BELLO LO SCOOP DEL SATELLITARE. PECCATO NON SIA VERO !!

Questa volta lo scoop a tutti i costi non è riuscito al simpatico Vito.
La voglia di colpire in tutte le maniere l'amministrazione comunale gli si è ritorta contro, visto che sembra il solo ad ignorare che l'impianto satellitare installato nel Comune risale al tempo di Caparco.
Non so se l'abbonamento sia o meno in vigore, ma ne dubito molto visto che l'impianto resta localizzato nell'ufficio del sindaco e nessuno dei due ultimi primi cittadini mi sono sembrati molto ferrati in materia.
Nulla di male, per carità.
Ma almeno valga per tutti il vecchio detto: "Date a Cesare..." con quel che segue.

Commenti

  1. Caro dr. Massimo Zona, grazie di cuore per avermi citato sul tuo sito internet è ti rispondo affettuosamente: Sei come la Vetturina della linea ferroviaria Campobasso Vairano Caianiello, sempre in forte ritardo.

    Vito Taffuri

    RispondiElimina
  2. Caro Vito, non sai quanto mi faccia piacere ricordare i tempi in cui quella vetturina, sia pure con tanti ritardi, mi portava a Calvi. Sono passati un bel po' di anni, ma ho ancora il ricordo della gioia che provavo quando il treno arrancava sulla salita del Monte Lungo, troppo ripida per i suoi scarsi mezzi motori. Poi sono tornato a Calvi e francamente non provo più la stessa gioia. Forse perchè sono cambiati i tempi, forse perchè sono cambiato io. Per tornare a noi, ho visto anch'io la nuova antenna. Quello che volevo fare notare è che prima di essa (dal tempo di Caparco)c'era già una parabola, forse mai messa in funzione, però in grado di collegarsi ad internet. La verità è che se uno grida sempre al lupo al lupo finisce per perdere credibilità.
    Mi sembrava un sistema carino per dirtelo.
    Dalla tua risposta simpatica e spiritosa, e che per questo ho molto apprezzato, vedo che la polemica lascia il posto a riflessioni più pacate (e anche più simpatiche), che è un po' il senso di quello che molti tra i frequentatori di questo blog richiedono. Su questo argomento non hai risposto e mi farebbe piacere sapere cosa ne pensi.
    Cordialmente
    Massimo Zona

    RispondiElimina

Posta un commento

Per semplicità abbiamo deciso di lasciare aperto lo spazio per i commenti, senza registrazione preventiva. Ti invitiamo comunque a lasciare un nome o un nickname, cosicché sia agevole seguire le conversazioni.

Post popolari in questo blog

I TANTI PLUTARCO DI CASA NOSTRA

LA CURA

Buona strada, Ernesto, e che la terra ti sia lieve.