BUON NATALE A TUTTI

Ho trascorso la notte di Natale ascoltando la Messa nella Cattedrale di Teano e mi ha colpito sia la figura che il carisma del nuovo Vescovo, Arturo Aiello.
Di lui me ne avevano già parlato tanti giovani entusiasti, che affollano la chiesa durante gli incontri che il Vescovo organizza proprio per loro un venerdì al mese.
Ogni volta, mi dicono, la chiesa è stracolma di gente, segno che i giovani, i nostri giovani, avvertono la forza attrattiva della parola del pastore.
Di più non so dire, perché personalmente non ci sono mai stato.
Finora.
Se qualcuno di voi giovani riterrà di raccontarci questa sua esperienza basterà scriverla al blog.
Oggi è Natale e il mio augurio è che sia veramente il Natale di tutti, una nuova vita che venga a travolgere ognuno di noi, a farci sentire vicino a Dio che si è fatto uomo, come ha detto il Vescovo, spiazzando tutti con questo atto d’amore, unico e rivoluzionario.
Se solo facessimo nostra questa convinzione, non ci sarebbero nella vita di tutti i giorni le diatribe di sempre, la protervia, la prepotenza, l’alterigia, la superbia e soprattutto l’arroganza di considerare se stessi come unici apportatori di verità, in una dicotomia di comportamenti che raggiunge il suo apice nel fare politica.
L’augurio perciò è solo questo: di riuscire ad essere cristiani tutti i giorni dell’anno, felici di esserlo e di testimoniarlo con i fatti.

Commenti

Post popolari in questo blog

I TANTI PLUTARCO DI CASA NOSTRA

LA CURA

Buona strada, Ernesto, e che la terra ti sia lieve.