Denominare un blog Agro Caleno può sembrare strano solo per chi non fa parte dell’Agro, di questa realtà importante, ma enormemente sottovalutata sia a livello regionale, che a quello nazionale.
Da anni non abbiamo un rappresentante politico degno di questo nome che cerchi di difendere l’identità, la peculiarità, la tipicità della nostra zona.
Da anni siamo costretti a sopportare che estranei vengano a mietere nei nostri campi, prelevando solo i frutti che gli stessi producono a livello elettorale.
Il senatore Novi può costituire un esempio emblematico di quanto detto. Lo vediamo solo in occasione dei comizi elettorali, per perderlo di vista subito dopo.
Stranamente, però, è di nuovo in prima fila in tante interrogazioni che pongono interrogativi nei confronti di amministrazioni accusate di infiltrazioni camorristiche.
Azioni meritevoli, beninteso, se valgono a ristabilire certezze e non ad esaltare solo iniziative personali.
Di cose positive, comunque, a favore dell’agro non ne abbiamo viste.
E così il territorio casertano continua a restare ai margini, a favore di una napoletanità di decisioni che certo non tendono a favorirci.
Non sarà sicuramente questo blog a cambiare le cose, ma almeno potete togliervi la soddisfazione di dire le cose che volete.
Benvenuti
Massimo Zona

Commenti

  1. Massimo, che piacere incontrarti telematicamente!!!!!!
    Bentornato, abbiamo bisogno di te, per conoscere, ma anche perchè sai "pungolare"
    Che delusione questa politica calena, dopo tante battaglie dove siamo finiti?
    ci vediamo in questi giorni a Calvi
    con affetto
    Alfonso Leone

    RispondiElimina
  2. Caro Massimo, in bocca al lupo per la tua nuova iniziativa che, come sempre, saprai portare avanti con passione e imparzialità. Spero di poter collaborare con te tramite il mio sito www.calvirisorta.com che, come avrai già notato, si è immediatamente adoperato per inserire un link sul tuo fantastico blog.

    Augurissimi.

    Claudio De Lucia

    RispondiElimina
  3. Cari Alfonso e Claudio, vi ringrazio molto degli auguri e spero di non deludere le vostre aspettative. Non so se questo Blog riuscirà a smuovere qualcosa, ma l'importante è cercare di farlo, tentando di svegliare le coscienze assopite (prima tra tutte, la mia!). Siete due persone che stimo molto, per cui il vostro apprezzamento è particolarmente gradito. In quanto a te, Alfonso, spero di vederti al più presto, anche se, mi duole dirlo, la situazione politica è peggiore, e ben peggiore, di quanto immagini.
    Ma avremo occasione di parlarne.
    Ciao a tutti.
    Massimo

    RispondiElimina
  4. Carissimo Massimo, complimenti!... è un blog che mira al cuore del territorio caleno: senza dubbio il tuo comunicare l'idea di un'agorà (bellissima quella che hanno vissuto i giovani con il Papa a Loreto) cioè una piazza dove si parla, ci si ascolta e si comunica quello che è (ho dovrebbe essere) vero... per il territorio dell'agro caleno avvilito da mediocri scelte!!!... che bello sarebbe avere delle piste ciclabili o pedonali che ci facciano godere le bellezze del nostro territorio... l'antica Cales, il monte maggiore... creando una mentalità nuova dove ognuno senta il bisogno di rispettare il creato Opera di Dio messa a disposizione dell'uomo e non per distruggere (incendi, inquinamento, abbandono di immondizia). Ciao padre michele varone

    RispondiElimina
  5. Massimo sei un fiume in piena...riesci sempre a stupire...e stavolta con questo blog hai fatto proprio centro!!
    Augurissimissimi!!!
    La tua "cantante" preferita

    RispondiElimina
  6. La redazione del giornale on line www.calvirisortanews.it di proprietà di Vito Taffuri, con oltre 300 visitatori giornaliere, invia i più sinceri auguri, per la tua iniziativa perché parliamo di chi ha fatto in passato veramnete giornalismo, anche se fare informazione a Calvi Risorta, caro Massimo e difficile in quando spesso siamo fermati da sistemi camorristici molto vicini alla politica, come e successo al sottoscritto. Nonostante tutto, l’informazione continua, ma soprattutto le verità scomode saranno tirate fuori, e pubblicate, pur di smascherare la cattiva gestione politica. Spero che anche tu potrai rientrare nel nostro progetto che lo abbiamo chiamto "Speranza".

    RispondiElimina
  7. Ciao Massimo, anche io ti faccio i migliori auguri per il tuo blog e spero che denunciando,anche solo verbalmente,i fatti e i misfatti che affliggono calvi si possa riuscire ad ottenere qualche risultato.Sicura che non deluderai ,un affettuoso in bocca al lupo. Antonella

    RispondiElimina

Posta un commento

Per semplicità abbiamo deciso di lasciare aperto lo spazio per i commenti, senza registrazione preventiva. Ti invitiamo comunque a lasciare un nome o un nickname, cosicché sia agevole seguire le conversazioni.

Post popolari in questo blog

I TANTI PLUTARCO DI CASA NOSTRA

Buona strada, Ernesto, e che la terra ti sia lieve.

LA CURA