dopodichè si tireranno le somme del caso e si mediterà sugli eventuali errori commessi, da parte di tutte e tre le liste in lizza, naturalmente!
    Le polemiche di circostanza lasciano solo ed esclusivamente il tempo che trovano, dovresti saperlo questo!

    RispondiElimina
  89. Comunque sia bando alle ciance e diamo la parola agli elettori, dopodichè si tireranno le somme del caso e si mediterà sugli eventuali errori commessi, da parte di tutte e tre le liste in lizza, naturalmente!
    Le polemiche di circostanza lasciano solo ed esclusivamente il tempo che trovano, dovresti saperlo questo!

    QUESTA PARTE DEL TUO DISCORSO MI è PIACIUTA,ma purtroppo nella tua lista mi sa che sei l'unico a pensarla cosi.
    invece ti dirò che finite le elezioni credo che da una parte e dall'altra si darà il via a una miriade di vendette e dispetti e denunce chiunque vincerà, questa e la realtà e la vedo molto brutta.
    Guai AI VINTI.
    nn so chi tu sia ma spero che la pensi veramente come hai scritto.
    ciao

    RispondiElimina
  90. "REMO è uno spasso ... è arrivato alla fine della sua carriera politica. SEMPRE E SOLO PER LA SUA PRESUNZIONE."

    Ma quando mai è iniziata la carriera politica di Remo Cipro?
    Io proprio non me lo ricordo!
    Forse sarà l'ondata di caldo degli ultimi giorni che mi dà alla testa, ma proprio non me lo ricordo!
    Non ricordo neanche il nome ed il cognome dell'ex e mai più sindaco di Calvi Risorta eletto nel giugno del 2004, come se non bastasse!
    Le uniche cose che ricordo fin troppo bene, e come me altri 2999 elettori, sono soltanto le innumerevoli inchieste giudiziarie ancora in corso, la commissione d'accesso prefettizia che ancora deve esprimersi, i branchi di cani randagi per strada, i cumuli di immondizia per strada, l'illuminazione pubblica da ridere, Setola ed i fratelli Orsi, la mancanza cronica di acqua ai Martini di Visciano e sulla Giudea a Petrulo, i tecnici comunali ed il revisore dei conti forestieri, il percolato di Pitonteri, i doppi turni nelle scuole, le strade rurali e non a mo di sottilette kraft, il rinvio a giudizio per abuso d'ufficio dell'ex di cui sopra, la mancata attivazione dello svincolo autostradale nei pressi dell'antica cales, la fuoriuscita dai circuiti culturali dei "Teatri di Pietra", la mancanza di sistemi di sicurezza e di videosorveglianza per strada e nei pressi delle strutture pubbliche del paese, le tasse aumentate in maniera esponenziale, il buco cronico nel bilancio comunale e le fatture inevase a più non posso, le selezioni da ridere in relazione ai progetti del servizio civile, i consigli comunali ridotti a sceneggiate napoletane e completamente svuotati di significato, e chi più ne ha più ne metta!
    Questo ricordo io ed altri 2999 elettori!
    A proposito di "Misteri", mi piacerebbe molto sapere che fine ha fatto quel famoso pranzo con gli anziani che era stato organizzato dall'ex amministrazione degli Uniti per Calvi nel periodo natalizio, e poi rimandato a data da destinare a seguito della caduta anticipata dell'ex amministrazione degli Uniti per Calvi, avvenuta lo scorso 29 dicembre!
    Caro Ermannino, ne sai niente?
    Che fine..........

    Il giustiziere

    RispondiElimina
  91. Oltre alla mancanza cronica di "Sensi Unici", ovviamente!
    Elementare Watson!

    Il giustiziere

    RispondiElimina
  92. Mai più Grappa e Porchette a Calvi Risorta! Al massimo un'aranciata ed una pizza!
    Un saluto a tutti, Dottori compresi!

    Un'amica affettuosa

    RispondiElimina
  93. "QUESTA PARTE DEL TUO DISCORSO MI è PIACIUTA,ma purtroppo nella tua lista mi sa che sei l'unico a pensarla cosi.
    invece ti dirò che finite le elezioni credo che da una parte e dall'altra si darà il via a una miriade di vendette e dispetti e denunce chiunque vincerà, questa e la realtà e la vedo molto brutta.
    Guai AI VINTI.
    nn so chi tu sia ma spero che la pensi veramente come hai scritto."

    Basta guardare i comizi delle tre liste in ballo, mio caro amico, per capire che non ci potrà essere assolutamente spazio per vendette e stupidaggini varie!
    Il buon senso ed il momento storico che viviamo non lo consentono nella maniera più assoluta!
    Ormai solo gli Uniti per Calvi sono rimasti con questa mentalità a dir poco becera ed anacronistica; ecco perchè sono e saranno sempre minoranza nel paese almeno per i prossimi 50 anni!

    RispondiElimina
  94. Il comizio di ieri sera a Zuni ha segnato il de profundis di Zacchia. L'affluenza enorme del pubblico (per la quarta volta di seguito) e la grande partecipazione popolare, sono un segno tangibile della ferma volontà dei caleni di rispedire a casa giacomino. D'altronde solo chi ha le bende sugli occhi non si è accorto che Caparco è sindaco in pectore dall'aprile 2005, dopo che ha maciullato Zacchia alle provinciali; e se questi è riuscito a trascinarsi stancamente per altri 3 anni è stato solo grazie alla Perrotta (a proposito di tradimenti politici).
    Un consiglio ai "Disuniti per distruggere Calvi": evitino di fare altri comizi, perchè più parlano e più perdono voti, e se le cose continuano così, rischiano seriamente di arrivare terzi, superati finanche da Antonello.
    A proposito di Antonello, mi sento di rinnovargli i complimenti per la tenacia dimostrata e per la splendida campagna elettorale che ha condotto.
    Solo adesso, però, dovrebbe accorgersi che, in alleanza con Giovanni Marrocco (non con Lombardi e non con Ermanno) ed il suo gruppo avrebbe potuto anche vincere: quella con Marrocco resta, a mio parere, la sua alleanza naturale per il 2014. Forse avrà questo rammarico già l'8 giugno, quando vedrà i risultati elettorali che lo porteranno vicino se non al di sopra di giacomino, ma comunque molto lontano da Caparco, accorgendosi invece del grande risultato di Marrocco e di quelli che facevano parte del suo gruppo (Silver, Cipro e Martino).

    RispondiElimina
  95. Credo fermamente che la migliore lista sia quella di Antonello Bonacci, "Rinascita Calena", l'unica davvero meritevole e capace di governare la nostra Calvi!

    RispondiElimina
  96. Hai perfettamente ragione!speriamo lo capiscano in moltissimi...Forza Antonello!Forza Rinascita calena!

    RispondiElimina
  97. Questa sera sono stata al comizio della lista Rinascita calena, voterò per loro senza alcun dubbio.

    RispondiElimina
  98. Le idee e i propositi di Rinascita Calena sono buone, ma la squadra non è all'altezza. Con un pò di presunzione in meno da parte dei giovani si poteva davvero vincere e formare un'ottima squadra.

    RispondiElimina
  99. I GIOVANI di rinascita calena non sono presuntuosi, sono i vekki che hanno preferito andare a candidarsi in liste più sicure

    RispondiElimina
  100. Non intendevo i giovani di Rinascita Calena, ma i giovani di Calvi quali Bonacci Antonello, Lombardi Giovanni, Taffuri Massimo, Ermanno. Queste figure già esposte che vogliono sempre primeggiare.

    RispondiElimina
  101. Forza Antonello!Forza Rinascita Calena!non mollate che la vittoria è sempre più vicina.

    RispondiElimina
  102. Antonello è bene che faccia prima la sua buona gavetta come è giusto che sia per chiunque, per quanto mi riguarda, e poi potrà essere maggiormente credibile come candidato a sindaco in un prossimo futuro!
    Anche il buon Antonio Caparco ha dovuto fare la propria di gavetta prima di diventare sindaco a furor di popolo, alla belezza di 44 anni di età però, attenzione, non certo a soli 30 anni!
    Tra l'altro penso proprio che non gli convenga affatto al coraggioso e caparbio Antonello di andare ad amministrare un paese praticamente ridotto ad un cumulo di macerie (amministrative e non ) dopo il proverbiale disastro targato Zacchia; rischierebbe seriamente di bruciarsi prima del tempo ed anche in malo modo, anzi nel peggiore dei modi possibili ed immaginabili!
    Fare il sindaco non è affatto cosa da poco, checchè se ne dica e se ne pensi!
    A diventare impopolari ed invisi ai più ci si mette veramente poco, mio caro Antonello, anche se tu lo sai molto meglio di me questo, essendo un politico giovane ma sicuramente di razza sotto molti aspetti!
    La realtà è troppo complicata ed ingarbugliata per portare avanti e con la dovuta coerenza certe idee e certi ideali teoricamente validi e condivisibili di cui ti fai legittimamente e costantemente promotore nei comizi della "Rinascita Calena", a cominciare ad esempio dal discorso del rappresentante di quartiere e della partecipazione di tutto il popolo alle decisioni amministrative del caso!
    Fantascienza allo stato puro ed all'ennesima potenza, nel momento in cui ti accorgerai che così facendo non prenderesti neanche una sola decisione in 5 anni di amministrazione, al di là dei buoni propositi, dato che non si arriverebbe mai e poi mai al dunque in tal modo, svuotando di fatto il significato stesso della democrazia rappresentativa e della sua figura più importante a livello comunale, ossia quella del sindaco!
    Quello che credo fermamente e convintamente, caro Antonello Bonacci, è che la propaganda elettorale possa e debba fermarsi, prima di diventare un puro e semplice esercizio di stile, oltrechè implausibile sofismo, di fronte al buon senso e ad un tasso minimo di ragionevolezza e di realismo che male non fa di certo, credimi!
    A volte sarebbe decisamente meglio, a mio parere, accendere un pò di più i toni, sempre nel limite della decenza e della costruttività, si intende, anzichè andarsi a complicare la vita a tutti i costi pur di voler appararire in qualche modo e forzatamente diversi e, per certi versi, migliori degli altri pretendenti in campo, propugnando idee troppo sui generis e, mi si consenta il pensiero, un tantino estranee alla politica localmente intesa ma semmai più vicine alla filosofia ed all'educazione civica!
    Detto ciò ritengo sia ormai venuto il momento di congedarmi, almeno per ora, sperando che il futuro possa riservare alla nostra bistrattata Calvi almeno qualche barlume di civiltà ed un briciolo di sano sviluppo socio-economico e culturale, oltre alla garanzia del soddisfacimento dei servizi essenziali alla comunità ed alle persone tutte!
    Tempus omnia revelat!

    Il Re degli anonimi

    RispondiElimina
  103. BOLLETTE PAGATE IN CAMBIO DEL VOTO: E’ SCANDALO

    Calvi Risorta: Domani e dopo domani si vota. E questo è fatto risaputo e legale ma, secondo le voci che corrono in città, ci sono anche altri fatti legati alle elezioni. Fatti, molto meno conosciuti e illegali, come il sistema studiato da qualche candidato per estorcere il voto ai cittadini in questa campagna elettorale amministrativa.
    Infatti, si parla di casi in cui i cittadini sarebbero stati avvicinati e invitati ad esibire le bollette di acqua luce e gas non ancora pagate, e pronte ad essere saldate in cambio del voto, ad alcune famiglie indigenti. Un fatto gravissimo se fosse accertato dai carabinieri della locale stazione agli ordini del Maresciallo dell’Arma Massimo Petrosino, come scambio di voto, e che dimostra i sistemi usati per togliere i voti ad altri candidati nel tentativo di vincere le elezioni.
    Per quanto accade sicuramente stasera nel corso dei comizi qualcuno dal palco denuncerà l’episodio. Ecco il programma dei comizi che chiuderanno la campagna elettorale.

    Se fosse vero quanto denunciato da Vito, la cosa sarebbe di una gravità assoluta.
    Non so chi siano tali candidati nè a quale lista possano appartenere, anche se è abbastanza facile immaginarlo.
    In questa campagna si è dunque ricorso, dalle voci che si sentono in giro, ed anche da qualche testimonianza diretta:
    1) alla donazione di videofonini;
    2) alla donazione di farmaci;
    3) a promesse di posti di lavoro e di trasferimenti;
    4) a colloqui di lavoro;
    5) al pagamento delle bollette di acqua, luce e gas;
    6) all'elargizione di una somma variabile tra i 100 e i 150 euro (per alcune famiglie anche 1.000 euro per tifare nell'intera campagna elettorale);
    7) a donazione di giocattoli per i bambini;
    8) a due camion vela;
    9) a 30.000 maxi manifesti non affissi per i serrati controli attuati dal Comando della Polizia Municipale;
    10) a foto a colori, finanche a mezzo busto, di tanti candidati, consegnati in molteplici copie in tutte le case;
    11) a pressioni sui candidati per non presentarsi con Tizio piuttosto che con Caio;
    12) ad insulti verbali rivolti a candidati e finanche a semplici sostenitori dele liste avversarie (quello di ieri rivolto ad Antonello, da parte di giacomino, è davvero di cattivo gusto: mi aspetto una qualche risposta stasera da parte di Antonello).
    Non male dunque!
    Speriamo soltanto che domani e dopodomani non sostino, davanti ai seggi elettorali, personaggi davvero poco raccomandabili, come successo nel 2004. Occhio a tutti i candidati e i rappresentanti di lista: segnalate ogni movimento ed ogni presenza sospetta ai Carabinieri.

    RispondiElimina
  104. Io non credo che Antonello sia giovane, basta con questo luogo comune. Sicuramente è il più preparato e l'unico presentabile a Calvi per la carica di sindaco.
    Spero che vinca!

    RispondiElimina
  105. Spero che i giovani continuino a credere nei giovani, non posso e non voglio pensare che diventino vecchi prima del tempo. Grande Antonello!

    RispondiElimina
  106. forza giovanni sei la nostra soddisfazione
    ti vogliamo bene

    RispondiElimina
  107. intendo giovanni pera della lista "rinascita calena"
    siamo tutti con voi.
    grande anche enzo scarano

    RispondiElimina
  108. cari concittadini di Calvi Risorta è allettante per me scrivere su questo blog, tra i commenti di molti caleni.. io scrivo da futura elettrice,nel senso che avendo quasi 17 anni non ho l'opportunità di votare, ma ciò non vuol dire che non abbia partecipato attivamente a questa campagna elettorale!al di fuori dei talk show,delle offese arrecate tra i candidati e la sensazione di vomito che mi veniva quando partecipavo ad alcuni comizi,devo dire che le "orazioni",xk è giusto chiamarle così,di Antonello hanno suscitato in me, un certo interesse politico!è l'unica lista in cui io ho visto competenza,partecipazione, ma soprattutto passione politica e non uno schifoso "accapparramento" di potere!!!come molti di voi sperano,anke se poi non lo votano, anke io spero ke vinca Antonello..si avrebbe una vera rinascita, ma non solo, potremmo dare un volto nuovo e soprattutto PULITO al nostro paese!!ke dirvi?? se amate il paese in cui vivete votate Rinascita Calena con candidato a sindaco Antonello Bonacci!!

    RispondiElimina
  109. sono perfettamente d'accordo con l'intervento precedente(quello della quasi diciasettenne).Anche io,un'elettrice calena,spero vivamente che vinca Antonello Bonacci,è l'unico in grado di poter sollevare le sorti del nostro caro paese!

    RispondiElimina
  110. brave brave ragazze crescete bene :-)

    RispondiElimina
  111. votate "Rinascita calena",votate Antonello Bonacci

    RispondiElimina
  112. Causa impegni lavorativi, ho potuto assistere, per la prima volta in questa campagna elettorale, ai comizi di chiusura.

    In me nutrivo qualche speranza, la speranza di poter sentir parlare di progetti, di idee, di politica vera. Non mi sono mosso, dalle 21 alle 24 e, con interesse, ho ascoltato tutti i comizi. Poi ho tirato le somme.

    I comizi dovrebbero nascere per esporre i progetti e per esporre i buoni propositi di una futura compagine di governo locale. Ognuno dovrebbe impegnarsi per portar via qualche voto, per stupire la gente con qualche idea, per essere credibili.

    Invece a Calvi il funzionamento dei comizi è al contrario. Si fanno i comizi per perdere voti!

    E' stato a dir poco vergognoso ascoltare il comizio del dott. Zacchia. Per la prima volta, da quando vivo a Calvi, mi sono vergognato di essere caleno. Se anche lontanamente avevo un piccolo pensiero di poter votare il gruppo "uniti per Calvi", stasera ho sciolto ogni riserva. Non posso votarli.

    Dalla bocca di coloro che hanno preso la parola sono uscite soltanto offese, parolacce, calunnie, gossip spietato... Mi chiedo: è questo il modo di fare politica? E' questo il modo di parlare alla gente? Come si può conquistare il voto di una persona, denigrando ed offendendo un avversario politico?

    Lasciate perdere se è meglio Tizio o è meglio Caio. Lasciamo stare se Caparco è più bravo o è meno bravo di Zacchia. Lasciamo perdere se Antonello è esperto o inesperto. Per un attimo lasciate perdere tutto ciò. Vi chiedo soltanto, secondo voi è questo il modo di fare politica? E' questo il modo di fare una campagna elettorale?

    Io non potevo credere a quanto le mie orecchie stavano ascoltando, non potevo pensare, immaginare, che dalla bocca di un affermato imprenditore come Zacchia, di una persona matura, di un padre di famiglia, potessero uscire cosi tante cattiverie e malvagità. Delusione totale anche Cipro Remo e Martino Oreste. Per non parlare di Damiano Zona che, anche quando non parla, riesce ad essere un bravissimo clown.

    Le poche persone presenti applaudivano. C'era Giuliano Cipro in pole position. Era frenetico, si girava in continuazione, era agitato. Quasi come a voler in continuazione controllare quanta gente ci fosse. Poca. Molto poca.
    Si cercava "costruire" un consenso che non c'era. Si cercava di creare un finto entusiasmo, costruito, artefatto. E così è stato.

    Con ciò non risparmio critiche nemmeno al gruppo di Caparco che, con Silver Mele, è caduto nel ridicolo con quel soprannome "Merdìa". Silver non fai ridere nessuno. La tua è un'offesa così come quelle che Zacchia ti ha mosso. Ti sei messo sul suo stesso livello e sei caduto nella sua trappola.

    Credetemi, amici del blog, in questa campagna elettorale non ho parenti candidati, non ho amici stretti candidati, non ho nessuno a cui "devo" un voto. Parlo, quindi, spassionatamente. Ho cercato di esprimere le mie opinioni senza interessi, nè secondi fini. Ho voluto lanciare uno spunto di riflessione comune, la mia amarezza e il mio rammarico per aver assistito alla peggiore campagna elettorale mai vista negli ultimi decenni.

    Non mi resta che scegliere di votare per la persona che maggiormente ha parlato di progetti condivisibili e che, anche da ciò che mi è stato riferito, nei precedenti comizi non ha nè offeso nè denigrato nessun avversario politico.

    Sceglierò di votare Antonello Bonacci.

    Anonimo di notte.

    RispondiElimina
  113. Non sono un elettore di Antonello, ma ciò non toglie che ha tutta la mia stima ed il mio apprezzamento per la campagna elettorale che ha saputo condurre. Certo, era l'unica strategia di comunicazione che poteva adottare, e ha saputo farlo egregiamente. Ma una cosa è essere un fine oratore, altra cosa è amministrare un comune ridotto ad uno stato pietoso dopo 5 anni di terremoto Zacchia, senza avere alcuna esperienza ma solo buona volontà; e chi ha vissuto da vicino questi 5 anni, e tutto ciò che è gravemente accaduto, non può che rivolgere, a mio parere, un plauso altrettanto forte alla campagna di Caparco; i suoi candidati (denigrati, querelati, intimiditi e minacciati dagli avversari negli ultimi anni e, in maniera pesantissima, in questi comizi elettorali) hanno saputo comunque parlare di programmi, lanciando solo sane e doverose “stoccate" a Zacchia, senza mai richiedere un voto utile che potesse danneggiare Antonello (come hanno invece fatto Zacchia e i suoi), difendendolo anzi nell’ultima serata.
    Per il lettore che ha sentito solo i comizi di ieri sera, ricordo che in questa campagna Zacchia ha offeso pesantemente, anche a livello personale e familiare, i candidati di Caparco e persino i loro sostenitori esterni arrivando per alcuni di loro ad incitare la folla alla loro morte; era ovvio che nell'ultimo comizio di Caparco, quello di Zuni (che nemmeno a me piaciuto tanto), si dovesse inquadrare definitivamente, con significativi aneddoti, il personaggio Zacchia (ancora ingannevole per molti) per evitare che una campagna elettorale drogata da oltre 300.000,00 euro investiti dalla sua compagine (indice forse del desiderio di voler portare a termine interessi privati e non pubblici), potesse dare poi frutti malsani.
    Non credo affatto che Antonello avrebbe potuto tenere un contegno diverso se attaccato, lui i suoi candidati ed i suoi sostenitori, in un modo così bislacco e inqualificabile, in 5 anni e nei comizi finali, beccandosi decine di querele, lettere anonime e minacce di morte solo perchè, forse, si conduceva una legittima attività d'opposizione che ha fatto emergere tutto il marcio che si nascondeva nella casa di vetro.
    Antonello tutto questo non lo ha vissuto sulla propria pelle, né lo ha denunciato insieme ai candidati di Caparco in questi anni, ed era dunque molto più facile per lui tenere un comportamento apparentemente più dignitoso.
    Ma ha già avuto modo di saggiare l’estrema pericolosità del personaggio Zacchia e quello che sarebbe potuto succedergli mettendosi in opposizione a lui per 5 anni, visto che in un solo mese di campagna elettorale anti-Zacchia, ha già avuto l'onore di sentirsi additato come "nipote di un ergastolano"!
    Sul piano pratico, invece, non me la sento affatto di dare il mio voto a ragazzi pur volenterosi ma assolutamente inesperti, che non hanno fatto un minimo di gavetta, ed il cui “senatore” è quel Carmelo Bonacci, ex assessore di Zacchia, volenteroso e motivato per carità, ma fallimentare nel suo ramo d'attività (vedi la mancata attuazione della differenziata, che ha portato una lievitazione dei costi del servizio ed un aumento delle tariffe del 93%, e non del 40% come ha ricordato Cassio Izzo nei suoi comizi), oltre che incapace, nella migliore delle ipotesi, di accorgersi e di reagire a tutte le schifezze che gli succedevano intorno, e per ciò stesso immeritevole di amministrare nuovamente il paese perché non ha saputo tutelarlo.
    La speranza è che Antonello potesse per lo meno arrivare secondo per dar vita ad una opposizione sana e costruttiva, ma le sue colpe non sono poche nella mancata costruzione di un’alternativa politica che fosse credibile sul piano numerico: perché la politica, volente o nolente, si fa con i numeri che Antonello purtroppo non ha, anche perché ha sempre voluto lanciare esclusivamente la sua figura, facendo cadere nel vuoto un possibile accordo con il gruppo di Marrocco che, a mio parere, resta comunque il suo interlocutore naturale per il 2014.

    RispondiElimina
  114. Ad Antonello non manca la competenza per essere un ottimo sindaco e amministratore, ha studiato proprio per questo. Ha le idee chiare, parla di progetti, di partecipazione e di servizio.
    Parole sconosciute ai più.
    Poi la condivisione non significa necessariamente abdicare al ruolo di amministratore, anzi essa è un mezzo per consultare la popolazione sulle decisioni più importanti, che non significa assolutamente lasciare ad altrui le decisioni.
    Non gettiamo fango sulle proposte sane, privilegiando le offese e il fumo.
    E poi, Zacchia che competenza ha avuto in questi anni?
    E ancora, che garanzia di competenza ha Caparco? Io non lo vedo districarsi agevolmente con l'italiano, figuriamoci con il diritto e le normative italiane ed europee... Ma sicuramente ci saranno Minieri, Taffuri e zio prete a spiegargli come fare.
    Allora, cari amici, Antonello è l'unica laternativa credibile a 15 anni di nulla amministrativo. in cosa è cresciuta la nostra comunità? In partecipazione? In iniziative? In benessere diffuso?
    NO
    Solo in panem et circenses e in odio e rivalità.
    Ci vuole una pacificazione sociale, e solo un candidato e una squadra come quella di Antonello la possono garantire.
    Voterò per lui. Per dare forza ad un progetto nuovo, sano e competente.
    Vi invito a farlo.

    RispondiElimina
  115. Da cittadina di Calvi sento di dover fare un doveroso ringraziamento al gruppo Rinascita calena, per la serietà a cui ha riportato il dibattito politico nel nostro paese e per il rispetto che ha avuto nei confronti di noi cittadini. A coloro che dai balconi dicono di amare il popolo di Calvi ma che chiusi nelle stanze, segretamente e con ironia, ritengono che la gente di Calvi non sia in grado di recepire il messaggio politico di Antonello e del suo gruppo, Rinasacita Calena ha dimostrato che il popolo di Calvi è maturo. Il popolo di Calvi non è una massa amorfa a cui bastano le feste e la pasta e fagioli per tenerla legata alla catena. La gente di Calvi non solo ha recepito il messaggio di cambiamento e di impegno profuso dal gruppo di Bonacci, ma sa anche che diversamente dalle altre volte quel messaggio non resterà un comizio dal balcone, ma diverrà impegno concreto e condiviso. Diverrà l'impegno di tutto il paese. L'impegno di tutti per tutti. A chi dice che il gruppo non ha l'esperienza politica adeguata per guidare il paese, vorrei ricordare che chi vanta di averla questa esperienza non mi sembra abbia in 15 anni dimostrato al paese di avere tali capacità. Sicuramente hanno avuto altre capacità... Sicuramente tanta, moltissima scaltrezza. Ma il paese non ha bisogno di politicanti scaltri. Non è di simili esperienze che abbiamo bisogno. Per governare un comune come Calvi, così come dovrebbe succedere in tutti gli altri paesi, occorrono delle conoscenze e delle competenze amministrative che il gruppo Rinascita calena notoriamente possiede. Conoscenze e competenze cui si accompagna un'idea alta della politica come servizio e come condivisione, che non ho riscontrato nelle altre liste. Da madre non posso che essere contenta che finalmente la politica sia tornata ad essere vicina alla gente e perché no, sia tornata ad essere anche un modello per i propri figli. Forza Rinascita calena, Forza Calvi Risorta.

    RispondiElimina
  116. Cara signora Antonietta,
    con tutto il rispetto per Antonello e la sua lista, ma mi sento di ribadire che, al di là di tutto, la politica si fa prima con i numeri - e ciò vale a maggior ragione in un paese di 6.000 anime - altrimenti le belle proposte rimarranno tali per sempre.
    Se in questa competizione non ci fosse stata la lista di Caparco - criticabile come si vuole ma, alla resa dei conti, pur sempre uno dei migliori sindaci dell'intero agro caleno degli ultimi anni - Zacchia avrebbe rivinto tranquillamente, dando vita sicuramente all'epoca più buia della storia calena.
    Antonello ha sì il merito di averci provato, ma ha anche il grosso demerito di aver partecipato in modo preconcetto ed utilitaristico (la sua consacrazione come astro nascente della politica locale) a tutte le riunioni politiche avvenute dal 2006 in avanti, finalizzate a creare un'alternativa numericamente seria.
    Se è pur comprensibile la sua ferma volontà di non cedere il passo a Giovanni Lombardi - anche alla luce di come lo stesso si è poi comportato, cioè in maniera non dissimile dal padre - incomprensibile è invece la sua altrettanto ferma volontà di non cedere neanche al gruppo di Marrocco che, è bene ricordarlo, comprendeva all'epoca tante persone politicamente esperte e sicuramente trasparenti come Marrocco, D'Onofrio, Casto Geremia, Massimo Taffuri, Pietro Martino, Nicola Cipro, Silver Mele e tantissimi sostenitori esterni; un gruppo cioè in grado di esprimere sicuramente 1.000 voti che, unitamente al gruppo di Antonello avrebbe condotto a vittoria certa tenendo fuori dai giochi Zacchia, Lombardi, Cotecchia, Caparco, Ermanno Izzo, Damiano Zona, Antonio Fattore, Oreste Martino, Assunta Izzo e via discorrendo.
    E se questa è la rotta tracciata, può essere sicura del fatto che Antonello non vincerà neanche tra 50 anni. Intanto andrà all'opposizione da solo o, al più, insieme a Carmelo Bonacci, ritrovandosi nuovamente insieme a Zacchia, Ermanno, Lombardi e Tina Izzo a fare opposizione: a che pro?
    Si ritroverà di nuovo candidato alle Provinciali insieme a tanti altri politici caleni, e nessuno di loro verrà eletto: a che pro?

    RispondiElimina
  117. "I Have a dream"... nella storia della politica ci sono termini "derivati" dalla Vita della Chiesa... vedi democrazia (e vai a vedere come i monaci votavano i loro superiori), vedi la parola "consiglio" che non è solo un termine per dire all'altro qualcosa (anche questo!) ma soprattutto è il dono dello Spirito Santo... quindi consiglio spirituale... consiglio pastorale... e anche consiglio comunale "dove gente" con diverse opzioni progettuali per il b e n e comune dei cittadini... insieme (consiglio) dicono, realizzano... attuano qualcosa di bello... l'augurio che chi vincerà sappia dare a Calvi Risorta- antica Cales - il giusto profilo di vivibilità e di pacificazione sociale Buona strada a chi vincerà... au gu ri! Dio benedica (l'America!... famoso detto) Calvi Risorta. I Care... ciao calvi...

    RispondiElimina
  118. per l'anonimo delle 15 e 23:
    la politica si fa anche con i sogni, non solo con la ragione e i calcoli.
    E i sogni, a volte, si avverano!
    Aiutate il paese a rinascere

    RispondiElimina
  119. Voglio credere in un mondo migliore, in una Calvi migliore, forza Antonello, siamo tutti con te!

    RispondiElimina
  120. I sogni vanno aiutati con i numeri, ed i numeri sono quelli che sono.
    Caparco 2.200 voti
    Zacchia 1.420 voti
    Antonello 680 voti.

    RispondiElimina
  121. Per l'anonimo di notte,

    secondo me sei decisamente imparentato con il compianto Tesista di Primavera; sempre il medesimo stile sciuè sciuè!
    Per fortuna che il grosso degli elettori caleni ha già le idee chiare e nette su tutto e tutti da diverso tempo!
    Altro che comizi!

    RispondiElimina
  122. "Voglio credere in un mondo migliore, in una Calvi migliore, forza Antonello, siamo tutti con te!"

    Anche io voglio credere in un mondo migliore e in una Calvi migliore!
    Forza Antonio Caparco, siamo tutti con te!
    Potenza della Democrazia!

    RispondiElimina
  123. Credo che Caparco farà il pieno di voti a Visciano e ai Zuni, mentre Antonello primeggerà in modo particolare a Petrulo!
    Zacchia, invece, prenderà molti voti soprattutto a Sparanise, Camigliano, Piedimonte, Aversa e Caserta!

    RispondiElimina
  124. per tutti coloro cge credono e sperano che vinca Caparco:la nostra pietosa condizione dipenda proprio dai suoi 12 anni di mandato!!!solo una persone preparata ed "esperta" in campo politico può risollevare le nostre sorti:"Antonello Bonacci"sei la nostra forza e noi la tua.

    RispondiElimina
  125. Caparco vincerebbe le elezioni anche se non prendesse un solo voto a Petrulo.
    A Visciano primeggerà in maniera schiacciante (1.200 voti secondo le previsioni) e Zuni è sempre stata una sua roccaforte (attesi altri 600 voti).
    Antonello, se non supera almeno i 750/800 voti, rischia di essere eletto da solo.
    Zacchia prende o 3 o 4 seggi a seconda della performance delel latre due liste; in ogni caso si registrano offerte "last minute" da parte della solita lista.

    RispondiElimina
  126. Quando si dice che Antonello ha studiato per essere sindaco ed ammnistratore, mi viene un pò da ridere e mi fa pensare ad Antonello per quello che realmente è oggi: il tipico leader di sinistra, cioè uno che vuol fare della politica la propria professione.
    Il consiglio che gli voglio dare - e deve credermi quando gli dico che è un pò il pensiero comune del popolo e, quindi, il maggiore ostacolo verso la sua aspirazione alla carica di sindaco - è quello di realizzarsi prima di tutto nella vita lavorativa, e poi di mettere le sue esperienze al servizio della cittadinanza attraverso la politica.
    E' per questo che l'alternativa politica offerta, ad esempio, da un Giovanni Lombardi candidato a sindaco sarebbe stata sicuramente più appetibile di quella che può oggi offrire Antonello, anche se devo riconoscere che Giovanni non ha sicuramente il carisma e le capacità politiche mostrate da Antonello, almeno finchè continuerà ad essere politicamente legato al padre.
    Le potenzialità ci sono tutte, ma il cammino da intraprendere, più che lungo, caro Antonello, è differente.
    Ed il consiglio che posso darti è sì quello di cercare di tenere in vita il tuo progetto, ma di darvi forza anche con altre alleanze, anche se questo dovesse portare ad una tua rinuncia verso la massima carica: questo sempre che il tuo interesse sia la realizzazione di un progetto e non l'egoistica affermazione di una individualità. Altrimenti il tuo destino è quello di fare opposizione a vita.

    RispondiElimina
  127. non concordo con l'anonimo delle ore 20.00 che afferma che la nostra condizione dipende dalla gestione Caparco. mi costringi ad affermare che non capisci nulla.come puoi dire una cosa del genere. nel periodo 1995-1999 Caparco ha portato Calvi ad essere il fiore all'occhiello, eravamo indiviati da tutti. evidentemente ricordi male o preferisci ripetere come un pappagallo ciò che ti viene detto.staremo a vedere. ciao a tutti

    RispondiElimina
  128. Antonello Bonacci è una persona meritevole e degna di essere il futuro sindaco di Calvi. Le competenze che ha lui gli altri se le sognano... quelli che parlano contro di lui lo fanno solo ed unicamente per invidia. Antonello vai che puoi farcela.

    RispondiElimina
  129. Se il popolo di Calvi si sveglierà dal torpore sceglierà Antonello Bonacci, io sono fiduciosa nella gente...spero di non rimanere delusa. Forza Antonello!Forza Rinascita calena!

    RispondiElimina
  130. I Care: tre brevi riflessioni. 1.Fu Don Milani ad adottare il motto "I care", letteralmente "m'importa, ho a cuore" (in dichiarata contrapposizione al "Me ne frego" fascista), motto che sarà in seguito fatto proprio da numerose organizzazioni religiose e politiche. Questa frase scritta su un cartello all'ingresso riassumeva le finalità educative di una scuola orientata alla presa di coscienza civile e sociale.
    2. Carissimi amici caleni ho da dare un suggerimento, se si può fare, il prossimo sindaco insieme agli altri eletti (sarebbe bello vederli) vivano una forte esperienza di una settimana (minimo) di esercizi spirituali... così animeranno meglio la ns cittadina che ha anche una forte e pregnante storia religiosa ... tutto il rispetto per il laicismo politico caleno. 3. Per i GIOVANI Buona strada... (portiamo lo scautismo a Calvi Risorta!)... perchè Calvi Risorta ritorni ad essere un FARO di socialità e di legalità nell'agro caleno... al di là di ogni appartenza sociale, politica e o religiosa... ciao padre michele varone

    RispondiElimina
  131. ormai siamo all'ultimo giorno delle elezioni,ma mi rendo sempre più conto che la gente continua a dormire,continua a vivere nelle favole... dopo 15 anni di amministrazione da parte delle due liste candidate,dopo tutto quello ke è successo nell'ultimo periodo,continuate a dire ke i due ex sindaci hanno le carte in regola x amministrare Calvi..da qnt letto in questi commenti, mi pare di capire (non per tutti), che i cittadini di Calvi non vogliono un sindaco,vogliono solo divertirsi..ma sapete qual'è il brutto?? una cosa ke sta succedendo anke in Italia, i personaggi politici annebbiano il popolo con il divertimento, perchè loro vogliono esclusivamente comandare! questa cari miei, non può chiamarsi DEMOCRAZIA,non potete tralasciare degli ideali,non potete tralasciare la politica x il divertimento..io personalmente so che vuol dire divertirsi e naturalmente anche quello serve,ma un paese non può essere amministrato ballando e cantando,dov'è la politica?? dove sn le proposte?? un sindaco ad un comizio deve mostrarsi una persona seria,non deve mettere musica da discoteca dei campioni d'Italia,non possono parlare di quello ke hanno fatto in anni addietro.. cittadini rendiamoci conto,dove sono le proposte??posso solo dire ke siete ridicoli!! l'unica persona ke ha le carte in regola, le competenze giuste, le qualità per essere in grado di mandar avanti un paese bello come il nostro è Antonello Bonacci!! personalmente mi sento arrabbiata cn il popolo di Calvi che seguono come tanti deficienti le altre due liste..e poi ho notato una cosa..il calore e l'affetto che lasciano emergere le speranze e gli ideali dellla gente si vedono solo tra il publico partecipante ai comizi di Antonello..agl'altri comizi l'atmosfera è fredda e tesa!! Antonello noi contiamo su di te per il nostro futuro, e in modo particolare per il futuro di tnt ragazzini come me!!e voi caleni, anke se forse è trp tardi, qnd siete nella cabina da soli, provate a far votare le vostre coscienze!!! un saluto...
    xdxd

    RispondiElimina
  132. "Antonello Bonacci è una persona meritevole e degna di essere il futuro sindaco di Calvi. Le competenze che ha lui gli altri se le sognano... quelli che parlano contro di lui lo fanno solo ed unicamente per invidia. Antonello vai che puoi farcela."

    La campagna elettorale è ormai finita, se ancora non te ne sei accorta!
    Solo il popolo sovrano potrà decidere chi sia il più meritevole dei tre pretendenti alla carica di sindaco di Calvi!
    La tua resta solo una opinione personale e basta, opinione che può essere condivisa o meno dagli altri elettori!
    Io ad esempio ho una visione delle cose nettamente diversa dalla tua, anche se non sento assolutamente l'esigenza di renderla pubblica in qualche modo, come può essere il qui presente blog!
    Arrivederci!

    RispondiElimina
  133. "l'unica persona ke ha le carte in regola, le competenze giuste, le qualità per essere in grado di mandar avanti un paese bello come il nostro è Antonello Bonacci!!"

    Bisogna prima farsi le ossa, caro amico! La politica non è un settore di operatività diverso dagli altri, quindi è a dir poco "sacrosanto" che un giovane cerchi prima di entrare nella logica dei meccanismi e degli ingranaggi che regolano la cosa pubblica dal punto di vista operativo, non solo ideologico, e solo dopo si può cominciare a parlare compiutamente e realisticamente di paroloni del tipo "sindaco", "vicesindaco" e quant'altro! Questo a proposito di "SERIETA'", ovviamente!
    Sempre in tema di serietà, poi, credo che la si debba dimostrare soprattutto allorquando si va ad amministrare, visto e considerato che tutti i tipi di comizi lasciano comunque ed inevitabilmente solo il tempo che trovano, e nulla più!
    Sui comizi di Zacchia, invece, concordo pienamente con quanto sostieni!
    Il livello complessivo è di tipo "Agricolo-Pastorizio"!

    RispondiElimina
  134. All'ultimo anonimo: basta con le tue stupidaggini: "Giovani"; "Farsi le ossa"? Ma cosa significa. Sebbene, lo ammetto, il paragone può sembrare alquanto altisonante, ti ricordo che Einstein aveva 26 anni quando pubblicò e divulgò la teoria della relatività. Obama è diventato presidente degli U.S.A. all'età di 46 anni. Mozart scrisse Le nozze di Figaro a 25 anni. Alessandro non aveva ancora 33 anni quando conquistò l'intero mondo in allora conosciuto.
    Sono stanco di leggere le tue stronzate. Un giornalista inglese qualche giorno fa ebbe modo di scrivere in un suo articolo apparso sul Thimes che solo in Italia è possibile leggere di frasi del tipo "giovane regista italiano di 40 anni" ovvero "giovane scrittore di 45 anni", giacché in qualsiasi altra parte del mondo a 40 anni si è vecchi! Svegliati "farsi le ossa". Invero, questa tua affermazione nasconde solo la grande paura di essere travolti dal nuovo. Continua pure a credere con T. di Lampedusa che "perché tutto rimanga come è, bisogna che tutto cambi" e continua a ragionare da barone napoletano dell'800. Tu e tutti coloro che ragionano come te sarete travolti come una tempesta in pieno mare: Rinascita calena sarà tempesta ed assalto!!!

    RispondiElimina
  135. un'ultima considerazione e poi ti lascio alle tue deliranti farneticazioni: ma ha mai ascoltato i comizi della lista Rinascita Calena. Quanto tu affermi circa il valore delle parole e la loro possibilità di poter cambiare lo stato delle cose è stato ampiamente trattato proprio durante i comizi di Rinascita Calena.
    Ti consiglio vivamene di andarli ad ascoltare su calvirisorta.com.
    Basta non posso dedicare altro spazio a te e alle tue stronzate non ce la faccio più a leggere le tue apostasie mi viene il vomito.

    RispondiElimina
  136. Caparco è ormai sindaco di Calvi Risorta, e lo era già in pectore nell'aprile del 2005, quando ha stracciato Zacchia alle provinciali: solo i sognatori non se ne erano accorti.
    Chi voleva un sindaco diverso da Caparco, avrebbe dovuto pensarci mille volte quando ha detto no ad un accordo con il gruppo di Marrocco (si rileggano le stronzate che hanno scritto su questo blog coloro che affermavano che Marrocco aveva 20 voti: sarà il primo degli eletti tra tutte e tre le liste). Se Antonello avesse ceduto il passo a Marrocco sindaco (che con il suo gruppo poteva contare 1.000 voti, e comprendeva consiglieri e persone esperte), la vittoria sarebbe stata sicura, senza i vari Lombardi, Ermanno, Pierp Salerno e compagnia cantata.
    Perchè la politica è si progettare il futuro secondo una certa visione della società, ma occorrono i numeri per realizzare le buone idee, ed i numeri Antonello non li ha e non li avrà mai senza certi accordi.
    Lo stesso Obama, che vi piace portare a paragone, non avrebbe mai vinto senza le lobby alle spalle ma soltanto con la forza delle proprie idee.
    Tenetelo in conto per il 2014: avete 5 anni per rifletterci. Nel frattempo Antonello si farà le ossa dai banchi dell'opposizione, come hanno fatto tutti.
    Un appello ad Antonello: il tuo alleato naturale resta Marrocco. Pensaci bene invece di rivolgerti a Lombardi ed Ermanno.

    RispondiElimina
  137. Auguri Antonio Caparco!!!!!!!

    RispondiElimina
  138. auguri ad antonio Caparco,ma i più sinceri vanno ad Antonello,che con forza tenacia e tante ma davvero tante difficoltà è riuscito ad ottenere una bellissima affermazione!!!

    RispondiElimina
  139. Intendo ringraziare tutti coloro che hanno creduto e votato per Rinascita Calena.
    La nostra è stata una sicura affermazione popolare.
    Abbiamo combattuto strenuamente contro colossi e ne siamo usciti indenni, anzi rafforzati nella nostra identità e forza elettorale.
    Sono pienamente convinto che la campagna elettorale di Rinascita Calena sia stata condotta in modo esemplare e che sia stata la più bella risposta ad anni di offese e di insulti gratuiti.
    Altrettanto ritengo che l'amministrazione Caparco non rappresenterà la giusta risposta alle innumerevoli problematiche calene.
    Purtuttuvia, mi inchino alla volontà popolare e saluto con stima il nuovo sindaco.
    Rinascita Calena è all'opposizione ma conta tra cinque anni di essere forza di governo ed io ed i miei amici ci impegniamo sin d'ora a costruire un avvenire diverso e migliore per la nostra bellissima Calvi.
    Un saluto cordiale.
    Giovanni Pera

    RispondiElimina
  140. Intendo ringraziare tutti coloro che hanno creduto e votato per Rinascita Calena.
    La nostra è stata una sicura affermazione popolare.
    Abbiamo combattuto strenuamente contro colossi e ne siamo usciti indenni, anzi rafforzati nella nostra identità e forza elettorale.
    Sono pienamente convinto che la campagna elettorale di Rinascita Calena sia stata condotta in modo esemplare e che sia stata la più bella risposta ad anni di offese e di insulti gratuiti.
    Altrettanto ritengo che l'amministrazione Caparco non rappresenterà la giusta risposta alle innumerevoli problematiche calene.
    Purtuttuvia, mi inchino alla volontà popolare e saluto con stima il nuovo sindaco.
    Rinascita Calena è all'opposizione ma conta tra cinque anni di essere forza di governo ed io ed i miei amici ci impegniamo sin d'ora a costruire un avvenire diverso e migliore per la nostra bellissima Calvi.
    Un saluto cordiale.
    Giovanni Pera

    RispondiElimina
  141. se giocassi a calcio il 25% di come ti esprimi avremmo la squadra del paese in serie A....mitico!!!

    zuxenz

    RispondiElimina
  142. EVVIVA !!!

    A CASA LE ZOCCOLE !!!

    EVVAIIIIIIIIIIIIIIIIIII

    RispondiElimina
  143. e ora via alle vendette
    poveri chi nn li ha votati

    RispondiElimina
  144. Alcuni di loro hanno anche avuto il coraggio di uscire ieri sera !

    Pigliat'v' scuorn...

    Compreso chi stava mangiando il gelato con l'allegra famigliola delusa!

    Nascondetevi e... pigliat'v' scuorn! Avete perso.

    Viva Calvi Libera !

    RispondiElimina
  145. Questa volta hanno vinto i numeri e non possiamo farci nulla,aguri quindi ai vincitori, ma ancora di più ad Antonello Bonacci e alla sua lista, sono riusciti in quello che nessuno avrebbe immaginato...io vi ho votato e sono fiera di averlo fatto! grazie a voi che avete alimentato le nostre speranze, che non saranno mai deluse.

    RispondiElimina
  146. Caro "giovane infuocato",

    Mi sembri proprio Antonello Bonacci in persona a giudicare dallo scibile umano che traspare dalle tue parole!
    Comunque volevo solo dirti che i "giovani" di cui parli si trovano anche in altre liste, non solo in quella di Antonello, è bene sottolinearlo questo!
    Parimenti è bene sottolineare che di programmi e prospettive future si è parlato anche nei comizi dei "Democratici Caleni", non solo in quelli della "Rinascita Calena"; questo sempre a proposito di "Serietà" ed "Obiettività"!
    Parimenti è bene sottolineare che mettere continuamente e superficialmente sullo stesso piano il diavolo e l'acqua santa, come del resto è stato più volte fatto su questo stesso blog da più di un bloggerista, è profondamente sbagliato ed immorale, a proposito di comizi esemplari della "Rinascita Calena" di cui ti vanti con così tanto orgoglio e convinzione!
    Parimenti è bene sottolineare, visto che te ne sei evidentemente dimenticato, che fino a prova contraria viviamo ancora in democrazia, per cui non è detto che si debba avere tutti quanti necessariamente la stessa visione del mondo e delle persone; io stesso, ad esempio, nel 2004 sono rimasto profondamente deluso ed amareggiato all'indomani dell'elezione a sindaco in pompa magna di Giacomo Zacchia, ma non per questo mi sono messo ad offendere e denigrare gli oltre 2500 elettori che lo avevano liberamente e consapevolmente votato in quella tornata, salvo poi pentirsene amaramente dopo soli 10 mesi di mandato, detto per inciso!
    Parimenti è bene sottolineare che ogni tanto, nella vita, è cosa buona e giusta fare un poco di sana e doverosa autocritica e tornare con i piedi per terra, rivedendo magari il proprio modus agendi e cercando di ripartire dai non pochi errori commessi, forse per via della "gioventù"; e questo sempre a proposito del discorso sul "farsi le ossa" a cui ho accennato prima e che continua a restare sicuramente valido ed attuale, almeno per quanto mi riguarda!
    Parimenti è bene sottolineare che, quando si ha a che fare con marpioni ed intrallazzatori di prima categoria ed avidi soltanto di potere ed arroganza, e sai bene a chi mi riferisco, è fondamentale mettere da parte le ideologie e i sogni e badare soprattutto alla sostanza ed alla concretezza; questo a proposito della tua grandissima "IRRESPONSABILITA'" nell'aver sostenuto e votato una lista ampiamente perdente in partenza, nonchè a dir poco arrangiata, come quella della "Rinascita Calena" di Antonello Bonacci, anzichè sposare e fare tua la filosofia del "Voto Utile", mai così importante per Calvi Risorta come in questa tornata elettorale!
    Il consiglio che posso darti è quello di cominciare ad organizzarvi sin da oggi per le prossime elezioni amministrative, ma senza più scialbi preconcetti e paraocchi, altrimenti rischiate fortemente di raggiungere la terza età (35 anni dal tuo personalissimo punto di vista) con ancora e soltanto il classico "Pugno di Mosche" in mano e niente di più!
    Tanto si doveva!

    P. S. : Mi preme sottolineare che le elezioni in questa tornata amministrativa le ha decisamente vinte il popolo, non Caparco o i "Democratici Caleni" che dir si voglia; il popolo è stato letteralmente esemplare e ha dimostrato una saggezza ed una lungimiranza semplicemente encomiabili! E tra l'altro ci ha messo la faccia come e più dei candidati, sia in quanto a partecipazione che in quanto a fermezza nelle scelte e senso della realtà!
    Un giovane come te, purtroppo, non può capirle tanto facilmente queste cose, ma col tempo forse comincerai a renderti conto meglio ed in modo tangibile di quello che ti sto spiegando qua sopra!
    A presto!

    RispondiElimina
  147. Ringrazio tutti, elettori e non, per la bella soddisfazione che ci avete dato nell'aaccompagnare la nostra campagna elettorale e nel condividerne molti principi.
    Da oggi abbiamo l'onore di sedere in Consiglio Comunale con due rappresentanti: il sottoscritto ed un'altra persona molto seria e preparata, Zona Giuseppe. Rappresenteremo non solo il nostro gruppo, ma tutte le istanze della cittadinanza. Crediamo nella politica e il nostro risultato, è un primo passo importante verso un'autentica rinascita per Calvi.
    L'opposizione sarà ferma e propositiva, basata sui programmi e non sulle persone.
    Da oggi ricomincia un cammino che ci porterà ad amministrare secondo i nostri ideali e progetti, di questo ne sono certo.
    Grazie ancora a tutti voi.
    Antonello Bonacci

    RispondiElimina
  148. Parimenti è bene sottolineare ...
    quanto sei presuntuoso!

    RispondiElimina
  149. Il presuntuoso era indirizzato al "parimenti" di prima, non certo ad Antonello.

    RispondiElimina
  150. ma chi è questo Anonimo... perchè non si firma? ciao a tutti padre michele varone...

    RispondiElimina
  151. "Da oggi ricomincia un cammino che ci porterà ad amministrare secondo i nostri ideali e progetti, di questo ne sono certo."

    Anche io ne sono certo!
    Il problema principale è quello di capire "quando" andrai ad amministrare secondo i tuoi alti ideali, visto che di questo passo penso che passeranno diversi decenni prima che ciò di cui parli si possa avverare concretamente!
    Sii umile e un pò meno sognatore in futuro, caro Antonello, altrimenti resterai sempre a bocca asciutta!

    Uno dei 3300 tuoi "non elettori"

    RispondiElimina
  152. "Parimenti è bene sottolineare ...
    quanto sei presuntuoso!"

    Non esagerare troppo con le sciocchezze e le cattiverie gratuite, altrimenti ti metti esattamente sullo stesso piano di Zacchia e soci, da cui dici di distinguerti nettamente e radicalmente!
    Devi convenire che un pochino meno presuntuoso di Antonello Bonacci e dello stesso Zacchia lo sono di certo, a mio modestissimo avviso!
    Mi hai fornito anche un prezioso assist per ricordarti come sia parimenti opportuno sottolineare che, sia a Calvi che altrove, ci sono tante altre persone con i controattributi e preparatissime quanto e più di Antonello Bonacci, ma che non vogliono o non possono scendere in campo; questo a proposito del "Rispetto" che bisogna avere verso gli altri indistintamente, altrimenti si corre il serio rischio di diventare integralisti e massimalisti, oltrechè noiosi e poco credibili!
    Come vedi ti sto fornendo dei "signori" consigli per i prossimi appuntamenti elettorali di cui dovresti (e dovreste tutti voi giovani insieme) cominciare a fare prezioso tesoro, altrimenti sarete sempre e solo dei "numeri 2 o 3", come di fatto siete oggi!
    A presto!

    RispondiElimina
  153. "Questa volta hanno vinto i numeri e non possiamo farci nulla..."

    Anche la prossima volta vinceranno i numeri, ed anche la volta successiva, così come la volta ulteriore, e via dicendo, almeno fino a quando la democrazia resterà quella che è oggi!
    Fatevene una ragione e comportatevi di conseguenza in futuro, altrimenti sarete sempre destinati alla sconfitta, anche se con l'onore delle armi!

    Un giovane tradizionalista

    RispondiElimina
  154. Sono curiosissimo di vedere il Dottor Giacomo Zacchia all'opposizione consiliare; francamente e con tutto il rispetto non ce lo vedo proprio per niente in quel ruolo, è decisamente contro il suo DNA ed il suo altezzoso temperamento!
    Sono sicuro che ne vedremo delle belle in questa legislatura!
    Caro Ermannino, mi spieghi cosa hai concluso tornando a fare opposizione come hai sempre fatto in passato e, per di più, perdendo la bellezza di 269 voti rispetto al 2004? Sei un eterno incompiuto ed un serio caso-studio; non ho parole!
    Come volevasi dimostrare e come in ogni campo,le LEGGENDE VIVENTI non si possono battere!

    Il giustiziere








    Il giustiziere

    RispondiElimina
  155. Per il Giovane Infuocato

    Parimenti è bene sottolineare che fare il sindaco come si conviene, ossia in modo completamente speculare da come lo ha fatto Zacchia negli ultimi scarsi 5 anni a questa parte, non è poi così banale e riduttivo come lo scrivere due righe di commento su di un blog; questo sempre a proposito di presunzione e mancanza di realismo e pragmatismo da parte di qualcuno che tu conosci molto bene!
    A presto!

    RispondiElimina
  156. Sempre per il giovane infuocato

    Parimenti è bene sottolineare che Giacomo Zacchia aveva appena 37 anni quando si lanciò direttamente a sindaco, ossia senza farsi prima le cd. ossa, nel 2004, e vinse le elezioni comunali passate!
    I risultati sono sotto gli occhi di tutti, persino sotto quelli dei sognatori!
    Dattela tu una sveglia, mio caro!
    Se i Caleni fossero stati tutti sognatori come te e come i tuoi egregi amici, a quest'ora la stessa Calvi Risorta sarebbe soltanto un sogno e basta, perchè sarebbe stata letteralmente svenduta al miglior offerente da parte di qualche pescecane di cui non faccio nomi!
    Rifletti molto attentamente su queste cose e responsabilizzati una buona volta, altro che stronzate!

    RispondiElimina
  157. Mi dispiace solo di una cosa che anche oggi ad elezioni concluse, si continui ancora ad usare parole offensive e poche lusinghiere nei confronti degli avversari politici, chiunque essi siano...e credo che a farlo sia sempre il solito anonimo. Caro anonimo, dal momento che hai vinto non perdere tempo a cercare "il pelo nell'uovo" agli altri, ma comincia a pensare a cosa puoi fare di buono per gli altri.

    RispondiElimina
  158. Ma perchè tu veramente credi ancora nella politica, mio caro giovanotto?
    Io credo solo in me stesso (ma non sempre) e in alcuni miti, nazionali e stranieri, dello sport e dello spettacolo!
    Punto!
    Tutto il resto lo vivo per default!
    Ti ripeto che non ho vinto un bel niente, casomai ha vinto il buon senso!
    Ti saluto!

    RispondiElimina
  159. Comunque sia, ad onor del vero sei tu che hai acceso i toni nei miei confronti con il discorso delle stronzate e via di seguito!
    Io cerco solo di ragionare sulle cose e sulle persone!
    Tutto qua!

    RispondiElimina
  160. Comunque sia statv' zitt' tutti quant'...

    Ha vinto Caparco !

    Zacchia torna a Sessa ed il suo zoo nelle gabbie !

    RispondiElimina
  161. Comunque sia statv' zitt' tutti quant'...

    Ha vinto Caparco !

    Zacchia torna a Sessa ed il suo zoo nelle gabbie !

    RispondiElimina

Posta un commento

Per semplicità abbiamo deciso di lasciare aperto lo spazio per i commenti, senza registrazione preventiva. Ti invitiamo comunque a lasciare un nome o un nickname, cosicché sia agevole seguire le conversazioni.

Post popolari in questo blog

I TANTI PLUTARCO DI CASA NOSTRA

LA CURA

Buona strada, Ernesto, e che la terra ti sia lieve.